Geekissimo

Come preservare al massimo le batterie dei notebook

 
Andrea Guida (@naqern)
4 Dicembre 2007
19 commenti

Nonostante i passi da gigante fatti nel recente passato, le batterie dei notebook tendono sempre ad esaurirsi prima che chiunque di noi lo voglia, finendo inevitabilmente col farci imprecare a causa di un lungo lavoro, non salvato, andato improvvisamente a “farsi benedire”!

Anche se miracoli non se ne possono fare, anche i meno geek sanno che ci sono dei piccoli-grandi accorgimenti da adottare per aumentare quanto più possibile la durata delle batterie. Vediamone adesso qualcuno insieme:

1. Abbassare il livello di luminosità dello schermo.

2. Non avviare o tenere in background programmi non indispensabili.


3. Deframmentare spesso il disco rigido.

4. Se necessario, espandere la RAM in modo da non utilizzare molto il file di swap (che fa consumare parecchio le batterie).

5. Se si notano diminuzioni nell’autonomia delle batterie, pulirne i contatti in metallo con una pezza imbevuta d’alcool (con la massima cautela).

6. Limitare all’osso l’utilizzo di dispositivi esterni (penne USB, lettori MP3 eccetera).

7. Usare più la funzione d’ibernazione piuttosto che quella di stand-by.

8. Recarsi nel pannello di controllo del sistema operativo che si utilizza ed impostare a livello massimo il risparmio energetico.

9. Ridurre all’osso gli abbellimenti grafici (ombre, effetti vari ed animazioni) del proprio sistema operativo.

10. Pulire di tanto in tanto le ventole per far areare meglio il notebook (con la dovuta cautela).

11. Avere lo stato delle batterie sempre sotto controllo grazie a software gratuiti come BattStat.

12. Disabilitare funzionalità e servizi che non servono.

13. Disabilitare i dispositivi inutili, magari aiutandosi con Devcon.

Fonti Parziali: TechDune | gHacks | gHacks

Potrebbe interessarti anche
Articoli Correlati
Unhider, riportare le finestre in primo piano anche dopo i crash

Unhider, riportare le finestre in primo piano anche dopo i crash

Una delle situazioni più antipatiche che può capitare a qualsiasi persona mentre lavora al PC, magari da qualche ora e senza aver salvato ciò a cui stava dedicando il suo […]

SplashKiller, come disabilitare i noiosi splash screen di qualsiasi software

SplashKiller, come disabilitare i noiosi splash screen di qualsiasi software

Devo ammettere che una delle cose che meno sopporto vedere mentre lavoro con il mio PC sono gli splash screen, ovvero quelle finestrelle con il logo del programma che si […]

Windows, come evitare l’installazione automatica del SP1 per Vista e del SP3 per XP

Windows, come evitare l’installazione automatica del SP1 per Vista e del SP3 per XP

Da bravi geek sarete sicuramente al corrente del fatto che Microsoft è in procinto di “sfornare” per tutti noi utenti Windows due service pack molto importanti: Windows Vista service pack […]

I migliori 4 startup manager gratuiti per Windows XP

I migliori 4 startup manager gratuiti per Windows XP

Il vostro caro, vecchio Windows XP dopo qualche anno (o mese) di onorata carriera richiede sempre più tempo per avviarsi? La colpa potrebbe essere, sì in parte del sistema operativo […]

Come spegnere su Windows e Linux i monitor LCD senza tasto apposito

Come spegnere su Windows e Linux i monitor LCD senza tasto apposito

Diversi monitor LCD, come ad esempio quelli di alcuni notebook, hanno una grave mancanza: il tasto per spegnerli. Questo ovviamente porta ad uno spreco energetico non indifferente, e si sa, […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

  • #1savohead

    uno dei primi consigli che nessuno da e che, anche se poco, secondo me è già molto utile è:
    staccare sempre (quando possibile e semplice) la batteria del portatile quando si lavora con l’alimentazione da rete elettrica.
    Inoltre è consigliabile scaricare del tutto la batteria prima di ri-caricarla del tutto (per poi rimuoverla in sicurezza se si continua ad utilizzare la rete elettrica).
    Grazie mille per i consigli.

    4 Dic 2007, 12:28 pm Rispondi|Quota
  • #2TulipanoNero

    Ecco rimarco anche io il discorso di staccare quando possibile la batteria se si lavora con alimentazione elettrica ma questa cosa non potrebbe essere integrata a livello software?

    4 Dic 2007, 1:16 pm Rispondi|Quota
  • #3pix

    consigli inutilmente ovvi…

    piuttosto io avrei aggiunto di non usare il portatile con la batteria inserita quando la batteria è carica e il portatile collegato alla presa di corrente. Nel caso dovesse essere lasciato sempre attaccato all’alimentazione, staccare la batteria e riporla da qualche parte con una carica di circa il 50%

    Non sono consigli a caso, sono ingegnere e tempo fa mi sono interessato alla questione. Devo dire che ho eseguito questi consiglia alla lettera e dopo 2 anni di sessioni miste tra desktop replacement e portatile vero e proprio alimentato a batteria, il mio core duo tira ancora benone per almeno 2 ore, anche 3

    4 Dic 2007, 1:57 pm Rispondi|Quota
  • #4TV GRATIS.net

    Si vero pure io stacco sempre la batteria quando il pc è attaccato alla corrente. Scusa pix come mai proprio al 50%?

    4 Dic 2007, 3:02 pm Rispondi|Quota
  • #5Francesco

    il problema è anche come preservarle nel tempo.. Visti i costi e le difficoltà di reperimento..

    4 Dic 2007, 3:05 pm Rispondi|Quota
  • #6pix

    perchè ho letto che le batterie al litio se rimangono tanto tempo copmletamente scariche, poi fanno più fatica a caricarsi
    e viceversa se sono troppo cariche, il materiale di cui sono fatte si “consuma” più facilmente, quindi una mezza misura e la tengo intorno al 50%
    che poi sia il 30% o il 60% vabbeh.. il concetto è quello, non so esattamente quale sia l’ottimo

    4 Dic 2007, 3:31 pm Rispondi|Quota
  • #7cape

    sulla questione dello staccare la batteria ho ancora dei dubbi. tutti dicono di toglierla se è collegata la corrente, ma nei consigli della apple x i macbook c’è scritto di nn toglierla mai x nn far ossidare i contatti. inoltre se nn ricordo male, i macbook se nn hanno la batteria e vanno solo a corrente, nn vanno mai “al massimo” ma limitano il clock del processore. voi cosa dite?

    5 Dic 2007, 10:02 am Rispondi|Quota
  • #8pix

    si ma i mac… baaa…
    con gli altri questo rimedio va sicuramente, a parte il dettaglio dei contatti che si ossidano, in effetti non ci avevo mai pensato, dovrei verificare

    5 Dic 2007, 10:05 am Rispondi|Quota
  • #9paolino

    infatti il consiglio della apple è valido, almeno per i macbook. La apple consiglia di calibrare la batteria almeno una volta al mese ovvero lasciar scaricare la batteria completamente finchè il pc non entra in stop. Lasciarlo così per 7 ore o più (diciamo la notte) per poi ricaricarlo.
    Io ho il macbook da più di un anno e se all’inizio la batteria mi durava tutto al minimo 5.30 ore ora mi dura 5 ore. Sempre con la batteria attaccata ovviamente anche perchè quando è collegato all’alimentazione la batteria è completamente staccata.

    6 Dic 2007, 3:15 pm Rispondi|Quota
  • #10pix

    la batteria è staccata, ma non del tutto, perchè se la tocchi non è proprio fredda, ed è proprio questo "caldo" che alla lunga danneggia le batterie

    6 Dic 2007, 5:45 pm Rispondi|Quota
  • #11christy.mine

    Dear Sir or Madam,

    We are a Taiwanese-capitalized composite plant located in Shenzhen,China, mainly specializing in producing and selling all kinds of laptop batteries and adapters all the year round. We also provide original products. All the cells adopted top level cells, with the warranty of 12 months,and we offer very low prices. If you do not believe what I said, you can order 1 or 2 pieces to have a try. And you may browse our website: http://www.theseuspack.com for reference. We promise paying the return cost if you do not satisfied with our products.
    Should you be interested in us, please free to contact us to abtain more information.

    Thanks and best regards
    Yours sincerely,
    Christy Sales Director

    Theseus Technology Co,Ltd.
    Website: http://www.theseuspack.com
    Tel:086-0755-81778569
    Fax:086-0755- 27566389
    Mail: [email protected]
    MSN: [email protected]
    Skype: wilson770 Theseuspack Technology Co.,Limited

    26 Set 2008, 4:38 am Rispondi|Quota
  • #12TopGun

    il problema riguardo alla pulizia delle ventole è…come fare ad aprire il portatile senza fare casini?
    non è come il desktop che puoi aprire senza grossi timori…è sempre delicato fare una cosa del genere.

    12 Gen 2009, 6:00 pm Rispondi|Quota
  • #13pix

    @ TopGun:
    io per aprire il portatile, con manuale d’assemblaggio in mano, pulire il dissipatore (la ventola chissenefrega, non si sporca, e cmq non influisce per niente), e richiudere tutto ci ho messo 4 ore

    non sono proprio un idiota visto che è una vita che traffico con i pc desktop, ma questi cacchio di portatili li fanno in modo assurdo

    e il bello è che dopo aver chiuso tutto mi sono avanzate 11 viti

    e funziona!

    12 Gen 2009, 6:26 pm Rispondi|Quota
  • #14TopGun

    pix dice:

    @ TopGun:
    io per aprire il portatile, con manuale d’assemblaggio in mano, pulire il dissipatore (la ventola chissenefrega, non si sporca, e cmq non influisce per niente), e richiudere tutto ci ho messo 4 ore
    non sono proprio un idiota visto che è una vita che traffico con i pc desktop, ma questi cacchio di portatili li fanno in modo assurdo
    e il bello è che dopo aver chiuso tutto mi sono avanzate 11 viti
    e funziona!

    ti sono avanzate le viti??? che è un film di stanlio e olio? lol

    i portatili per questioni di spazio devono essere assemblati così non c’è n’è!
    poi, visto che comunque l’hai aperto, già che c’eri avresti dovuto pulirle le ventole.
    infuliscono molto sul raffreddamento del processore non sottovalutare i danni che fa la polvere insieme alla lanuggine che si accumula.

    12 Gen 2009, 7:30 pm Rispondi|Quota
  • #15pix

    Topgun dice:
    ti sono avanzate le viti??? che è un film di stanlio e olio? lol
    i portatili per questioni di spazio devono essere assemblati così non c’è n’è!
    poi, visto che comunque l’hai aperto, già che c’eri avresti dovuto pulirle le ventole.
    infuliscono molto sul raffreddamento del processore non sottovalutare i danni che fa la polvere insieme alla lanuggine che si accumula.

    ovviamente ho pulito la ventola, ma tanto non sarebbe cambiato nulla; ovvio che se c’è su un dito di fango è un’altra storia
    al massimo posso darti atto che guadagni un paio di decibel in silenziosità

    12 Gen 2009, 8:31 pm Rispondi|Quota
  • #16Spinoza

    Che cavolate… staccare la batteria quando si usa la corrente non serve assolutamente a niente

    31 Gen 2010, 11:59 am Rispondi|Quota
    • #17Fede

      Anche io sapevo che non serve staccare la batteria che, anzi, protegge il computer dagli sbalzi di corrente.
      Però ho un dubbio: potendo scegliere, è meglio lasciarla sempre scaricare del tutto oppure non scendere troppo nel livello di carica?
      Grazie

      3 Dic 2011, 3:29 pm Rispondi|Quota
  • #18anoMimmo

    concordo con spinoza… a livello di carica quando la batteria è piena non viene più alimentata ed anzi, funziona sempre da filtro contro sbalzi di corrente (per quello è calda anche se alimentato da rete)…

    bravi voi… staccate la batteria ma pregate che non salti mai la corrente mentre usate il notebook!

    4 Mar 2010, 1:30 pm Rispondi|Quota
  • #19sunny

    I am Sunny,from GQ INDUSTRY CO,LTD.,which is a leading manufacturer of AC adapters and laptop batteries.in addition,our factory also has been dealing with
    brand original laptop batteries business and selling large variety of models in stock. for more information,please access :http://www.gqindustry.com

    If anyone have any interesting pls contact meTel:0086+0755-26609080 Fax:0086+0755-83986869

    E-mail: [email protected]

    MSN:[email protected]

    contact: sunny zhou

    20 Dic 2010, 10:33 am Rispondi|Quota
Trackbacks & Pingback
  1. Come preservare al massimo le batterie dei notebook « TecnoDaikil