Geekissimo

I documenti scritti con Google Docs? “Big G” può farci tutto ciò che vuole

 
Daniele Semeraro ([email protected])
16 Settembre 2007
7 commenti
GoogleDocs

Adorate Google Docs&Spreadsheets, o, come è stato tradotto in italiano, “Google Documenti e Fogli di lavoro”? Lo utilizzate sempre per scrivere i vostri documenti perché ne apprezzate il fatto che sia gratuito, accessibile da ogni dove o la possibilità di collaborare con altri?

Bene, forse non sapete, però, che da contratto Google può disporre come vuole dei vostri elaborati. Avete capito bene. Utilizzando e inserendo contenuti all’interno dei servizi di Google, si legge nei termini di utilizzo, garantite al fornitore del servizio la licenza di riprodurre, adattare, modificare, pubblicare in tutto il mondo i vostri contenuti a fini promozionali.

Ciò vuol dire, in poche parole, che se Google volesse potrebbe ad esempio, nel pubblicare degli screenshot, utilizzare proprio il foglio di calcolo o la pagina di testo da voi appena scritta.


Certo, è molto improbabile che questo accada. Però non è impossibile. Google Australia, interpellata proprio in merito, ha risposto che mai verranno utilizzati i contenuti degli utenti per fare promozione, anche se – dobbiamo ammetterlo – dal quartier generale di “Big G” non è arrivata alcuna smentita ufficiale.

Certamente Google non utilizzerà mai i contenuti degli utenti. L’argomento, però, s’inserisce a pieno nella polemica tra Microsoft e Google, di cui vi abbiamo parlato pochi giorni fa, proprio sui temi della privacy e sull’opportunità, per un’azienda, di affidarsi ai servizi offerti – seppur gratuitamente – dal motore di ricerca.
Potrebbe interessarti anche
Articoli Correlati
Migliorare la Sicurezza del Proprio Account Google

Migliorare la Sicurezza del Proprio Account Google

Google fornisce diversi strumenti che ci aiutano a tenere maggiormente al sicuro i nostri dati e le nostre informazioni, vediamone una breve panoramica

La home-page di Google è illegale?

La home-page di Google è illegale?

Guai giudiziari per Google, accusata di violare le leggi californiane a causa della sua riluttanza ad inserire direttamente nella home page un link alla pagina della politica sulla privacy. “A […]

“Gli indirizzi Ip devono essere considerati dei dati personali”. Parola del commissario europeo

“Gli indirizzi Ip devono essere considerati dei dati personali”. Parola del commissario europeo

Gli indirizzi Ip, le classiche stringhe di numeri del tipo 194.20.345.233 (ho scritto un indirizzo a caso) che identificano i computer sulla rete, dovrebbero essere considerati alla stregua dei dati […]

Ci voleva Google per dare la caccia ai delinquenti?

Ci voleva Google per dare la caccia ai delinquenti?

Probabilmente, negli ultimi mesi, avrete sentito notizie del genere: “Evasori fiscali beccati grazie a Google Maps”, “Con Google Earth si contrasta l’abusivismo edilizio”, e così via. Da qualche tempo, infatti, […]

Google vuole unificare le diverse regole mondiali sulla privacy

Google vuole unificare le diverse regole mondiali sulla privacy

Unificare le regole che, nei diversi paesi del mondo, disciplinano la privacy. Un sogno di molti che però si è, fino ad ora, rivelato solamente un’utopia. E se a riuscirci, […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

  • #1luigixsi

    io mi affido sempre ad una suite di programmi come openoffice oppure ms office… non sarà condivisibile o cosa ma almeno i miei documenti li guardo io e basta..
    è tutto un pretesto per farsi i fattacci degli utenti…

    chissà se BigM adotterà la stessa tattica con Works..

    16 Set 2007, 11:20 am Rispondi|Quota
  • #2Vittorio

    Dove avete letto questa notizia? Io mi sono guardato per intero i termini di utilizzo di Google Docs e non ho trovato riferimenti all’uso dei nostri materiali a fini promozionali… l’unica cosa che mi lascia perplesso è (punto 11):

    …Accettando, inviando o visualizzando il contenuto lei concede a Google una licenza eterna, irrevocabile, mondiale, priva di royalty e non esclusiva a riprodurre, adattare, modificare, pubblicare, eseguire pubblicamente, visualizzare pubblicamente e distribuire qualsiasi Contenuto che lei trasmette, invia o visualizza su o tramite i Servizi…

    16 Set 2007, 11:54 am Rispondi|Quota
  • #3softcodex

    …meglio tenersi le cose sul proprio harddisk!

    16 Set 2007, 12:08 pm Rispondi|Quota
  • #4softcodex

    …meglio tenersi le cose sul proprio harddisk!!

    16 Set 2007, 12:09 pm Rispondi|Quota
  • #5Marina

    Beh appunto: “licenza eterna di pubblicare”! È proprio quello di cui parla il pezzo.

    16 Set 2007, 6:29 pm Rispondi|Quota
  • #6Vittorio

    No infatti, è una “clausola” che mette i brividi…Ero solo curioso di capire se c’era un qualche riferimento a fini promozionali da qualche parte, perché non ero riuscito a trovarlo…

    16 Set 2007, 11:33 pm Rispondi|Quota
  • #7roberto dadda

    Se andate a leggere le norme specifiche di docs e ss in inglese vedete che la cosa è molto diversa.

    “Files you create with Google Docs & Spreadsheets may, if you choose, be read, copied, used and redistributed by people you know or, again if you choose, by people you do not know. Information you disclose using the chat function of Google Docs & Spreadsheets may be read, copied, used and redistributed by people participating in the chat. Use care when including sensitive personal information in documents you share or in chat sessions, such as social security numbers, financial account information, home addresses or phone numbers.”

    http://www.google.com/google-d-s/privacy.html

    Evidentemente la versione italiana è stata scritta in riferimento a servizi tipo youtube, i documenti docs e ss sono protetti e possono essere messi a disposizione di alttri solo se lo specifica l’utente.

    bob

    17 Set 2007, 7:32 am Rispondi|Quota