Geekissimo

YouTube, HTML5 diventa la tecnologia standard

 
Martina Oliva
28 gennaio 2015
0 commenti

Mediante un recente post apparso sul blog ufficiale di YouTube il team della piattaforma di video sharing più celebre al mondo ha provveduto ad annunciare un’importante novità: dopo svariati anni di test d’ora in avanti HTML5 andrà andrà a sostituire ufficialmente Flash come piattaforma di default per la riproduzione dei filmati all’interno di Google Chrome, Internet Explorer 11, Safari 8 e nelle versioni beta di Firefox.

Foto che mostra il logo di YouTube in primo piano

Quattro anni fa abbiamo scritto in merito al supporto per il tag <video> di HTML5 e alle sue prestazioni confrontate con quelle di Flash. Al tempo, a causa di alcune limitazioni, non è diventata la nostra piattaforma predefinita per la distribuzione dei filmati. Ancora più importante, HTML5 non risultava compatibile con Adaptive Bitrate (ABR), una funzionalità che ci permette di mostrarvi i video con meno buffer.

A spingere il gruppo di Mountain View ad effettuare lo switch definitivo verso il nuovo standard è stata in primis la piena compatibilità dello stesso con il sistema Adaptive Bitrate che permette di adattare la risoluzione dei filmati e il loro bitrate alla tipologia di connessione impiegata. Sostanzialmente con un ADSL performante viene mostrata automaticamente una clip a 720p o 1080p mentre nel caso in cui il quantitativo di banda disponibile risulti contenuto la definizione può essere ridotta a 360p o 480p al fine di evitare continui blocchi per il caricamento dei dati.

La decisione di adottare HTML5 come tecnologia standard porta con sé anche altri interessanti benefici. Tanto per cominciare l’adozione ufficiale di HTML5 va a sollevare gli utenti dall’obbligo di installare eventuali componenti di terze parti per la visualizzazione dei filmati. Chi gestisce un sito web può poi effettuare l’embed dei video in modo più semplice e rapido mediante l’inclusione nel codice del tag <video>. L’adozione di HTML5 comporta inoltre la piena compatibilità con le smart TV. I vantaggi derivanti dall’adozione ufficiale di HTML5 da parte di YouTube però non finiscono qui. Infatti grazie alle nuove API dedicate al fulscreen è possibile visualizzare filmati a tutto schermo all’interno del browser senza dover ricorrere a complessi workaround.

Da notare inoltre che nel post Big G invita all’utilizzo del tag <iframe> in sostituzione di <object> utilizzato a lungo per l’ebed dei video in Flash.

[Photo Credits | 360b / Shutterstock.com]

Via | The Verge

Categorie: News, youtube
Tags: Flash,  html5,  standard,  Video,  youtube, 
Potrebbe interessarti anche
Articoli Correlati
YouTube, nuove funzioni per i video offline

YouTube, nuove funzioni per i video offline

Lo scorso anno YouTube ha provveduto ad introdurre nella sua app per device Android la possibilità di salvare i video nella memoria interna del dispositivo in modo tale da renderli fruibili […]

Felix Baumgartner supera la velocità del suono e Youtube va in crash!

Felix Baumgartner supera la velocità del suono e Youtube va in crash!

Felix Baumgartner, un nome che rimarrà nella storia. Quasi certamente avrete assistito alla sua incredibile impresa avvenuta ieri sera, ma anche se non l’avete vista, sicuramente sarete stati informati. I […]

Entro breve sarà disponibile Youtube India!

Entro breve sarà disponibile Youtube India!

E’ quello che si legge in un articolo sul Blog ufficiale di Youtube. E’ stato, infatti, annunciato che entro breve sarà resa disponibile una versione del noto portale di video […]

Guide Geek: Video Tutorial + Guida su come condividere lo stesso mouse e tastiera con due PC diversi contemporaneamente

Guide Geek: Video Tutorial + Guida su come condividere lo stesso mouse e tastiera con due PC diversi contemporaneamente

È tempo di “Guide Geek”; dopo il grande tutorial su come aggiornare tutti i firmware di tutti i Nokia di ieri, oggi vi proponiamo un altro di questi suggerimenti da […]

Nuove punte di diamante da Nokia ovvero N78 e N96

Nuove punte di diamante da Nokia ovvero N78 e N96

E’ arrivato il momento del successore dell’N73, il telefono di punta del settore media dell’azienda che va in pensione e viene sostituito dall’N78, vero computer multimediale che non disdegna la […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento