Geekissimo

L’allarme di Greenpeace: le consolle per videogiochi sono delle vere e proprie “bombe tossiche”

 
Daniele Semeraro ([email protected])
25 Maggio 2008
19 commenti
Consolle

Videogiocatori di tutto il mondo, fate molta attenzione. Le consolle davanti alle quali passate ore e ore per giocare ai vostri videogames preferiti potrebbero essere molto dannose e nocive per la salute. È quanto denuncia una ricerca dell’associazione ambientalista Greenpeace. Secondo lo studio, infatti, le consolle conterrebbero sostanze chimiche e metalli potenzialmente dannosi alla salute umana; inoltre, le aziende che le producono non starebbero facendo abbastanza per eliminare i componenti tossici e, quindi ridurre i rischi.

Tra le consolle che dovrebbero essere sostituite, la PlayStation 3 di Sony, la Xbox 360 di Microsoft e il Nintendo Wii (in pratica, tutte le più famose). Dando un’occhiata ai risultati dello studio, si evince ad esempio che sia la PlayStation 3 che la Xbox 360 contengono livelli considerati “molto alti” di ftalati: si tratta di sostanze chimiche che servono a rendere più “morbidi” i materiali flessibili, come le coperture di gomma dei cavi. Tra le sostanze tossiche, presenti anche il cloruro polivinilico, il berillio e il bromo.


In realtà le norme che vietano in Europa l’utilizzo di queste sostanze ci sono, ma si applicano solamente ai giochi. Le consolle, al contrario, sono esenti dal divieto, in quanto non sono classificate come giochi. “Per noi – ha detto Keina al-Hajj, responsabile della campagna di Greenpeace contro le sostanze tossiche – si tratta ancora di un giocattolo. E anche se non lo fosse, non vogliamo queste sostanze nei nostri prodotti. Al giorno d’oggi abbiamo a disposizione la tecnologia per produrre consolle pulite”.

Sotto accusa, dicevamo, anche la Nintendo. Secondo, Greenpeace, infatti, la società non avrebbe messo in atto alcuna strategia per il riciclaggio delle sostanze tossiche e quindi per la protezione dell’ambiente. Secondo la dottoressa al-Hajj, questo tipo di mancanze da parte di aziende come queste è decisamente grave: “È uno dei settori più innovativi del pianeta. È un’industria che cambia il nostro modo di vivere e se non accetta la sfida di diventare più responsabile nei confronti dell’ambiente e della salute le conseguenze potrebbero essere molto gravi per tutti”. Dal canto loro, tutte e tre le società difendono i loro prodotti, assicurando gli utenti che rispettano gli standard ambientali.

Via | Reuters
Potrebbe interessarti anche
Articoli Correlati
Chi ha detto che bei giochi per Linux non esistono? Eccone 84 gratis!

Chi ha detto che bei giochi per Linux non esistono? Eccone 84 gratis!

Carissimi amici geek, eccoci ancora una volta qui, pronti a sfatare dei falsi miti che riguardano il magico mondo informatico, ed in particolare il sistema operativo open source Linux, per […]

Se nei videogames si iniziasse a promuovere la pace, non la guerra

Se nei videogames si iniziasse a promuovere la pace, non la guerra

E se nei videogames s’iniziassero un po’ di più a promuovere la pace e la volontà di un mondo migliore, invece della violenza? Come tutti sappiamo, tra i videogiochi che […]

“Dal prossimo anno pagelle solo online”. Ci sembra un po’ azzardato… e tra l’altro in Italia già si fa

“Dal prossimo anno pagelle solo online”. Ci sembra un po’ azzardato… e tra l’altro in Italia già si fa

Sta facendo molto parlare di sé, in questi ultimi giorni, l’annuncio del neo-ministro della Funziona pubblica, Renato Brunetta, secondo cui entro un anno, un anno e mezzo anche le pagelle […]

Nerd e patiti di computer? Le donne stanno per superare gli uomini

Nerd e patiti di computer? Le donne stanno per superare gli uomini

Chi l’ha detto che i “patiti” di computer e di internet, i “nerd” o “geek”, come spesso scherzosamente vengono chiamati in inglese, debbano essere per forza maschietti? Secondo uno studio […]

Social Shots, condivisione di screenshot tratti da videogiochi grazie al web 2.0

Social Shots, condivisione di screenshot tratti da videogiochi grazie al web 2.0

E’ risaputo che noi geek amiamo alla follia il mondo dei videogiochi. Che sia su PC o su console non importa, basta divertirsi alla grande tra partite di calcio, immense […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

  • #1incerto..

    certo , certo.. è vero che greenpeace fa tanto.. ma adesso vogliamo mettere di mezzo anche i computer ?? perchè allora non farlo dato che la ps3, wii , xbox 360 e company sono dannose per la salute!?

    come le costruiscono ? con componenti nuove e sperimentali o con chip e robe varie che creano un PC ??? poi che ci sia la grafica e video ( soprattutto per la ps3 ) che sono alla grande è un altro conto.. sono solo potenziate.. non c’è in realta niente di assolutamente nuovo.. ormai tendono a potenziare tutto per non mettere nuove tecnologie sul mercato.. cosi si gioca, si naviga , si lavcora, ci si diverte.. CON TECNOLOGIE MORTE e senza produzione.. se non quella della loro manie di grandezza..

    25 Mag 2008, 11:30 am Rispondi|Quota
  • #2Apieceofmoon

    questo è del tutto comprensibile.. daltronde il made in china, potrebbe mai garantire materiali plastici a livello?
    condivido pienamente con la ricerca.

    25 Mag 2008, 11:45 am Rispondi|Quota
  • #3FrancescO

    @ incerto: quello che dici tu è una questione di business, meglio andare avanti di 1 e raddoppiare i prezzi piuttosto che rivoluzionare di 100. Così si fruttano al massimo i brevetti.
    Il punto qua trattato è il fatto che vengano usate sostanze tossiche per l’uomo in oggetti che vengono usati per ore al giorno soprattutto da bambini. E in più non ci sono piani di smaltimento di tali parti pericolose. Le regole ci sono, ma la legge del $ vince sempre. Pensa se l’europa avesse vietato queste 3 consolle, quale casino sarebbe scaturito.
    Io sono contrario alle consolle, spendere centinaia di € per un computer che serve solo a giocare è uno spreco. E che i computer migliorino solo in funzione del gaming, quando computer di 10 anni fa andrebbero benissimo ancora adesso se non fosse per i giochi. In più adesso salta fuori che contengono sostanze tossiche…

    25 Mag 2008, 11:49 am Rispondi|Quota
  • #4incerto..

    appunto.. ho scritto velocemente, si , ma è cio che dico anche io..
    è giusto cio che dici, giusto anche che i pc “vecchi” funzionino ugualmente, qusto si mi fa incavolare, Dai, è una cosa da pazzi.. non si è fatto nessun progresso.. con nessun sistema operativo.. le innovazioni ci sono.. i soldi anche..
    Forse siamo noi che non ci siamo con la testa ???

    25 Mag 2008, 12:45 pm Rispondi|Quota
  • #5Acid

    io continuo a sgranocchiarmi i cavetti mentre gioco

    25 Mag 2008, 2:04 pm Rispondi|Quota
  • #6Matto

    Io non ho nessuna delle tre. SONO SANO!!!

    25 Mag 2008, 3:06 pm Rispondi|Quota
  • #7Lepre

    Che stupidate… è tutta roba che crea inutili allarmismi.

    Ho in fatti notato in questi anni la quantità spropositata di persone che dopo varie sessioni di gioco si sono sentite male! La pelle diventava pure blu!!!

    Ma dai…

    25 Mag 2008, 4:00 pm Rispondi|Quota
  • #8Zen

    il problema è da estendere anche ai pc. Si sta muovendo qualcosa oggi con alcune politiche per il riciclo corretto e per l’utilizzo di materiali meno inquinanti.
    Speriamo che in un futuro queste norme diventino uno standard e i prodotti elettronici possano essere il + “green” possibile 🙂

    ciau

    25 Mag 2008, 5:55 pm Rispondi|Quota
  • #9Fry

    Se le consolle e compagnia sono tossiche allora noi amanti della tecnologia cosa faremo? ormai questi ogetti supertecnologici fanno parte della nostra vita.
    Poi non siamo dei mangia cavetti come acid fortunatamente (xD scherzo)

    25 Mag 2008, 6:44 pm Rispondi|Quota
  • #10TESTADICLAUDIO

    mica le dobbiamo ciucciare.

    25 Mag 2008, 7:40 pm Rispondi|Quota
  • #11goFFi

    Ma vaffanculo greenpeace.. pensate a salvare i delfini e non rompete con ste cazzate…

    26 Mag 2008, 2:01 pm Rispondi|Quota
  • #12loris

    sono tutte bugie se fosse vero a quest ora sarei gia morto e defunto

    1 Giu 2008, 11:50 am Rispondi|Quota
  • #13Xa

    Quelli del greenpeace però rompono un pò troppo.. OK dal punto di vista ambientale.. Però dal punto di vista della nostra salute non credo sia un enorme pericolo.. Se fosse così, saremmo morti tutti!!

    14 Giu 2008, 3:35 pm Rispondi|Quota
  • #14the L0ll3r

    Bah, greenpeace vada a prendersi un wii e a giocare a super mario galaxy xD
    cmq saranno anche delle sostanze veleonse, ma mica le mangiamo, pensiamo al termometro al mercurio: in questo caso che pensiate voi xD

    31 Lug 2008, 3:23 pm Rispondi|Quota
  • #15Pistacchio Er Pappa

    Io sono d’accordo con greenpeace, poi magari questa notizia farà staccare qualche drogato di wii, ps3, xbox dal televisore 😎

    10 Ago 2008, 8:04 am Rispondi|Quota
  • #16milo

    per me sono tutte cazzate, anche perchè mica ce le dobbiamo mangiare o ciucciare, ma va va…

    17 Dic 2008, 1:08 pm Rispondi|Quota
  • #17Jack

    ops… speriamo che le sostanze tossiche non siano presenti anche nei joystick della ps3 perchè capita spesso che preso dalla foga di un videogames azzanno le levette analogiche! huahua 😀

    16 Gen 2009, 3:30 pm Rispondi|Quota
  • #18andrea

    la psp invece?

    19 Giu 2009, 4:45 pm Rispondi|Quota
  • #19Mauro

    è Più tossico e pericoloso il termometro a mercurio. è più tossico e pericoloso il microonde…
    Non vedo dove sia il problema, mica alle consolle ci stiamo incollati… Finchè sono sotanze che non si volatizzano va bene.
    Comunque la Green denuncia perchè utilizzando sostanze molto tossiche la gente poi come le butta? Ma questo vale per qualsiasi cosa….
    Va bhe in Italia non c'è questo tipo di problema, si prende la macchina si va in un sentiero di campagna e si butta la roba elettrica là. Davvero salutare…

    4 Ago 2010, 12:27 pm Rispondi|Quota