Geekissimo

Windows 7: l’edizione Professional non sparirà ad ottobre 2014

 
Martina Oliva
19 febbraio 2014
0 commenti

Windows 7, l'edizione Professional non sparirà ad ottobre 2014

Nel fine settimana da poco trascorso Microsoft ha provveduto ad aggiornare le scadenze relative alle vendite delle licenze retail e OEM di Windows 7. Stando a quanto sancito i produttori potranno continuare la vendita dei computer con Windows 7 Professional anche dopo ottobre 2014, il periodo inizialmente fissato come termine.

Gli OEM, quindi, non potranno più vendere computer con Windows 7 Home Basic, Home Premium e Ultimate dopo il 31 ottobre 2014. Per quanto riguarda invece Windows 7 Professional al momento non è stata stabilita ancora alcuna data ma quando ciò avverrà gli utenti avranno a propria disposizione almeno un altro anno di tempo.

Un dirigente Microsoft ha chiarito che il prolungamento della scadenza è stato deciso per permettere agli utenti business di acquistare l’edizione Pro. Considerando che il costo della licenza è abbastanza elevato l’utenza consumer sarà praticamente costretta a scegliere PC con Windows 8.1 visto che le copie retail di Windows 7 non sono più in vendita da ottobre 2013.

La decisione presa, dunque, appare praticamente come obbligata. Windows 8 non ha ancora ottenuto il successo tanto auspicato dalla redmondiana e sino ad ora le aziende hanno dimostrato poca, pochissima disponibilità ad effettuare l’upgrade al nuovo OS.

La novità, comunque, non andrà ad influire in alcun modo sul ciclo di vita di Windows 7. Nonostante la nuova decisione presa da Microsoft il supporto mainstream per Seven terminerà il 13 gennaio 2015, data questa oltre la quale quello gratuito verrà fornito direttamente dagli OEM. Il supporto esteso terminerà invece il 14 gennaio 2020.

È inoltre interessante notare che già a dicembre dello scorso anno Microsoft aveva pubblicato la nuova pagina Windows lifecyle fact sheet indicante la data del 31 ottobre 2014 come termine ultimo per la vendita dei computer con Windows 7 preinstallato. Dopo qualche giorno la redmondiana aveva però dichiarato che la pubblicazione della pagina era avvenuta per errore.

Potrebbe interessarti anche
Articoli Correlati
Windows 7 non sarà come XP, il ciclo di vita non verrà prolungato

Windows 7 non sarà come XP, il ciclo di vita non verrà prolungato

Nonostante il numero di vendite di Windows 8 non abbia raggiunto livelli soddisfacenti per Microsoft il supporto per Windows 7, il penultimo sistema operativo della redmondiana, non durerà oltre quanto […]

Microsoft presenta due nuovi mouse pensati per Windows 8

Microsoft presenta due nuovi mouse pensati per Windows 8

Sul fatto che Windows 8 ha modificato il modo di navigare attraverso l’interfaccia utente dei PC vi sono ben pochi dubbi così come su quello che gran parte degli utilizzatori […]

Windows 8.1, Acer è ottimista

Windows 8.1, Acer è ottimista

Che Acer non abbia visto di buon occhio il lancio dei Surface di Microsoft e che Jim Wong, CEO della taiwanese, sia dell’idea che i tablet basati su Windows RT […]

Market share, Windows e Internet Explorer dominano

Market share, Windows e Internet Explorer dominano

Nel corso delle ultime ore Net Applications ha pubblicato i dati di marzo facenti riferimento al market share dei vari sistemi operativi e dei browser web. I dati confermano chiaramente […]

HTC è al lavoro su due tablet con Windows RT

HTC è al lavoro su due tablet con Windows RT

Stando a quanto emerso nel corso delle ultime ore a cimentarsi per la prima volta nella realizzazione di un tablet basato su Windows RT non sarà soltanto Nokia ma, come […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento