Geekissimo

Bit.ly contro lo spam su Twitter

 
Fulvio Minichini
1 dicembre 2009
1 commento

Bit.ly

Ormai è una prassi a cui siamo abituati, come un servizio web incomincia la sua scalata al successo, ecco che dietro l’angolo appare lo spettro dello spam, una pratica personalmente incomprensibile dal momento che non credo esista ancora un numero di utenti valido da gabbare, ma che in ogni caso continua ad imperversare dall’alba del web.

Twitter come sappiamo non ne è immune, anzi per molti versi si sta trasformando in un vero e proprio repository di spammers, che trovano vita semplice nel link sharing che è parte integrante del social network e dunque difficilmente filtrabile.

Bit.ly è il servizio di URLs shortner che è stato ufficialmente adottato da Twitter come servizio standard e che in poco tempo ha sconfitto la foltissima concorrenza. Adesso Bit.l darà il suo contributo alla lotta allo spam. Lo farà affidando l’analisi dei link sottopostigli a tre differenti servizi.


Bit.ly utilizzerà iDefense per rintracciare i codici malicious, Threatseeker Cloud per analizzare il contenuto delle pagine web e automaticamente definire se si tratti di spam o meno e ultimo ma non meno importante, Sophos, che utilizza una “behaviour-analysis technology” per identificare virus e codici potenzialmente dannosi.

Provvedimenti del genere ovviamente andrebbero presi a monte, da Twitter stesso, ma probabilmente la potenza di elaborazione richiesta è ancora eccessiva per i server del social network dai 140 caratteri. Utilizzando qualunque altro URLs shotner si bypassa il controllo continuando ad inquinare lo stream di Twitter.

Quello che però sappiamo è che da oggi, quando vedremo un link bit.ly sapremo che avrà passato qualche controllo in più, il che apre le porte ad un’adozione coattiva del servizio da parte di Twitter, che potrebbe scegliere di limitare le possibilità di condivisione di link a Bit.ly.

Via | Mashable

Potrebbe interessarti anche
Articoli Correlati
Twitter: i tweet sono stati privati del client usato per twittare

Twitter: i tweet sono stati privati del client usato per twittare

I social network permettono non solo agli utenti di divertirsi e rimanere in contatto, ma anche di far ottenere successo a molti sviluppatori. Non possiamo non citare i tantissimi client […]

Publish Sync, estensione Chrome per postare contemporaneamente in Facebook, Twitter e Google +

Publish Sync, estensione Chrome per postare contemporaneamente in Facebook, Twitter e Google +

A differenza del passato, la nascita di un nuovo social network, porta a maggiore curiosità e al tentativo di conoscerne le caratteristiche. Oltre a questo, dopo esservi iscritti, potrebbe risultare […]

Buzz Can Tweet, come inviare gli aggiornamenti da Google Buzz a Twitter

Buzz Can Tweet, come inviare gli aggiornamenti da Google Buzz a Twitter

Dopo qualche giorno di pausa, torniamo a parlare di Google Buzz e del suo utilizzo più o meno soddisfacente per la pubblicazione e la divulgazione di contenuti online, risultando dunque, […]

Ancora spam su Twitter

Ancora spam su Twitter

Il fenomeno dello spam è vecchio quanto il web si sa, ma adesso sta raggiungendo proporzioni preoccupanti. Le considerazioni macroscopiche ritengono che lo spam sia una delle principali cause se […]

Con Bit.ly ora anche per condividere file su Twitter

Con Bit.ly ora anche per condividere file su Twitter

La guerra degli URL-shortner è lontana dal finire, ma già da i primi segni di assestamento. Come sappiamo il successo di Twitter associato alla scarsità di caratteri disponibili per i […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento