Geekissimo

Come bloccare l’apertura di un sito web su Windows nel modo più semplice possibile

 
Francesco Dipo (Dipoweb)
5 maggio 2011
4 commenti

A volte l’idea di bloccare l’accesso a determinati siti specifici potrebbe far comodo, specialmente se il computer è adoperato in luoghi pubblici come un istituto scolastico, un ufficio lavorativo o in modo particolare da un’utenza giovane e poco esperta.

Esistono diversi metori per impedire l’accesso a determinati tipi di siti. Si possono applicare filtri alla connessione, cambiare i DNS, utilizzare apposite estensioni per il browser, installare programmi ecc… Il migliore tra tutte, secondo il mio parere personale, è quello di modificare il file HOSTS di Windows.

Per i meno esperti, questo file presente nel sistema operativo del computer viene usato per mappare gli hostname degli indirizzi IP. Vediamo come bloccare l’apertura di un sito web su un PC Windows nel modo più semplice possibilecuriosi?
Continuate la lettura…

Requisiti

  • Un sistema operativo Windows
  • Il programma Notepad | download
  • Un browser web

Come procedere

  • Avviare Notepad con privilegi di amministratore (tasto destro -> esegui come amministratore);
  • cliccare su file -> apri;
  • recarsi nel percorso C:\Windows\System32\drivers\etc
  • selezionare il file hosts e cliccare sul pulsante apri

Per aggiungere uno o più siti da bloccare non si dovrà fare altro che scrivere la stringa 127.0.0.1 sito.dominio nella parte bassa del file. Successivamente, uno sotto l’altro, possono essere aggiunti ulteriori siti web. Ecco un’immagine di esempio:

Una volta aggiunti tutti i siti, cliccate in alto su file -> salva. Ora, quando si aprirà un qualsiasi browser installato sul proprio PC e si raggiungerà uno dei siti aggiunti alla lista nel file HOSTS di Windows, otterrete un messaggio di errore del tipo “Impossibile visualizzare la pagina“, “La pagina web non è disponibile“, “Impossibile trovare la pagina web” e via discorrendo.

Il metodo descritto funziona solo sul computer in cui il file HOSTS è stato modificato. Per riottenere l’accesso sui siti bloccati è necessario modificare nuovamente il file HOSTS e cancellare le righe presenti (es. si vuole sbloccare Facebook, cancellare la stringa 127.0.0.1 facebook.com).

Semplice vero?

Potrebbe interessarti anche
Articoli Correlati
Cold Turkey: bloccare temporaneamente l’accesso a social network, siti web e giochi

Cold Turkey: bloccare temporaneamente l’accesso a social network, siti web e giochi

Tutti coloro che lavorano al PC o che, ancora, utilizzano la propria postazione multimediale per studiare o per eseguire un qualsiasi altro compito importante sicuramente ben sapranno quanto, in diverse […]

Come inserire nuovi pulsanti personalizzati nell’editor di WordPress

Come inserire nuovi pulsanti personalizzati nell’editor di WordPress

Ed eccoci tornati con un nuovo appuntamento con le guide utili a chi ha un blog WordPress e desidera potenziarlo in tutto e per tutto, sia per se che per […]

Come ottimizzare al massimo Windows XP tramite il registro di sistema

Come ottimizzare al massimo Windows XP tramite il registro di sistema

Da bravi geek sapete benissimo il ruolo fondamentale del registro di sistema nei sistemi Windows, così come sapete alla perfezione che un qualsiasi sistema operativo (diciamo in special modo quelli […]

7 modi per appuntare le cose da fare

7 modi per appuntare le cose da fare

Sembrerà quasi incredibile, ma ancora oggi, forse a causa dei troppi mezzi messi a disposizione sia a livello reale che digitale, molte persone non riescono a tenere una lista degli […]

Cosa fare quando Flash Player e Vista “litigano”

Cosa fare quando Flash Player e Vista “litigano”

A volte, può capitare che su Windows Vista, nonostante l’apparente buona riuscita della sua installazione tramite e per Internet Explorer, il Flash Player di Adobe inizi a fare le bizze […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

 

  • #1@davidegozzini

    per le aziende con molti pc, o le scuole, è più facile usare openDNS e bloccare i siti non voluti

    5 Mag 2011, 11:00 am Rispondi|Quota
    • #2Francisco

      Basta cambiare i DNS… Al lavoro è stato utilizzato questo metodo, è bastato scegliere un servizio DNS diverso…

      5 Mag 2011, 2:22 pm Rispondi|Quota
  • #3Mario

    concordo pienamente anche se certamente è carino il file hosts come metodo iniziale anche se facilmente aggirabile ahimè . .

    5 Mag 2011, 11:30 am Rispondi|Quota
  • #4Andrea

    5 Mag 2011, 11:37 am Rispondi|Quota