leonardo.it

WinMp3Packer, ridurre le dimensioni dei file mp3 senza perderne la qualità originaria

 
Martina Oliva
7 gennaio 2011
6 commenti

2011 01 05 125347 WinMp3Packer, ridurre le dimensioni dei file mp3 senza perderne la qualità originaria

Tutti i geek appassionati al mondo delle sette note avranno senz’altro avuto modo di constatare che, a lungo andare, la postazione multimediale in uso tende a riempirsi inesorabilmente di file audio e, prevalentemente, mp3, andando ad occupare, in talune circostanze, una quantità di spazio tutt’altro che indifferente.

Una situazione di questo tipo potrebbe dunque divenire piuttosto problematica lasciando ben poco spazio libero sul proprio PC e costringendo l’utente ad eliminare parte dei file, a patto, ovviamente, che non si disponga di supporti esterni o di spazio in rete in cui archiviare il tutto.

Tuttavia un altra valida soluzione a tutto ciò potrebbe però essere quella di ricorrere all’utilizzo di WinMP3Packer, un software freeware per sistemi operativi Windows in grado di ridurre drasticamente le dimensioni dei propri file mp3 in modo tale da permettere di guadagnare maggiore spazio sull’hard disk con il minimo sforzo da parte dell’utente.


Il programmino, infatti, altro non fa che trasformare il bitrate dei file mp3 da costante a variabile, implicandone dunque una notevole riduzione di spazio occupato, in particolare quando ci si ritrova ad avere a che fare con una cospicua quantità di file.

WinMP3Packer, tra l’altro in grado di agire sia su singoli file volta per volta che sul contenuto di intere cartelle e sottocartelle, integra inoltre una gran quantità di opzioni e parametri di varia tipologia mediante cui regolare il risultato finale che si desidera ottenere stando sicuri di non perdere la qualità originaria del file audio.

Da notare che WinMP3Packer è un software utilizzabile senza alcuna necessità di installazione per cui può essere trasportato tranquillamente anche sulla propria chiavetta USB.

Articoli Correlati
YARPP
FileOptimizer, ridurre le dimensioni dei file senza perdere la qualità originaria

FileOptimizer, ridurre le dimensioni dei file senza perdere la qualità originaria

Sicuramente a molti tra voi lettori di Geekissimo sarà capitato svariate volte di aver dovuto avere a che fare con file aventi una dimensione maggiore del previsto quando, ad esempio, […]

PNGGauntlet, ridurre le dimensioni dei file PNG senza incidere sulla qualità delle immagini

PNGGauntlet, ridurre le dimensioni dei file PNG senza incidere sulla qualità delle immagini

Chi, tra voi lettori di Geekissimo, si ritrova ad operare frequentemente online sicuramente ben saprà quanto possa essere importate ridurre le dimensioni delle immagini al fine di velocizzare e semplificare, […]

Caesium, comprimere foto ed immagini fino al 90% della dimensione originaria senza perderne la qualità

Caesium, comprimere foto ed immagini fino al 90% della dimensione originaria senza perderne la qualità

Quando ci si ritrova ad avere a che fare con immagini di grandi dimensioni (come, ad esempio, nel caso delle foto trasferite dalla propria macchina fotografica digitale al PC) potrebbe […]

Resize Magic, ridimensionare molteplici immagini simultaneamente senza perderne la qualità originaria

Resize Magic, ridimensionare molteplici immagini simultaneamente senza perderne la qualità originaria

Eseguire operazioni di image editing costituisce, oramai, un’attività all’ordine del giorno che, a seconda di quelle che sono le esigenze di ogni singolo utente, viene svolta servendosi di risorse e […]

FILEminimizer Pictures, ridurre dimensioni immagini e foto senza perdere la qualità

FILEminimizer Pictures, ridurre dimensioni immagini e foto senza perdere la qualità

Navigando per la rete si possono ricercare e reperire, in maniera semplice ed intuitiva, numerosi programmi e servizi web che hanno lo scopo e la funzione ben precisa di comprimere […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

  • #1Antonio

    AVG me lo dà come virus.. vabbè io proseguo xD

    7 gen 2011, 1:59 pm Rispondi|Quota
  • #2Vincenzo

    Bell'articolo, ma pieno di errori…"senz’altro avuto modi", "riempirsi inesorabilmente di fila audio","uno quantità di spazio tutt’altro che indifferente."
    "ben poso spazio libero sul proprio PC","che non di disponga di supporti esterni"
    "Tuttavia un altra valida soluzione" senza l'articolo apostrofato. La prossima volta scrivete gli articoli con più calma mi raccomando!

    8 gen 2011, 3:50 am Rispondi|Quota
    • #3Bugeisha

      Pardon, si tratta di errori di battitura.
      Comunque le correzioni sono state effettuate ;)

      8 gen 2011, 8:24 am Rispondi|Quota
      • #4Vincenzo

        manca l'apostrofo ad "un'altra" XD…scusa la pignoleria!!!

        10 gen 2011, 2:09 am Rispondi|Quota
  • #5Nicola Giannelli

    La perdità di qualità c'è e come. Il bitrate infatti non è una cosa a caso: agendo in via lossy ed andando ad utilizzare il vbr invece del cbr si ha una sorta di transcoding (la cosa peggiore da fare per la qualità audio).

    8 gen 2011, 9:59 am Rispondi|Quota
    • #6@cianoz

      Che io sappia non c'è nessun transcoding nel ricodificare un file audio da e verso lo stesso formato, ad esempio da mp3 a mp3. L'utilizzo del bitrate variabile al posto del bitrate fisso non comporta perdita di qualità, ovviamente impostando parametri sensati. Ad esempio se un mp3 è codificato con bitrate fisso a 320kbps non si può ricodificare in VBR 128-160, ma si deve impostare ad esempio un min-max 192-320 o 160-320

      10 gen 2011, 9:41 am Rispondi|Quota