Geekissimo

Cercare nel Web in modo assolutamente anonimo? Qualcosa inizia a muoversi

 
Daniele Semeraro ([email protected])
18 Dicembre 2007
3 commenti
Askeraser

I motori di ricerca – probabilmente lo sapevate già – conservano tutte le tracce delle nostre richieste e dei siti Web visitati per circa 18 mesi. L’archivio comprende indirizzi Ip, chiavi di ricerca, cookies, nomi utente e tutta una serie di dati che possono portare facilmente alla nostra identificazione e tracciabilità.

Se i motori di ricerca conservano queste tracce per motivi di sicurezza, certamente questi dati possono essere però oggetto anche di molte attenzioni da parte di cracker e spammer senza scrupoli che, se venissero in contatto con uno di questi database, avrebbero come per magia e in un attimo una radiografia completa di tutte le nostre attività e dei nostri interessi. Ma ora, da Ask.com, arriva il modo di cercare nel Web in maniera assolutamente anonima.


La nuova funzione, chiamata appunto AskEraser, se attiva cancella ogni forma di nostra attività di ricerca entro poche ore da tutti i server Ask. Una volta impostato il filtro su ON (il link per impostarlo è in alto a destra nella pagina principale del sito), un cookie si ricorderà della nostra scelta e rimarrà attivo per 24 mesi (dopodiché bisognerà impostarlo nuovamente).

Ovviamente esiste anche un sistema analogo per Google, che però non è offerto dal motore di ricerca, bensì da un servizio a parte chiamato Googlonymous, che filtra il nostro Ip in modo che non arrivi ai server di Big G.

Potrebbe interessarti anche
Articoli Correlati
La home-page di Google è illegale?

La home-page di Google è illegale?

Guai giudiziari per Google, accusata di violare le leggi californiane a causa della sua riluttanza ad inserire direttamente nella home page un link alla pagina della politica sulla privacy. “A […]

Non si vive di solo Google! 7 motori di ricerca alternativi da prendere in considerazione

Non si vive di solo Google! 7 motori di ricerca alternativi da prendere in considerazione

Ovviamente il titolo è volutamente provocatorio, Google è il migliore in assoluto nel suo campo e non si discute (anche se qualcuno gli preferisce Yahoo!, soprattutto oltreoceano), ma da bravi […]

I provider s’intromettono nell’home-page di Google per raggiungere i propri utenti. Ma tutto questo è legale?

I provider s’intromettono nell’home-page di Google per raggiungere i propri utenti. Ma tutto questo è legale?

Per la maggior parte di noi i provider (Alice, Fastweb, Libero, etc…) non sono altro che intermediari tra il computer e la Rete. Paghiamo la nostra bolletta mensile, a volte […]

Google inizia a perdere colpi. O no?

Google inizia a perdere colpi. O no?

Oggi mi sono imbattuto in un interessante articolo che parla dei risultati delle ricerche di Google. Forse non ci avevate mai fatto caso, ma quando effettuiamo una ricerca con Google, […]

Groovle, mettere uno sfondo personalizzato a Google!

Groovle, mettere uno sfondo personalizzato a Google!

Avanti, parliamoci chiaramente, la grafica di Google non è un gran spettacolo: certo, è semplice ed essenziale, ma il solito sfondo bianco “senza significato” ha stancato abbastanza, non trovate? Perchè […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

  • #1gh3

    Bisogna anche dire che in molti casi l’anonimato in italia è garantito dall’utilizzo nella maggior parte dei casi di ip dinamici per le connessioni a banda larga.

    Ovviamente la valutazione sopra vale se non si fa uso di servizi del motore di ricerca che prevedono il login.

    Per il resto iniziativa lodevole, ma più utile a chi ha un ip fisso…

    18 Dic 2007, 12:17 pm Rispondi|Quota
  • #2Daniele Interario

    Molto interessante, anche se ahimé non uso Ask. Ma ora lo provo va 🙂

    18 Dic 2007, 1:40 pm Rispondi|Quota
  • #3andrea

    Interessante a sapersi lo proverò…

    19 Dic 2007, 12:53 am Rispondi|Quota
Trackbacks & Pingback
  1. Cercare nel Web in modo assolutamente anonimo? Qualcosa inizia a muoversi