Geekissimo

“Perché scrivo sul blog? Perché me l’ha detto il dottore”

 
Daniele Semeraro ([email protected])
12 Giugno 2008
5 commenti
Ospedal

A chi vi chiede il perché passiate tanto tempo davanti al computer a scrivere ed ad aggiornare il vostro blog, ora potete rispondere che ve l’ha detto il dottore. Scherzi a parte, da uno studio appena pubblicato su Scientific American emerge che la blogosfera si è andata sempre più riempiendo negli ultimi anni proprio a causa dei benefici terapeutici che lo scrivere riguardo a esperienze personali, pensieri e sentimenti porta. Insomma: scrivere di sé e dei propri problemi per degli sconosciuti produrrebbe molti benefici psicologici.

Secondo i ricercatori, scrivere su un blog migliora la memoria e il sonno, migliora l’attività delle cellule immunitarie e riduce il carico virale nei pazienti affetti da Hiv; addirittura, velocizza le guarigioni dopo le operazioni chirurgiche. Tra l’altro – e questa è una notizia davvero bella – sembra che i pazienti di oncologia (quindi affetti da cancro) che iniziano a scrivere poco prima di iniziare le cure, si sentono poi molto meglio, mentalmente e fisicamente, di coloro che non fanno blogging. Insomma, spiega Alice Flaherty, neuroscienziata dell’università di Harvard e del Massachusetts General Hospital, l’uomo è un animale sociale, e lamentarsi e parlare dei propri problemi diventa un po’ una specie di “placebo per diventare più soddisfatti”.


Secondo questi studi, inoltre, il blogging potrebbe aiutare il rilascio di dopamina proprio come fanno altri stimolanti (vedi la musica, l’attività fisica o l’arte). Ovviamente ci sarebbe molto altro da scoprire, come ad esempio provare a capire cosa accade al cervello prima e dopo la scrittura, ma le informazioni in mano agli scienziati al momento sono molto poche, perché le regioni attive del cervello che si occupano di queste funzioni sono collocate molto internamente.

In attesa di nuovi risultati scientifici ancora più accurati c’è comunque da dire che persone che purtroppo hanno a che fare con il cancro e con la chemioterapia cercano (e trovano) molto sollievo nella blogosfera. Per questo, hanno spiegato dall’équipe medica, presto ai pazienti malati di cancro verranno offerte terapie che comprendono anche l’utilizzo della scrittura e dello strumento blog.

Si ringrazia l’utente HBlumFamily di Flickr per l’immagine
Via | Scientific American
Potrebbe interessarti anche
Articoli Correlati
I Top 10 script per creare blog!

I Top 10 script per creare blog!

In circa un anno da blogger ho provato diversi script per creare dei blog. In primis provai WordPress, mi colpì subito e quindi iniziai ad usare quello, ma da Curioso […]

15 bellissimi footer per i vostri blog

15 bellissimi footer per i vostri blog

Come ben saprete se gestite un blog, anche l’occhio vuole la sua parte, quindi, dopo i contenuti è senza ombra di dubbio la grafica il punto sul quale concentrarsi per […]

Le 30 migliori directory dove segnalare il vostro blog

Le 30 migliori directory dove segnalare il vostro blog

Se avete deciso di iniziare il nuovo anno intraprendendo una nuova “carriera”, ovvero quella di blogger, allora oggi vi facciamo davvero un bel regalo. Eccovi infatti una delle nostre mega-liste […]

Come aumentare il livello di leggibilità di un blog con 11 semplici accorgimenti

Come aumentare il livello di leggibilità di un blog con 11 semplici accorgimenti

Chi scrive su un blog saprà sicuramente che la forma di un articolo è fondamentale, talvolta anche più importante del contenuto stesso! Proprio per questo, oggi noi di Geekissimo vogliamo […]

Le 5 blogger più influenti della Blogosfera

Le 5 blogger più influenti della Blogosfera

Sono loro, sono 5, sono donne, sono blogger, e la blogosfera impazzisce per queste dolci donzelle. Tra loro c’è chi programma, chi insegna, leader aziendali, chi scrive e addirittura chi […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

  • #1paz83

    davvero una bella scoperta, che per altro va a smentire quell’articolo uscito qualche tempo fa in cui si diceva che bloggare creava stress e poteva portare alla morte. E comunque va a rimpinguare il lati positivi del blog, che oltre che strumento di libertà di parola diventa anche placebo curativo!

    12 Giu 2008, 11:55 am Rispondi|Quota
  • #2Micheluzzo

    Ragazzi scusate l'entusiasmo, ma questa notizia è pazzesca, bellissima! Vi rendete conto? Quello che facciamo noi ogni giorno magari svogliatamente può aiutare un malato che sta molto male a rimettersi in salute… la ricerca ha davvero dell'incredibile…

    Grazie per averlo scritto, perché non l'avevo ancora sentita 'sta cosa, e complimenti ai ricercatori… speriamo che la notizia si diffonda il più possibile.

    12 Giu 2008, 12:08 pm Rispondi|Quota
  • #3francesco

    In primis scrivere un blog aiuta sè stessi a tenerci informati e ad approfondire le tematiche che ci interessano !
    La stronzata che bloggare procura stress e può portare alla morte qualcuno se la poteva risparmiare !

    12 Giu 2008, 12:20 pm Rispondi|Quota
  • #4Den7

    un post al giorno leva il medico di torno…. 🙂

    12 Giu 2008, 12:21 pm Rispondi|Quota
  • #5miky/to

    pensavo che ci fossero oltre Anna Marchi e soci i soliti chiamiamoli delinquenti che illudono gli ammalati gravi ,invece leggo anche queste notizie .
    sono aiuti psicologici… diversivi che possono fare bene, alternative a idee
    penose e terribili.
    ma per favore non parlate di guarire malattie serie.
    e auguri a tutti gli ammalati

    12 Giu 2008, 1:58 pm Rispondi|Quota