Geekissimo

Win2Lin, perchè migrare da Windows a Linux

 
Marco Mornati
1 Settembre 2008
170 commenti

Con questo articolo comincia la collana “Win2Lin” che ha come scopo principale quello di aiutare ed invogliare nel passaggio verso il sistema operativo del Pinguino. Ci saranno una serie di consigli ed utili guide per muovere i primi passi nella vostra distribuzione, cercado di tenere sempre come punto di partenza, per un confronto, il sistema operativo di casa Microsoft.
Sono convinto che quasi tutti noi (almeno quelli un po’ più temerari) abbiano provato, soprattutto per curiosità, una distribuzione Linux. Per chi, come me, ha fatto un primo tentativo qualche anno fa (all’epoca di win98/2000 per intenderci) l’impatto sarà stato sicuramente violento. All’epoca Linux era per veri smanettoni: poca grafica e molta shell; gli applicativi che volevi te li dovevi quasi sempre compilare, hardware spesso non riconosciuto, … insomma, non c’era niente che invogliasse un utente Windows a passare a Linux. Ammetto infatti, mio malgrado, che dopo quella prima prova sono tornato in “finestre” ed ho continuato ad usarlo ed odiarlo per un paio d’anni.

Oggi Linux è fortemente cambiato (potremmo quasi dire migliorato), assomiglia molto a Windows anche per semplicità di gestione e installazione di hardware e software. Addirittura in taluni casi e situazioni Linux riesce a precedere anche Windows! Per esempio il caso del Desktop 3D: Aero di Windows Vista noi Linuxiani lo avevamo già da un po’ (nome diverso ma caratteristiche sostanzialmente identiche)! 😉


In questa prima piccola guida vedremo il perchè uno dovrebbe preferire Linux a Windows.
I motivi sono sicuramente innumerevoli e soprattutto da valutare caso per caso (di utilizzo ovviamente); quelle che vi propongo sono motivazioni generali per l’utente di tutti i giorni.

In questa prima piccola guida vedremo perchè uno dovrebbe preferire Linux a Windows.
I motivi potrebbero essere innumerevoli e soprattutto da vedere caso per caso (di utilizzo ovviamente), quelle che vi propongo sono le motivazioni generali per l’utente di tutti i giorni.

La Sicurezza
Ciò che siamo obbligati a fare su windows dopo un ripristino del SO, è aggiungerci il prima possibile un buon antivirus e un potente firewall. Mentre prima della diffusione di Internet, i virus potevano entrare nel nostro PC solo attraverso i floppy che ci facevamo incautamente prestare da amici, adesso basta davvero poco per trovarsi installato software dannoso per la nostra privacy o il nostro “compagno di sventure”.
Su Linux non ci si deve assolutamente preoccupare di tutto questo; i trucchetti che vengono usati per aggirare l’utente finale (visto che poi questo è il metodo classico con cui un virus/trojan riesce ad entrare nella nostra macchina) non funzionano. Per poter installare software o accedere ad aree sensibili del nostro sistema, è necessario loggarsi come utente “root” (amministratore del sistema); quindi un software che intendesse installarsi dovrebbe conoscere la vostra password di root (il brute force potrebbe funzionare… ma con una buona password ci vorrebbe qualche secolo ;)).
Quindi su una macchina Linux non ci dobbiamo preoccupare “troppo” (un po’ è bene comunque farlo) quando andiamo a fare delle operazioni bancarie, accediamo a dati sensibili e cose di questo tipo: sicuramente non c’è un software nascosto che cerca di rubarvi password e utenze da inviare a chissà chi nel mondo.
Inoltre, come citato qui sopra, non essendoci bisogno di software antivirus e firewall, avrete anche un notevole risparmio di risorse (soprattutto RAM) con conseguente incremento prestazionale della vostra macchina. Avete mai notato quanto bene gira il vostro windows senza antivirus e firewall attivati?

Gratis & OpenSource
Non dobbiamo pagare per poter usare una distribuzione Linux! Cosa che ci permette, per esempio, di usarne una diversa ogni settimana alla ricerca di quella che più si addice alle vostre esigenze. Molti di voi staranno ridendo sotto i baffi pensando che non hanno pagato nemmeno per usare Windows… questa però è un’altra storia ed una vostra scelta.
Essendo OpenSource (che non è sinonimo di gratuito) ogni distribuzione ha una grande community che la supporta. Cosa significa questo? Che ci sono altre migliaia di persone che, come voi, stanno usando quel sistema operativo e, fra queste, potrebbe esserci una persona che ha la vostra stessa idendica configurazione hardware e vi può guidare in caso di problemi. Molte di queste persone saranno anche degli sviluppatori, che partecipano attivamente allo sviluppo e alla manutenzione della distribuzione; questo porta ad una risoluzione tempestiva di problemi che possono essere via via identificati. La cosa che secondo me è importante, è e che mi piace molto dell’OpenSource, è la possibilità di interagire direttamente con i programmatori indicandogli il problema e (se siete bravi) suggerendogli anche una via risolutiva. Con un applicativo commerciale difficilmente si avrà la possibilità di parlare con uno qualsiasi dei programmato (chi ha mai parlato con qualcuno dei programmatori di Windows?) e soprattutto non si avrà alcuna idea dello stato di avanzamento di un bug-fixing su un problema che potreste aver segnalato voi.
Tutto (o quasi) è alla luce del sole e tutti possiamo contribuire per migliorare il sistema operativo. Questo, a mio modo di vedere, rende il prodotto che usiamo molto più nostro!

Rallentamenti e frammentazione del disco
Inspiegabilmente (almeno, io non sono mai riuscito a capire cosa davvero succedesse al mio computer) dopo qualche tempo dall’installazione di Windows tutto comincia a diventare molto lento, l’apertura di un programma richiede qualche ora, usare applicativi in multi tasking rallenta parecchio la macchina e a volte addirittura la blocca. Cosa fare in questi casi? I suggerimenti vari che potete trovare in rete sono: pulizia del registro, pulizia del disco, deframmentazione, ecc.
Quello che un po’ ci aiuta è la deframmentazione del disco ma difficilmente si riesce a tornare alle prestazioni che si avevano subito dopo aver installato windows sulla vostra macchina. Quindi? Formattare e ripristinare tutto!
Su Linux (fino ad oggi) non mi è mai capitato niente di simile. Innanzitutto il file system usato (ext3 attualmente e a breve credo che si passerà di default ad ext4) non necessita di essere deframmentato. So che per un utente windows può sembrave una cosa anormale, ma c’è semplicemente una gestione diversa del metodo usato per salvare file e cartelle che non richiede una manutenzione di quel tipo. E in aggiunta, installazioni e disinstallazioni di programmi non lasciano troppa spazzatura su disco, forse qualche file di log e configurazione che non viene cancellato, ma dipende da quanto bene è fatto il pacchetto di installazione.

Installazione di software e riavvio della macchina

Per rendere effettive le modifiche è necessario riavviare la macchina.

Ogni volta che in windows vogliamo installare qualcosa che sia un po’ più complesso di un blocco note ci viene richiesto di riavviare il computer per rendere effettive le modifiche e poter utilizzare il nuovo programma. Ammetto che io, infischiandomene dell’avviso, ho sempre provato ad usare qualsiasi tool senza riavviare e molto spesso ho avuto anche fortuna, però, la legge di zio Bill dice che sarebbe meglio seguire quanto ci viene indicato dall’installer del software.
In Linux non c’è nessun programma, modifica o comando che richieda il riavvio della macchina (l’unico che fa eccezione, ma sono sicuro che in pochi ci avranno fatto caso perchè “inutile” su macchine desktop, è SELinux… ma questa è un’altra storia); quindi per il nostro lavoro di tutti i giorni guadagnamo quei 5 minuti necessari a fare un reboot (che in linux è comunque molto più rapido).

Queste sono quelle che io reputo motivazioni principali che dovrebbero farci preferire Linux a Windows.
Un’ultima cosa che voglio dire in questa prima guida è che, nel caso in cui non possiate assolutamente abbandonare il vostro fido programma windows, potete provare a farlo girare all’interno di Linux attraverso l’uso di Wine. Non è detto che funzioni, ma è un tentativo che si può fare.

Sono conscio del fatto che ci siano parecchi casi d’uso che impediscono, o rendono molto difficoltoso, l’abbandono del sistema operativo di casa Microsoft (grafico professionista, giocatore incallito, software proprietario che gira solo lì, ecc.). Linux ha però avuto un incremento di utenti in questi ultimi anni, grazie anche ad Ubuntu che ha mostrato quanto semplice possa essere usare questo sistema operativo, quindi non è escluso che il vostro programma di grafica, di musica o di chissà cosa possa essere “copiato” su Linux o trovare un valido Penguin-sostituto.
Se tutto questo vi sta convincendo potete cominciare a provare “in modo easy” linux con qualche distribuzione Live: inserite il cd, avviate la macchina da quel CD e avete Linux pronto. Può essere anche un buon metodo per verificare se tutto il vostro hardware viene rilevato, se i vostri programmi funzionano o c’è qualcosa che li possa sostituire e via dicendo.

Potrebbe interessarti anche
Articoli Correlati
Ennesimo OS online: EyeOS, giunto alla versione 1.5, ci regala molte novità

Ennesimo OS online: EyeOS, giunto alla versione 1.5, ci regala molte novità

Sebbene il mondo dei Sistemi Operativi sia così in crescita, EyeOS, non è il primo e neanche l’ ultimo degli OS online. Proprio così, online; infatti questo servizio, giunto alla […]

Come riparare il MBR di Windows utilizzando Ubuntu

Come riparare il MBR di Windows utilizzando Ubuntu

Soprattutto i più geek, conoscono bene il piccolo/grande dramma che può rappresentare il danneggiamento del MBR (Master Boot Record) di Windows, ovvero, l’impossibilità di accedere ai propri sistemi operativi senza […]

Oltre 20 wallpaper gratuiti per gli amanti di Linux

Oltre 20 wallpaper gratuiti per gli amanti di Linux

Con il passare degli anni, il sistema operativo open source per eccellenza: Linux, si è sempre più diffuso e la sua celeberrima mascotte dalle sembianze di un pinguino è sempre […]

5 pack gratuiti per rivoluzionare il look di Windows XP

5 pack gratuiti per rivoluzionare il look di Windows XP

Oggi è il primo giorno del 2008 e, come già detto in altre occasioni, non c’è davvero miglior modo di accoglierlo se non cambiare un po e migliorare il look […]

Raddoppia l’utilizzo di Linux sui Pc desktop

Raddoppia l’utilizzo di Linux sui Pc desktop

L’utilizzo di Linux nei computer desktop sarebbe raddoppiato in un solo anno, passando dallo 0,37 per cento del 2006 a una penetrazione dello 0,81 quest’anno. Certo, non si tratta di […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

  • #1Mas

    Sono solo alcuni dei motivi per preferire linux…

    1 Set 2008, 3:06 pm Rispondi|Quota
  • #2psychomantum

    ooo
    ecco un articolo con i controcoglioni
    complimentoni 😉

    1 Set 2008, 3:08 pm Rispondi|Quota
  • #3Marco Mornati

    @ Mas:
    Ah… non posso che darti ragione. Ma come dico nell’articolo, ognuno ha la sua idea del perchè preferire Linux.
    Ho cercato di mettere qualcosa di generico, ma sono sicuro che qualcuno avrà ugualmente da ridire! 😉

    1 Set 2008, 3:11 pm Rispondi|Quota
  • #4Marco Mornati

    @ psychomantum:
    Eheh grazie. Vediamo cosa ne pensano gli utenti Windows… la guida è soprattutto rivolta a loro. Vuole essere una sorta di Linux-Day su Geekissimo.

    Quindi per il futuro (ci sarà un articolo Win2Lin a settimana) avete consigli su cosa far vedere a coloro che si avvicinano a Linux per la prima volta… ditemi che provvederò a farci su un articolo! 😉

    1 Set 2008, 3:15 pm Rispondi|Quota
  • #5hackingmatt

    uao O_O mi hai convinto! ma ci sono tanti altri buoni motivi x passare…

    1 Set 2008, 3:18 pm Rispondi|Quota
  • #6Marco Mornati

    @ hackingmatt:
    Sì… e vi invito a scrivere tranquillamente nei vostri commenti quelli che ritenete essere ottimi motivi per passare a Linux. Mi fa piacere avere anche il vostro parere…

    1 Set 2008, 3:20 pm Rispondi|Quota
  • #7m4l3f1c

    segnalo un errore:
    “La cosa che secondo me è importante, è che mi piace molto dell’OpenSource, è la possibilità di interagire”
    avete messo la seconda “è” al posto di “e”

    1 Set 2008, 3:22 pm Rispondi|Quota
  • #8Marco Mornati

    @ m4l3f1c:
    Grazie per la segnalazione… comincio a perdere i colpi!! 😛

    1 Set 2008, 3:29 pm Rispondi|Quota
  • #10Gabriel

    beh open source non vuol dire per forza gratuito …anche parte di MacOSX è opensource ma MacOS come tutti noi sappiamo non è gratuito …
    è incredibile come alla base del guadagno del Guru del closed source (leggasi Apple / Marlene) ci sia un OS in parte open source

    1 Set 2008, 3:38 pm Rispondi|Quota
  • #11Marco Mornati

    Ringrazio Jazia che mi ha fatto notare quanto io sia poco pratico del copia e incolla! 🙂 Scusate ma mi era scappato… tutti gli errori ovviamente non li maschero e li lascio con una bella rigazza sopra. Almeno poi posso mettermi un voto come quando ero al liceo (per ora sono sul 5 :))

    1 Set 2008, 3:39 pm Rispondi|Quota
  • #12Gabriel

    un ottimo motivo per passare a Linux è il fatto di poterci fare qualsiasi cosa … invece con gli OS di casa Microsoft e soprattutto di casa Apple questa libertà non esiste

    1 Set 2008, 3:41 pm Rispondi|Quota
  • #13Marco Mornati

    @ Gabriel:
    Beh diciamo che il sistema operativo è stato fatto partendo da un altro opensource (la base di mcos è unix). Però trovo difficile concepire come un progetto OpenSource possa non essere gratuito. In fondo io mi posso sempre scaricare i sorgenti, buildarlo e usarlo senza pagare niente.
    Quello che solitamente le società che gestiscono progetti opensource si fanno pagare, è la consulenza o l’eventuale release enterprise (magari addirittura personalizzata).

    1 Set 2008, 3:43 pm Rispondi|Quota
  • #14Juventino1989

    Beh diciamo ke il motivo ke preferisco di più è la leggerezza di questo sistema operativo… giustamente se attivate gli effetti grafici peserà un pò ma sicuramente sempre meno di xp con nessun programma aperto!
    però io con ubuntu a volte dopo l’istalazione di alcuni aggiornamenti mi è stato kiesto di riavviare il sistema… riavvio che come hai detto tu è molto più rapido rispetto windows…!
    Comunque in conclusione windows vs linux è inutile dire chi esce indenne da questa sfida!
    Un sistema operativo completo che con gli anni ha acquisito sempre più praticità nell’uso, inoltre è gratuito e open source!
    Quindi raga se ne avete la possibilità passate a linux vi conviene!

    1 Set 2008, 3:47 pm Rispondi|Quota
  • #15Giuliano

    Io non ho mai vermente migrato da Windows aLlinux, però alla “veneranda” 45 anni (dopo diversi tentativi fatti negli anni precedenti e miseramente falliti) ho deciso di avere un sistema Linux funzionante (e soprattutto configurato da me in prima persona) così da imparare qualcosa di nuovo.

    Ora ce l’ho, funzionante e autoconfigurato. Imparo cose nuove e mi diverto! 😉

    1 Set 2008, 3:50 pm Rispondi|Quota
  • #16Marco Mornati

    @ Juventino1989:
    Confermo che anche Fedora (fino alla release 8) chiedeva riavvio della macchina (consigliava in realtà) quando veniva installata una nuova versione del kernel.
    A differenza di windows però, se decidevi di non riavviare, non ti faceva vedere un messaggino ogni 10 minuti con “è necessario riavviare la macchina”.
    Il consiglio in linux è solo per testare subito il nuovo kernel… potrebbe essere ci qualcosa da sistemare e/o che non funziona e, dato che lo hai appena aggiornato, sei in un posto dove c’è la connessione.

    1 Set 2008, 3:50 pm Rispondi|Quota
  • #17Marco Mornati

    @ Giuliano:
    L’importante è divertirsi. Se vuoi farlo fino in fondo prova Gentoo (ti devi compilare tutto a manazza). E’ ottimo per imparare come funziona davvero Linux… ma dopo un po’ ti viene voglia di passare ad una distribuzione che faccia gli aggiornamenti in meno di 13 ore 😛

    1 Set 2008, 3:52 pm Rispondi|Quota
  • #18fede2

    ciao a tutti , sono un utente window che vorrebbe passare a linux ho alcune domande:
    1-visto che ho imparato tutti i comandi da riga di comandi di window mi conviene imparare anche quelli di linux?
    2-ho un acer intel celeron m processor 370 1.5 ghz 400 mhz fsb 1 m di L2 448 ram, quale distro mi consigliate?
    3-attualmente come ide uso microsoft visual c++ cosa mi consigliate per linux?
    4-anche se per un virus è difficilissimo penetrare linux non c’e per linux qualcosa tipo hijackthis per dare una controllata ogni tanto?

    per ora è tutto se avro altre domande chiederò

    1 Set 2008, 3:52 pm Rispondi|Quota
  • #19Jazia

    beh… se non avessi già linux, dopo aver letto il tuo articolo, lo installerei!! mi ha (ri)convinta! 😛

    1 Set 2008, 3:54 pm Rispondi|Quota
  • #20Gabriel

    @ fede2:

    beh … i comandi della console Linux sono diversi da quella di Windows e spesso sono diversi anche tra le varie distro … per esempio io che uso Sabayon e che deriva da Gentoo per installare un software faccio emerge nomeprogramma o equo install nomeprogramma … su Ubuntu fai apt-get nome programam se non sbaglio. comunque ti consiglio una distro che deriva da Debian come Ubuntu … per i programmi ti basterà scaricare in formato .deb i pacchetti quindi non dovrai compilare niente

    i virus non ci sono su Linux perchè un virus non potrebbe fare niente visto che per fare le cose più importanti c’è bisogno della password di root

    1 Set 2008, 4:12 pm Rispondi|Quota
  • #21Marco Mornati

    @ fede2:
    La prossima settimana ci sarà un articolo sulle distribuzioni Linux in circolazione e un aiuto per scegliere.

    1) Mentre su windows i comandi shell sono superflui (puoi trovare qualcosa per farlo in modo grafico) su linux sono quasi obbligatori. Per esempio puoi installarti un pacchetto andando dentro la gui del gestore di pacchetti della tua distro, ma con un semplice comando sulla shell fai la stessa idendica cosa…
    2) Come ti ha detto Gabriel (anche se di mio sono un utente Fedora) ti consiglio una Ubuntu per cominciare che è davvero molto semplice. Per il tuo Pc non ci sono grossi problemi con nessuna distribuzione.
    3) Per Linux esistono diversi editor grafici per ogni linguaggio. Non programmando in C++ da un po’ non te ne saprei indicare uno fra i tanti. Provane tu qualcuno fra quelli disponibili sui repository della tua distribuzione…
    4) I virus in Linux hanno vita difficile perchè non possono agire indisturbati sulla tua macchina. Molte operazioni (soprattutto quelle che potrebbero danneggiare il tuo sistema) richiedono di essere lanciate come utente root, per il quale è perciò necessario conoscere la password. Qualcosa secondo me potrebbe anche venire (c’è gente che non ha nient’altro da fare che stare a pensare a modi per sfruttare pc di altri)… però ribadisco che il concetto dovrebbe essere diverso e non potrebbero essere così devanstanti come su windows.

    1 Set 2008, 4:23 pm Rispondi|Quota
  • #22Norton360

    Complimenti ottimo articolo!!

    1 Set 2008, 4:23 pm Rispondi|Quota
  • #23Marco Mornati

    @ Norton360:
    Grazie 1000. E’ più facile parlare di cose che si usano tutti i giorni piuttosto che di altre che si conoscono poco! 🙂

    1 Set 2008, 4:25 pm Rispondi|Quota
  • #24Gabriel

    la mia domanda non è collegata d ubntu ma la facciol o stesso…. percheé vedora non ha un live CD installabile ?

    1 Set 2008, 4:45 pm Rispondi|Quota
  • #25Marco Mornati

    @ Gabriel:
    Se per “vedora” intendi fedora, ti posso rispondere tranquillamente dicendo che ce l’ha (almeno sulla release 9 è così, la live della 8 non l’avevo provata) e funziona esattamente come su ubuntu (e immagino tutte le altre): avvii la live e sul desktop ti trovi l’icona per l’installazione del s.o.
    Il fatto che la domanda non sia collegata ad ubuntu importa poco, visto che nemmeno l’articolo è collegato ad ubuntu! 😛

    1 Set 2008, 4:47 pm Rispondi|Quota
  • #26Gabriel

    ubuntu scusate ma oggi ho litigato con la grammatica e con la tastiera XD

    1 Set 2008, 4:48 pm Rispondi|Quota
  • #27Riccardo

    Articolo interessante, è da parecchio che sono interessato al mondo linux, ma nonostante vari tentativi ho sempre lasciato perdere a causa della scarsa compatibilità hardware e del fatto che per qualsiasi modifica o tentativo d’installazione bisognasse passare dal “terminale”.

    Ora ho cambiato alcune di quelle periferiche che mi davano problemi e magari riproverò.

    1 Set 2008, 4:52 pm Rispondi|Quota
  • #28Gabriel

    si ma perché c’era aria di ubuntu tra i commenti 🙂 … ok vado a scaricare Fedora

    1 Set 2008, 4:52 pm Rispondi|Quota
  • #29Gabriel

    http://fedoraproject.org/it/get-fedora
    io vedo “media di installazione” e “disco Live di fedora kde” … sono sempre separati se non sbaglio

    1 Set 2008, 4:55 pm Rispondi|Quota
  • #30apelio84

    1 La Sicurezza
    tutti d’accordo , anche se con vista si sono fatti notevolissimi passi
    in ambito di sicurezza
    con xp è veramente un casino ,anti quà,anti là anti tutto

    2 Rallentamenti e frammentazione del disco
    anche su win ci sono programmi gratuiti ed open source
    uso gimp , open office , foxit reader, 7zip ecc…

    3 Rallentamenti e frammentazione del disco
    con vista questi problemi non li ho visti
    con xp e retro purtroppo tutti i giorni

    4 Installazione di software e riavvio della macchina
    non mi sembra un motivi principale per il quale uno debba cambiare s.o.

    cmq sono felicissimo che ci sia un’alternativa open source e gratuta che contrasti col tempo il monopolio e l’arroganza in molti casi dei vertici microsoft

    cmq spero al più presto di poter fare un dual boot sul mio portatile vista-ubuntu

    1 Set 2008, 4:56 pm Rispondi|Quota
  • #31Marco Mornati

    @ Gabriel:
    Hai ragione. Perchè il consiglio è di installare una distribuzione dal DVD (che contiene più pacchetti e riduce al minimo l’accesso ai repository online).
    Dalle Live però puoi fare l’installazione e poi aggiungere tutto quello che ti serve scaricandolo da internet.
    La versione della live è perfettamente funzionante e con già buona parte dei tool di uso comune… per tutto il resto (se sai già che utilità deve avere la tua distribuzione) io ti consiglio di installare usando il DVD.

    La live però permette la successiva installazione su HD… ma è lo stesso per Ubuntu: la distribuzione è su un DVD mentre la live su un CD. Alla base hanno ambiti di utilizzo differenti…

    1 Set 2008, 5:02 pm Rispondi|Quota
  • #32Marco Mornati

    @ t3ddy:
    Anche gli svantaggi di Windows trovo che siano molti. Bisogna fare un bilancio delel proprie esigenze per scegliere SO! 😉

    1 Set 2008, 5:04 pm Rispondi|Quota
  • #33qwerty2k8

    Una ottima iniziativa senza dubbio. E’ importante che scompaia l’ombra che windows crea, a causa del suo monopolio, sui sistemi linux.
    Vorrei puntualizzare un paio di cose però. Quando parli di sicurezza scrivi: “Quindi su una macchina Linux non ci dobbiamo preoccupare “troppo” (un po’ è bene comunque farlo) quando andiamo a fare delle operazioni bancarie, accediamo a dati sensibili e cose di questo tipo: sicuramente non c’è un software nascosto che cerca di rubarvi password e utenze da inviare a chissà chi nel mondo.” In realtà questa cosa non è vera. Quando devo fare operazioni di questo genere mi connetto con il browser e potrei essere vittima di phishing, cosa che può avvenire indipendentemente dal sistema operativo usato, visto che in genere passa per e-mail. Quindi questo dipende dall’ingenuità dell’utente.
    Un’altra puntualizzazione riguarda il riavvio del sistema. Sembra che qualsiasi cosa si fa, su un sistema win bisogna riavviare il pc. Questo non è vero. Molte applicazioni non richiedono il riavvio, molte altre girano senza installazione. Sono alcuni software sostanziosi che in genere richiedono un riavvio per girare correttamente, perchè fanno modifiche sostanziali al registro di sistema o installano alcuni servizi in aggiunta a quelli di win (vedi firewall o antivirus ad esempio…o quei bast**di della apple con itunes che te ne installano ben 4!!), . Comunque, a meno che voi non installiate N software al giorno, non dovreste perdere tutto questo tempo tra un riavvio e l’altro.
    Sia ben chiaro che non vorrei sembrare prendere le parti di nessuno, sono solo delle precisazioni, io lavoro tranquillamente su linux, apple o win.

    PS: Un giorno avevo installato ubuntu su una vecchia macchina. Non l’ho usata per diversi mesi. Quanto l’ho ripresa…avevo dimenticato i dati per il login. Win si buca tranquillamente, con linux non c’è stato niente da fare, ho dovuto reinstallarlo…non so se sia un bene o un male. A livello si sicurezza è un bene per linux, ma a livello di tempo, ne ho perso più della somma dei riavvii di win fino a quel momento!LOL

    1 Set 2008, 5:05 pm Rispondi|Quota
  • #34Gabriel

    ok … io con Sabayon ho scaricato un Live DVD che poi ho installato … …opensuse, opensolaris, ubuntu, kubuntu, sabayon, dramlinux, mandriva, pclinuxos … le ho provate un po’ tutte mi mancava solo Fedora

    1 Set 2008, 5:06 pm Rispondi|Quota
  • #35Gabriel

    una cosa bella sarebbe avere MS Office, Photoshop, AutoCad e tutto il resto su Linux …non servirebbe più Windows e Linux avrebbe quel meritato vantaggio su MacOSX

    1 Set 2008, 5:11 pm Rispondi|Quota
  • #36Marco Mornati

    @ Gabriel:
    Autocad non lo so… ma gli altri credo girino tutti con Wine (che è comunque un avere windows dentro linux). Io per quelle cosa per la quali non posso proprio fare a meno di windows (tento cmq di limitarne l’uso), mi appoggio ad una macchina virtuale. Così non ho nemmeno lo sbattimento di dover riavviare la macchina. 😛

    1 Set 2008, 5:14 pm Rispondi|Quota
  • #37Gabriel

    beh anche LinuxMint però è di facile utilizzo

    1 Set 2008, 5:14 pm Rispondi|Quota
  • #38Marco Mornati

    @ apelio84:
    Con vista si sono fatti notevolissimi passi avanti, ma anche alcuni indietro.
    Ammetto di non averci lavorato molto, l’ho provato per un paio di settimane quando è uscito e anche oggi lo uso quando devo sistemare il pc di casa dei miei.
    Hanno voluto copiare il comportamento di Linux in ambito di sicurezza ma lo hanno fatto un pelo male (a mio parare): trovo snervante che ogni operazione che vai a fare ti attivi un popup che ne chiede la conferma e ti dice che quello che stai facendo necessiterebbe privilegi di amministratore (o che cavolo dica, non ricordo). Se una cosa la può fare solo l’amministratore allora la devi bloccare punto e basta: non mettere un warning che cmq uno può aggirare.

    1 Set 2008, 5:18 pm Rispondi|Quota
  • #39Gabriel

    si ma usare wine non è la stessa cosa …se per questo anche Safari si installa ma non si capiscono le scritte …Gom Player un media player con moltissimi codec inclusi si installa senza instalalre i codec quindi è inutile … poi le emulazioni con macchine virtuali sono un po’ pesanti …non che abbia problemi ma comunque non è la stessa cosa

    1 Set 2008, 5:19 pm Rispondi|Quota
  • #40Gian Piero Biancoli

    Utilizzo Windows e Ubuntu.
    Fin qui l’articolo è ancora un po’ generico: comprensibile visto che si tratta di una premessa, quindi aspetto il seguito.

    Ci sono delle frasi un po’ forti o perlomeno molto opinabili.

    Dal lato sicurezza, ad esempio, Windows Vista è sensibilmente più forte di come viene dipinto: se non altro perché è l’unico che monta il bitlocker, caratteristica non da poco se usi un portatile.
    L’utente amministratore, poi, si poteva creare già in WinXP e usare il PC con un utente con privilegi user.
    Il fattore principale che rende Linux virus-free (anche questa, specialmente alla luce degli ultimi avvenimenti, è un’affermazione un po’ forte) è principalmente la sua scarsa (sigh) diffusione.
    Visto che la tecnica dei virus è quella di sparare nel mucchio, conviene concentrarsi sul sistema operativo più diffuso.

    Poi è ovvio che non sto qua a difendere Microsoft…

    Attendo con ansia il seguito e, visto che verterà su come scegliere la distro adatta, segnalo questo interessante articolo di Tom’s Hardware.. E’ un po’ datato (2006) ma può suggerire spunti all’autore di questa collana.

    1 Set 2008, 5:22 pm Rispondi|Quota
  • #41Marco Mornati

    @ Gabriel:
    No ma infatti nn credo che si debba aspettare Photoshop, Office o Autocad. Si devono trovare delle alternative in Linux.
    Non usando questi strumenti in ambito professionale, trovo che Gimp non sia male come alternativa (non è ai livelli di photoshop ma io non ci faccio grafica spinta… non so nemmeno disegnare :P). Office ce ne sono diverse versione OpenSource, quella che tutte le distro installano di default è la OpenOffice e non trovo sia tanto male. Ci crei documenti come con office e i formati supportati sono anche gli stessi! 😉

    1 Set 2008, 5:22 pm Rispondi|Quota
  • #42apelio84

    @ Marco Mornati:
    ma io non ho detto che vista è perfetto , anzi,
    è migliorato sotto il mio punto di vista rispetto ad xp
    l’unica nota negativa è la pesantezza su hardware datati, ma avendo comprato recentemente un lapotop nuovo , vista gira velocissimo

    cmq viva linux ,che possa arrivare al 33% di utenza mondiale
    (33% win e 33%apple, almeno son contenti tutti)

    1 Set 2008, 5:28 pm Rispondi|Quota
  • #43Gian Piero Biancoli

    @ Marco Mornati:
    Ti da la possibilità di installare se conosci la password di utente Administrator. Altrimenti non la puoi fare. mi sembra un vantaggio anzichè doversi per forza sloggare per riloggarsi come Admin.

    Se poi proprio non piace, lo UAC si può anche mettere a tacere.

    La sicurezza ha un prezzo. E’ così anche in Linux o sei root o nisba. Non ci vedo nulla di snervante.

    1 Set 2008, 5:28 pm Rispondi|Quota
  • #44Gabriel

    si lo so …ma per avere una diffusione più veloce di Linux c’è bisogno di software adatti al lavoro … e su Linux i software per ufficio e grafica sono ottimi ma possono ben poco contro i rivali più usati come Ms office, Photoshop o AutoCad o anche Pinnacle Studio….anche perché questi sono i pochi motivi che ci legano a Windows o costringono alcuni a spendere un botto di soldi per comprarsi un Mac per poi accorgersi che anche con il mac la situazione non cambia

    1 Set 2008, 5:29 pm Rispondi|Quota
  • #45Takky

    @Gabriel:
    E cosa te ne fai di MS Office quando hai OpenOffice (Più veloce, leggero e migliore gestione degli standard); Photoshop è egregiamente sostituito da Gimp, visto che solo 5 persone al mondo usano il primo in maniera talmente professionale da impedire il Porting; Autocad aveva una alternativa Open Source, ma penso fosse piuttosto scadente, questo resta una esclusiva per Win (non tutte le aziende sanno come convertire in Linux perché mantenere il proprio codice oscurato con il Pinguino è un po’ più complicato.
    Ubuntu è l’unica distro, secondo me, per Principianti. Ha dalla sua parte Synaptic e gli enormi Repository che nessun’altra distribuzione può vantare (Fedora però ha molti pacchetti già pronti anche se non nei Repository). Tutto questo permette di installare e tenere aggiornato qualsiasi applicativo con un Clic, molto più facile che con Windows.

    “Aero di Windows Vista noi Linuxiani lo avevamo già da un po’ (nome diverso ma caratteristiche sostanzialmente identiche”
    Parliamone: Compiz per Linux è una vera e propria alternativa nell’interazione con le Finestre. PlugIn come Scale ed Expo, uniti alla possibilità di usare 4-6 Desktop contemporaneamente rendono l’utilizzo del PC qualcosa che con Windows è impossibile ottenere!
    Aero è solo un insieme di Simpatiche animazioni per le finestre unito all’inutile effetto Wow.

    1 Set 2008, 5:29 pm Rispondi|Quota
  • #46Marco Mornati

    @ Gian Piero Biancoli:
    Ti ringrazio per la segnalazione. Terrò sicuramente conto di quanto riportato dallo zio Tom! 😉

    Volevo solo dire che sono stato “appositamente” un po’ polemico nel dire alcune cose. Mi piace sentire qualche utente windows che dice la sua (io ormai è qualche anno che non uso + windows o cerco almeno di evitarlo), quindi non è detto che sappia molto di come si evolvono le cose e volevo appunto dei commenti come il tuo e qualche altro prima.
    Windows se lo imposti come nelle grandi società dove ti impediscono di installare anche software forse raggiunge un buon grado di sicurezza… altrimenti è, come si diceva prima, l’utente che ingenuamente rende insicuro il proprio sistema.

    Sui virus hai in parte ragione: Linux in ambito desktop non è molto diffuso come windows. Però sono fermamente convinto che sia un po’ più difficile (o che comunque i virus debbano essere di altra natura) andare ad installare software malevolo su Linux (per virus adesso parliamo di quelli che si installano).

    Gli ultimi fatti cui ti riferisci immagino siano quelli dei pacchetti openssh di debian e attacchi ai server redhat. Se sono questi non sono propri virus ma buchi nella sicurezza dei server e ingenuità dei programmatori. E’ sempre l’uomo che provoca le sue disgrazie 😀

    1 Set 2008, 5:30 pm Rispondi|Quota
  • #47Marco Mornati

    @ Gian Piero Biancoli:
    Beh su linux non ti devi sloggare:

    su –
    password

    E sei amministratore in una shell… installi e poi CTRL + D e slogghi l’utente amministratore.

    C’è una gestione un po’ diversa della cose…

    1 Set 2008, 5:32 pm Rispondi|Quota
  • #48Takky

    @ Gian Piero Biancoli:
    La differenza è che Vista non ha una funzione per ricordarsi che tu sei Root.
    In Ubuntu quando devi fare qualcosa e non sei Root ti viene chiesta la Password, viene memorizzato che tu sai la password e finché fai operazioni che necessitano accesso Root non ti viene più chiesto nulla. Solo se tra una e l’altra lascia passare del tempo allora giustamente ti viene richiesto l’accesso.

    In Vista puoi fare anche 5 volte la stessa operazione ogni 30 secondi che ti chiederà sempre conferma! Questa non è sicurezza, è stupidità!
    Ottieni di fatto la disabilitazione della rottura con conseguente abbassamento della sicurezza.

    1 Set 2008, 5:35 pm Rispondi|Quota
  • #49Marco Mornati

    @ Takky:
    Beh takky nn la metterei in modo così drastico. Non credo sia stupidità, avrebbero semplicemente dovuto pensare in modo diverso l’utente amministratore. Un comando bloccato richiede che tu debba entrare con una password…. me la chiedi e siamo amici! I warning sono belli, ma quando devo dire Ok ad ogni click, allora come dice Gian Piero è meglio disabilitare tutto perchè credo sia abbastanza inutile!

    1 Set 2008, 5:39 pm Rispondi|Quota
  • #50Gabriel

    su Linux c’è Archimedes invece di AutoCad ma è comunque molto indietro … poi una cosa che odio di OpenOffice.org (forse l’unica) e il look … mi sembra di usare MS office 97 … un look più dark e un set di icone decente non farebbero male … o delle skin alla Firefox

    1 Set 2008, 5:39 pm Rispondi|Quota
  • #51Takky

    @ Marco Mornati:
    Infatti è quello che dico anche io, intendevo stupidità del Sistema Operativo, visto che una volta che abbiamo stabilito di essere amici mi sembra giusto mantenere il rapporto e non dover chiedere conferma ogni volta.
    Purtroppo Win ha voluto imitare questa funzione di Linux senza riuscirci.
    Anche con XP e l’utente non Amministratore è stato un fallimento a causa dell’impossibilità di eseguire comandi come Root direttamente dall’Account limitato.
    Ad oggi è qualche anno che uso Ubuntu e devo dire che il suo sistema di gestire la sicurezza è ottimo.

    1 Set 2008, 5:46 pm Rispondi|Quota
  • #52Takky

    @Gabriel
    A me invece piace molto di più. Perché è perfettamente integrato con le GTK e Metacity permette un Look identico al resto del Sistema Operativo, a differenza di Office2007 che su XP non c’entra nulla.
    Ma questa mania di perfezione viene solo dopo un paio di anni di utilizzo esclusivo del Pinguino. Prima nemmeno io ce l’avevo.
    Adesso invece mi piace vedere come tutti i programmi rispettino lo stesso stile grafico.

    1 Set 2008, 5:52 pm Rispondi|Quota
  • #53antiufo

    [La sicurezza]
    *Buon Antivirus: lo scopo principale di un antivirus in Windows Vista è quello di impedire che utonti eseguano programmi malevoli (specie se con privilegi amministrativi). Certo, in Windows basta qualche clic su finestre di conferma rosse e col segnale di pericolo, in linux occorrerebbe mettersi al terminale e scrivere cose come apt-get install sasser. Oppure basta non eseguite programmi sconosciuti elevandoli con l’UAC, semplice. Essi avranno accesso solo ai dati dell’utente, come in linux (anzi, meglio, visto che i tentativi di scrittura in aree protette verranno dirottati in una cartelle separata)
    *Un Potente Firewall? Quello di Windows va già bene, permette di bloccare sia connessioni in ingresso e uscita sulla base delle porte utilizzate, IP di estinazione e programma.

    [Gratis & OpenSource]
    *Non dobbiamo pagare: Un computer non è formato solo da hardware, ma anche da software. Entrambi vanno ideati, progettati e sviluppati. Certo, l’hardware va anche prodotto materialmente, ma questo rappresenta solo una parte del costo finale. Non si capisce perché il software debba essere “gratis”, solo perché è immateriale. Il software è di tutti, è pubblico. Forse stiamo tornando agli ideali del comunismo.
    *Grandi community: Trovo che sia superfluo discutere se sia più facile trovare supporto per Windows, o per ognuna delle varie distribuzioni linux. Windows Vista è anche in grado di segnalare automaticamente problemi o malfunzionamenti e interrogare i database Microsoft per trovare una soluzione.
    *Migliorare il sistema: Occorre davvero accedere al codice sorgente del s.o. per migliorarlo? Se vogliamo modificarlo e creare fork, disperdendo in mille rami le sue versioni, allora sì. Se vogliamo creare plugin, installabili e configurabili su qualunque computer Windows, non è necessario, basta conoscerne le api.

    [Rallentamenti e frammentazione del disco]
    Gli aspetti descritti sono evidentemente rigonfiati e portati all’estremo.
    Tralaltro, nemmeno Linux utilizza layer separati per ogni programma, e basati su manifesti, i “pacchetti” non sono altro che degli archivi contenenti script di installazione, analogamente a quanto succede con Windows con i setup.exe.

    [Installazione di software e riavvio della macchina]
    Veramente sono molti pochi i casi in cui sia richiesto riavviare. Solitamente succede quando si installano driver (di periferiche o filtri del file system, ad esempio) di cui esiste già una versione precedente in esecuzione.
    C’è da evidenziare inoltre che molto spesso per modificare le impostazioni di software linux occorre modificare il file di testo che ne contiene le impostazioni, e RIAVVIARE il programma in questione.

    [Wine]
    Se solo la gente si è così tanto lamentata della retrocompatibilità di Windows Vista, pensare a Wine come soluzione è improponibile.

    [Aero vs Beryl]
    Non metto in dubbio che Beryl/Compiz disponga di molti più effetti speciali e animazioni, ma non sono questi che rendono un interfaccia utente più piacevole e sopprattutto comoda da usare.
    Personalmente ritengo che un Windows Vista con tema classico sia a livello di interfaccia utente nettamente migliore di un Ubuntu con Beryl/Compiz, perché una buona interfaccia grafica deve essere ergonomica, facile e veloce da usare, senza contare che in Windows Vista è possibile effettuare qualsiasi operazione da interfaccia grafica (si pensi al Pannello di Controllo, il suo sistema di ricerca interna, Microsoft Management Console…). In Linux solo le operazioni basilari possono essere fatte da interfaccia grafica. Quelle più difficili o meno usate (cioè per cui l’interfaccia grafica sarebbe più utile), vengono lasciate a strumenti a riga di comando.

    1 Set 2008, 5:55 pm Rispondi|Quota
  • #54Gian Piero Biancoli

    @ Takky:
    Se vogliamo essere precisi, questa è sicurezza, non stupidità.

    Se installo un programma (ad esempio un player della sony quando ci mettevano dentro i rootkit per rendere più sicuri i loro dispositivi di protezione, gli infami) che contiene un rootkit, in ubuntu passerebbe (visto che memorizza la password di root) in Vista visto che chiede conferma ad ogni operazione no.

    Poi è chiaro che il rootkit avrebbe avuto effetto sui sistemi operativi Microsoft, ma il ragionamento è più che logico.

    Inoltre in Windows esiste anche la funzione segui come Administrator che ti fa inserire la password una volta sola. Distattivi UAC e usi quella, ma, a parer mio, cala il livello di sicurezza.

    Ciao

    1 Set 2008, 5:57 pm Rispondi|Quota
  • #55antiufo

    [La sicurezza]
    *Buon Antivirus: lo scopo principale di un antivirus in Windows Vista è quello di impedire che utonti eseguano programmi malevoli (specie se con privilegi amministrativi). Certo, in Windows basta qualche clic su finestre di conferma rosse e col segnale di pericolo, in linux occorrerebbe mettersi al terminale e scrivere cose come apt-get install sasser. Oppure basta non eseguite programmi sconosciuti elevandoli con l’UAC, semplice. Essi avranno accesso solo ai dati dell’utente, come in linux (anzi, meglio, visto che i tentativi di scrittura in aree protette verranno dirottati in una cartelle separata)
    *Un Potente Firewall? Quello di Windows va già bene, permette di bloccare sia connessioni in ingresso e uscita sulla base delle porte utilizzate, IP di estinazione e programma.

    1 Set 2008, 6:10 pm Rispondi|Quota
  • #56Gabriel

    beh ma Linux per quanto riguarda la sicurezza ha anche il vantaggio del Kernel …ormai il kernel di Windows è lo stesso da secoli ( XD ) … poi girava voce che Windows 7 avrebbe avuto un kernel nuovo ma la cara Microsoft sono sicuro che non lo cambierà … viva i BSoD di WIndows XD

    1 Set 2008, 6:11 pm Rispondi|Quota
  • #57Gian Piero Biancoli

    Tanto per divertirsi, qui c’è (tradotta in italiano) la famosa email di Bill Gates (nientepopodimeno) quando si lamentò col suo staff di alcuni problemi incontrati durante l’installazione di software Microsoft.
    🙂

    1 Set 2008, 6:13 pm Rispondi|Quota
  • #58Gabriel

    @ Takky:
    si ma se usi OpenOffice su Kde ti rendi conto come fanno schifo quelle icone …anche scegliendo il tema di icone Crystal …per quanto riguarda il look è molto meglio Koffice di OpenOffice…
    poi le Qt sono leggermente megli delle GTK

    1 Set 2008, 6:21 pm Rispondi|Quota
  • #59Gabriel

    @ Gabriel:

    mi rispondo da solo … intendevo dire meglio non megli

    1 Set 2008, 6:27 pm Rispondi|Quota
  • #60fede2

    ciao sono ancora io ho altre due domande :
    1-visto che mi rimangono 35 g sul hd , una folta formattato tutto e reistallato ubuntu sono pronto per cominciare o devo fare ancora qualcos ‘altro?
    2- visto che non ho mai provato linux mi congliate di tenere window ancora per un po’ e poi svattere con il latte di window e iniziare lo svezzemento a base di linux oppure farla finita subito con window?

    1 Set 2008, 6:31 pm Rispondi|Quota
  • #61Fabio

    Intanto complimenti a Marco Mornati per l’articolo. Poi vorrei dire una cosa: se siete spaventati dal terminale non preoccupatevi troppo, io ho installato una Kubuntu a mia cognata un’annetto fa senza dover ricorrere al terminale, e tantomeno lei l’ha usato nel frattempo. Io stesso su Debian Lenny lo uso molto raramente, e + per comodità che per altro, infatti trovo molto + comodo scrivere ad es. sudo apt-get update && sudo apt-get upgrade (vi ci potete fare anche un file batch da attivare con un doppio click) che:
    1) aprire il programma di aggiornamenti (nel mio caso synaptic)
    2) fare click su “Ricarica”
    3) fare click su “Marca tutti gli aggiornamenti”
    4) fare click su “Applica”
    Ciao

    1 Set 2008, 6:35 pm Rispondi|Quota
  • #62Gabriel

    no Windows tienilo che non fa mai male…poi una volta isntallato ubuntu non dovresti installare i driver della scheda video per poter usare Compiz Fusion e i codec per i video …almeno per me è stato così ma poi sono passato a Sabayon

    1 Set 2008, 6:37 pm Rispondi|Quota
  • #63Gabriel

    ma comunque non c’è bisogno di usare il terminale su Ubuntu … i file .deb sono autoinstallanti e ormai si trovano per qualsiasi software

    1 Set 2008, 6:43 pm Rispondi|Quota
  • #64Takky

    @ Gian Piero Biancoli:
    Verissimo, ma solo se ho già inserito precedentemente la Password (quindi è giusto supporre che io sappia quello che faccio visto che l’amministratore non dovrebbe avere limitazioni in quanto sicuramente sa quello che fa’).

    @ antiufo:
    Si vede che sei un utente che di Linux ne sa poco:
    Sicurezza: L’antivirus serve perché in Windows è di una semplicità disarmante installare programmi come Amministratore, dando loro quindi il controllo totale del PC (è proprio MS a chiedere loro di farlo).
    Il Firewall di Windows va’ bene a rompere le scatole ad eMule e alle reti private, per il resto serve poco, è facilmente Bypassabile e la sicurezza non è nemmeno paragonabile a quella di un Software fatto ad-Hoc.

    Open Source: Hai mai provato ad utilizzare quella funzione di risoluzione dei problemi? Nel 90% dei problemi seri risponde “Non so, il problema è solo nella tua testa.”.
    La Community di Linux spesso aiuta a risolvere problemi seri, in Windows spesso sono cose semplici.
    Non per creare Fork, ma per creare qualcosa di più adatto alle nostre esigenze. Non è il caso della gente normale, ma ad esempio l’esercito usa Distribuzioni Linux appositamente adattate alle proprie esigenze.

    Installazione: Veramente no. I pacchetti hanno la traccia completa dei file installati necessari all’applicazione, quando rimuovi l’applicazione viene estirpata. In Windows il setup.exe installa il programma ma poi si perdono le tracce ed è praticamente impossibile cancellarlo fino in fondo anche usando l’apposita funzione di Rimozione.
    La deframmentazione in Unix è pressoché inesistente (supponendo di non avere l’HD pieno fino all’orlo) a causa del funzionamento più intelligente del File System, ottimizzato per computer MultiUser.

    Riavvii: Con Vista hanno migliorato, ma con XP un aggiornamento su due era da Riavviare, con Linux solo quelli che riguardano il Kernel, per ovvi motivi.

    Wine: Hai ragionissima, abbassarsi ad usare software Closed solo perché troppo pigri per provare quello, spesso migliore, Open è inutile. Meglio dare una lista dei software nativi per Linux.

    Aero: NoComment, si vede che non hai mai usato Compiz quindi è inutile che tu ne parli, Ripeto che Scale unito ad Expo con 6 Desktop aperti (la mia attuale configurazione) sembra inutile ed assurdo per un WinUser, ma se ci provi per un paio di Giorni Windows ti sembrerà talmente scomodo da usarlo a malapena per i giochi.
    Con Linux puoi fare qualsiasi cosa da Interfaccia Grafica, la Shell serve solo per quei comandi si sistema che in Windows nemmeno puoi dare. Quindi certi comandi sono sì più complicati da usare, ma almeno li puoi usare.

    1 Set 2008, 6:43 pm Rispondi|Quota
  • #65okh

    io ho provato a passare a linux, ma non ci sono riuscito. Troppi i programmi mancanti, soprattutto per un programmatore c#, la tastiera non funzionava bene, l’uso era molto meno fluido di windows. anche sul lato delle prestazioni non ho notato grandi differenze se non nell’avvio dell’OS e di The Gimp.

    1 Set 2008, 6:43 pm Rispondi|Quota
  • #66Takky

    @fede2
    Ti consiglio di usare Wubi (scarichi Ubuntu dal sito ufficiale, lo masterizzi ed inserisci il Cd con Windows aperto) in questo modo hai una facile procedura di installazione per provare il Sistema.
    Se poi ti piace puoi puntare ad una installazione migliore.

    Proprio proprio per un primo approccio puoi avviare il PC con il CD inserito e vedere com’è il sistema senza installare nulla.
    35Gb sono più che sufficienti, io lo uso su 15Gb.

    1 Set 2008, 6:46 pm Rispondi|Quota
  • #67Gabriel

    @ okh:
    quanti secoli fa hai provato a passare a Linux ? 🙂 scherzo ovviamente

    beh non per dire ma ci sono molti programmi per programmare e comunque il tempo di avvio varia da distro a distro …anche io per sabayon aspetto circa 30 secondi ma dopo tutto va velocissimo…. gimp si apre subito, giusto il tempo di vedere la schermata di inizio quella con il caricamento e lo stesso discorso vale per OpenOffice

    1 Set 2008, 6:48 pm Rispondi|Quota
  • #68fede2

    e che non avendo un pc molto potente istallando linux è window si allanterebbe mlto e inoltre avendo poco spazio su hd ho paura che si riempirebbe subito
    è così difficile passare da linux a window ?
    ps cos’è che dovrei fare dopo aver istallato linux sia da solo sia con window?

    1 Set 2008, 6:48 pm Rispondi|Quota
  • #69Takky

    @Okh
    Beh, era da dire, quel linguaggio è di Microsoft. È un peccato però.
    Fino a poco tempo fa in effetti l’uso era molto più scadente, tra l’altro anche io avevo più volte a passare ma non mi ero mai trovato bene.
    Con Compiz e le GTK2+ invece è tutto un altro mondo.

    1 Set 2008, 6:49 pm Rispondi|Quota
  • #70feli79

    bel post

    MA IO RIMANGO CON

    WINDOWSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSS

    1 Set 2008, 6:50 pm Rispondi|Quota
  • #71Gabriel

    @ feli79:
    ognuno è libero di fare ciò che vuole

    1 Set 2008, 6:55 pm Rispondi|Quota
  • #72Takky

    @ feli79:
    Liberissimo di fare quello che credi.. Ci sono persone che provano piacere nel farsi del male!
    :-p Non prenderla come una offesa, ero sarcastico.

    1 Set 2008, 6:58 pm Rispondi|Quota
  • #73Gold

    Complimenti ottimo articolo Marco.

    1 Set 2008, 7:02 pm Rispondi|Quota
  • #74Gabriel

    comunque se io, che ho 15 anni, ho avuto il “coraggio” di passare a Linux …e quindi non sono neanche molto esperto… non vedo perché molti di voi non dovrebbero provare almeno il Live CD o Live DVD di una distro…

    in fondo non vi costa nulla

    1 Set 2008, 7:03 pm Rispondi|Quota
  • #75t3ddy

    da utente archlinux quale sono posso dire che si linux ha tanti vantaggi rispetto a windows, specialmente se chi usa il computer usa pure il cervello, ma anche gli svantaggi sono un mare

    1 Set 2008, 7:03 pm Rispondi|Quota
  • #76Marco Mornati

    @ Takky:
    Sei il mio mito!! 🙂 Hai dato delle risposte ottime che rispecchiavano la mia idea e probabilmente quella di molti altri utenti Linux.

    @ Gabriel:
    L’età credo sia inversamente proporzionale all’uso della tecnologia. E’ più facile che un ragazzo decida di cambiare tutto piuttosto di una persona che ha usato windows per tutta la sua vita.
    Essere geek però, ne convengo con te, vuol dire essere fortemente dinamici e saper passare senza problemi da windows a linux a mcos a un’altra distro linux e via di questo passo 🙂

    In generale volevo solo dire che alcune cose sono state generalizzate su Ubuntu (e questo è indice di quale sia la distribuzione più usata… ma vi farò passare tutti a fedora :P). Le stesse cose però valgono anche per le altre distribuzioni. Per esempio: i pacchetti deb autoinstallanti – lo sono anche gli rpm delle redhat based.

    Ottimi commenti… ho apprezzato molto anche quelli dei sostenitori di windows.

    Per il passaggio e consigli arriveranno altri articoli… lo so che un geek non può aspettare. Nel frattempo vi si può aiutare in “chat/commento”. La forza scorre potente dentro di voi, piccoli linux walkers. Imparate ad ascoltarla!! 😛

    1 Set 2008, 7:10 pm Rispondi|Quota
  • #77Marco Mornati

    @ qwerty2k8:

    Ti do ragione su entrambi i punti. La sicurezza cui mi riferivo io era di programmi che in background potessero carpirti tutto quanto digitato da tastiera (su linux sarebbe quasi impossibile installarsi se non direttamente dall'utente che usa quella macchina). Per quello che riguarda gli altri problemi arriverà precisazione in un mio articolo schedulato per i prossimi giorni (abbiate fede :)). Hai comunque ragione tu sul dire che non bisogna prestare troppa/molta fiducia in internet e che tutto sta al buon senso dell'untente.

    I riavvi di windows, anche se l'ho messo come provocazione ("qualsiasi cosa sia un po' più complesso di un blocco note") intendo esattamente quello. La cosa che non è mai piaciuta è che anche programmi che apparentemente non ne avrebbero bisogno, ti chiedono il riavvio della macchina; installi nuovo hardware che vedi funzionare eppure windows ti dice che dovresti riavviare il PC…

    1 Set 2008, 7:12 pm Rispondi|Quota
  • #78Marco Mornati

    Ah ovviamente ringrazio tutti quelli che mi hanno fatto i complimenti.
    So che un giorno diventeranno delle critiche (non sempre quello che si pensa incontra l’approvazione di tutti)… quindi me li godo finchè posso! 🙂

    1 Set 2008, 7:22 pm Rispondi|Quota
  • #79apelio84

    grande Marco , hai un nome veramente simpatico e da persona intelligente

    1 Set 2008, 7:26 pm Rispondi|Quota
  • #80Cavolfiorepazzo

    Non ho letto tutti i commenti [sono troppi] cmq in effetti se si installano degli aggiornamenti di sistema (almeno su ubuntu) a volte si è costretti a riavviare affinché siano attivi, sebbene riguardano per lo più aggiormenti del client.
    Ritengo possa essere utile per l’utenti win una tabella comparativa di alternative “Pinguine” ai blasonati software proprietari. Io personalmente sto cercando di convertire qualche amico, mostrandogli la velocità, la stabilità, la sicurezza e le grandi cose che Linux sa fare 😀

    1 Set 2008, 7:27 pm Rispondi|Quota
  • #81antiufo

    @Takky
    E tu sicuramente conosci poco Windows, o perlomeno Windows Vista:
    I programmi progettati per funzionare senza privilegi amministrativi non hanno bisogno di UAC. In XP i programi venivano lanciati con privilegi amministrativi, in Vista non è più così (ma possono essere elevati dopo prompt UAC, che richiedere la password se l’account non è amministratore).
    Purtroppo spesso la più grande falla di Windows è l’utente, ma cosa dovrebbe fare Microsoft? Sostituire il pulsante di conferma dell’UAC con “vai sul prompt dei comandi come amministratore e riapri il programma”?
    “Firewall di Windows facile da bypassare”: se un programma ha i privilegi amministrativi ovvio che lo può bypassare/disattivare.

    “Nel 90% dei problemi seri risponde Non so”: È solo questione di tempo, man mano crescerà la quantità di soluzioni disponibili.
    La Community di Linux spesso aiuta a risolvere problemi seri, in Windows spesso sono cose semplici.
    Non per creare Fork, ma per creare qualcosa di più adatto alle nostre esigenze. Non è il caso della gente normale, ma ad esempio l’esercito usa Distribuzioni Linux appositamente adattate alle proprie esigenze.

    Installazione: con Windows Installer è così. Tutte le informazioni sull’installazione vengono inserite in un database.
    Deframmentazione: È vero, in linux il file system è maggiormente ottimizzato, bisogna ricordare però che Vista esegue la deframmentazione automaticamente in background quando il pc è inutilizzato.

    Riavvii: Sto parlando di Vista, XP è roba di 7 anni fa che la gente si ostina a continuare ad usare.

    Wine: Il software per linux è migliore di quello per Windows? Non perdo tempo su questa affermazione, evidentemente falsa, sebbene ci siano molti buoni programmi per linux.

    “si vede che non hai mai usato Compiz”: Compiz lo ho già usato, ci sono moltissimi effetti carini e animazioni, ma che non migliorano il modo di lavorare dell’utente (e tantomeno Aero lo migliora, sono d’accordo)

    “Con Linux puoi fare qualsiasi cosa da Interfaccia Grafica”: Esplora tutte le impostazioni e i programmi via UI da Windows: non finisci più. Non si può di certo dire la stesa cosa per linux.
    Se poi hai la necessità di automatizzare operazioni puoi usare Windows PowerShell, script del Registro, file batch (ok, d’accordo, linguaggio molto più limitato di quello di bash), o programmi di terze parti come il freeware AutoIt3.

    1 Set 2008, 7:32 pm Rispondi|Quota
  • #82Marco Mornati

    @ Cavolfiorepazzo:
    Mi sembra che sia già stato fatto anche qui su geekissimo un articolo su alternative per linux ai programmi windows (mi sembrava di averlo letto qualche tempo fa… dopo cerco).
    Eventualmente cercheremo di svecchiare quell’articolo proponendo qualcosa di simile e utile all’interno di questa “rubrica”.

    Mi rendo conto che il mio modo di scrivere e vedere le cose sia molto orientato a Linux. Come ho detto prima cercherò di essere “polemico” (nei limiti della decenza) in modo che un utente windows convinto si senta toccato nell’intimo ed “accenda” una discussione su ogni articolo.

    Il mio parere, così come quello di tutti gli altri utenti Linux, può essere d’aiuto ma non convincerà mai fino in fondo. Un’accesa discussione fra utente WIndows convinto e utente Linux convinto può portare alla luce molte sottigliezze alle quali nessuno aveva mai pensato prima e quindi aiutare nella decisione (aiutare l’indeciso ovviamente, gli utenti convinti resteranno convinti) 🙂

    Quindi so che prenderò delle padellate in faccia… ma possono aiutare anche quelle (speriamo non facciano tanto male).

    1 Set 2008, 7:34 pm Rispondi|Quota
  • #833dmax

    In effetti per l’utenza “generica” una distribuzione linux potrebbe apparire come scelta più adatta e nel tempo rivelarsi lungimirante, ma inoltrandosi in campi molto più specifici tipo ComputerGrafica, ecco arrivare i pugni in faccia.
    sinceramente Gimp, Blender o Inkscape seppur buonissimi programmi non raggiungono la qualità di prodotti come 3DstudioMax , Photoshop e Illustrator.
    Oltretutto da un pezzo Autodesk e Adobe sembra che vadano a braccetto con Microsoft.

    Questa è solo la mia osservazione del tutto opinabile su come Microsoft regni incontrastata in determinati campi… sicuramente il mio.

    1 Set 2008, 7:56 pm Rispondi|Quota
  • #84plink

    terrorismo

    1 Set 2008, 7:57 pm Rispondi|Quota
  • #85Gabriel

    un record di commenti oggi vero???
    complimenti Marco … ottimo post …adesso (finalemente) Geekissimo è più vicino al mondo Linux …senti vieni a farmi qualche visita sul mio blog anche se non sono bravo come voi di Geekissimo… anche io tratto spesso di Linux e Open Source …

    1 Set 2008, 7:58 pm Rispondi|Quota
  • #86Marco Mornati

    @ antiufo:
    Non cidivido moltissimo di quanto dici. Windows Vista ha fatto dei passi avanti, ma converrai con me che gli effetti 3D che Microsoft ha voluto introdurre con Aero sono sul livello di Compiz: assoutamente inutile. Windows ha un buon gestore di finestre (Explorer) che ogni volta che apro una cartella in preview con parecchi file si impasta (ma sarà il mio pc) ma poteva fare tranquillamente a meno di Aero. Non mi piace molto nemmeno compiz se devo essere sincero. Sono carini gli effetti grafici, ma come dici tu, completamente inutili.
    Per la parte di utenza amministrativa in windows vista penso di avere solo bisogno di un corso. Ripeto che per quel poco che l’ho usato, e uso anche oggi, è sempre uno scontro più che un uso piacevole. Ma non scontro come su linux con un problema che non so risolvere, scontro perchè mi tocca rispondere a domande che secondo me non hanno senso. Io voglio fare quella cosa non mi devi stare a chiedere conferma 10 volte… se faccio cavolate sono fatti miei. Ed è quello che io paragono (erroneamente forse) a diventare utente root su linux: sono root lancio un comando che sminchia tutto -> cazzi miei.
    Su Vista si cerca di prevenire che un utente possa fare una cosa di questo tipo ma non gli si sta impedendo di farla (si può fare su qualsiasi windows, io parlo dell’installazione e configurazione che tutti noi potremmo avere sul pc di casa, non quella aziendale). Su linux o il pc è tuo e sai la password di root, oppure chiedi a chi ne sa più di te.

    Quando hai una sera libera però voglio un buon corso su windows vista, magari potrò apprezzarlo di più. A me sembra ancora meglio windows xp (se devo scegliere fra i due ovviamente).

    1 Set 2008, 7:58 pm Rispondi|Quota
  • #87Takky

    @ Marco Mornati:
    In realtà no. L’UAC è appunto una buona protezione, ma rimane il fatto che sia piuttosto insistente ed invadente. La richiesta blocca il PC che non può essere usato per fare altro finché non si risponde. L’alternativa è appunto disabilitarla ma a questo punto si ritorna a XP. Inoltre l’implementazione è piuttosto semplicistica, un click su Ok e vai tranquillo. Prevede sempre che l’utente che in questo momento sta usando il PC sia un amministratore.

    Il Firewall è migliorato parecchio ma anche questo rimane un po’ troppo semplice: a me non ha mai chiesto se volessi o meno autorizzare svchost a controllare gli aggiornamenti. Quindi ha alcuni programmi a cui permette l’accesso senza chiedere conferma. Questa è una grave lacuna. ZoneAlarm ad esempio chiedeva se lo stesso ZoneAlarm potesse accedere ad Internet.

    No, non ho mai provato a girare per gli elementi perché non mi serve ed è inutilmente complicato. In Linux per avere un elenco delle attività del Kernel (ne ho avuto necessità di recente a causa di problema con una chiavetta) basta digitare dmesg in un terminale in Windows devi andartelo a cercare nel visualizzatore dei Log di Sistema all’interno degli Strumenti per Amministratore del Sistema. Rimanendo comunque meno dettagliato.
    Magari è meno intuitivo ma Google, in questo caso, ha una risposta per tutto, e sempre tra i primi risultati grazie alla Community appunto.

    Sugli Script è inutile parlarne, non si potrebbe fare il confronto.

    Provocazione bella e semplice: Prova a ridimensionare le partizioni del Disco in cui hai Windows senza Riavviare se ci riesci. Con Linux e Gparted lo puoi fare.

    1 Set 2008, 8:27 pm Rispondi|Quota
  • #88Takky

    Ops.. Ho sbagliato!
    Era @Antiufo!

    1 Set 2008, 8:31 pm Rispondi|Quota
  • #891000GHz

    @TUTTI
    Salve,
    sono un sistemista IT e credo che qui tra noi ci siano molti colleghi…
    Uso Sistemi Microsoft in azienda, Windows Server 2003 e Windows XP e Office 2007 per i client.
    Ebbene si, un SO di 7 anni fa… preistoria se paragonato alla velocità evolutiva dell’informatica.
    Ma sapete quanto ci costano solo di licenze 10 Server e 250 client Microsoft?!?!?
    L’azienda non ha nessuna intenzione di rinnovare il parco macchine solo per installare VISTA, ne tanto meno il mio fegato resisterà alle 1000 domande degli user sul cambio dell’interfaccia!!!

    Più presto piallo tutto, installo Ubuntu 8.04, Open Office e i soldi risparmiati faccio Fifty Fifty con il mio capo! :-))

    Cmq sono certificato MCSA \ MCSE ma uso Ubuntu… ;-D strana la vita…

    1 Set 2008, 8:33 pm Rispondi|Quota
  • #90Gabriel

    dai mi impegno per farvi arrivare al e nessucommento numero 90…no comunque c’è da dire che gli utenti Linux sono sbucati fuori dal niente …anche se di Linux e Open Source si era già parlato devo dire chno ne aveva parlato così tanto e così bene … Geekissimo oggi ha fatto da forum per molti utenti XD…ancora complimenti a Marco e a tutti quelli di Geekissimo

    1 Set 2008, 9:02 pm Rispondi|Quota
  • #91The Cheater

    io purtroppo non posso lasciare winzoz e le sue schermate blu. ma aspetto con anzia che la microsoft venga distrutta

    1 Set 2008, 9:09 pm Rispondi|Quota
  • #92mickyz

    un mio consiglio?!?..lasciate perdere linux, senza offesa per nessuno, ma non sò che farmene di un sistema bello ed efficiente se dopo non posso farci girare programmi come photoshop, cubase, autocad e giochi variii..prendetevi un mac!!! (soldi permettendo..eheh)

    1 Set 2008, 9:10 pm Rispondi|Quota
  • #93Marco Mornati

    @ 1000GHz:
    Credo che il problema del passaggio a Vista sia principalmente quello. O comunque il fatto che Microsoft abbia già annunciato che il prossimo sistema operativo non darderà: non ha senso perdere tempo ad aggiornare tutto se tra un mese dovrei ripartire a farlo.

    Ottima l’idea del passaggio a Linux! 🙂 Volevo mettere un piccolo “puntino sulla i” per approfittare della dua battuta su un problema che ritengo essenziale: non è possibile prendere una distribuzione tipo Ubuntu e Fedora e metterla su un server. Praticamente perchè la vita media di un server è molto più alta di quello di una di queste distribuzioni. Il rischio è che “domani” potreste avere bisogno di installare su un server qualcosa di nuovo e non avere più un repository che supporta la vostra versione.
    Per i server, per restare nel “completamente gratis” c’è l’ottimo CentOS che semplicemente un fork di RHEL (ne usa addirittura gli stessi pacchetti) ma non dovrete pagare per avere il supporto (su RHEL per agganciarvi a repo dovete fare una sottoscrizione).

    Windows è troppo radicato per essere soppiantato e, come dimostra 1000Ghz, le aziende che lo usano sono tutte medio grandi!

    1 Set 2008, 9:15 pm Rispondi|Quota
  • #94Marco Mornati

    @ The Cheater:
    ahahah 🙂

    1 Set 2008, 9:16 pm Rispondi|Quota
  • #95mickyz

    …IO PROPONGO WINDOWS XP FOREVER!!!!!!!!!!!!!!

    1 Set 2008, 9:18 pm Rispondi|Quota
  • #96Marco Mornati

    @ mickyz:
    Sì condivido il tuo commento (in parte ovviamente :P). Come ho scritto nell’articolo (o forse non nell’articolo ma in qualche commento), bisogna tenere in considerazione l’ambito di utilizzo.
    Per la grafica non passerei mai da windows a linux… ma sicuramente abbandonerei windows (subito) per mac.
    Ho visto girare alcuni applicativi di grafica su sistema mac e ne sono rimasto affascinato.

    1 Set 2008, 9:19 pm Rispondi|Quota
  • #97Marco Mornati

    @ mickyz:
    Io proporrei windows 2000 forever, non fosse che la grafica è ormai parecchio sorpassata (nonchè il sistema operativo stesso).

    1 Set 2008, 9:20 pm Rispondi|Quota
  • #98Marco Mornati

    @ Gabriel:
    Il tuo blog è stato prontamente aggiunto a Google Reader (scusate, ammetto di essere un utente Google). 🙂

    1 Set 2008, 9:23 pm Rispondi|Quota
  • #99Gabriel

    @ mickyz:
    non per dire … ma lla eggerezza di Linux e l’hardware del mio PC che ormai vale 700 € al massimo e che comunque ha 3 gb di ram, 500 gb di hard disk, una Nvidia 8600, un AMD a 64 bit dual core da 3 GHz mi permette di usare Windows con la virtual machine e se voglio gioco anche con Linux o con la virtual machine … oppure siccome gli unici giochi che valgono per PC son i FPS (che su Linux sono moltissimi) gioco quelli su Linux…o accendo la Play 3 e gioco con quella … spendere così tanti soldi per un mac che bene o male ha lo stesso hardware del mio PC non ha senso

    1 Set 2008, 9:31 pm Rispondi|Quota
  • #100Gabriel

    scusate se ciò che scrivo risulta sgrammaticato ma sto pasticciando un po’ con KDE e sono un po’ distratto

    1 Set 2008, 9:40 pm Rispondi|Quota
  • #101Gabriel

    @ mickyz:
    poi non serve il Mac … basta farsi un hackintosh …tanto gli unici aggiornamenti di MacOSX sono iTunes e Safari (incredibile …l’unico software senza quella stupida “i” … iSafari XD)

    1 Set 2008, 9:44 pm Rispondi|Quota
  • #102pincopallino89

    e non scordiamoci Arch tra le distro !! !! !!

    1 Set 2008, 9:57 pm Rispondi|Quota
  • #103Fabio

    mickyz dice:

    non sò che farmene di un sistema bello ed efficiente se dopo non posso farci girare programmi come photoshop, cubase, autocad

    Parlavo tempo fa con un collega e mi riportava + o – queste argomentazioni. Peccato che:
    -Photoshop lo usasse esclusivamente per dare un’aggiustatina alle foto di famiglia (che spreco! a questo punto Gimp, ma anche Paint.net, basta e avanza!)
    -stesso discorso per un programma di elaborazione video superprofessionale di cui ora non ricordo il nome
    In pratica usa questi programmi superprofessionali al 50% delle loro possibilità, tanto varrebbe usare altri programmi free.

    Poi vado un po’ OT. Quanti di voi hanno acquistato Photoshop o Vista Ultimate in negozio e quanti invece l’hanno… comprato su e-mule? Io veramente ragazzi quando sento, anche qui su geekissimo, gente che si vanta di aver scaricato Vista, Photoshop o altro col mulo, provo un irrefrenabile desiderio che la finanza cominci a fare il c**o a tutti quelli che hanno programmi piratati… Sarà che mi sono sempre stati sulle scatole quelli a cui piace fare i furbi.

    1 Set 2008, 9:58 pm Rispondi|Quota
  • #104Marco

    Il “problema ” del passare a Linux…per la maggior parte degli utenti è che…in realtà al momento il reale vantaggio è l’assenza di virus che abbiano linux come targhet..vantaggio su cui nn discuto^^

    Quasi ogni programma di windows ha una controparte opensource..ma praticamente ogni programma linux è portato pure su windows (molte ditte con cui lavoro usano ormai openoffice su windows ad esempio) quindi per il 90% degli utenti non c’è un vantaggio di applicazioni.

    Uno dei problemi che ho riscontrato con linux è che spesso distribuzioni diverse impongono pacchetti di installazione diversi, questo puo causare confusione nell’utente finale che nn sa magari che distro ha (un utente che ha un eepc che è basato sulla xandros..come fa a sapere che pacchetti selezionare? e soprattutto una ditta che crea software come fa a districarsi con le varie distribuzioni? deve puntare a supportarne una o tutte? (nn è banale come questito..sono molti soldi solo nel testing )

    Un utente medio è abituato a smanettare un poco con le cartelle sul disco rigido…pensate cosa succede quando si trova di fronte al filesystem di linux.

    I problemi di frammentazione del file sysytem di windows portano a rallentamenti quando la % di spazio libera scende sotto il 70%, considerati i dischi rigidi attuali il problema risulta piuttosto limitato…e quando la % si riduce al 90% nemmeno il filesystem di linux puo (per ovvi motivi di spazio) evitare rallentamenti .

    I sistemi di recupero della configurazione di windows….le shadow copy (disponibili su tutte le versioni di vista se si installa un programma freeware) o anche il vecchio ripristiono configurazione…sono una salvezza in una infinità di casi..e chi usa linux credo che ne abbia sentito ogni tanto la mancanza…è una funzionalità semplice che ha windows ma, che io sappia nn linux.

    Il fatto è che ad oggi a parte l’uso su macchine datate (e qui devo dire che confrontando ubuntu su windows xp…su macchine con 256 mb di ram ubuntu è piu esoso..ma daltronde xp è un S.O. molto piu vecchio e si lo so esistono distro leggere..ma l’utente medio nn ha volgia di cercare tra mille scelte…pensate ai casini che han messo su perche la microsoft ha confuso gli utenti facendo uscire 3 versioni di vista per il mercato home e 2 per il corporate) le performance su macchine nuove non sono troppo diverse tra i vari S.O., l’affidabilità….bè l’unico modo per dar problemi con windows vista che ho trovato è stato imporgli un driver incompatibile…per il resto personalmente mai avuto problemi..ma ogniuno ha le proprie esperienze, cmq nn credo ci siano piu differenze sostanziali per l’utente medio (ricordimolo..il 90-95% delle persone) che vuole una interfacci ache permetta di usare programmi e interagire con l’ardware…quindi sono i programmi che mandano avanti il sistema operativo, che lo fanno preferire alle persone.

    Un appunto su virus e spyware…all’aumentare della percentuale di utenti linux (cosa che mi auguro perche la concorrenza è un fattore sempre positivo) tale piattaforma rischierà di esser bersaglio…e si rischia di trovarsi in una situazione iniziale di grandi problemi, con utenti linux convinti del fatto di non dover temere infezioni che fanno partire con tranquillità programmi infetti come amministratori…con ovvi risultati perche come è consuetudine per motli pigiare ok in vista all’attivazioen dell’uac…la maggior parte degli utenti medi nn farebbe che impostar password corte per divitarle velcoe e evitare troppo di preoccuparsi delle rishcieste di permessi amministrativi.
    Comunuqe è una cosa ch epotrebbe non verificarsi mai, solo un parere .

    1 Set 2008, 11:08 pm Rispondi|Quota
  • #105mickyz

    @gabriel un hackintosh è come avere una ferrari taroccata con motore fiat!!!
    ..forse ha più senso spendere i soldi per una ps3?!? che senza un widescreen full hd, ha la stessa grafica della ps2!!!
    @fabio finchè uno deve solo ritoccare qualche foto, navigare e ascoltare mp3, linux basta e avanza, ma quando un pc lo usi sul serio, non passi a linux, ma ti compri un mac! :o)
    @marco aggiungiamo anche MS-DOS forever! colui che mi ha salvato quando tutto sembrava perduto e che mi ha dato la possibilità di ripartizionare il disco e fare una scansione antivirus d’emergenza!!!

    1 Set 2008, 11:13 pm Rispondi|Quota
  • #106Fulgidus

    Fabio dice:

    Poi vado un po’ OT. Quanti di voi hanno acquistato Photoshop o Vista Ultimate in negozio e quanti invece l’hanno… comprato su e-mule? Io veramente ragazzi quando sento, anche qui su geekissimo, gente che si vanta di aver scaricato Vista, Photoshop o altro col mulo, provo un irrefrenabile desiderio che la finanza cominci a fare il c**o a tutti quelli che hanno programmi piratati… Sarà che mi sono sempre stati sulle scatole quelli a cui piace fare i furbi.

    Vangelo fratello, vangelo… e io ho peccato (pure parecchio -_-‘ ) ma sto seriamente pensando di scaricare nel cesso WinXPpro (donato alla parrocchia dal sacro mulo =D ) e passare definitivamente a Ubuntu…
    L’unica cosa che mi sentirei ancora di… hem… diciamo… testare gratuitamente è un bel OSX 10 virtualizzato in linux… per montare i video delle vacanze come si deve… che con win fanno pena e su ubuntu non sono ancora riuscito a trovare un pacchetto che funzioni senza scassare le parti molli… si accettano suggerimenti…

    1 Set 2008, 11:14 pm Rispondi|Quota
  • #107Takky

    @ Fabio:
    Ti voglio Bene!!! Finalmente una cosa sensata su questi troppo spesso sopravvalutati Software.. Solo un appunto: 50%?? Ahahah.. La maggior parte delle persone che non può farne a meno non sa nemmeno cosa sono i Filtri!

    @ Marco Mornati:
    Per i Server infatti esistono le LTS (Long Term Support) che garantiscono un supporto per almeno 2 anni, al termine dei quali uscirà la prossima LTS. Fatte apposta per i Server.

    @Entrambi:
    Quando qualcuno parla di grafica, almeno per me, se non ha un Mac non è altro che un amatoriale. Tutti i Professionisti degni di questo nome non sanno nemmeno cos’è un non-Mac (che poi è l’unico merito dei Mac).

    1 Set 2008, 11:42 pm Rispondi|Quota
  • #108Takky

    @ Tutti quelli contro la Console:
    ahahah.. Mi è venuto in mente perché molti di voi, come si è letto, credono che tutti i comandi siano dati da Terminale, perché su ogni guida che si legge sono riportati fari del tipo: Digitate “sudo apt-get install firefox”.
    In realtà scrivono così solo perché è più comodo e veloce che non dire: “Andate in Sistema, Amministrazione, Gestore Pacchetti Synaptic” cliccate su “Cerca” e cercate “Firefox”, spuntate la casella a fianco del nome e cliccate su “Ok” alla richiesta di installare tutte le dipendenze, dopodiché cliccate su Applica.

    Quindi la l’interfaccia grafica si può usare solo che non tutti hanno 1 ora di tempo per spiegare tutti i comandi. Visto che in Linux c’è il modo di sveltire il tutto perché non approfittarne?

    1 Set 2008, 11:56 pm Rispondi|Quota
  • #109Gabriel

    @ Takky:
    ma infatti la console è utile e veloce … però compilare i pacchetti è una rottura

    2 Set 2008, 12:00 am Rispondi|Quota
  • #110Takky

    Gabriel dice:

    @ Takky:
    ma infatti la console è utile e veloce … però compilare i pacchetti è una rottura

    Io infatti uso Ubuntu da un po’, e non sono buono di compilare. Ci ho provato un paio di volte ma senza successo. Da allora se un programma non esiste in formato .deb o non è eseguibile ne cerco un altro.. 😀
    Sono Pigro lo ammetto.. Ad esempio mi piacerebbe provare KDE 4.2 in versione SVN ma anche lì non ho troppa voglia di smanettarci di nuovo (l’ho fatto tempo fa ma era ancora 4.0superbeta e non mi era piaciuto), aspetto esca nei Repository.

    2 Set 2008, 12:04 am Rispondi|Quota
  • #111Gabriel

    dei file come gli .exe di Windows, compatibili con tutte le distro Linux farebbero comodo

    2 Set 2008, 12:07 am Rispondi|Quota
  • #112Gabriel

    purtroppo ci sono solo i .deb e gli .rpm …. e cioè derivate di Debian e di RedHat …chi come me usa una distro che derica da Gentoo deve compilare tutto …alaa fine però c’è quasi sempre tutto repository quindi devo compilare ben poco

    2 Set 2008, 12:10 am Rispondi|Quota
  • #113Gabriel

    derivata non derica ….scusate ma è tutto il giorno che scrivo commenti sbagliando a digitare … si vede che sono stanco… poi alla non alaa… tutto nei repository …azz vado a studiarmi un dizionario XD

    2 Set 2008, 12:13 am Rispondi|Quota
  • #114Takky

    Gabriel dice:

    dei file come gli .exe di Windows, compatibili con tutte le distro Linux farebbero comodo

    Infatti ci sono, simili. Un esempio su tutti è quello di Eclipse, comodissimo Software per programmare in Java,C++. Tu lo scarichi, lo scompatti, fai partire l’eseguibile del Programma dalla sua cartella ed il programma parte, identico in tutto e per tutto alla versione Windows.
    Questo ti e ci dimostra l’ignoranza che ancora circonda questo Sistema Operativo e di chi crede ancora che per fa partire un qualsiasi programma sia necessario Riscrivere il Kernel.

    Marco Mornati dice:

    @ Takky:
    Sei il mio mito!! 🙂 Hai dato delle risposte ottime che rispecchiavano la mia idea e probabilmente quella di molti altri utenti Linux.

    L’ho letto adesso.. Ma ti sembra?? Adesso mi vergogno a rispondere! :p

    2 Set 2008, 12:13 am Rispondi|Quota
  • #115Takky

    @ Gabriel:
    Pssss: Deriva, non derivata.. 😛
    Infatti quello è uno dei motivi per cui quelle distribuzioni non sono adatte al pubblico di massa. La massa vuole gli .exe, poco importa che portino Virus e che sia più comodo installare ed Aggiornare con Synaptic che fa’ tutto da solo.

    2 Set 2008, 12:23 am Rispondi|Quota
  • #116Gabriel

    @ Takky:
    non sono di certo un esperto di Linux
    ma tu usando gli exe devi scompattare qualcosa su Windows … NO
    i deb o gli rpm … poi per la mia distro devo (leggasi posso solo) scompattare e compilare i tar quindi vorrei qualcosa di più immediato …
    poi il kernel è lo stesso sia per Debian che per Red Hat o Suse e tutto il resto, ma sono sicuro che i deb su Suse non si installano … il fatto è che i gestori di software (il sistema per gestire i software) scelti per le varie distro sono diversi … il kernel è sempre GNU/Linux quindi di sicuro non c’è bisogno di riscrivere il kernel

    correggimi se sbaglio

    anche a me alcuni programmi partono subito quando scompattato il pacchetto … per esempio Warsow mi parte fin da subito, ma anche Nexuiz e altri giochi o software

    2 Set 2008, 12:32 am Rispondi|Quota
  • #117Gabriel

    ma non dico delle cavolate alla exe … con un exe puoi puoi riempire il Pc di virus … ma dico un deb, più veloce e che giri su tutte le ditro Linux … il concetto di facilità d’uso per Linux è ancora un po’ tralasciato anche se negli ultimi anni ci sono stati ottimi progressi

    2 Set 2008, 12:36 am Rispondi|Quota
  • #118Gabriel

    distro non ditro

    2 Set 2008, 12:41 am Rispondi|Quota
  • #119Takky

    @ Gabriel:
    Eheheh.. Il mio era un messaggio ironico!
    I .deb, come suggerisce l’estensione, funzionano solo su sistemi derivati da Debian che conservano Synaptic, lo stupendo gestore dei pacchetti che ha fatto il successo di Ubuntu.

    Eclipse non è un .exe ma una cartella contenente “mille” file di cui uno eseguibile, quindi cliccandoci sopra apre il programma (Possibile in quanto scritto in Java quindi dell’adattamento al sistema operativo ci pensa la Virtual Machine). Nel caso di Windows è identico: Ti scarichi lo Zip, lo scompatti in una cartella e avvii il file .exe. Quando sei fortunato altrimenti ti parte l’installer che poi è come nel caso dei .deb (Solo che i .deb sono meglio).

    La compilazione è necessaria per ottenere dal Codice Sorgente Puro una versione eseguibile adatta al tuo Sistema Operativo.

    @ mickyz:
    Beh, io ho visto funzionare un Mac e non mi ha fatto impazzire. Io preferisco di Gran lunga la mia LinuxBox Ubuntu con Partizione con Windows XP per i Giochi, a presto ripasserò a Vista per le DX 10.
    Mac è uno di quei PC che non comprerei mai, per un ripudio verso la Apple, al cui confronto la MS sembra una Santa Vergine, e per una oggettiva visione del Prodotto (l’ho visto funzionare ed è Fighino ma nulla di eccezionale in fatto di applicativi e simili). Anzi, in certe situazioni è anche peggio.

    2 Set 2008, 12:43 am Rispondi|Quota
  • #120Takky

    Gabriel dice:

    ma non dico delle cavolate alla exe … con un exe puoi puoi riempire il Pc di virus … ma dico un deb, più veloce e che giri su tutte le ditro Linux … il concetto di facilità d’uso per Linux è ancora un po’ tralasciato anche se negli ultimi anni ci sono stati ottimi progressi

    Aaaaaaaaaaaah.. È tardi ed ho bisogno di dormire!!!! Per questo probabilmente non ti capisco.. 😛
    Infatti l’rpm è lo standard definito, ma il deb, a causa della diffusione di Ubuntu, lo è di fatto.
    Il problema è che tutte le distro dovrebbero adattarsi a questo sistema ma alcune ancora tardano per un fatto di purezza. Un installer tipo deb è meno sicuro di una compilazione, inoltre un programma compilato ad Hoc per il tuo PC funzionerà sempre meglio, più velocemente e senza errori di uno generico.
    Linux è bello anche per quello: Vuoi la comodità di un installer per la maggior parte delle installazioni: Ubuntu o Fedora (è facile passare da rpm a deb); vuoi la velocità e l’ottimizzazione ad ogni costo: Boh! Non conosco bene le altre distribuzioni, quindi non saprei consigliare. 😀

    2 Set 2008, 12:51 am Rispondi|Quota
  • #121Gabriel

    vabbè …si è fatto tardi … Marco ti faccio ancora i miei complimenti ….e vado a nanna

    2 Set 2008, 1:04 am Rispondi|Quota
  • #122Takky

    Scusa.. Scazzato..

    Le LTS Garantiscono 3 anni di Supporto per i Desktop e 5 per Server! Mi sono confuso con le date di rilascio che invece sono Ogni 2 anni.

    2 Set 2008, 1:43 am Rispondi|Quota
  • #123Leolas

    Ottimo articolo 🙂 Davvero!

    Comunque, anche SELinux e AppArmor imho contano molto nel fattore sicurezza 😉

    2 Set 2008, 4:21 am Rispondi|Quota
  • #124Gian Piero Biancoli

    3 suggerimenti per incrementare i commenti nel vostro blog:
    – fare un articolo in cui si parla di Linux contro Windows oppure Mac contro Windows (Mac contro Linux funziona già meno)
    – fare un articolo in cui si parla di religioni
    – fare un articolo in cui si parla dell’11 settembre lasciando aperta la porta dell’ipotesi del complottismo
    🙂

    @ Takky
    il rootkit mica lo sai che c’è anche se sei amministratore. Lo riesci a vedere (se sei molto molto bravo) solo controllando step by step eventuali modifiche alle DLL (in Window) o al kernel (sotto Linux) fatte dal programma. Solo in questo caso ti può venire il dubbio “ma perchè diavolo sovrascrive questa libreria?”.
    I dettagli di quello SONY sono qui

    Questi, comunque, sono tutti sofismi. Il problema sicurezza non esiste per chi ha un minimo di dimestichezza con un PC sia che usi Win o che usi Lnx.

    Il grosso limite di Linux è la moltitudine di distro che ne scoraggiano l’uso. L’utente neofita si trova Windows preinstallato, non sa nemmeno cosa sia il sistema operativo, lui compra il PC e Windows è il PC: l’utente non distingue hardware e software, non sa nemmeno che lo paga il S.O. e pure salato!. Fargli cambiare idea dopo è praticamente impossibile.

    La diffusione di Ubuntu (anche se non è la distro migliore), il suo essere user-friendly contribuirà forse alla diffusione di lnx. Anche i nuovi netbook (asus eee per esempio) equipaggiati con sistemi operativi alternativi potrebbero dare un impulso importante, ma è veramente un monte troppo alto da scalare.

    Per gli utenti più esperti, invece, credo sia impossibile eleggere il sistema operativo migliore. Esigenze lavorative e abitudini consolidate superano eventuali vantaggi e svantaggi.

    Salutoni

    2 Set 2008, 8:47 am Rispondi|Quota
  • #125Gian Piero Biancoli

    Comunque io ho qui pronto in portatile vergine e aspetto il seguito dell’articolo.

    Dunque Fedora se non ho capito male…

    2 Set 2008, 8:56 am Rispondi|Quota
  • #126Marco Mornati

    Gian Piero Biancoli dice:

    Comunque io ho qui pronto in portatile vergine e aspetto il seguito dell’articolo.
    Dunque Fedora se non ho capito male…

    Eheh no figurati… io uso Fedora ma non obbligherò mai nessuno ad usare una cosa piuttosto che un’altra. Soprattutto non mi sembra bello (e sensato) scrivere di Linux e monopolizzare l’attenzione su Fedora.

    Ho già cominciato a fare il secondo articolo che conterrà una guida alla distribuzione. Come dici tu, chi già ne usa una difficilmente cambierà (a me piace yum install e potrei non trovarmi bene con apt-get :P). Chi non ha ancora scelto potrà trovare qualche consiglio utile (più da voi che non da me stesso).
    Ieri sera ho fatto un censimento delle distribuzioni e il numero tende ad infinito… :S

    2 Set 2008, 9:33 am Rispondi|Quota
  • #127qwerty2k8

    @Takky
    Quando dici “cosa te ne fai di office, che open office è più leggero e veloce”…sinceramente, no. Open* su HD occupa circa 30 Mb di meno. Ho aperto entrambi e su RAM Open** pesa il doppio. Il tempo di apertura, senza usare i quicklaunch all’avvio, è maggiore con Open**. Per la gestione degli standard…nessuno finora mi hai mai passato o fornito un “.odt”, che volendo si può aggiungere a word.
    Comunque, continuo a battermi per l’open source ovunque, ma non mi piace quando si spara a zero senza aver provato.
    *Con installati powerpoint, word e excel vs gli equivalenti open
    **le prove si basano su writer vs word.

    Poi dici: “Quando qualcuno parla di grafica, almeno per me, se non ha un Mac non è altro che un amatoriale. Tutti i Professionisti degni di questo nome non sanno nemmeno cos’è un non-Mac”. Questa è una frase fatta priva di fondamento: in dreamworks per esempio, secondo te ci sono professionisti o amatori?
    Sinbad ad esempio è stato interamente realizzato con piattaforme HP e linux http://www.wired.com/culture/lifestyle/news/2003/07/59452

    2 Set 2008, 9:51 am Rispondi|Quota
  • #128Gian Piero Biancoli

    @ Fabio:
    Poi vado un po’ OT. Quanti di voi hanno acquistato Photoshop o Vista Ultimate in negozio e quanti invece l’hanno… comprato su e-mule? Io veramente ragazzi quando sento, anche qui su geekissimo, gente che si vanta di aver scaricato Vista, Photoshop o altro col mulo, provo un irrefrenabile desiderio che la finanza cominci a fare il c**o a tutti quelli che hanno programmi piratati… Sarà che mi sono sempre stati sulle scatole quelli a cui piace fare i furbi.

    La prima ad avere interesse che Vista vada in giro anche in maniera non legale è proprio Microsoft.
    Blindare Vista e renderlo dispinibile e funzionante solo per chi lo compra sarebbe perfettamente fattibile, ma ne ridurrebbe drasticamente la diffusione. La diffusione anche illegale del proprio software rappresenta per Microsoft un importante punto strategico.

    @ marco Mornati:
    “In generale volevo solo dire che alcune cose sono state generalizzate su Ubuntu (e questo è indice di quale sia la distribuzione più usata… ma vi farò passare tutti a fedora :P).” Ti avevo preso in parola 😉

    2 Set 2008, 10:04 am Rispondi|Quota
  • #129Gian Piero Biancoli

    Per un uso aziendale OpenOffice non è proponibile.
    Office è certo a pagamento, ma è un bel prodotto.
    Chiaro se lo devo usare per scriverci il curriculum, va bene anche il notepad.
    L’integrazione di Office in una piattaforma come Sharepoint ottimizza in maniera eccellente il flussi documentali aziendali.
    Non mi risulta esserci un’alternativa del genere open altrettanto efficiente.
    Se si, ditemelo che gli do un’occhiata.

    2 Set 2008, 10:12 am Rispondi|Quota
  • #130Alanparly

    @Marco Mornati

    Ad esempio, da utente Ubuntu, mi piacerebbe sapere perché dici che ci convertirai a Fedora.. 🙂
    Nel senso, capire perchè in tanti la ritengono una distro migliore, in soldoni cosa cambia per un utente medio?
    Ciao, e complimenti per l’articolo. Tutto quello che parla di Linux non fa altro che aiutare la causa..!
    P.S. Nelle motivazioni hai dimenticato: per metterla in garage a quei monopolisti del piffero di Guglielmino Cancelli e Stefano Lavori.. 😉

    2 Set 2008, 10:55 am Rispondi|Quota
  • #131Marco Mornati

    @ Alanparly:
    Non credo che Fedora sia una distribuzione migliore di Ubuntu. Il motivo per cui la uso è che, essendo legato a RedHat e considerando che molto spesso sui server di produzione viene usata RedHat, è molto più facile per me usare sempre gli stessi “comandi”.
    Se sul mio pc sono abituato a fare apt-get o sudo comando, quando mi collego con una sessione ssh ad un server, mi viene quasi naturale continuare ad usare gli stessi identici comandi.
    Comunque dal mio punto di vista, una distribuzione “vale l’altra” purchè sia ben aggiornata e manutenuta e alla base ci sia una buona community!

    2 Set 2008, 11:06 am Rispondi|Quota
  • #132ziosteve

    Molte distribuzioni di Linux, (non tutte), sono veramente ottime, ma secondo me non bisognerebbe generaizzare. Questi OS, possono risultare ottimi, per gli svilupaptori, ma per dei professionist della grafica, o del video editing, questo non potrebbe risultare una valida alternativa, non dico a Windows, che sinceramente ho sempre odiato, ma agli OS della Apple, sviluppati appositamente, per i professionisti di questo ambito.

    Io ci lavoro con Photoshop, e non potete dirmi che può essere paragonato a software come Gimp! Adobe non fa pagare più di 600$ dolalri, per un software gia esistente e gratuito!

    Quindi, si, ottimo Linux, ma non esageriamo!

    2 Set 2008, 11:56 am Rispondi|Quota
  • #133beccio

    Bene, sapevo già della bellezza di Linux, ma dopo aver letto la pagina del link del commento n° 9 , sono ancora più sorpreso! Linux è un capolavoro!
    Tempo di racimolare un pò di pecunia e mi compro (finalmente!) un portatile con Linux!

    Domanda:
    Esistono i portatili con già installato Linux o devo installarlo io?
    Se lo devo installare io, te lo possono vendere senza nessun sistema operativo?
    O all’inizio bisogna proprio avere l’OS di MS?
    Non è così vero? -_-

    2 Set 2008, 12:00 pm Rispondi|Quota
  • #134EnricoG

    “Ciò che siamo obbligati a fare su windows dopo un ripristino del SO, è aggiungerci il prima possibile un buon antivirus e un potente firewall”
    dimmi un po’ in cosa il firewall di Vista non e’ all’altezza?

    2 Set 2008, 12:04 pm Rispondi|Quota
  • #135beo

    EnricoG dice:

    “Ciò che siamo obbligati a fare su windows dopo un ripristino del SO, è aggiungerci il prima possibile un buon antivirus e un potente firewall”
    dimmi un po’ in cosa il firewall di Vista non e’ all’altezza?

    In tutto… cerca con google un qualche confronto firewall,vedrai che quello di vista spesso non è neanche in classifica.

    2 Set 2008, 12:07 pm Rispondi|Quota
  • #136Marco Mornati

    @ beccio:
    Recentemente stanno uscendo portatile con Linux preinstallato. Sono una rarità e spero che, anche gli utenti Windows convinti, mi passeranno che obbligare a comprarsi una licenza di windows con ogni PC è un furto legalizzato.

    Ad ogni modo, se cerchi un po’ in giro, qualcosa con Linux lo puoi trovare. Società come la Dell ha per esempio una serie di portatili (denominata “N series”) che vengono venduti SENZA alcun sistema operativo.

    Con tutto questo però c’è un piccolo punto a sfavore. Andando ad assemblare un computer ed installandoci sopra Windows riescono a vedere se qualcosa non funziona a dovere e sostituirtelo ancora prima che il portatile arrivi nel negozio. Senza la procedura di installazione hanno un processo di test che non gli permette di verificare effettivamente il buon funzionamento dei componenti durante l’uso.
    Altro punto a sfavore è la compatibilità dell’HW. Mettiamo che ti compri un portatile con WebCam integrata. Il produttore ti garantisce che quell’HW funzioni sotto windows (perchè lo prova); se te lo compri senza Software (non ti vengono forniti nemmeno i driver delle periferiche, visto che non possono sapere quale sarà il sistema operativo che deciderai di installare), non è detto che poi tutto l’HW che hai ti funzioni sul sistema operativo scelto. Sul sito web hai sempre e comunque la possibilità di scaricarti, anche dopo l’acquisto, i driver per windows di ogni periferica installata sul tuo portatile.

    Quello che è certo, e che vedo che molti stanno provando e riuscendo, è la possibilità di chiedere il rimborso per la licenza windows che ti sei dovuto comprare. Se cerchi su google troverai molti post al riguardo.

    Quindi il mio consiglio è: informati bene sulla procedura per richiedere un rimborso per la licenza windows; comprati un pc “normale” in modo che il produttore abbia testato tutto l’hw che ti ha assemblato; formattalo e mettici la distribuzione che preferisci! 🙂

    2 Set 2008, 12:08 pm Rispondi|Quota
  • #137Takky

    @ qwerty2k8:
    Il fatto è che Office in Windows è un po’ come Internet Explorer, misurarne i tempi di avvio è relativo al fatto che viene comunque preCaricato all’avvio. Un po’ come l’Autostart.
    Il fatto che l’odt non venga utilizzato purtroppo è colpa dello stesso Office che predilige, ovviamente, il suo formato proprietario doc. Ma OpenOffice comunque ha il supporto nativo di entrambi (che comunque in Europa è abbastanza diffuso).
    Su Linux OpenOffice gira piuttosto bene, con un 1Gb di Ram, è sicuramente più veloce dell’accoppiata Vista-Office07.

    Gli utilizzi più strani (nel senso non comuni) a cui siamo abituati e che io nemmeno conosco possono essere un motivo di preferenza di Office (vd. Biancoli) ma, come per il discorso di Photoshop, quante delle persone che usano Office lo usano in quel modo (Principalmente Privati ma anche Aziende).

    Eheheh.. Allora non hanno nemmeno usato Photoshop su Windows.
    Ammetto che la frase fosse un po’ fatta. Però è anche vero che ogni volta che sento parlare di Grafica, soprattutto relativa alle fotografie, salta fuori il classico utente Mac.

    @ Gian Piero Biancoli:
    Prima di decidere puoi provarle tutte. In fondo la maggior parte delle Distribuzioni più famose possiedono un Disco Live per avviare il PC senza installare nulla.
    Io per esempio preferisco Ubuntu, ho anche amici “Pazzi” che amano Slackware.

    2 Set 2008, 12:10 pm Rispondi|Quota
  • #138Marco Mornati

    @ beo:
    Quello che ricordo (del firewall di XP, ma ri-ammetto la mia ignoranza con Vista) è che il firewall non bloccava decentemente i programmi che dal tuo PC comunicavano verso l’esterno.
    Se per esempio avvio Firefox (che non viene fornito con Windows) il firewall non mi dice che c’è un programma che sta tentando di accedere ad internet dalla mia macchina… e questo è un grande buco per un software che invece dovrebbe consentire la comunicazione solo a ciò che l’utente ha selezionato.
    Mi sembra che anche in Vista le cose siano ancora così… ma attendo una conferma da voi perchè è (molto) probabile che mi sbagli!

    Su XP comunque posso dire per certo che il firewall incluso serviva a ben poco!

    2 Set 2008, 12:11 pm Rispondi|Quota
  • #139Marco Mornati

    Scusate era un @ EnricoG. Ma ci siamo capiti! 😛

    2 Set 2008, 12:14 pm Rispondi|Quota
  • #140Takky

    @ EnricoG:
    beo dice:

    EnricoG dice:
    “Ciò che siamo obbligati a fare su windows dopo un ripristino del SO, è aggiungerci il prima possibile un buon antivirus e un potente firewall”
    dimmi un po’ in cosa il firewall di Vista non e’ all’altezza?

    In tutto… cerca con google un qualche confronto firewall,vedrai che quello di vista spesso non è neanche in classifica.

    Confermo, soprattutto quello di Windows, non solo non sempre riesce a bloccare i tentativi di connessione da parte del nostro PC ma spesso lascia anche passare eventuali tentativi di connessione provenienti dall’esterno, rendendo il nostro PC visibile su Internet.

    ziosteve dice:

    Molte distribuzioni di Linux, (non tutte), sono veramente ottime, ma secondo me non bisognerebbe generaizzare. Questi OS, possono risultare ottimi, per gli svilupaptori, ma per dei professionist della grafica, o del video editing, questo non potrebbe risultare una valida alternativa, non dico a Windows, che sinceramente ho sempre odiato, ma agli OS della Apple, sviluppati appositamente, per i professionisti di questo ambito.
    Io ci lavoro con Photoshop, e non potete dirmi che può essere paragonato a software come Gimp! Adobe non fa pagare più di 600$ dolalri, per un software gia esistente e gratuito!
    Quindi, si, ottimo Linux, ma non esageriamo!

    Verissimo. Quello che abbiamo più volte ripetuto è che per il 99% della popolazione che ha “Scaricato” Photoshop (e sostiene di non poterne fare a meno) potrebbe bastare Gimp e per alcuni anche solo Picasa.

    2 Set 2008, 12:16 pm Rispondi|Quota
  • #141beccio

    @Marco Mornati:

    Grazie! Sei stato chiarissimo!

    2 Set 2008, 12:19 pm Rispondi|Quota
  • #142Gian Piero Biancoli

    Oh, se poi Windows Vista non vi piace, potete sempre provare Windows Mojave… dicono che funzioni meglio!
    🙂

    2 Set 2008, 12:30 pm Rispondi|Quota
  • #143fede2

    mi potete aiutare , ho un problema ho istallato ubuntu ma non riesco a sentire l’audio , cosa può essere?

    2 Set 2008, 12:53 pm Rispondi|Quota
  • #144qwerty

    Io sono costretto ad usare win perchè il computer non è solo mio.
    Anche se una volta ho installato opensuse ma mia sora mi stava giustiziando.

    2 Set 2008, 2:10 pm Rispondi|Quota
  • #145Marco Mornati

    @ qwerty:
    Ehehe come ti capisco. Ho avuto lo stesso problema fino a qualche tempo fa… ora ho solo pc portatili, quindi il problema non si pone: li uso solo io! 😛

    2 Set 2008, 2:15 pm Rispondi|Quota
  • #146fede2

    a no scusa mi sono sbagliato tutto ok

    VIVA UBUNTU!!!!!!!!

    2 Set 2008, 2:57 pm Rispondi|Quota
  • #147Ricky94

    1 motivo x cui NON POSSO assolutamente passare a linux: la pc suite di nokia non è supportata da linux e non credo faranno mai una versione compatibile…

    2 Set 2008, 11:04 pm Rispondi|Quota
  • #148Takky

    @ Ricky94:
    Questo è vero, però io ho risolto smettendo di utilizzare la Nokia Pc Suite. Dipende dall’utilizzo che ne fai.
    Per caricare Foto e Audio non è necessaria, per sincronizzare Rubrica e Appuntamenti si può fare OnLine, l’unica che mi manca è il salvataggio dei Messaggi che comunque ho ottenuto con un Programma per S60 che li salva in CSV, facilmente importabili in un file “Excel” (ovviamente usando OpenOffice.org) 😛
    Per l’utilizzo come modem è un po’ più complicato ma si riesce a fare anche quello senza essere smanettoni.

    2 Set 2008, 11:28 pm Rispondi|Quota
  • #149Marco Mornati

    @ Ricky94:
    @ Takky:
    Quello che dice Takky è “quasi vero”. Non è necessario appoggiarsi a servizi online per sincronizzare i contatti e il calendario di un Nokia. Basta appoggiarsi alla libreria SymnML e con una semplice configurazione diventa banale come usare la nokia pc suite. (io lo sincronizzo via Bluetooth).
    Il modem è altrettanto facile da configurare (vi sto appunto scrivendo la risposta dal treno sfruttando il modem del mio E65) e potete trovare una piccola guida per configurarlo via bluetooth sul mio blog (o cmq in rete sfruttando google).

    Su linux si può… è un po’ più difficile perchè non hai il tool solo da installare e usare.

    3 Set 2008, 6:58 am Rispondi|Quota
  • #150Takky

    @ Marco Mornati:
    Eheheh.. Tecnicismi a cui non avevo pensato! In effetti è vero, il sistema di Sincronizzazione penso sia Open Source.. Gran Qualità la Nokia! 😛
    Peccato che poi cada sulla banalità di creare un Tool per Linux.

    3 Set 2008, 1:24 pm Rispondi|Quota
  • #151Salvo

    ciao ragazzi avevo 1 domanda da farvi:ma x linux esiste anche windows live messenger o c’è qualche alternativa?
    thanks!

    5 Set 2008, 11:22 am Rispondi|Quota
  • #152apelio84

    per linux esiste pidgin , riconosce tutti gli account ,ma non è al livello di messenger , cmq è molto accettabile,
    ho qualche difficoltà visto che sono agli inizi(ho installato proprio ieri ubuntu) ma si può usare bene

    cmq pidgin è in continuo sviluppo ,quindi col tempo sarà sempre migliore

    5 Set 2008, 11:36 am Rispondi|Quota
  • #153Alanparly

    @ Salvo:

    Certo, c’è aMSN, con le stesse identiche funzioni, ed è pure skinnabile, se ti piacciono certe cose.

    5 Set 2008, 11:46 am Rispondi|Quota
  • #154Takky

    @Salvo:
    Certo, c’è Pidgin, installato di Default. Funziona molto bene e ha un aspetto molto più pulito di Live Messenger. Nella nuova versione 2.5 (ancora non disponibile negli aggiornamenti ufficiali, ma immagino ci andrà a breve) supporta praticamente tutte le caratteristiche di Live Messenger.

    aMSN non te lo consiglio perché come aspetto è veramente orribile, inoltre non usa le GTK, quindi è meno integrato nel Desktop, dicono che lavorandoci un po’ con le opzioni e con le Skin non sia affatto male, ma a me proprio non è mai riuscito a piacere.

    L’unica mancanza con Pidgin è la possibilità di fare VideoChat, con aMSN dicevano fosse possibile, ma io non ci sono riuscito comunque.

    5 Set 2008, 12:58 pm Rispondi|Quota
  • #155Salvo

    grazie apelio84, Alanparly e takky!
    ve l’ho chiesto xkè sn un utente windows e vorrei passare a linux da 1 pò d tepo ma ho avuto sempre qualche dubbio..adesso grazie alla vostra guida m stò decidendo a cambiare!! 😉

    5 Set 2008, 1:05 pm Rispondi|Quota
  • #156Alanparly

    @ Salvo:
    Figurati Salvo, lieto di contribuire al tuo “grande salto”! 😉
    Comunque aMSN non è così brutto (in effetti Pidgin è più pulito e “integrato”, come aspetto); ha, come accennava Takky, il vantaggio di poter chattare e vedere la webcam, cosa che invece Pidgin non fa. Dalla sua però Pidgin ha il vantaggio di essere un gestore unico dei vari servizi di messaggistica, in altre parole un solo programma per MSN, GoogleTalk ecc, cestisce tutto lui.

    5 Set 2008, 2:16 pm Rispondi|Quota
  • #157apelio84

    salvo, sono passato da vista a linux prorpio ieri (vista rimane però)
    e sono contento
    mi sono esaurito a configurare il wireless, ma ora tutto ok
    vai che il pinguino ti aspetta

    5 Set 2008, 2:21 pm Rispondi|Quota
  • #158mmarco

    non passo a linux perchè:
    scarsa disponibilità di software professionali per grafica e musica, ( gimp e ardour sono ancora acerbi)
    dopo l’installazione non perdere tempo a configurare la scheda wifi o quella grafica.
    nella mia vita l’ultimo dei miei desideri è quello di dover modificare un file di configurazione per un dispositivo hardware.
    interfaccia grafica approssimativa (sia gnome che kde),

    9 Set 2008, 10:56 am Rispondi|Quota
  • #159Takky

    @ mmarco:
    Non metto in discussione il primo punto in quanto non posso giudicare quanto professionalmente tu usi tali software, ma a giudicare dagli altri punti penso che tu semplicemente non abbia voglia di passare a Linux. Fai te, contento tu. Ma non inventarti cavolate!

    1) Se non vuoi problemi con Scheda Grafica e WiFi allora passa a Linux, visto che in Windows la prima cosa che devi fare è andarti a cercare i Driver su Internet altrimenti non va’ nulla. E Linux è un pezzo che possiede driver adatti, anche per le schede Ati che una volta non andavano (le ostie tirate per avviare Compiz sulla mia x700), già installati all’avvio.

    2) Uso Ubuntu da 2 anni e non ho mai avuto bisogno di modificare alcun file di configurazione per nessun dispositivo Hardware. E le modifiche che ho fatto per Xorg erano semplici Copia e Incolla da Internet.
    Però tu potresti avere periferiche particolari (ad esempio Piatti da Dj) le cui case non hanno il minimo interesse nello sviluppo di Driver per il Pinguino. In tal caso potresti necessitare di modifiche particolari per ottenere un funzionamento nemmeno troppo soddisfacente.

    3) Ahahah! Evidentemente non li hai mai usati. Visto che di approssimativo non c’è praticamente nulla. Anzi, in Gnome sono famosi per la maniacale cura dei Dettagli. Kde può essere definito al massimo “incasinato”.

    9 Set 2008, 1:37 pm Rispondi|Quota
  • #160Alanparly

    @ mmarco:

    Penso che Ubuntu sia la distribuzione adatta a te, visto che è “friendly installer”, nel senso che a me ha fatto tutto lui e va meglio che con Win (intendo sia scheda wifi che scheda grafica);
    Gimp: dipende dall’uso che devi farne, come si è già detto ampiamente qua. L’interfaccia non è carina come quella di Photoshop, è vero, ma è potente a sufficienza per un utente medio. E mal che vada credo che con Wine funzioni benissimo.
    Ardour: anche lui non bello esteticamente come Nuendo o ProTool ma è una bomba, guarda su YouTube qualche dimostrazione per fartene un’idea. Inoltre quando finiranno di migliorare l’integrazione con gli effetti VST (e credo che ormai ci manchi poco) sarà una bomba davvero, a livello di altri blasonati software da studio, se non meglio.
    L’interfaccia è questione di gusti.. logico però se mi dicevi che preferivi quella di OSX potevo anche capirti, ma dirmi che l’aspetto di Windows batte quello di Gnome mi sembra un po’ azzardato… poi de gustibus, chiaramente!

    9 Set 2008, 2:23 pm Rispondi|Quota
  • #161Uby

    io ho messo ubuntu in dual-boot con windows vista, ma l’unico problema che con la distro è quello di non riuscire a configurare la rete wirless…io imposto TUTTI i parametri…dall’indirizzo MAC al IPv4, TUTTO TUTTO, ma non riesco a connettermi…adesso sto scaricando il full dvd di ubuntu 8.10 e vedremo chi la spunterà, se io, o la “mia” (dato che mi attacco al mio caro vicino di casa che nn ha la chiave di protezione) rete wirless.

    29 Nov 2008, 12:41 am Rispondi|Quota
  • #162piscione75

    CIAO A TUTTI E COMPLIMENTI X L’ARTICOLO….. MA:
    -usavo MAC x design (ma adesso è anche un mito da sfatare, HW e SW si è sono evoluti, e i vecchi vantaggi del MAC sia HW e Sw, adesso sono minimi).
    -uso XPpro
    -uso BackTrack 3-4

    Dimentichiamo qualcosa di importante:
    -l’utente neofita, al 90%usa windows, ma non xchè è migliore, o sceglie, ma xchè è neofita, trova già tutto installato,
    figuriamoci di far entrare nella sua testa, root, apt get, .deb, repository, shell
    oppure se per lui è un problema i 10sec in più nell’avvio, il defrag etc etc.
    Quindi il vero problema, x conquistare maggiore utenti ( ormai è obsoleta la disc che mcos è già install preceden sui pc, e quindi l’utente si trova tutto , facile e install), è cercare di rendere questo passaggio più fluido, leggero e facile possibile, xchè sono neofiti (i NON al 90% sono gia linux), qualcuno e qualcosa che non si ferma ai soliti discorsi, (meno virus, +veloce etc etc..)ma spiegare e rendere semplicissimo le varie operazione e differenze (C in Win corrisponde in LIN….- Apt Get.. fà…) credo solo in questo modo aumenteranno gli utenti LINUX! Quindi credo che x questo passaggio ben vengano le versioni Lin con shell grafiche in stile WIN..
    Questo xchè al 99% l’utente è davanti a Mcos, attraverso il mercato, i media, e non tutti vogliono stressarsi nel cambiare, nel config, smanettare etc etc..hanno anche da fare nella vita..!
    Infine i prob non sono neanche i software, xchè alla fine ci sono valide alternative Open Source.
    Spero di aver reso l’idea.

    11 Mag 2009, 10:31 am Rispondi|Quota
  • #163Pietro

    ODIO LINUX!!!!! (ma solo perchè non lo posso usare… :p) Ho sperimentato parecchie volte le varie distribuzioni linux e sono sempre più convinto che sia molto superiore a winzoz (staremo a vedere cosa combinerà questo win 7). Il mio problema è che purtroppo lavoro molto con la suite grafica adobe (photoshop, illustrator… ecc) e con autocad, che non vogliono saperne di girare su linux (anche con wine, riesco a usare solo versioni vecchiotte e mai stabilmente) e questo mi impedisce il passaggio. Non fosse per questi programmi per me essenziali sarei passato a linux anni fa e no… lasciate stare gimp… come photoshop e cuginetti vari vi posso garantire che non ce n’è. Chissà quando li faranno per linux se li faranno…. sigh…. 🙁

    24 Ott 2009, 2:59 am Rispondi|Quota
  • #164GIOELE

    Vorrei tanto sapere dove è stata trovata l’ immagine all’ inizio del post..! Mi date il link??? GRAZIEEEEEEEEEEEEEEE

    14 Nov 2009, 6:32 pm Rispondi|Quota
  • #165Fulgidus

    Google docet:

    images[punto]google[punto]it/images?rlz=1C1CHMB_itIT345IT345&sourceid=chrome&q=tux%20vs%20msn&um=1&ie=UTF-8&sa=N&hl=it&tab=wi

    14 Nov 2009, 7:32 pm Rispondi|Quota
  • #166paolo

    linux è un gran bel sistema operativo… però adesso come adesso windows 7 credo sia il miglior OS in circolazione, tant'è che ho letto su molti articoli che in america sta rimpiazzando addirittura MAC e in certi aspetti è superiore a ubuntu ( versione di linux presa in esame dall'articolo che ho letto) . io di linux non sono un esperto ma qualche distribuzione l'ho provata e certo è un bel sistema operativo ma da quando ho installato win 7 sono rimasto davvero colpito per le sue ottime prestazioni e compatibilità

    1 Ott 2010, 9:05 am Rispondi|Quota
  • #167LoGnomo

    Da utente Windows e (in parte Linux).
    Da quando è nato Linux non ha mai superato l' 1% di utilizzo nel mondo. Questa è una gorssa pecca che ovviamente non incita al suo utilizzo. In secondo luogo riguardo alla disinstallazione dei software su Windows non è problema della Microsoft bensì delle software house (e anche sull' attivazione dei fastidiosi processi). Io spero che Microsoft metta dei vincoli sui software che possono essere isntallati sul suo sistema operativo (come sta facendo su Windows Phone 7) . comunque con Windows 7 mi trovo benissimo e non ho intenzione di cambiarlo. L' unica cosa che mi farebbe passare definitivamente a Linux sarebbe per il reparto software se fosse migliorato. Allora si non avrei + bisogno di Windows. Però consiglio alla community Linux di velocizzarsi, sta per uscire Windows 8 e presenta delle grossi novità. Più si aspetta + le speranze si riducono

    4 Dic 2010, 2:07 pm Rispondi|Quota
  • #168@Sabbath96

    Ah belle le novità di 8….cambia solo interfaccia grafica ma la pappa è sempre quella…linux è avanti DECENNI

    11 Giu 2011, 6:43 pm Rispondi|Quota
  • #169Jost

    quando la suite adobe creative suite avrà una versione linux eliminerò del tutto windows. sono a favore di linux ma ubuntu sta diventando troppo pesante a mio parere

    12 Giu 2011, 2:16 am Rispondi|Quota
  • #170Bah

    Ma rinchiudetevi linari ignoranti!..Fate affermazioni imbarazzanti per il panorama informatico!! Che vergogna di voi.

    7 Set 2011, 6:11 pm Rispondi|Quota
Trackbacks & Pingback
  1. Win2Lin, quale distribuzione scegliere - Geekissimo