Geekissimo

Big Data e politica, quando i candidati diventano social

 
Martina Oliva
23 maggio 2016
0 commenti

I Big Data, vale a dire quella mole di informazioni tratta da Internet che a detta dei più potrebbe via via andare a sostituire i ben “classici” sondaggi, sono ormai diventati un punto di riferimento imprescindibile per conoscere in maniera più o meno precisa l’opzione pubblica in rete.

I Say Data slide

Facebook, Twitter, Instagram, i blog tematici, le lettere inviate ai giornali, i Big Data sono insomma tutto ciò che viene postato in rete su base quotidiana, sono dunque gli internauti stessi. Evidente dimostrazione di tutto ciò è lo studio sui principali canditi a sindaco per le elezioni amministrative a Roma che si terranno il prossimo 5 giugno 2016.

A condurre lo studio è stata la società privata I Say Data, il periodo di riferimento è quello che va dal 15 al 20 maggio dell’anno corrente. I dati analizzati sono 56.500, solo sui cinque principali sfidanti, prendendo in considerazione Facebook, Twitter, Instagram, YouTube, Notizie online, quotidiani, periodici, blog, forum, televisione/radio, altro.

In testa la Raggi (13.600 menzioni), poi Fassina (12.100 menzioni), Marchini (10.900 menzioni) e eseguire Meloni (10.200 menzioni). Ultimo Giachetti (con 9.770 menzioni). La competizione è quasi tutta su Twitter, dove Raggi e Fassina dominano. La più “social” è ancora la Meloni, che pubblica in media 9,07 post e 5 tweet al giorno. Chi dedica più tempo ad interagire con i suoi followers è invece Giachetti, con 7,7 risposte al giorno.

Lo studio ha inoltre provveduto a valutare il “sentiment” legato ai candidati ovvero il mondo in cui questi vengono citati (in positivo, in negativo o in maniera neutra). Quello che divide di più è Marchini che ha anche la percentuale più alta di commenti positivi (25,6%). Il più negativo è Fassina con 29,4.

Per quanto concerne invece l’incremento di fan o followers, su Facebook l’aumento più consistente nel periodo dato in termini percentuali è per Giachetti (+18,69%). Su twitter per la Raggi (+9,55%).

Categorie: News
Tags: Big Data,  elezioni,  politica,  social, 
Potrebbe interessarti anche
Articoli Correlati
Copia privata, nuovo aumento dei prezzi all’orizzonte

Copia privata, nuovo aumento dei prezzi all’orizzonte

Purtroppo ci tocca parlare nuovamente di possibili aumenti sui prezzi di smartphone, tablet, hard disk e qualsiasi altro dispositivo atto a ospitare copie di film o opere musicali. Il motivo […]

La casa bianca spopola sulla rete grazie a Barack Obama!

La casa bianca spopola sulla rete grazie a Barack Obama!

La vittoria di Barack Obama alle elezioni 2008 Americane, è stata in gran parte dovuta all’utilizzo che il team del nuovo presidente ne hanno fatto della rete. Internet è stato […]

Alle 14.30 diretta liveblogging su Politicalive.com, partecipa e commenta anche tu con noi!

Alle 14.30 diretta liveblogging su Politicalive.com, partecipa e commenta anche tu con noi!

50 milioni di italiani al voto, 630 seggi alla Camera e 315 al Senato da assegnare, decine di province e comuni da ripartire. Ecco in breve i numeri che oggi […]

Il sindaco di Firenze querela Wikipedia per diffamazione

Il sindaco di Firenze querela Wikipedia per diffamazione

Quanto è importante per i politici italiani l’enciclopedia Wikipedia? Ancora non ci sono dati tali da poter compiere una ricerca. Ma sicuramente negli ultimi anni sta assumendo sempre più importanza. […]

Internet e politica sempre più a braccetto

Internet e politica sempre più a braccetto

MySpace ed Mtv hanno annunciato ieri che ospiteranno, sui propri siti, una serie di dibattiti con i candidati alla presidenza degli Stati Uniti. Il primo, che si terrà il 27 […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento