leonardo.it

Mozilla e Opera contro Microsoft e il “supporto HTML5 nativo” di Internet Explorer

 
@naqern (Andrea Guida)
16 aprile 2011
26 commenti


Se c’è una cosa che è sempre riuscita piuttosto bene a Microsoft, quella è il farsi odiare e deridere dai propri concorrenti. Ora, quanto di colpa ci sia effettivamente da parte del colosso di Redmond e quanto di mero spirito provocatorio dall’altra parte non dobbiamo dirlo certo noi, ma su una cosa possiamo rassicurarvi: è successo di nuovo e questa volta ad essersi arrabbiate sono state le “miti” Opera e Mozilla.

La goccia che ha fatto traboccare il vaso delle polemiche è stata la frase sul “supporto HTML5 nativo” di Internet Explorer 9 e 10 (che evidentemente non esiste) sfuggita dalla bocca del vicepresidente del team IE Dean Hachamovitch nel corso del MIX 11.
Secondo il dirigente di Microsoft, “i siti Internet ed HTML5 vengono eseguiti meglio quando vengono eseguiti in maniera nativa, ossia su un browser ottimizzato per il sistema operativo in uso” ed attualmente “la sola esperienza nativa del Web è quella offerta da IE9 su Windows 7“. E giù critiche!


Il former director di Firefox, Mike Beltzner, ha risposto immediatamente alle affermazioni di Microsoft lasciando un commento ironico su Bugzilla, il sito su cui vengono segnalati tutti i bug di Firefox:

Mozilla dovrebbe prendere in seria considerazione l’ipotesi di introdurre il supporto HTML5 nativo. Sono sicuro che saranno prodotte presto delle specifiche.

A rincarare la dose ci ha poi pensato Asa Dotzler, direttore del community development di Mozilla:

Sono sicuro che Firefox 5 avrà un supporto HTML5 nativo. Dobbiamo risolvere questa cosa come programmato e assicurarci di comunicare al mondo che avremo battuto Microsoft nel fornire un completo supporto HTML5 nativo.

Ed ora ecco le dichiarazioni dei rappresentanti di Opera Software, che da bravi nordici hanno cercato di mantenere un approccio più serio e pacato alla questione. Probabilmente hanno usato lo stesso metodo che usiamo tutti noi quando ci viene da ridere in faccia a qualcuno e ci tratteniamo dal farlo pensando alle cose più tristi del mondo.

La bellezza del Web è che non c’è nulla di nativo. Funziona sui nuovi telefoni con Android, qualsiasi browser desktop e perfino sul vecchio telefono Nokia che un mio amico ha in India. Anche se i dispositivi sono diversi fra loro, ciò che li unisce è proprio il Web. E l’HTML5 è la nuova evoluzione della “lingua franca” del Web. (Bruce Lawson, evangelist degli standard aperti)

L’HTML non è nativo. Non è previsto che sia nativo. È stupido anche solo pensare di legare l’HTML5 a una piattaforma specifica. Hachamovitch dovrebbe vergognarsi di sé stesso per aver legato il suo nome a una dichiarazione di marketing così sleale e disonesta. (Haavard Moen, Opera desktop QA group)

Per approfondire l’argomento (e farvi un altro paio di risate) potete leggere il resoconto completo della conferenza di Microsoft al MIX sull’ormai famosissimo “HTML5 nativo” e dare uno sguardo al sito che Mozilla ha messo in piedi per rispondersi da sola alla domanda “Siamo già nativi?”.

[Via | Favbrowser]
Articoli Correlati
YARPP
Internet Explorer 9, disponibile la prima anteprima tecnica: supporta HTML5 e CSS3 ma niente XP

Internet Explorer 9, disponibile la prima anteprima tecnica: supporta HTML5 e CSS3 ma niente XP

Come anticipatovi ieri, Microsoft, dal palcoscenico del MIX10, ha rivelato nuovi interessanti dettagli su Internet Explorer 9 ed ha reso disponibile la prima anteprima tecnica del suo nuovo browser. L’anteprima […]

Internet Explorer 9 oggi al MIX10, ecco 6 scottanti domande per Microsoft

Internet Explorer 9 oggi al MIX10, ecco 6 scottanti domande per Microsoft

Come i più informati di voi ben sapranno, oggi è il grande giorno, quello in cui dal palcoscenico del MIX10 di Las Vegas Microsoft comunicherà al mondo nuovi interessantissimi dettagli […]

Microsoft: Internet Explorer 6 non può morire

Microsoft: Internet Explorer 6 non può morire

Sembrava che finalmente, dopo sforzi immani da parte di utenti di tutto il mondo, Microsoft si fosse decisa ad abbandonare totalmente Internet Explorer 6, il noto browser predefinito di Windows […]

Continua la campagna di sensibilizzazione contro Internet Explorer 6

Continua la campagna di sensibilizzazione contro Internet Explorer 6

Dopo la decisione di YouTube di sconsigliare l’utilizzo di Internet Explorer 6, oltretutto terminando a breve il suo supporto, continua la campagna di sensibilizzazione portata avanti da migliaia di utenti […]

YouTube sta per interrompere il supporto a Internet Explorer 6

YouTube sta per interrompere il supporto a Internet Explorer 6

Croce (senza delizia) di ogni webmaster, il caro vecchio Internet Explorer 6 continua ad essere uno dei browser più usati al mondo, nonostante sia ormai obsoleto, estremamente lento e inadatto […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

  • #1Silver D

    CHe buffoni alla Microsoft :)

    16 apr 2011, 12:11 pm Rispondi|Quota
  • #2Damia91

    A me sembrano più buffoni le altre SH che non cercano altro che criticare chi forse, pian piano, sta facendo sempre meglio (a partire dal browser).

    16 apr 2011, 12:30 pm Rispondi|Quota
    • #3dottorjim

      Esatto. Evidentemente è molto meglio trovare ogni pretesto e perdere tempo per sparlare degli altri invece che mettersi lì e migliorare i loro prodotti.

      16 apr 2011, 12:45 pm Rispondi|Quota
      • #4Ciaoo

        già per questo la microsoft dovrebbe star zitta e migliorare i suoi prodotti come fanno mozilla, google e opera ;)

        16 apr 2011, 1:01 pm Rispondi|Quota
        • #5@Licantrop0

          A me sembra che l'abbiano fatto giusto con IE9, finalmente è un browser decente, al pari se non meglio dei competitor, la frase di Hachamovitch o come si chiama è stata ovviamente mal interpretata poichè si riferiva all'accelerazione Hardware che IE9 ha implementato meglio di tutti gli altri (ed è chiaramente dimostrabile)

          18 apr 2011, 5:17 pm Rispondi|Quota
    • #6redog666

      quoto

      16 apr 2011, 12:53 pm Rispondi|Quota
    • #9Arch Stanton

      Non per scoraggiarti, vai avanti pure con le tue convinzioni se vuoi… Ma questa dichiarazione di un responsabile M$ è uguale ad altre dichiarazioni fatte in precedenza dalla stessa… Fa parte di una strategia di M$, cercare "in qualche modo" di gettare fango sugli altri per esaltare in qualche modo se stessa… Non che i prodotti M$ abbiano mai brillato in passato (come tu stesso affermi), quindi, come un copione che si ripete, proprio questa affermazione di M$ fa capire che come al solito… Non anno niente in mano… Io ho detto basta a M$ già da qualche tempo… enjoy

      16 apr 2011, 1:56 pm Rispondi|Quota
  • #10@TheLifeIsMau

    La ridicola uscita di Microsoft è solo il sintomo della grave paura di essere divorati nel settore dei browser da concorrenti ormai superiori in tutto.
    IE è ormai difficile da accettare per chi ha provato altro.
    Mi ricorda il Norton AV, gli utenti che hanno usato altre soluzioni per i loro computer, farebbero qualunque cosa per evitare di installarlo di nuovo, ed anche in caso di una versione ottima, la snobberebbero vista la loro scarsa stima verso i prodotti precedenti.

    16 apr 2011, 12:49 pm Rispondi|Quota
    • #11LoGnomo

      MA scusa anche te se ridicolo. Secondo te un' azienda mondiale come la Microsoft, col patrimonio più alto al mondo, con sedi in tutto il mondo… Non sarebbero in grado di fare un browser da urlo? Dai, sii realista. Semplicemente non hanno molto interesse a svilupparlo al meglio. Cosa gli sarebbe costato di implementare perfettamente l' html5? 6 mesi di stipendio ai programmatori in più? Le cose sono due, o appunto non sono interessati granchè oppure c'è qualche strategia sotto (più probabile).

      17 apr 2011, 11:47 am Rispondi|Quota
      • #12@Licantrop0

        Caro LoGnomo, gli standard HTML5 sono implementati perfettamente, in generale meglio degli altri Browser.
        Se vuoi vedere i risultati dei test ufficiali, il sito di riferimento da utilizzare è *solo* quel del W3C, ovvero: http://w3c-test.org/html/tests/reporting/report.h
        Puoi vedere degli altri risultati qui: http://samples.msdn.microsoft.com/ietestcenter/ questi sono 6401 test (contro i 100 dell'Acid3, che include per altro 5 standard deprecati, e sono quelli non supportati da IE9) che hanno sottomesso come test ufficiali al W3C (ed accettati).

        18 apr 2011, 5:22 pm Rispondi|Quota
      • #13@TheLifeIsMau

        In che punto leggi che non possono/riescono?
        La MS ha le conoscenze e le risorse per fare qualunque cosa, il problema è che negli anni, hanno comunque fatto buchi nell'acqua al contrario dei concorrenti ed ora, grazie al cattivo feed acquisito nel tempo, avrebbero difficoltà ad attirare di nuovo gli utenti scontenti.

        19 apr 2011, 3:34 pm Rispondi|Quota
  • #14giorgio

    opera rulez…

    16 apr 2011, 1:45 pm Rispondi|Quota
  • #15Matteo

    microsoft un colosso dai piedi d'argilla

    16 apr 2011, 2:06 pm Rispondi|Quota
    • #16LoGnomo

      Proprio d' argilla non direi. Altrimenti sarebbe crollata da tempo.

      17 apr 2011, 11:48 am Rispondi|Quota
  • #17Max

    "Il former director di Firefox, Mike Beltzner, …"
    in italiano normale si dice:
    "l'ex direttore di Firefox, …"
    :)

    16 apr 2011, 3:12 pm Rispondi|Quota
  • #18XForceOS

    Pagliacci! Loro Windows,Ie…I loro software schifosi hanno rotto!

    16 apr 2011, 4:19 pm Rispondi|Quota
  • #19Duetto

    Sarà, ma vedere la microsoft (il cui IE deve ancora superare l'acid test) dire ad opera (il primo browser a riuscirci) che non rispettano gli standard, suona proprio proprio strano..

    Opera (e i suoi standard aperti) rulez

    16 apr 2011, 4:20 pm Rispondi|Quota
    • #20Andrea

      Vedi che non sai di cosa parli… I punti che mancano a IE per l'acid 3 sono proprio quei punti non supportati dall'html 5 e quindi fuori standard… se opera fa 100 significa che non rispetta gli standard W3C.

      17 apr 2011, 12:18 pm Rispondi|Quota
    • #21@Licantrop0

      I test ufficiali sono solo quelli del W3C, ovvero questi: http://w3c-test.org/html/tests/reporting/report.h
      L'ACID 3 è un sito-test fatto da un dipendente di Google (quindi puoi ben capire come Chrome sia stato il primo a fare 100 all'Acid3) e non indica MINIMAMENTE il rispetto totale degli standard HTML5 (anche perchè questo verrà ratificato nel 2014).

      18 apr 2011, 5:24 pm Rispondi|Quota
  • #22Mars

    Intanto Firefox 5 è in Aurora a2 e Firefox 6 in Aurora a1!

    16 apr 2011, 8:11 pm Rispondi|Quota
  • #23PeaceSold13r

    O forse Opera e Mozilla se la sono presa perché Microsoft ha associato il proprio nome e un proprio prodotto a qualcosa che anche Opera e Mozilla stanno supportando?

    16 apr 2011, 8:21 pm Rispondi|Quota
  • #24Andrea

    Se non gli piace la Microsoft o windows, perchè continuano a sviluppare per loro? Hanno solo da smettere di supportare windows e ritirarsi nel mercato linux e mac. Perchè non lo fanno?

    17 apr 2011, 12:17 pm Rispondi|Quota
  • #25marco

    Questo articolo è talmente ridicolo che non vale nemmeno la pena di leggerlo. Ma vi rendete conto di cosa state discutendo ?

    18 apr 2011, 4:30 pm Rispondi|Quota
  • #26gius

    Vedo che Opera è Mozilla cominciano talmente a preoccuparsi del ritorno di Microsoft ad investire nel browser, fino al punto di diventare ridicoli con queste affermazioni, e ancor più chi da spazio a queste sterili polemiche

    18 apr 2011, 4:39 pm Rispondi|Quota