Geekissimo

Gli italiani sono un popolo sempre più geek

 
Martina Oliva
18 aprile 2013
2 commenti

Italiani popolo geek

Sono ben 18 i milioni di italiani che quotidianamente si servono di smartphone e tablet, che dispongono di postazioni multimediali all’ultimo grido, che mantengono il computer costantemente in funzione e che sfruttano a più non posso risorse mobile a carattere social come, ad esempio, Facebook e Twitter.

Gli italiani, quindi, sono un popolo sempre più geek e a darne notizia è una ricerca recentemente presentata a Milando da ConMe e la School of Management del Politecnico di Milano e Makno/Abis.

Dalla ricerca emerge chiaramente il fatto che l’approccio che gli utenti del Bel paese hanno con gli smartphone e con i tablet è sempre più in aumento nonostante il computer continui ad essere il gadget tech maggiormente utilizzato nel corso della giornata.

Lo smartphone, infatti, è presente per il 37% della giornata tipica di un italiano, il tablet, invece, per il 15%.

Dei totali 18 milioni di italiani quelli aventi un’età compresa tra i 15 e i 64 anni possono essere definiti come consumatori convergenti, ovvero come gli utenti che quotidianamente utilizzano diversi device.

La convergenza, per utilizzare le parole di Mario Abis, il presidente di Makno, non va solo a configurarsi come un sistema mediante il quale codificare l’innovazione tecnologia che trasforma il sistema dei media o come un nuovo modo di utilizzare sia i vecchi sia i nuovi media ma anche come un fenomeno meramente sociale.

Per quanto concerne invece le differenze di genere la ricerca mette chiaramente in evidenza il fatto che sino ai 34 anni non vi sono particolari discrepanze tra uomini e donne mentre dopo i 35 anni la concentrazione tra gli utenti di sesso maschile è più alta per il maggior tasso di attività.

 

Potrebbe interessarti anche
Articoli Correlati
Mercato PC in calo, anche per Gartner la colpa è dei tablet

Mercato PC in calo, anche per Gartner la colpa è dei tablet

Dopo le stime di IDC anche Gartner ha pubblicato i propri dati relativi alla commercializzazione dei PC ed anche in questo caso si parla di un mercato in forte calo con […]

IDC: continuano a calare le vendite dei PC, la colpa è dei tablet

IDC: continuano a calare le vendite dei PC, la colpa è dei tablet

Le vendite dei computer vanno tutt’altro che bene ed il calo sta avvenendo in maniera decisamente ben più rapida di quanto era stato previsto qualche tempo fa. Il verificarsi della situazione […]

Crisi per la tecnologia di consumo in Italia: tengono soltanto tablet e smartphone

Crisi per la tecnologia di consumo in Italia: tengono soltanto tablet e smartphone

Il quarto trimestre del 2011 per il mercato italiano dei prodotti tecnologici si è chiuso con un trend abbastanza negativo e, così come rivelato da GfK Retail and Technology, con […]

Il traffico dati in mobilità duplicherà entro il 2016

Il traffico dati in mobilità duplicherà entro il 2016

La maggiore diffusione dei device mobile, smartphone e tablet in primis, ha portato, sempre di più giorno dopo giorno, all’accrescere del traffico dati in mobilità raggiungendo, già oggi, cifre abbastanza […]

Smartphone e tablet supereranno le vendite dei computer entro la fine del 2011

Smartphone e tablet supereranno le vendite dei computer entro la fine del 2011

Stando a quelli che sono gli ultimi dati le vendite di smartphone e tablet tra non molto supereranno quelle dei computer segnando quindi il definitivo sorpasso dei device mobile sulle […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

 

  • #1Luigi

    Non definirei “geek” un individuo che sa usare uno smartphone o un tablet, ormai molto simili al pc che abbiamo in casa da vent’anni almeno. Il geek sarebbe un utente pro, capace di risolvere i problemi relativi ai software e hardware in uso, di conoscerli alla perfezione e di personalizzarli senza sforzo. L’utente medio di uno smartphone è tutt’altro che geek: è un cavernicolo che colpisce lo smartphone con una clava appena lo vede spegnersi, per poi chiedersi se lo ha messo a caricare.

    18 Apr 2013, 6:06 pm Rispondi|Quota
  • #2VeroGeek

    Se per definirsi geek basta avere uno smartphone (ormai nei negozi il 90% dei cellulari lo sono), un tablet e andare su facebook allora mi sa che i geek sono molti di più di quelli che si potrebbero immaginare.
    Con questa definizione anche gli utonti rientrano in questa categoria.

    18 Apr 2013, 7:36 pm Rispondi|Quota