Geekissimo

Non scrivere parolacce su Twitter: mamma ti guarda

 
Daniele Semeraro ([email protected])
6 gennaio 2008
3 commenti
Twittertale

Siete grandi fan di Twitter, e allo stesso tempo vi capita di dire tante parolacce (in inglese)? Stamattina nella calza avete ricevuto tanto carbone? Bene: smettetela. Di dire parolacce, intendo. Altrimenti i vostri Tweet verranno pubblicati in automatico su Twittertale, la vostra mamma lo scoprirà e saranno guai. Non stiamo (troppo) scherzando: infatti il nuovo servizio Twittertale fa esattamente questo: pubblica nella propria home page tutti gli interventi di Twitter in cui appaiono parolacce, insieme ovviamente al nome dell’utente.

Il sito è interessante anche dal punto di vista sociologico, per studiare magari i perché delle arrabbiature della gente. Ma probabilmente non è nato per questo scopo. Il servizio, tra l’altro, è anche velocissimo, e gli aggiornamenti – provare per credere – avvengono praticamente in tempo reale. Nella parte destra è possibile anche inserire il proprio username di Twitter per vedere se siamo mai stati “segnalati”, mentre nella parte sinistra della pagina compaiono delle interessanti classifiche.


E così, ad esempio, veniamo a sapere che le parolacce più usate all’interno della Twittersfera sono “shit”, “ass”, “fucking”, “bitch” e “balls”. Presente anche una classifica degli utenti più citati: a vincere il primato della scurrilità è Extremo (chissà perché), poi a seguire bumblebunny, irreality, darkgracie e xmasinfrisko.

Il sito fortunatamente prende in oggetto, per la maggior parte, coloro che scrivono in inglese (anche se comunque capita a molti di noi, spesso, di inserire nei discorsi parole e anche parolacce nella lingua della regina Elisabetta). Che ve ne pare? Vi sembra un metodo educativo (mah), una sorta di gogna mediatica o, ancora, un’intrusione nella privacy?

Via | Incubaweb
Potrebbe interessarti anche
Articoli Correlati
Parlaa: è arrivato un simil-Twitter tutto italiano!

Parlaa: è arrivato un simil-Twitter tutto italiano!

Dopo la grande mania ed il grande successo dei social network d’oltreoceano o comunque di provenienza estera, sbarca, finalmente in Italia, un sito parecchio web 2.0. Stiamo parlando quest’oggi di […]

Facebook sempre più come Twitter, gli converrà?

Facebook sempre più come Twitter, gli converrà?

Da quando Twitter ha spopolato sul web, generando sempre più consensi e visitatori unici al mese, gli altri social network hanno incominciato ad implementare la funzione principale di Twitter, lo […]

Twitter: qualche cifra sul suo reale utilizzo

Twitter: qualche cifra sul suo reale utilizzo

Dal momento del suo lancio, Twitter non ha mai smesso di crescere. La sua è stata una corsa ininterrotta verso l’olimpo dei servizi web, e negli ultimi mesi ha addirittura […]

FoodFeed: innovativo servizio Web 2.0 per comunicare ciò che abbiamo mangiato

FoodFeed: innovativo servizio Web 2.0 per comunicare ciò che abbiamo mangiato

Si sente tanto parlare di “Feed” in giro per web, le tante “parole” che si condividono via e-mail, o direttamente dal browser; e molti utenti Internet, ne fanno uso per […]

Gestisci al meglio il tuo account Twitter con Twitter Karma

Gestisci al meglio il tuo account Twitter con Twitter Karma

Twitter ha portato nel web una vera e propria rivoluzione, forse nessuno pensava che un servizio tanto semplice quanto simpatico avesse potuto ricevere così tanti consensi in giro per la […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

  • #1catepol

    bah lascia il tempo che trova secondo me…
    (però l’idea è simpatica…)

    6 Gen 2008, 10:48 am Rispondi|Quota
  • #2Micheluzzo

    Dai troppo carino!!! Auguri a tutti.

    6 Gen 2008, 12:09 pm Rispondi|Quota
  • #3Alessandro

    Simpatico.Ma la mamma lo guardera….:-)

    11 Lug 2009, 9:37 am Rispondi|Quota
Trackbacks & Pingback
  1. Non scrivere parolacce su Twitter: mamma ti guarda