leonardo.it

Guida su come effettuare collegamenti Wi-Fi a grande distanza con Radio Mobile

 
Romolo Ganzerli (Seroban)
31 gennaio 2008
29 commenti
La tencologia Wi-Fi è forse una delle più interessanti innovazioni tecnologiche introdotte in questi ultimi anni, sta conoscendo una rapida diffusione ma nonostante questo non tutti sono a conoscenza delle vere potenzialità, talvolta anche nascoste, che un collegamento Wi-Fi può offrirci.
E’ quello che ha pensato un radioamatore francese, ideatore un software, Radio Mobile, che permette di effettuare simulazioni di propagazioni dei segnali.
Detto in parole povere, permette, attraverso l’inserimento delle opportune coordinate e servendosi di un particolare modello predittivo di propagazione noto come Longley-Rice Model, di collegare via Wi-Fi due sedi poste anche a molti chilometri di distanza.

Saverio di Wifi-ita.com ha elaborato una guida pratica e completa che spiega dettagliatamente il funzionamento di questo software, eccola qui di seguito riproposta:

Come prima cosa scarichiamo Radio Mobile dall’area download.

Il programma non si installa, per questo vi consiglio di metterlo in una cartella.

A questo punto procuriamoci le coordinate della città (o delle città se sono più di una) dove andremo a simulare il collagamento.

I dati che andremo ad utilizzare sono messi a disposizione dalla NASA e sono chiamati SRTM.

I profili SRTM prendono il loro acronimo da Shuttle Radar Topografy Mission. I rilievi SRTM sono stati elaborati per tutta la Terra da un radar SAR, di progettazione italiana, posto su uno Shuttle inviato in orbita dalla NASA.

Radio Mobile per poter lavorare ha bisogno appunto dell’SRTM.

Per ogni coordinata di ogni continente è stato creato un file che scaricheremo gratuitamente qui:

EUROPA:

ftp://e0srp01u.ecs.nasa.gov/srtm/version2/SRTM3/Eurasia/

ftp://e0srp01u.ecs.nasa.gov/srtm/version2/SRTM3/Islands/

AFRICA:

ftp://e0srp01u.ecs.nasa.gov/srtm/version2/SRTM3/Africa/

AMERICA:

ftp://e0srp01u.ecs.nasa.gov/srtm/version2/SRTM3/North_America/

ftp://e0srp01u.ecs.nasa.gov/srtm/version2/SRTM3/South_America/

AUSTRALIA:

ftp://e0srp01u.ecs.nasa.gov/srtm/version2/SRTM3/Australia/

Scaricato il file, per poterlo utilizzare, dovremo scompattarlo.

Le mappe sono figurate a 100 metri d’altezza dal suolo.

Se nella simulazione dovessimo considerare più città, dovremo scaricare più mappe, perchè naturalmente avremo più coordinate.

Per coordinate si intende: latitudine e longitudine.

Occorre però anche sapere l’altitudine della città (o delle città).

Ora che abbiamo almeno una mappa, carichiamola sul programma.

Siccome non voglio fare una guida troppo teorica, considererò come esempio la simulazione di un collegamento Wireless che mi è stato chiesto da un utente del forum.

Nel mio caso quindi ho i seguenti dati:

Lat.: 40° 10′ 30″ e Lon.: 18° 10′ 5″

Altitudine: 78 m

Secondo me è bene anche fare un tracciamento su Google Earth o su maps.live per rendersi conto della nostra situazione e di che tipo di Link WiFi stiamo cercando di simulare. Nel mio caso:


Ora carichiamo la mappa su Radio Mobile

1. Inseriamo le coordinate del punto centrale della mappa.

2. Inseriamo le dimensioni della mappa in pixel e in chilometri. Possiamo quindi inserire solo l’altezza, così la larghezza viene calcolata automaticamente dal programma. Io vi consiglio, a meno che non abbiate esigenze particolari, di lasciare i dati di defaul.

3. Indichiamo al software il percorso dove abbiamo scaricato i dati SRTM. Naturalmente, se avremo preso in considerazione più città, dovremo indicare più percorsi, perchè ci saranno più mappe.

4. Conviene spuntare – Aggiusta altitudine unità – e nel caso avessimo più mappe anche – Unisci immagini -.

5. Infine non dimentichiamo di spuntare sempre – Ignora file mancanti -, perchè se abbiamo inserito delle coordinate che non sono rappresentabili con i dati SRTM scaricati, il programma rappresenta solo le zone relative ai nostri file SRTM.

Se il tutto è corretto premiamo OK.

Ecco come si presenta la mappa caricata:

Se abbiamo delle esigenze particolari possiamo fare dei piccoli aggiustamenti, ad esempio cambiando le dimensioni, restringendo i chilometri e/o cambiando il punto centrale.

Una volta che la mappa rappresenta solo la zona che ci interessa, possiamo procedere con l’inserimento dei dati relativi ai punti da collegare.

Dovremo quindi procurarci (ad esempio tramite un GPS) le coordinate e l’altitudine dei 2 punti dove andremo a fare il collegamento WiFi.

Nel mio caso:

1° punto (dove è presente l’adsl):

40.17 e 18.17

80 m

2° punto (dove non è presente l’adsl):

40.17 e 18.16

80 m

Voglio ricordare che c’è la possibilità di interfacciare il GPS con questo software, in modo da trovare subito le coordinate per i punti che andremo ad utilizzare.

Possiamo eseguire:

FILE >>> PROPRIETA’ UNITA’

Le unità che vedete sulla sinistra, rappresentano i punti di ricezione o trasmissione. Naturalmente ne usiamo quanti ne abbiamo bisogno (nel mio caso solo 2) e li andiamo a nominare a nostro piacimento.
Io ho rinominato unità 1 e unità con – ADSL – il punto in cui trasmetto e – NO ADSL – il punto in cui ricevo.

Per ogni punto che utilizziamo dovremo inserire l’altitudine e le coordinate (quest’ultime premendo il pulsante – Inserire LAT LONG o QRA -)

Sistemati i dati, premiamo OK:

Anche se in questo caso i due punti di collegamento non sembrano risultare molto visili, non preoccupiamoci e andiamo avanti.

Prima di imbatterci nelle ultime operazioni di configurazione, dobbiamo ancora procurarci i seguenti dati:

_ potenza (in Watt) del trasmettitore WiFi;
_ potenza (in Watt) del ricevitore WiFi;
_ tipologia di antenna del trasmettitore WiFi;
_ tipologia di antenna del ricevitore WiFi;
_ guadagno (in db) antenna del trasmettitore WiFi;
_ guadagno (in db) antenna del ricevitore WiFi;
_ altezza dal suolo (in m) antenna del trasmettitore WiFi;
_ altezza dal suolo (in m) antenna del ricevitore WiFi;

Nel nostro caso:

_ potenza (in Watt) del trasmettitore WiFi:
Fonera (con firmware dd-wrt linux) 50 mWatt = 17 db dichirati
_ potenza (in Watt) del ricevitore WiFi:
Fonera (con firmware dd-wrt linux) 50 mWatt = 17 db dichirati
_ tipologia di antenna del trasmettitore WiFi:
antenna yagi
_ tipologia di antenna del ricevitore WiFi:
antenna yagi
_ guadagno (in db) antenna del trasmettitore WiFi:
18 dB certificati
_ guadagno (in db) antenna del ricevitore WiFi:
18 dB certificati
_ altezza dal suolo (in m) antenna del trasmettitore WiFi:
6,5 m (dal terazzo) + palo da 6,5 m = 13 m
_ altezza dal suolo (in m) antenna del ricevitore WiFi:
12 m (dal terrazzo) + palo da 1 m = 13 m

Possiamo quindi procedere:

FILE >>> PROPRIETA’ RETI

>>> PARAMETRI

Nel mio caso lascio – Rete 1 – perchè considero solo una rete.
Inseriamo poi la frequenza WiFi: 2400 – 2450 e la polarizzazione verticale o orizzontale dell’antenna…

[Che cos'è la polarizzazione di un'atenna? >>> se non lo sapete, visitate: teoria delle antenne]

Inolte potremo anche regolare dei parametri come ad esempio il clima, la situazione in cui andremo a fare il collegamento e le possibili perdite.

>>> TOPOLOGIA

Qui potremo selezionare se il nostro collegamento WiFi è visibile oppure no e selezionare la tipologia di rete che vogliamo utilizzare.
Per i collegamenti diretti, come nel nostro caso, sceglieremo – Rete Voce -.

>>> PARTECIPANTI

Selezioniamo la nostra prima unità: – ADSL -.
Ora dobbiamo definire i ruoli, distinguendo gli Access Point dai Client.
Per cui, per gli Access Point definiremo – Comando -, mentre per i Client – Subordinato -.
Per ora non inseriamo ancora nessun dato nelle sezioni – Altezza Antenna – e – Azimut Antenna -, perchè si potranno visionare solamente dopo aver completato i dati delle due unità.

>>> SISTEMA

Mettiamo un nome al Sistema (ad esempio Collegamento WiFi), perchè volendo il programma permette di fare più simulazioni. Per fare questo è sufficiente inserire altri dati cambiando Sistema.
Inseriamo la potenza in Watt del nostro trasmettitore.
Putroppo in questo caso, (vale solamente per distanze non lunghissime come queste), non possiamo soltanto selezionare altri tipi di antenne (come ad esempio una yagi, ecc.) ma possiamo soltanto selezione l’antenna omnidirezionale.
In ogni caso proseguiremo come se il programma tenesse conto di una yagi e quindi inseriamo il guadagno in dB e l’altezza dell’antenna dal suolo.
Ora facciamo un passo indietro:

>>> PARTECIPANTI

Selezioniamo la nostra seconda unità – NO ADSL -, con Ruolo – Subordinato -.
>>> SISTEMA

Inseriamo i dati della nostra seconda unità.

>>> STILE

In ogni caso lasciamo questi fati di default:

Premiamo OK:

Dovremo vedere il tracciamento delle rete sulla mappa.
Putroppo, nel nostro caso, siccome la distanza è molto vicina, non si vede il tracciamento.

Andiamo avanti:

>>> STRUMENTI >>> COLLEGAMENTO RADIO

Finalmente qui potremo vedere i nostri dati della simulazione WiFi.

>>> VISUALIZZA >>> DETTAGLI

>>> VISUALIZZA >>> PORTATA

Se il segnale fosse rosso, significherebbe che non arriva, mentre nel nostro caso, essendo verde significa che arriva.

>>> VISUALIZZA >>> DISTRIBUZIONE

In questa schermata potemo inoltre invertire i due punti e tramite il comando:

>>> VISUALIZZA >>> OSSERVA >>>

Potremo anche effettuare diverse vedute, come ad sempio quella in 3D.

Stabiliti le parti principali del software, non intendo proseguire oltre e lascio a Voi la scoperta della parte restante di questo fantastico softrware!


NOTA 1
: il software non tiene conto della presenza di eventuali ostacoli come ad esempio grossi alberi o condomini e palazzi. Ragion per cui non dovremo prendere proprio per “oro colato” questi dati.

NOTA 2
: essendo una simulazione fornita da un software, il sottoscritto Savy.uhf, non si assume nessun tipo di resposabilità, nel caso nella realtà il collegamento non fornisse i risultati pronosticati dal software.

NOTA 3: come ultima cosa, ci tengo a precisare che pur essendo un software freeware è sempre stato tenuto all’oscuro (sino ad ora)…
Vi siete mai chiesti il perchè???
Perchè esso viene anche utilizzato da studi professionali che lavorano in ambito delle reti.
Eh…immaginate quanti sacchi avreste duvuto tirare fuori per una simulazione come questa!!!

Se siete interessati a proporre domande e quesiti circa problemi riscontrati nella configurazione di Radio Mobile, potete rivolgervi direttamente al forum di WiFi-ita.

In definitiva, un software tanto utile ed interessante quanto poco conosciuto, un vero peccato perchè potrebbe davvero risolvere moltissimi problemi; un esempio banale ma esplicativo potrebbe essere la connessione tra sedi remote di uno stesso ufficio poste a molti chilometri di distanza, oppure tra la nostra ed un altra abitazione.

Articoli Correlati
YARPP
Guida: come effettuare un backup automatico di Gmail sul PC

Guida: come effettuare un backup automatico di Gmail sul PC

Fidarsi è bene, non fidarsi è meglio. Una regola di vita che vale anche nel mondo informatico, dove molto spesso noi geek tendiamo ad affidarci a servizi dai nomi altisonanti, […]

Tapin Radio, ascoltare e registrare le web radio direttamente dal proprio desktop

Tapin Radio, ascoltare e registrare le web radio direttamente dal proprio desktop

Ricercare le stazioni radio presenti online può essere senz’altro un ottimo metodo mediante cui distendere i nervi ascoltando della buona musica o i propri programmi radiofonici preferiti, semplicemente servendosi di […]

Internet Mobile, guida esclusiva per scegliere la tariffa mobile internet più adatta a te

Internet Mobile, guida esclusiva per scegliere la tariffa mobile internet più adatta a te

Visto che internet è ormai completamente radicato nelle nostre vite, quelli più geek fra noi, cercano una connessione in qualunque luogo si trovino. Per ora, il Wi-Max, che dovrebbe cercare […]

Guida su come creare una Web-Radio!

Guida su come creare una Web-Radio!

Una delle miei passioni più forti, oltre ad essere internet ed il mondo dei PC in generale, è la radio. La radio, quel mezzo di comunicazione universale, che riesce a […]

Guide Geek: Video Tutorial + Guida su come condividere lo stesso mouse e tastiera con due PC diversi contemporaneamente

Guide Geek: Video Tutorial + Guida su come condividere lo stesso mouse e tastiera con due PC diversi contemporaneamente

È tempo di “Guide Geek”; dopo il grande tutorial su come aggiornare tutti i firmware di tutti i Nokia di ieri, oggi vi proponiamo un altro di questi suggerimenti da […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

  • #1Nicola

    WOW… non c’ho capito niente cmq

    31 gen 2008, 10:57 am Rispondi|Quota
  • #2urahara

    beh che dire, vi seguo ormai da mesi , ma per la prima volta posto un commento…..questo ariticolo è semplicemente eccezzzzziiiiunaaale :D
    ho una gran voglia di mettere in pratica i consigli suggeriti :D

    31 gen 2008, 11:13 am Rispondi|Quota
  • #3Savy.uhf

    Ringrazio molto lo staff di Geekissimo per averci dato questa occasione.

    Grazie.

    Saluti, Lo sfatt WiFi-ITA.com

    31 gen 2008, 1:20 pm Rispondi|Quota
  • #4mario

    wow mi sono fermato alla seconda riga cmq credo sia interessante compliementi..!!

    31 gen 2008, 1:52 pm Rispondi|Quota
  • #5Shor

    Ragazzi se avete dubbi, domande o richieste d'aiuto lo staff di Wifi-Ita sarà lieto di rispondere nel limite del possibile ai vostri commenti :)

    31 gen 2008, 1:56 pm Rispondi|Quota
  • #6luca

    Veramente utile, ottima guida!!!

    8)

    31 gen 2008, 1:57 pm Rispondi|Quota
  • #7Nicola

    ho da fare qualche domanda…

    1. Funziona realmente?

    2. Anche a distanza di 3 km in linea d'aria?

    31 gen 2008, 3:08 pm Rispondi|Quota
  • #8luca

    Si che funzica, basta settarlo come in guida! ;-)

    31 gen 2008, 4:37 pm Rispondi|Quota
  • #9c0gito

    complimenti allo staff di Wifi-ITA, bella guida!

    31 gen 2008, 5:52 pm Rispondi|Quota
  • #10Rik

    Cioè: tramite questo programma e 2 antenne (trasmettitore e ricevitore), posso collegare un pc coperto dall'adsl ad un altro pc in zona non coperta? Come fosse un router wi-fi posto a 30km?

    31 gen 2008, 7:27 pm Rispondi|Quota
  • #11KinG FeLiX

    Cioè basta che il mio computer abbia un'antenna wi-fi e posso collegarmi ovunque sono?! Spettacolare!!! Appena torno a casa lo provo subito :D

    31 gen 2008, 7:50 pm Rispondi|Quota
  • #12tor

    complimenti, guida bellissima, ora guardo se sul sito se trovo altra roba interessante :D

    31 gen 2008, 8:28 pm Rispondi|Quota
  • #13Luca

    Scusate la mia ignoranza.. cosa vuol dire "simulare"? Posso o non posso butatre via la PC Card della TIM???

    31 gen 2008, 10:18 pm Rispondi|Quota
  • #14Karim

    ma funzia solo da pc?

    se si qualcuno mi può fare il settaggio? sarebbe un angelo

    31 gen 2008, 11:06 pm Rispondi|Quota
  • #15Savy.uhf

    Per simulazione si intende, un modello della realtà (nel nostro caso nel campo delle reti WiFi), che consente di valutare e prevedere lo svolgersi dinamico di una serie di eventi susseguenti all'imposizione di certe condizioni da parte dell'analista o dell'utente.

    PS:se avete uilteriori dubbi e/o domande, c'è il forum apposta!

    CIAO!!!

    Savy.uhf

    1 feb 2008, 1:18 am Rispondi|Quota
  • #16Breme

    Molto interessante…..vorrei chiedervi però due cose: è obbligatorio avere due anntenne con molti decibel?(tipo yabi come avete usato voi).

    Il pc che riceve, ci impiega molto ad effettuare la connessione?

    1 feb 2008, 1:27 am Rispondi|Quota
  • #17Salvo

    bello…però non so se hai notato che con i dati che hai dichiarato 17db del tx + 18db del guadagno dell'antenna…spari nell'etere più di 3 watt, e il massimo consentito dalla legge è 0.1 watt

    bella guida…ma poco applicabile:)

    1 feb 2008, 12:38 pm Rispondi|Quota
  • #18luca

    Beh…. sinceramente nn mi sono mai posto il problema di stare entro i limiti legali! LoL XD

    1 feb 2008, 1:12 pm Rispondi|Quota
  • #19Savy.uhf

    Non è vero chè poco applicabile.

    Uno pò benissimo settare il tutto anche nei limiti posti dalla legge.

    Anche se bisogna dire che se conseriamo il tutto, potrebbe addirittura risoltare che un collagamento di 100 metri sia illegale!!!E questo non ha senso!!!

    Salutui, Savy.uhf

    1 feb 2008, 2:20 pm Rispondi|Quota
  • #20Savy.uhf

    Non è vero chè poco applicabile.

    Uno pò benissimo settare il tutto anche nei limiti posti dalla legge.

    Anche se bisogna dire che se conseriamo il tutto, potrebbe addirittura risoltare che un collagamento di 100 metri sia illegale!!!E questo non ha senso!!!

    Saluti, Savy.uhf

    1 feb 2008, 2:22 pm Rispondi|Quota
  • #21savohead

    bella la definizione da informatico di "simulazione" (leggi: più criptica della parola stessa :), ma se davvero si sparano troppi watt, aggiungete una nota alla guida, non per legalità o meno, ma per la salute del mondo intero, altrimenti un nichilista-sado-masochista si mette a settare simulazioni ovunque e intasa il mondo ed i cervelli di tutti, tanto i giovani non hanno più un cazzo da fare, eheh.

    Grazie, comunque, è davvero il post più interessante che io abbia trovato in quanto ad utilità pratica (non che gli altri non lo siano, semplicemente sono più "accessori" di questo che è più "fondamentale").

    Vado subito su wifi-ita.com

    1 feb 2008, 2:33 pm Rispondi|Quota
  • #22Fabio

    scusate, ma da ftp://e0srp01u.ecs.nasa.gov/srtm/version2/SRTM3/Eurasia/

    quale file devo scaricare se io sono a Torino? ^^

    grazie

    2 feb 2008, 2:09 pm Rispondi|Quota
  • #23Savy.uhf

    Ti procuri le coordinate di Torino e poi scarichi il file!

    @ savohead
    Cosa c’entra sparare troppi Watt???
    Il programma nn fà proprio niente di tutto ciò!!!

    CIAO!!!
    Savy.uhf

    3 feb 2008, 5:59 pm Rispondi|Quota
  • #24Walimay

    ma la mappa hgt come la trasformo in .map ???

    6 feb 2008, 5:03 pm Rispondi|Quota
  • #25spider

    Ciao Ragazzi,
    la guida è perfetta, ma a me non mi permette di fare "Collegamento radio" e quado carico la mappa mi da tutto blu.

    Consigli?
    Grazie anticipatamente

    10 giu 2010, 9:57 pm Rispondi|Quota
  • #26giulio cavalli

    Vivo a S. Domingo, vorrei sapere se anche in questa citta’ e o in tutta l’isola e’ possibile poter usare questo sistema wi-fi. Se poi qualcuno mi potesse aiutare….. Be…. non saprei come ringraziare… o forse una bella vacanza……
    Grazie

    20 ott 2010, 12:27 am Rispondi|Quota
  • #27Sophie

    Ciao, ottima guida di nuovo!! Puoi dirmi il link per il download per windows 7?
    Grazie! Sophie

    31 ago 2011, 8:22 pm Rispondi|Quota
  • #28compiuter

    come si scaricano le mappe

    2 set 2011, 11:28 pm Rispondi|Quota
  • #29compiuter

    ma la mappa hgt come la trasformo in .map ???

    3 set 2011, 4:24 pm Rispondi|Quota
Trackbacks & Pingback
  1. Links della settimana (28) at Paolo Gatti’s web corner
  2. Come utilizzare il WiFi su Linux con i driver di Windows - Geekissimo