leonardo.it

Come bloccare l’apertura di un sito web su Windows nel modo più semplice possibile

 
Francesco Dipo (Dipoweb)
5 maggio 2011
4 commenti

Sito bloccato Come bloccare lapertura di un sito web su Windows nel modo più semplice possibile

A volte l’idea di bloccare l’accesso a determinati siti specifici potrebbe far comodo, specialmente se il computer è adoperato in luoghi pubblici come un istituto scolastico, un ufficio lavorativo o in modo particolare da un’utenza giovane e poco esperta.

Esistono diversi metori per impedire l’accesso a determinati tipi di siti. Si possono applicare filtri alla connessione, cambiare i DNS, utilizzare apposite estensioni per il browser, installare programmi ecc… Il migliore tra tutte, secondo il mio parere personale, è quello di modificare il file HOSTS di Windows.

Per i meno esperti, questo file presente nel sistema operativo del computer viene usato per mappare gli hostname degli indirizzi IP. Vediamo come bloccare l’apertura di un sito web su un PC Windows nel modo più semplice possibilecuriosi?
Continuate la lettura…

Requisiti

  • Un sistema operativo Windows
  • Il programma Notepad | download
  • Un browser web

Come procedere

  • Avviare Notepad con privilegi di amministratore (tasto destro -> esegui come amministratore);
  • cliccare su file -> apri;
  • recarsi nel percorso C:\Windows\System32\drivers\etc
  • selezionare il file hosts e cliccare sul pulsante apri

Per aggiungere uno o più siti da bloccare non si dovrà fare altro che scrivere la stringa 127.0.0.1 sito.dominio nella parte bassa del file. Successivamente, uno sotto l’altro, possono essere aggiunti ulteriori siti web. Ecco un’immagine di esempio:

HOSTS Come bloccare lapertura di un sito web su Windows nel modo più semplice possibile

Una volta aggiunti tutti i siti, cliccate in alto su file -> salva. Ora, quando si aprirà un qualsiasi browser installato sul proprio PC e si raggiungerà uno dei siti aggiunti alla lista nel file HOSTS di Windows, otterrete un messaggio di errore del tipo “Impossibile visualizzare la pagina“, “La pagina web non è disponibile“, “Impossibile trovare la pagina web” e via discorrendo.

Il metodo descritto funziona solo sul computer in cui il file HOSTS è stato modificato. Per riottenere l’accesso sui siti bloccati è necessario modificare nuovamente il file HOSTS e cancellare le righe presenti (es. si vuole sbloccare Facebook, cancellare la stringa 127.0.0.1 facebook.com).

Semplice vero?

Articoli Correlati
YARPP
Windows 8, il file hosts non permette di bloccare alcuni siti?

Windows 8, il file hosts non permette di bloccare alcuni siti?

Un utente del forum gHacks ha notato un comportamento alquanto strano del file hosts di Windows 8 che potrebbe tradire una nuova funzione poco gradita del nuovo sistema operativo Microsoft. […]

Hosts File Editor, aggiungere siti al file hosts di Windows facilmente

Hosts File Editor, aggiungere siti al file hosts di Windows facilmente

Da bravi geek, tutti voi ben saprete che è possibile bloccare l’apertura di un sito web su Windows semplicemente aprendo il file hosts presente nella cartella C:\Windows\System32\drivers\etc ed aggiungendo ad esso l’indirizzo […]

Cold Turkey: bloccare temporaneamente l’accesso a social network, siti web e giochi

Cold Turkey: bloccare temporaneamente l’accesso a social network, siti web e giochi

Tutti coloro che lavorano al PC o che, ancora, utilizzano la propria postazione multimediale per studiare o per eseguire un qualsiasi altro compito importante sicuramente ben sapranno quanto, in diverse […]

BlockItFor.Me, bloccare l’utilizzo dei social network

BlockItFor.Me, bloccare l’utilizzo dei social network

In rete, esistono innumerevoli metodi per bloccare l’utilizzo dei social network o di altri siti su cui “si perde troppo tempo”; una di queste, è la nuova applicazione BlockItFor.Me, scaricabile […]

Come creare un filtro Internet con il file hosts

Come creare un filtro Internet con il file hosts

In internet molto spesso diventa necessario bloccare pubblicità troppo invasive, oppure per la sicurezza dei più piccoli bloccare determinati siti, oppure se il vostro partner passa troppo tempo su siti […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

  • #1@davidegozzini

    per le aziende con molti pc, o le scuole, è più facile usare openDNS e bloccare i siti non voluti

    5 mag 2011, 11:00 am Rispondi|Quota
    • #2Francisco

      Basta cambiare i DNS… Al lavoro è stato utilizzato questo metodo, è bastato scegliere un servizio DNS diverso…

      5 mag 2011, 2:22 pm Rispondi|Quota
  • #3Mario

    concordo pienamente anche se certamente è carino il file hosts come metodo iniziale anche se facilmente aggirabile ahimè . .

    5 mag 2011, 11:30 am Rispondi|Quota
  • #4Andrea

    5 mag 2011, 11:37 am Rispondi|Quota