Geekissimo

Mozilla Firefox, ecco perchè saranno mostrati i siti web sponsorizzati

 
Martina Oliva
14 febbraio 2014
0 commenti

Mozilla Firefox, ecco perchè saranno mostrati i siti web sponsorizzati

Abbiamo avuto modo di apprenderlo ieri: a partire dalle prossime versioni di Firefox Mozilla integrerà la funzionalità denominata Directory Tiles.

Trattasi, detta in termini spiccioli, di inserzioni pubblicitarie mostrate in sostituzione dei riquadri vuoti presenti nella scheda Nuova pagina del browser web del panda rosso.

Ma perché Mozilla ha scelto di introdurre la pubblicità nel suo browser web? A spiegarlo è la stessa Foundation, a breve distanza dal precedente annuncio, mediante la pubblicazione di un apposito post sul suo blog ufficiale.

Allo stato attuale delle cose la maggior parte degli introiti di Mozilla proviene dalla funzione di ricerca supportata da Google, Bing, Yahoo!, Yandex, Amazon e eBay. L’introduzione della funzione Directory Tiles permetterà però di diversificare le fonti di guadagno.

La scelta di introdurre una revenue diversification è stata valutata molto attentamente da Mozilla, prendendo in considerazione soprattutto l’impatto sugli utenti e sempre nel rispetto dei principi elencati e decantati nel manifesto di Mozilla.

Le Directory Tiles possono dunque dare a Firefox un valore aggiuntivo senza però incidere negativamente sull’esperienza d’uso del browser web.

Se è pur vero che alcuni utenti preferiscono non vedere nessun contenuto all’interno delle schede è anche vero che ciò non rappresenta la volontà della maggioranza delle persone. Proprio per tale motivo Firefox mostrerà i siti web sponsorizzati nella pagina Nuova scheda solo a coloro che hanno installato da poco il browser e che, di conseguenza, hanno una cronologia vuota.

In conclusione, se le Directory Tiles possono risultare utili alle persone allora sono in grado di generare profitti che saranno utili per lo sviluppo dei prossimi progetti di Mozilla.

 

Potrebbe interessarti anche
Articoli Correlati
Mozilla, Firefox 29 con UI Australis è disponibile per il download

Mozilla, Firefox 29 con UI Australis è disponibile per il download

Se ne parlava da diversi mesi a questa parte ed in molti avevano già avuto modo di sperimentarne le fattezze tramite il canale Aurora ma è stato soltanto nel corso […]

Brendan Eich contro i matrimoni gay: il CEO Mozilla costretto a dimettersi

Brendan Eich contro i matrimoni gay: il CEO Mozilla costretto a dimettersi

Un periodo difficile per il browser della volpe infuocata, infatti, il noto sito “OkCupid” ha sollevato un polverone che ha dato non pochi grattacapi all’azienda che ha dovuto prendere drastiche […]

Mozilla Firefox, inserzioni pubblicitarie in arrivo

Mozilla Firefox, inserzioni pubblicitarie in arrivo

Da circa un anno a questa parte Mozilla ha dato il via allo sviluppo di una tecnologia che su Firefox blocca, per impostazione predefinita, i cookie di terze parti. La cosa […]

iRadio, spot audio come su Spotify

iRadio, spot audio come su Spotify

Alla WWDC 2013 oramai manca davvero poco e tra le varie novità che Apple presenterà potrebbe esserci anche iRadio, il tanto chiacchierato servizio di streaming musicale targato Cupertino. Qualche giorno […]

Microsoft e la delusione di aQuantive: 6,3 miliardi di dollari spesi male

Microsoft e la delusione di aQuantive: 6,3 miliardi di dollari spesi male

Dopo l’acquisto di Skype per una cifra pari a ben 8,5 miliardi di dollari l’acquisizione fatta da Microsoft qualche anno addietro era passata alla storia come quella più costosa decisa […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento