Geekissimo

Attesa Wimax: conclusa la prima fase dell’asta

 
Pierfrancesco Petruzzelli (pierfrancesco99)
5 Febbraio 2008
6 commenti
Attesa Wimax: conclusa la prima fase dell’asta

E’ arrivata a quota 49 milioni e 800 mila euro l’asta per il WiMax: lo ha comunicato il Ministero delle Comunicazioni, che ha ultimato l’apertura delle buste. Si arriva a questa cifra sommando il valore delle offerte ammesse, infatti sono in tutto 179 quelle ritenute valide, e che quindi sono state ammesse alla seconda fase della gara: la fase dei rilanci, che partirà il 13 febbraio 2008.

Davvero una buona notizia dato che le offerte coprono tutti i 35 diritti d’uso (macro regionali e regionali), quindi è molto probabile che ci saranno servizi WiMax capillari, in tutte le zone previste per la futura copertura. Il Ministero ha pubblicato anche l’elenco delle aziende che hanno presentato le offerte. Le offerte più importanti arrivano da Telecom Italia, Ariaadsl, A. F. T., Elettronica Industriale (Mediaset), E-Via (Gruppo Retelit), Wind e Toto Costruzioni (AirOne), che stanno partecipando su più macro regioni. In particolare, Telecom, Ariadsl, A. F. T. ed Elettronica Industriale stanno gareggiando per tutto il territorio nazionale, da Nord a Sud.


La fase dei rilanci, che partirà come detto il 13 Febbraio, stabilirà quale azienda si accaparrerà ciascuno dei 35 diritti d’uso. Per adesso è certo solo quali sono le aziende interessate alle singole zone in cui è stata divisa l’Italia. Potranno gareggiare, con i rilanci, solo nelle zone dove hanno presentato offerte ammesse nella prima fase.

“La seconda fase durerà qualche giorno, ma dipende da quanto sarà accanita la gara, che sarà a rilanci multipli”, dicono dal Ministero delle Comunicazioni. “Da notare la presenza massiccia di piccoli soggetti, oltre che dei grandi operatori, e di aziende come Mediaset, che sta gareggiando per una copertura capillare da Nord a Sud”. Le licenze WiMax che ora sono all’asta permetteranno l’arrivo di offerte banda larga, per la casa e l’ufficio, nelle zone non raggiunte da Adsl. I primi servizi al pubblico dovrebbero arrivare nella seconda metà dell’anno, ma per come vanno le cose in Italia direi che è ancora tutto da vedere.

Potrebbe interessarti anche
Articoli Correlati
L’evoluzione dei loghi delle grandi aziende informatiche

L’evoluzione dei loghi delle grandi aziende informatiche

Riprendiamo a parlare delle compagnie e delle aziende che si sono sviluppate maggiormente grazie ad internet e più in generale in campo informatico, dopo avervi mostrato l’evoluzione e i significati […]

La “Silicon Valley” e i quartier generali dei colossi dell’informatica

La “Silicon Valley” e i quartier generali dei colossi dell’informatica

La maggior parte delle aziende che operano nel campo informatico sono situate nella zona meridionale di San Francisco, denominata “Silicon Valley” (in italiano “valle del silicio”) proprio per la grande […]

ipv6 forse ci siamo

ipv6 forse ci siamo

Una notizia passata molto in sordina, cioè da ieri è attivo per 4 root nameserver il protocollo ipv6. Forse alcuni di voi si staranno chiedendo di che parlo, bene facciamo […]

10 strumenti utili e trucchetti per BitTorrent

10 strumenti utili e trucchetti per BitTorrent

Ormai la tecnologia di P2P chiamata BitTorrent non ha davvero più bisogno di alcuna presentazione: grazie alla sua elasticità, velocità e facilità di utilizzo è diventato un mezzo molto diffuso […]

Trucco per vedere ed analizzare le statistiche dei feed dei blogger più famosi

Trucco per vedere ed analizzare le statistiche dei feed dei blogger più famosi

Le statistiche relative agli iscritti ai Feed Rss di un blog sono dati importanti per comprendere quanto questo sia seguito e apprezzato dalla platea di internet, analizzare bene interessi e […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

  • #1Ginetto

    Domanda banale, ma telecom finanziariamente parlando non sta fallendo?

    Do li prendono i sordi? Mmmm

    5 Feb 2008, 4:39 pm Rispondi|Quota
  • #2bricky

    Li prende dalla future bollette wimax…
    Come Benetton quando acquistò Autostrade, non ha tirato fuori un lira, ha semplicemente aumentato i pedaggi e con quei soldi si è ripagato l’investimento.

    5 Feb 2008, 5:15 pm Rispondi|Quota
  • #3Giuseppe1000

    da NORD a SUD significa che come per ogni cosa anche il wimax arriverà con notevole ritardo?

    seriamente parlando speriamo che si diffonda al più presto..

    5 Feb 2008, 9:06 pm Rispondi|Quota
  • #4Nicola

    Bello il cane, ma che c'entra con il WiMax??

    5 Feb 2008, 11:30 pm Rispondi|Quota
  • #5pierfrancesco99

    Volevo condividere con voi la foto del mio cane 😀

    No scherzi a parte l'ho scelta come immagine perché secondo me indica l'attesa e il successivo assopimento per una cosa che non si sa quando arriverà

    5 Feb 2008, 11:37 pm Rispondi|Quota
  • #6photocf

    Wimax ora è realtà..e nel mio paese è già distribuito con tanto di promizione….Ed è un esclusiva AriADSL …

    16 Feb 2011, 10:08 pm Rispondi|Quota