Geekissimo

Un dominio .es gratis per ogni ragazzo spagnolo

 
Daniele Semeraro ([email protected])
24 dicembre 2007
11 commenti
RedEs

A partire dal 15 gennaio, tutti i ragazzi spagnoli sotto ai trent’anni che ne faranno richiesta potranno avere, gratuitamente, un dominio .es. Avete capito bene: accade in Spagna, dove il Consiglio dei Ministri ha approvato un programma, chiamato “Jóvenes en Red”, giovani in rete appunto, che costerà circa tre milioni di Euro per il 2008, e poi un milione di Euro per gli anni successivi.

Il programma prevede, oltre alla registrazione del dominio, anche un serie di strumenti per creare il proprio sito o il proprio blog per un anno. Quindi pagine Web, album di foto, posta elettronica e anche a disposizione un nuovo social-network. Ovviamente, ogni ragazzo potrà registrare un solo dominio. L’iniziativa fa parte di un programma molto innovativo che tende a dare maggiore impulso, a partire proprio dai minori di trent’anni, alla società dell’informazione.


Il Consiglio dei Ministri spagnolo, inoltre, ha approvato la creazione di un'”Oficina de Seguridad del Internauta”, un ufficio di sicurezza dell’internauta, che gratuitamente darà informazioni e consigli sulla sicurezza in rete e su come comportarsi davanti a determinati pericoli. Credo che l’iniziativa del governo spagnolo sia davvero importante, e sicuramente – a mio parere – riuscirà a far nascere nei più giovani una consapevolezza dell’importanza del Web.

Il dominio gratuito e un social network controllato e creato appositamente sono sicuramente un modo molto intelligente, a mio parere, per insegnare ai ragazzi come utilizzare al meglio la rete e quali sono, invece, i pericoli dai quali è meglio stare lontani. In un articolo del Times di Londra di sabato 22, molto discusso in questi ultimi giorni, si legge che la Spagna ha superato di gran lunga l’Italia in quanto a innovazione ed economia. Mi sa che hanno ragione. Forse lo sconto per acquistare il computer che danno da noi ai liceali non basta più.

Via | El Mundo
Potrebbe interessarti anche
Articoli Correlati
Designmodo, idee e suggerimenti per designer e non

Designmodo, idee e suggerimenti per designer e non

Molte volte capita di dover sviluppare un sito web o magari creare dei biglietti d’auguri o magari creare una applicazione e la maggior parte delle volte, il problema rimane sempre […]

Facebook compra Friendfeed, questa è davvero una notizia bomba

Facebook compra Friendfeed, questa è davvero una notizia bomba

Facebook ne sta facendo di strada, diavolo se è vero. Dopo aver scavalcato MySpace, raggiungendo gongilioni di utenti, ha portato a termine davvero un colpaccio. Si tratta di una notizia […]

Facebook permette nuovamente il cambio di username

Facebook permette nuovamente il cambio di username

La notizia di oggi è davvero molto importante per tutti gli utenti del social network più diffuso del pianeta, Facebook. Eravamo entusiasti, più di un mese fa, per la possibilità […]

Il NewYork Times lancia un social Network.

Il NewYork Times lancia un social Network.

Una delle testate giornalistiche più autorevoli al mondo, è sicuramente il “The New York Times”. Noi “Comuni mortali” siamo abituati a leggere le notizie di cronaca o di attualità, direttamente […]

Facebook? È più importante della Tv. Parola dei manager canadesi

Facebook? È più importante della Tv. Parola dei manager canadesi

Facebook, YouTube e i blog stanno per superare, per importanza, la televisione. Almeno in Canada, dove secondo una ricerca condotta tra i leader delle aziende più importanti, i social media […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

 

  • #1Francesco

    Si facessero anche qui queste cose….. Invece ci ritroviamo ad essere uno dei Paesi europei più informaticamente arretrati.

    24 Dic 2007, 11:18 am Rispondi|Quota
  • #2Federico

    Uaooo che bella iniziativa.Speriamo che lo facciano anche qui con il bel dominio .IT

    24 Dic 2007, 11:26 am Rispondi|Quota
  • #3Francesco

    Questa e molte altre iniziative dei paesi stranieri fanno riflettere molto (non che ci sia molto da riflettere data la triste evidenza)sul fatto che il nostro paese sia messo male da tutti i punti di vista, in italia ci sono ancora luoghi dove la banda veloce neanche sanno cosa sia, e in spagna, vabeh lasciamo perdere…
    Fiero di essere italiano? Mica tanto…

    24 Dic 2007, 12:02 pm Rispondi|Quota
  • #4Legix

    macchèè…. in Italia è già un lusso essere connessi alla rete con l’adsl.. 🙁

    24 Dic 2007, 12:06 pm Rispondi|Quota
  • #5Daniele Interario

    Ma dai bellissimo! Grande Zapatero!!! Da noi invece di internet se ne parla solo quando qualche studente mette il video di un prof maltrattato su youtube. Che pena.

    24 Dic 2007, 1:02 pm Rispondi|Quota
  • #6nORgE^

    secondo me è proprio da piccole cose come questa che si capisce che siamo schifosamente indietro. Come mentalità soprattutto.

    24 Dic 2007, 1:11 pm Rispondi|Quota
  • #7Pio

    Se fosse successo in Italia si sarebbe detto: “Il governo spreca tre milioni di euro per dare un servizio (un indirizzo sulla rete) che si può avere senza pagare nulla.”
    Ma siccome il governo spagnolo è zapatista allora complimenti.
    Il governo italiano lo farà presto anche lui, anzi per essere più zapatista darà un dominio .eu e uno .it a tutti i “giovani” fino ai 50 anni… quando avrà finito di spendere per il sito italia.it

    24 Dic 2007, 1:37 pm Rispondi|Quota
  • #8Ecio

    Concordo con quanto dice Pio… tra l’altro un dominio lo si paga 8-10euro, non mi sembra un regalone esagerato…

    24 Dic 2007, 4:42 pm Rispondi|Quota
  • #9Mr._GöRéFe$T

    troppo avanti il governo Zapatero!

    24 Dic 2007, 5:14 pm Rispondi|Quota
  • #10Davide

    Eh.. ottima trovata! Non è tanto una questione tecnologica che ci allontana dalla spagna, quanto appunto di mentalità.. sigh!

    29 Dic 2007, 6:11 pm Rispondi|Quota
  • #11Giulio

    Forse lo sconto per acquistare il computer che danno da noi ai liceali non basta più.

    Sconto? Io tentai di ricevere questi 150€ comprando un nuovo computer, ma nessun negoziante, giustamente, lo accettava visto che per esperienza si sapeva che i soldi, spesso non arrivavano, o arrivavano dopo un’annetto, se erano fortunati. Disgustoso.

    4 Giu 2009, 11:25 am Rispondi|Quota
Trackbacks & Pingback
  1. Un dominio .es gratis per ogni ragazzo spagnolo
  2. » I compiti per casa? Diventate famosi in rete Geekissimo