Geekissimo

“Save The Developers!” dite no all’ utilizzo di Internet Explorer 6

 
Romolo Ganzerli (Seroban)
26 Marzo 2008
8 commenti
Qualche giorno fa vi abbiamo parlato del “403 Day“, l’ iniziativa volta a far desistere gli internauti dall’utilizzo di Internet Explorer, un browser maledetto per gli sviluppatori web che devono continuamente fare i conti con le architetture supportate o meno dal browser di casa Microsoft.
In questi giorni si sta muovendo un iniziativa nella stessa direzione, “Save The Developers!”

Internet Explorer 6 rappresenta ancora il 31% di tutti i browser che quotidianamente navigano in internet, (contro il 22% di IE7 e il 36.5% di Firefox) e questa discrepanza tra i livelli di aggiornamento dei vari browser è inaccettabile per gli sviluppatori che si trovano a dover fare i conti con un browser “antico” che non supporta molte delle tecnologie in via di sviluppo ma che allo stesso tempo non può essere tralasciato, vista la larga utenza che se ne serve.


I programmatori oltre a doversi assicurare che le loro Web-App funzionino perfettamente su ben 5 browser differenti, devono badare anche a Internet Explorer 6, che il più delle volte fa i capricci e rende molto più difficoltoso il loro lavoro.
SaveTheDevelopers.org è nata con lo scopo di eliminare definitivamente o almeno ridurre il numero di fruitori di Internet Explorer 6, spingendo i WebMaster ad inserire all’interno del proprio blog/sito una riga di codice che rileva automaticamente il browser utilizzato.

Se questo è IE6 o qualsiasi altro browser ormai datato, il visitatore viene automaticamente reindirizzato ad una pagina web dalla quale può aggiornare a IE7 o installare l’ultima versione di Firefox o Safari.
TechCrunch presenta l’iniziativa con queste parole “There is a scourge on the Web. It is called Internet Explorer 6.” “C’è una piaga nel Web, si chiama Internet Explorer 6.”
Insomma c’è abbastanza rumore intorno a questa iniziativa, chiunque voglia partecipare, trova tutte le informazioni necessarie nella pagina prinicipale di SaveTheDevelopers.org
Potrebbe interessarti anche
Articoli Correlati
Oltre 20 strumenti da avere assolutamente nella sidebar di Firefox

Oltre 20 strumenti da avere assolutamente nella sidebar di Firefox

Di Firefox e le sue immense potenzialità si sono ormai scritte un’infinità di pagine (sia cartacee che digitali), ma c’è un lato spesso trascurato, che in realtà permette di migliorare […]

Searchwebjobs: cercare offerte di lavoro per designers o sviluppatori

Searchwebjobs: cercare offerte di lavoro per designers o sviluppatori

Se sei un talentuoso designer, sviluppatore, manager o tecnico è state cercando senza successo il vostro prossimo grande lavoro, SearchWebJobs è il sito sviluppato apposta per te. Infatti potrai filtrare […]

Web semantico, Yahoo!, e il miraggio del Web 3.0

Web semantico, Yahoo!, e il miraggio del Web 3.0

Fino ad ora abbiamo parlato continuamente di Web 2.0, di quell’insieme di tecnologie che hanno reso il web il frutto della completa interazione tra utente e contenuti, una rivoluzione che […]

La monnezza della Campania vista con Google Maps

La monnezza della Campania vista con Google Maps

La triste realtà degli ultimi periodi è purtroppo molto chiara, infatti quando dici Napoli, in Italia e nel mondo intero, nessuno pensa più a “pizza, spaghetti e mandolino”, bensì solo […]

Avere tutti i nostri siti preferiti in un’unica pagina

Avere tutti i nostri siti preferiti in un’unica pagina

Tra le tante opportunità offerte dal magico mondo dei servizi web e dei moderni browser, spicca sicuramente quella di poter avere tutti i nostri siti preferiti in un’unica pagina, immediatamente […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

  • #1johnny cash

    save the lazy developers.com
    anzi facciamo un mega banner incitando la gente a usare solo safari, dai dai, io ci sto.

    26 Mar 2008, 12:30 pm Rispondi|Quota
  • #2Hill

    Safari non mi piace per niente. Preferisco di gran lunga Firefox. Come la mettiamo? Comunque lodevole iniziativa.

    26 Mar 2008, 1:15 pm Rispondi|Quota
  • #3ciny2

    Se questo è IE6 o qualsiasi altro browser ormai datato, il visitatore viene automaticamente reindirizzato ad una pagina web dalla quale può aggiornare a IE7 o installare l’ultima versione di Firefox o Safari.

    Anche Opera, non per dire….

    26 Mar 2008, 2:33 pm Rispondi|Quota
  • #4Tom

    Ottima idea, anche il nostro sito è buggato con IE6 🙁

    26 Mar 2008, 2:34 pm Rispondi|Quota
  • #5Vigliag

    Bah… io penso l’utente debba essere reindirizzato ad una pagina che ne spiega subito i motivi. Se io fossi uno sprovveduto utente finale italiano vedendo quella pagina penserei ad un iniziativa pubblicitaria e me ne andrei subito dal sito.

    Inoltre impedisce la normale visualizzazione della pagina… io farei semplicemente un popup che si visualizza in automatico sul sito stesso chiedendo di cambiare browser.Sarebbe più logico, meno traumatico per gli utenti ( e per il traffico del sito ), ma abbastanza fastidioso da essere notato e preso sul serio.

    26 Mar 2008, 2:51 pm Rispondi|Quota
  • #6ciny2

    non hai mai visto quei siti che ti bloccavano la visualizzazione se usavi un browser diverso da IE….

    26 Mar 2008, 7:13 pm Rispondi|Quota
  • #7Vanille

    IE 6 è una piaga, poi con i blog a tre colonne non va per nulla d’accordo, e pensare che sto usando i template di diplod, quindi straottimizzati, ma con tutto ciò nulla da fare, chi ha IE 6 si attacchi al tram , mica si può uscire pazzi, io uso con soddisfazione sia Firefox che Safari, ed ottimizzo le pagine anche per opera, di explorer non me ne può fregare di meno…….ben gli sta a Bill Gates che offre prodotti del kaiser.

    16 Apr 2008, 1:55 am Rispondi|Quota
  • #8Tom

    @Vanille: i siti si possono rendere visualizzabili correttamente anche per IE6, anche a 3 colonne 🙂

    Il problema è il tempo necessario per risolvere i numerosi bug presenti. Non è impossibile.. ma comporta buone perdite di tempo e denaro.

    30 Giu 2008, 3:44 pm Rispondi|Quota