Geekissimo

Google annuncia Android Market, lanciata la sfida ad Apple?

 
Pierfrancesco Petruzzelli (pierfrancesco99)
29 Agosto 2008
3 commenti

Google ieri ha annunciato la nascita del Android Market, un posto dove trovare tutte le applicazioni per la piattaforma Android, suona un po’ come l’App Store della Apple, ma ci sono sostanziali differenze tra i due siti che andremo ad analizzare in questo articolo. Ma prima di tutto una breve introduzione, in Android Market gli sviluppatori potranno rendere disponibili i loro programmi su uno spazio offerto da Google, dove ci sarà un sistema di feedback e valutazione per ogni app rilasciata.

E da qui iniziano le differenze con App Store, come dicono i ragazzi stessi di Android “è stato scelto il nome Market al posto di store perché gli sviluppatori devono avere un ambiente aperto e libero per i loro contenuti“. Per pubblicare un app saranno sufficienti tre semplici passi: registrazione, upload e aggiunta di una descrizione. Inoltre sarà fornito allo sviluppatore un pannello di controllo per l’analisi dei dati al fine di migliorare l’attività.


Come potete intuire voi stessi mentre nel App Store l’Apple è giudice delle applicazioni che vengono pubblicate, in Android Market ognuno può pubblicare qualsiasi tool ha sviluppato, inoltre sarà possibile installare applicazioni anche che non sono presenti nel Market. Quest’ultimo potrebbe rappresentare un palese motivo di conflitto tra Google ed Apple in quanto ricordo che Google sviluppa anche molte app per iPhone.

Anche se Eric Schmidt, CEO di Google ed anche nella board di Apple, ha spiegato che seppur qualche volta è stato costretto a lasciare una riunione in Apple quando si parlava di iPhone, non ci sono reali motivi di concorrenza tra Google ed Apple in quanto i due dispositivi sono molto differenti. Innanzitutto i dispositivi con Android non richiedono touchscreen, inoltre il software è più flessibile del OS X di Apple e permette di modificare quasi ogni aspetto del core. Infine Google ha sempre sottolineato la volontà di rendere i suoi servizi disponibili al maggior numero di utenti possibile senza badare a marche o dispositivi.

Potrebbe interessarti anche
Articoli Correlati
Google Maps ritorna su iOS, l’app è ora disponibile su App Store

Google Maps ritorna su iOS, l’app è ora disponibile su App Store

Dopo la scomparsa da iOS 6 e dopo l’introduzione del nuovo sistema di mappe Apple sofferente di non pochi problemi di “gioventù” in molti avevano sperato in un celere ritorno […]

Google inserisce Blogger nell’App store, l’applicazione per gestire i blog dai device Apple

Google inserisce Blogger nell’App store, l’applicazione per gestire i blog dai device Apple

Finalmente è arrivata, Google ha rilasciato la nuova applicazione Blogger, disponibile per tutti i device Apple, utile per gestire i blog direttamente dai dispositivi mobile. Le principali caratteristiche di tale […]

Amazon AppStore for Android apre i battenti, Angry birds Rio in regalo

Amazon AppStore for Android apre i battenti, Angry birds Rio in regalo

Dopo tante voci e considerazioni, è finalmente realtà! Oggi apre le porte al mondo l’Amazon Android appstore e, per festeggiare, viene distribuita gratuitamente la famosa applicazione Angry Birds Rio.

NumberKey, trasformiamo il nostro iPhone o iPod touch in un tastierino numerico per il PC

NumberKey, trasformiamo il nostro iPhone o iPod touch in un tastierino numerico per il PC

Di certo, un gran numero di utenti, nel corso del tempo, avrà avuto modo di notare facilmente che la maggior parte delle tastiere dei computer, laptop in particolare, sembrano non […]

Alcune anticipazioni dal Mobile World Congress di Barcellona

Alcune anticipazioni dal Mobile World Congress di Barcellona

Eccovi alcune anticipazioni dal Mobile World Congress di Barcellona, che aprirà i battenti domani. Quattro giorni di fiera e di congresso, nel quale l’intera industria della comunicazione mobile si da […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

  • #1mm

    oggi mi compro il mio bell’iphone .. o il mio bel nokia
    ma non mi piace il sistema operativo
    che faccio? … ci installo sopra android!

    questa sarebbe l’unica novita che vorrei leggere!

    29 Ago 2008, 11:40 am Rispondi|Quota
  • #2joshg

    “ho” con l’h.
    Comunque non si potrebbe pensare a partizionare iphone in modo da poter usare due sistemi operativi diversi? Naturalmente a Apple la cosanon andrebbe a genio, ma a Google che gli frega? Sarebbe bellissimo fare uno switch come tra Mac e Linux!

    29 Ago 2008, 12:26 pm Rispondi|Quota
  • #3ManOwar

    Joshg penso che quella “o” fosse nel senso di congiunzione. Immagino che intendesse dire che se si dovesse comprare un iPhone oppure un Nokia vorrebbe essere possibilitato a mettere il sistema operativo che vuole.

    Comunque tornando all’articolo mi pare che google mantenga la sua idea di liberare, lascia che siano gli utenti a creare il mercato mentre loro si occupano di dare spazio all’eventuale comunità che si dovrebbe creare. Questo potrebbe essere uno dei successi di questo sistema operativo.

    29 Ago 2008, 9:15 pm Rispondi|Quota
Trackbacks & Pingback
  1. Ieri è stato il G-Day, ecco cosa è successo! - Geekissimo