Geekissimo

Google, accordo raggiunto con gli editori francesi

 
Martina Oliva
2 febbraio 2013
1 commento

Google accordo editori francesi

Le “incomprensioni” tra Google e l’editoria francese possono finalmente dirsi concluse poiché dopo mesi e mesi di scontri ed accuse reciproche big G è finalmente riuscito a trovare un accordo con la Francia .

Sulla falsariga dell’editoria belga il presidente francese Francois Hollande ha infatti siglato un accordo con Eric Schmidt, l’executive chairman di Google, mediante cui è stato messo un punto, si spera definitivo, alle polemiche degli ultimi tempi e grazie al quale l’editoria francese ha ora a propria disposizione ben 60 milioni di euro da investire.

Il nocciolo della questione verteva, prevalentemente, sulla distribuzione di notizie mediante Google News, un servizio particolarmente apprezzato dagli utenti dell’intero globo terrestre per avere accessoimmediato a notizie dell’ultim’ora.

Secondo gli editori transalpini il merito del successo di Google News, almeno per quanto riguarda il territorio francese, è in primis da attribuire ai quotidiani online ragion per cui big G avrebbe dovuto contribuire economicamente in tal senso.

Gli editori francesi avevano infatti avanzato l’ipotesi di imporre a Google un canone da versare per indicizzare le news giungendo poi all’attuale accordo che prevede il pagamento di 60 milioni di euro.

La cifra in questione sarà a disposizione dell’editoria francese per sostenere i costi necessari al passaggio verso il mondo digitale.

Oltre al versamento della somma di denaro in questione Google ha anche fatto sapere che metterà a disposizione le proprie risorse per incrementare ulteriormente i ricavi derivanti dall’advertising all’interno dei siti di news.

Agendo in tal modo Google ha quindi scelto di mettere a tacere ogni voce, lamentela o che dir si voglia inerente possibili sfruttamenti illeciti dell’operato dei siti web di news transalpini.

Photo Credits | Flickr

 

Potrebbe interessarti anche
Articoli Correlati
Google, la Germania e la tassa sui contenuti indicizzati

Google, la Germania e la tassa sui contenuti indicizzati

Quanto approvato dal Parlamento tedesco nel corso delle ultime ore potrebbe andare a stravolgere il comune operato di Google e di tutti gli altri aggregatori di notizie in Germania. Infatti […]

Google News, accordo con gli editori belgi

Google News, accordo con gli editori belgi

Durante le ultime ore Google ha firmato un accordo molto importante con gli editori belgi di lingua francese che mette finalmente un punto ad un caso aperto già da diversi […]

Editoria italiana VS Google: presto news a pagamento?

Editoria italiana VS Google: presto news a pagamento?

Rispetto a quelli degli altri paesi gli editori italiani si sono definiti, e continuanno tutt’ora a farlo, come uniti per la tutela dei diritti d’autore ed il documento emanato, proprio […]

Google vuole boicottare i siti di news francesi

Google vuole boicottare i siti di news francesi

In Francia si sta vagliando una proposta di legge che qualora venisse approvata obbligherebbe i motori di ricerca a pagare per poter includere tra i risultati le notizie offerte dai […]

Google segna Digg sulla lista della spesa! Ma a che gli serve?

Google segna Digg sulla lista della spesa! Ma a che gli serve?

Marissa Mayer e Kevin Rose che ne pensate di questa coppia? La prima meno nota è la VicePresidente per i Search Products & User Experience di Google, il secondo noto […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

  • #1Sandro kensan

    Parassiti, zecche, pidocchi.

    2 Feb 2013, 4:40 pm Rispondi|Quota