Geekissimo

Plurk: reale alternativa a Twitter?

 
Romolo Ganzerli (Seroban)
6 Giugno 2008
4 commenti

I continui problemi tecnici a cui Twitter va incontro hanno fatto molto riflettere sulla sua effettiva efficienza, al punto che qualcuno ha cominciato a cercare un alternativa.
Forse per il momento favorevole, forse perchè è davvero più di un degno sostituto di Twitter, per ora l’alternativa a Twitter si chiama Plurk.

Concettualmente il servizio è molto simile a Twitter, si possono pubblicare i “plurk” lunghi massimo 140 caratteri in cui si possono inserire anche emoticon, video, foto ecc.
Il punto di forza di Plurk è l’interfaccia: una linea del tempo su cui vengono mostrati da destra verso sinistra tutti i plurk dei vostri contatti. L’utilizzo del servizio in questo modo non è “statico” come su Twitter ma più “dinamico” e interattivo.
Molto interessanti sono anche la possibilità di creare gruppi, inviare messaggi privati e visualizzare statistiche relative al proprio profilo.


Come detto prima potete inserire foto da servizi come Flickr o Imageshack, o ancora video da YouTube inserendo il relativo link.
E’ stata anche creata una versione Mobile per Plurk, raggiungibile a questo indirizzo http://www.plurk.com/m

Ciò che maggiormente relega Plurk ad eterno secondo è la mancanza di utenti. L’aspetto sociale è infatti quello predominante in un servizio di microblogging, se mancano utenti, non c’è di conseguenza alcun incentivo a iscriversi.
Plurk ha sicuramente una grande interfaccia e delle grandi potenzialità, ma, attualmente, non può minimamente competere con Twitter per quanto riguarda il network.

Twitter detiene attualmente il primato come servizio di microblogging più utilizzato, e a mio parere lo farà ancora per molto, a meno che non continui ad autoledersi con i problemi tecnici che lo hanno reso tristemente noto.
Ah un post scriptum: ho letto su WebWare che un eccessivo numero di utenti ha fatto andare down Plurk nello scorso fine settimana. Tale Twitter, tale Plurk?

Via | WebWare
Potrebbe interessarti anche
Articoli Correlati
Twitter sta morendo?

Twitter sta morendo?

Ieri come forse saprete Steve Jobs ha tenuto il Keynote WWDC ’08, un evento di Live Blogging che la Apple propone periodicamente per presentare nuovi prodotti e news e che […]

13 modi alternativi per utilizzare i feed RSS

13 modi alternativi per utilizzare i feed RSS

Ormai, da bravi geek, sapete benissimo cosa sono i feed RSS e quanto possono essere utili per seguire i propri siti web preferiti senza dover perdere troppo tempo a “zompettare” […]

File Sharing direttamente da Twitter con TwitterShare

File Sharing direttamente da Twitter con TwitterShare

Qualche tempo fa è stato lanciato dallo stesso fondatore di Digg, Kevin Rose, un servizio che avrebbe dovuto dare del filo da torcere a Twitter perchè oltre a presentarsi come […]

Pownce sfida il colosso Twitter con qualche asso nella manica

Pownce sfida il colosso Twitter con qualche asso nella manica

Pownce, è un nuovo servizio che consente agli utenti di inviare messaggi,file, link, eventi e agli amici. La versione beta è stata lanciata circa 6mesi fa. E’ stato creato da […]

BeeMood: gemello italiano di Twitter

BeeMood: gemello italiano di Twitter

Ecco un nuovo gemello di Twitter tutto italiano, si chiama BeeMood ed è un servizio di micro-blogging, dove possiamo scrivere tutto ciò che ci passa per la testa, che stiamo […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

  • #1MadGrin

    Io Plurko!
    Ho iniziato per divertimento e curiosità ma ora un pò mi sta prendendo.

    Un altro grosso difetto oltre a quelli esposti è che è eccessivamente dispersivo: ogni commento può diventare (e spesso lo diventa forse in particolare ora che il servizio è nuovo e tutti sono curiosi di provarlo) un thread di discussione a parte rendendo estremamente difficili seguirli tutti!

    6 Giu 2008, 3:07 pm Rispondi|Quota
  • #2Flap

    Mah! Secondo me Plurk è carino all’inizio ma poi non si riesce a seguire. Forse più adatto a un pubblico di teens.

    Alternative a Twitter, anche più funzionali ma con un numero di utenti decisamente inferiore, secondo me sono Pownce, Streem e l’italiano Meemi, oltre a Jaiku visto che è powered by Google.

    6 Giu 2008, 4:04 pm Rispondi|Quota
  • #3MadGrin

    Jaiku purtroppo è una beta chiusa altrimenti mi sarebbe piaciuto provarlo! 🙁

    6 Giu 2008, 4:11 pm Rispondi|Quota
  • #4vansu

    great put up, very informative. I’m wondering why the opposite experts of this sector don’t notice this. You should continue your writing. I’m confident, you have a great readers’ base already!|

    24 Mag 2019, 8:12 pm Rispondi|Quota
Trackbacks & Pingback
  1. Twitter sta morendo? - Geekissimo
  2. Quel gran plurkone di MadGrin | Parola di MadGrin