Geekissimo

Intel Skylake, la nuova potente generazione di processori

 
Martina Oliva
24 settembre 2015
0 commenti

Nel corso degli ultimi giorni Intel ha tolto i veli ad una serie di nuovi processori parte dell’innovativa gamma Skylake. Trattasi di CPU realizzate a 14 manometri ma con diverse novità a livello di architettura ed in grado di garantire grandi performance.

Foto che mostra il logo di Intel

Nel dettaglio, stando a quanto reso noto dalla stessa Intel i processori Skylake dovrebbero essere in grado di garantire prestazioni più elevate che in passato con consumi nettamente inferiori. Insomma, l’ideale per quanto riguarda notebook, smartphone e tablet ma chiaramente anche computer desktop e stick.

Con Skylake farà il suo esordio il socket LGA 1151. Inoltre, la CPU di sesta generazione supporterà sia le memorie RAM DDR3 sia le RAM DDR4. L’acceleratore grafico integrato supporterà invece le specifiche della DirectX 12. Inoltre ogni processore della linea Skylake ha almeno quattro core, supporta la tecnologia SATA Express e Thunderbolt 3 (con velocità di trasferimento da 40 gigabit al secondo e attacco USB type C) e fino a 128 megabyte di memoria cache.

Altra interessante caratteristica della linea Skylake sta poi nel fatto che i computer che monteranno questi nuovi processori saranno grandi e pesanti circa la metà rispetto ai dispositivi messi in commercio negli scorsi anni garantendo al tempo stesso il doppio delle prestazioni e batterie ancora più durature.

È opportuno sottolineare il fatto che dietro la nuova linea di processori Intel si cela il duro ed attento lavoro del team israeliano dell’azienda. Così come in passato anche questa volta il territorio israeliano ha dunque rappresentato un importante centro di sviluppo per Intel.

Per chi non ne fosse a conoscenza ricordiamo che attualmente Israele è considerata a pieno titolo come la start-up-nation per il gran numero di aziende innovative, specie a carattere tech, presenti sul territorio.
Tutte le più recenti innovazioni e nuove tecnologie frutto del clima favorevole all’innovazione che si respira ne Paese sono attualmente in mostra a Expo Milano 2015 dove la start-up nation è presente con il padiglione di Israele.

[Photo Credits | Kobby Dagan / Shutterstock.com]

Potrebbe interessarti anche
Articoli Correlati
Microsoft potrebbe acquisire l’israeliana Secure Island

Microsoft potrebbe acquisire l’israeliana Secure Island

Microsoft continua a puntare sulle startup israeliane ed in particolar modo sul fronte sicurezza informatica. Evidente dimostrazione di ciò è la notizia, emersa nei giorni scorsi, secondo cui l’azienda di Redmond […]

Samsung e Intel, un acceleratore dedicato alle startup israeliane

Samsung e Intel, un acceleratore dedicato alle startup israeliane

Samsung e Intel sembrano avere le idee abbastanza chiare sul da farsi a Tel Aviv e dintorni e la notizia, diffusa in rete nei giorni scorsi, secondo cui i due […]

Microsoft ha acquisito la startup israeliana Adallom

Microsoft ha acquisito la startup israeliana Adallom

Adallom è una startup israeliana salita agli onori della cronaca a dicembre del 2013 per aver dimostrato di essere in grado di entrare nel sistema di sicurezza di Office365 di […]

Oculus VR acquisisce l’israeliana Pebbles Interfaces

Oculus VR acquisisce l’israeliana Pebbles Interfaces

Quando di parla di tecnologia del futuro e di intrattenimento il collegamento con la realtà virtuale risulta pressoché immediato. A tal proposito Oculus VR, società nota ai più per il […]

Visualead vuole combattere la contraffazione con i QR code

Visualead vuole combattere la contraffazione con i QR code

Alibaba, il colosso cinese del commercio elettronico, ci aveva visto giusto già a gennaio dell’anno corrente quando, appunto, ha scelto di investire milioni di dollari in Visualead ma è stato soltanto negli […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento