Geekissimo

Berkeley, le lezioni vanno su YouTube

 
Daniele Semeraro ([email protected])
7 Ottobre 2007
7 commenti
Word

Volete frequentare una prestigiosa università americana cercando anche un po’ di risparmiare? Potete seguire le lezioni su YouTube. La University of California Berkeley ha iniziato a mettere online le registrazioni video delle lezioni sul principale sito di video-sharing. Il progetto inizialmente prevede di inserire su internet registrazioni per circa 300 ore.

Gli argomenti delle lezioni spaziano dalla Chimica alla Fisica alla non violenza. Su questa pagina potete trovare tutti i video disponibili. Tra i video disponibili, anche la prima di una serie di lezioni di Sergey Brin (uno dei creatori di Google) che hanno come argomento i motori di ricerca.


Una scelta, quella di inserire in rete e diffondere gratuitamente video accademici, ha trovato in disaccordo alcuni docenti e commentatori americani, che hanno definito stupidi e ignoranti gli studenti statunitensi.

In realtà, invece, inserire le lezioni gratuitamente su YouTube è un’iniziativa davvero lodevole, sotto moltissimi punti di vista. Innanzitutto perché veicola cultura e dà la possibilità anche a chi non può permettersi di frequentare un’università prestigiosa di seguire comunque le lezioni e “farsi un’istruzione”. E poi perché permette agli studenti di riguardarsi le lezioni una volta a casa e quindi studiare meglio, oppure di non perderle se sono malati o non hanno la possibilità di frequentarle tutte. Siete d’accordo?

Via | Techcrunch
Potrebbe interessarti anche
Articoli Correlati
Come e dove vedere gli Europei di Calcio 2008 in streaming

Come e dove vedere gli Europei di Calcio 2008 in streaming

Ormai manca davvero poco al fischio di inizio e la febbre per gli Europei di Calcio 2008, che si terranno in Austria e Svizzera dal prossimo 7 giugno fino al […]

Come ottenere musica di alta qualità gratis da YouTube

Come ottenere musica di alta qualità gratis da YouTube

Sempre più persone, soprattutto quelle dotate di una connessione ad alta velocità, utilizzano YouTube non solo per gustarsi filmati di ogni tipo, ma grazie alla vastissima disponibilità di video musicali […]

Come scaricare i video di YouTube in alta definizione

Come scaricare i video di YouTube in alta definizione

Solo qualche giorno fa vi abbiamo segnalato un trucchetto per guardare i video di YouTube in alta risoluzione, ed è quasi subito nato il dilemma: belli, qualità buona, ma come […]

Convertire i video scaricati da YouTube in avi

Convertire i video scaricati da YouTube in avi

Ormai scaricare video da YouTube è diventata una delle azioni più praticate dagli internauti di tutto il mondo. La possibilità di collezionare gratuitamente sul proprio computer spezzoni di programmi TV, […]

Riflessione su YouTube e la tragedia finlandese

Riflessione su YouTube e la tragedia finlandese

Di sicuro avrete sentito della tragedia avvenuta due giorni fa a Tuusula, in Finlandia, dove uno studente ha ucciso nove persone, tra cui la direttrice della propria scuola, e ha […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

  • #1Piplos

    Davvero un ottima iniziativa, quella che hanno intrapreso. Tra poco posto un articolo sul mio blog su questo argomento. 😉

    7 Ott 2007, 11:00 am Rispondi|Quota
  • #2daniele

    L’idea è ottima, ovviamente, ma vi immaginate farlo in Italia? Un Consorzio Nettuno all’ennesima potenza, con professori inabili a qualsiasi tipo di didattica e incapaci persino di guardare fisso nella telecamera… Con professori abili nell’insegnare, nel parlare, nel veicolare passione, diventa uno strumento formidabile soprattutto per chi è ormai fuori dall’università per un qualsiasi motivo (e quella americana è molto più chiusa e cara di quella italiana) e vuole saperne di più o rimanere al passo con la ricerca.

    7 Ott 2007, 11:02 am Rispondi|Quota
  • #3Giorrrrr

    Secondo me è un’iniziativa geniale e utilissima!
    Per una volta gli americani hanno davvero avuto una trovata utile.
    G

    7 Ott 2007, 11:09 am Rispondi|Quota
  • #4paoloc

    come mi sarebbe piaciuto avere a disposizione Youtube con il mio professore di chimica, che sbagliava i congiuntivi a ripetizione!!

    7 Ott 2007, 11:27 am Rispondi|Quota
  • #5Goradan

    Davvero uno splendido progetto.Penso che mi guarderò i video sui Search Engines,mi sembrano interessanti

    7 Ott 2007, 11:49 am Rispondi|Quota
  • #6M1chel

    mi sembra un’idea utilissima e sono d’accordo con le ultime righe dell’articolo.
    cmq non è nuovissima, io studio a Reggio Emilia e quando inizai l’università facemmo un corso di matematico che venne registrato per poter essere scaricato dal sito dell’ateneo ed era visibile in streaming durante la lezione.. online insomma.
    non ricordo se fosse accessibile a tutti o solo agli studenti della facoltà, ma era un inizio.
    Ovviamente è morta lì e non lo si è fatto per nessuna altra lezione 😀 troppo culo aver avuto una buona idea 😀

    7 Ott 2007, 3:19 pm Rispondi|Quota
  • #7nekuia

    Anche noi lo facevamo, a perugia (ma di nascosto) poi ci hanno beccato e l’unico che ha portato avanti la cosa è stato il mitico Michele Mezza! Grande! (peccato sia un’eccezione)

    8 Ott 2007, 1:24 am Rispondi|Quota