Geekissimo

Microsoft spia gli utenti di Windows 8 tramite SmartScreen?

 
Andrea Guida (@naqern)
26 agosto 2012
9 commenti

Fra le tante novità di Windows 8, c’è l’estensione della protezione SmartScreen al livello del sistema operativo (in precedenza operava solo su Internet Explorer). La protezione SmartScreen utilizza un sistema di reputazione per bloccare l’esecuzione dei programmi che hanno un origine poco affidabile o sconosciuta ma secondo il ricercatore di sicurezza Nadim Kobeissi ci sarebbe dell’altro.
Analizzando il funzionamento di SmartScreen, Kobeissi ha notato che Windows 8 è configurato in modo da rendere immediatamente conto a Microsoft di tutte le applicazioni scaricate ed installate sul PC. Un problema per la privacy non di poco conto che potrebbe permettere 1) a Microsoft di collezionare statistiche sulle abitudini degli utenti in maniera non troppo cristallina e 2) ad eventuali malintenzionati di intercettare i dati inviati da Smart Screen a Microsoft per fini poco nobili.


Kobeissi non è il solo ad aver confermato questo comportamento anomalo del nuovo Windows ma Microsoft ha replicato ufficialmente alle accuse negando qualsiasi fine spionistico del filtro SmartScreen.

Possiamo confermare di non voler costruire alcun database storico dei programmi e degli IP”, ha dichiarato un esponente del colosso di Redmond ad El Reg. “Come accade per tutti i servizi online, la comunicazione degli indirizzi IP è necessaria per stabilire una comunicazione ma noi li cancelliamo periodicamente dai nostri log. Come indica la nostra documentazione sulla privacy, noi adottiamo tutte le misure necessarie per proteggere la privacy dei nostri utenti. Non usiamo i loro dati per identificare, contattare o indirizzare la pubblicità e le informazioni raccolte non vengono condivise con terze parti”.

Per quanto riguarda l’intercettazione delle comunicazioni fra Windows 8 e i server Microsoft da parte dei malintenzionati, il rischio principale veniva dall’utilizzo del protocollo SSL v2 che presenta alcune vulnerabilità. A quanto sembra, però, Microsoft ha corretto il tiro ed ora SmartScreen utilizza il più sicuro SSL v3.

Basta per dormire sonni tranquilli? Questo lo lasciamo decidere alla coscienza di ognuno di voi, nel frattempo vi lasciamo con un piccolo vademecum su come disattivare il filtro SmartScreen in Windows 8 (mossa sconsigliata ma se vi interessa…):

  • Accedere al Pannello di controllo classico;
  • Recarsi in System and Security;
  • Cliccare su Action Center;
  • Espandere la lista delle impostazioni sulla sicurezza, individuare la voce Windows SmartScreen e cliccare sul collegamento Change settings ad essa relativo;
  • Mettere la spunta su Turn off Windows SmartScreen.

[Via | The Register] [Photo Credits | iStartedSomething]

Categorie: News, Windows 8
Tags: Filtro SmartScreen, 
Potrebbe interessarti anche
Articoli Correlati
Windows 8 diventa il secondo sistema operativo più utilizzato su Steam

Windows 8 diventa il secondo sistema operativo più utilizzato su Steam

Windows 8 e videogiochi: l’accoppiata, a quanto pare, funziona. Nel mese di luglio, il tanto bistrattato sistema operativo di Microsoft, si è piazzato al secondo posto nella graduatoria degli OS […]

Mercato sistemi operativi: Windows 8 supera OS X Mountain Lion

Mercato sistemi operativi: Windows 8 supera OS X Mountain Lion

Nel mercato dei sistemi operativi, Windows 8 continua a crescere. Ma in maniera molto lenta. I dati Net Applications targati febbraio 2013 hanno evidenziato come il nuovo sistema operativo Microsoft […]

Windows RT, eseguito il jailbreak

Windows RT, eseguito il jailbreak

Il jailbreak, ossia la possibilità di eseguire software non firmato su un sistema chiuso, arriva anche su Windows RT. L’annuncio è stato dato da un blog denominato Surfsec, i cui […]

Windows 8, per gli analisti dominerà su desktop ma non su tablet

Windows 8, per gli analisti dominerà su desktop ma non su tablet

Windows 8, l’attesissimo nuovo sistema operativo della redmondiana, dominerà il mercato delle soluzioni desktop confermando, ancora una volta, Microsoft come la dominatrice indiscussa in questo segmento e, di conseguenza, anche […]

Internet Explorer 10, prime tracce di esistenza. Sarà presente in Windows 8

Internet Explorer 10, prime tracce di esistenza. Sarà presente in Windows 8

Con Internet Explorer 9 uscito solo pochi giorni fa, sul web cominciano a girare le prime voci riguardanti Internet Explorer 10. Microsoft, secondo quanto gira in rete, è già al lavoro sulla […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

 

  • #1Andrea

    A me non sembra una grossa violazione di privacy, sono informazioni che potrebbero migliorare il SO… Bah…

    26 Ago 2012, 11:24 am Rispondi|Quota
    • #2Anima

      @Andrea:
      Non lo sarebbe se chiedesse il permesso di monitorare gli utenti.
      In tutti gli altri casi è un palese aggressione alla privacy degli utenti.

      26 Ago 2012, 1:04 pm Rispondi|Quota
    • #3Step

      @Anima: Il permesso lo chiede durante il primo avvio.

      26 Ago 2012, 2:13 pm Rispondi|Quota
    • #4AlexDiste

      @Step:
      Esattamente il permesso è nell eula che sei obbligato ad accettare se vuoi usare windows 8

      26 Ago 2012, 3:32 pm Rispondi|Quota
    • #5__–__

      @AlexDiste:
      e nessuno appunto ti costringe a farlo, rifiuti e ti dedichi ad altro.

      per inciso il filtro smartscreen
      esiste da quando esiste explorer 8 e sempre per inciso trovatemi
      un azienda che produce un software che non sappia i fatti vostri,
      come se chi produce browser non sappia che estensioni usate e come
      o cose del genere. C’è ben altro di cui preoccuparsi, se vorreste vedere
      la vostra privacy preservata dovreste tapparvi in casa murando
      porte e finestre ed essere cauti dal non avere il collegamento
      a qualsiasi rete, compresa quella fognaria visto che dai liquami
      potrebbero persino rendersi conto di noi quanto mangiamo, cosa mangiamo
      e che malattie abbiamo.

      26 Ago 2012, 6:30 pm Rispondi|Quota
    • #6Fil

      @Anima: Violazione della privacy? Mi sbaglio o ci sono milioni di persone che regalano ogni giorno i loro dati ad aziende come Facebook e Twitter?

      27 Ago 2012, 9:31 am Rispondi|Quota
    • #7Anima

      @__–__:
      Naturalmente, sei OBBLIGATO a farlo per un sistema che hai già pagato.
      Bello vero?

      27 Ago 2012, 9:57 am Rispondi|Quota
    • #8Fil

      @Anima: Sbagliato. Se non sei d’accordo con l’EULA puoi semplicemente restituire il prodotto e richiedere un rimborso.

      27 Ago 2012, 11:05 am Rispondi|Quota
    • #9Step

      @AlexDiste: Anche, ma quello che dicevo io è che Windows, durante l’install, ti chiede se attivare o meno Smart Screen.

      27 Ago 2012, 3:28 pm Rispondi|Quota