Geekissimo

Brendan Eich contro i matrimoni gay: il CEO Mozilla costretto a dimettersi

 
Desiree Catani
4 aprile 2014
4 commenti

brendan-eich

Un periodo difficile per il browser della volpe infuocata, infatti, il noto sito “OkCupid” ha sollevato un polverone che ha dato non pochi grattacapi all’azienda che ha dovuto prendere drastiche decisioni per riuscire a chiudere la scomoda situazione. Negli ultimi giorni, OkCupid aveva incentivato gli utenti a non utilizzare Firefox per accedere al loro sito. Il motivo era semplice, il nuovo CEO Mozilla era stato etichettato non a favore dei matrimoni gay e di conseguenza anche il browser era visto come uno strumento che non proclamava l’uguaglianza e la libertà di espressione. Inutili le dichiarazioni della società, gli utenti si sono schierati, in particolare la comunità gay, a favore di OkCupid.

Brendan Eich aveva conquistato il ruolo di CEO da appena un mese, ma un fantasma del suo passato gli è costato il posto. Dopo le lamentele, l’amministratore delegato è stato costretto a rassegnare le sue dimissioni per non danneggiare ulteriormente la reputazione dell’azienda. Nel 2008, infatti, Eich appoggiò la famosa “Proposition 8” donando la cifra di 1000 dollari. Come quasi sicuramente saprete, la Proposizione 8 è la celebre legge californiana che cercò di contrastare i matrimoni gay. Dopo non poche diatribe, la Proposition 8 è stata dichiarata come discriminatoria e incostituzionale.

Le dimissioni del nuovo CEO faranno definitivamente terminare il boicottaggio portato avanti da infinite persone. L’ormai ex amministratore delegato Eich aveva tutte le carte in regola per rivestire il suo ruolo, ma la sua omofobia ha distrutto definitivamente la sua reputazione. Altre aziende, infatti, potrebbero avere non pochi problemi ad assumerlo.

Mozilla, intanto, cerca un nuovo CEO e questa volta l’amministratore dovrà avere tutte le carte in regola.

[ Via ]

Potrebbe interessarti anche
Articoli Correlati
Firefox Hallo, videochat gratis direttamente da browser

Firefox Hallo, videochat gratis direttamente da browser

Probabilmente non tutti ne sono a conoscenza ma Mozilla è stata una delle aziende che insieme a Google ha supportato sin da subito la tecnologia WebRTC. Per chi non lo sapesse […]

Firefox 16: scoperta grave vulnerabilità, rimosso il link per il download

Firefox 16: scoperta grave vulnerabilità, rimosso il link per il download

A distanza di poche ore dal rilascio della versione 16 di Firefox il team di sviluppo di Mozilla è stato costretto a procedere alla rimozione dell’installer dal sito ufficiale per […]

Mozilla presenta Collusion, l’add-on per spiare gli spioni

Mozilla presenta Collusion, l’add-on per spiare gli spioni

Gary Kovacs, il CEO di Mozilla, ha recentemente annunciato al TED un’interessante novità che, di certo, saprà attirare in maniera particolare l’attenzione di coloro che sono parecchio preoccupati per la […]

Mozilla e Google: insieme ancora per tre anni

Mozilla e Google: insieme ancora per tre anni

Nel corso della giornata di ieri, Mozilla, unitamente al rilascio della nuova major relase di Firefox, ha annunciato pubblicamente il rinnovo dell’accordo stipulato con Google, ovvero quello relativo al motore […]

Mozilla, le entrate sono in aumento ma anche le preoccupazioni

Mozilla, le entrate sono in aumento ma anche le preoccupazioni

Il 2010 sembrerebbe essere stato un anno abbastanza positivo per Mozilla così come emerso dal recente rendiconto annuale in cui sono state annoverate le varie attività svolte e mediante il […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

 

  • #1Leiladà

    L’omofobia sarà anche da ignoranti, ma anche giudicare un’azienda o un browser dalle fobie del CEO è da imbecilli… Capisco se il prodotto fosse qualcosa di attinente ai gay e quindi all’omofobia, ma così è veramente da stupidi.

    5 Apr 2014, 12:42 pm Rispondi|Quota
  • #2Raziel

    Avevano paura che Firefox diventasse un software omobofico? Mah…

    5 Apr 2014, 4:19 pm Rispondi|Quota
  • #3Luca

    Questa vicenda è una delle cose più assurde e per certi versi preoccupanti che abbia letto negli ultimi mesi. La libertà di espressione va a farsi benedire.

    5 Apr 2014, 9:11 pm Rispondi|Quota
  • #4NERV-NC

    “la sua omofobia ha distrutto definitivamente la sua reputazione”…

    non capisco… in un confronto democratico e all’insegna della libertà di espressione, se si discute su un tema e c’è una parte favorevole e una contraria perchè una delle due parti dovrebbe essere accusata di “fobia” nei confronti della controparte?

    questo caso è emblematico: ci sono attivisti che proclamano di agire in nome della libertà d’espressione, ma che non tollerano che ci sia qualcuno che eserciti lo stesso diritto con tesi opposte.
    e per di più costringono alle dimissioni qualcuno non per incompetenza o per una condotta fraudolenta, ma per le opinioni personali. opinioni personali che vorrei proprio sapere come potrebbero influire sulla bontà dei prodotti che una software house rilascia.

    11 Apr 2014, 3:09 pm Rispondi|Quota