Geekissimo

Velocizza il tuo desktop Linux con LXDE

 
Davide Falanga
3 settembre 2008
9 commenti

Come già ribadito nel mio precedente articolo sugli ambienti desktop alternativi, una delle principali carenze dei più comuni desktop è la loro necessità di avere a disposizione quantità di risorse a volte anche enormi per poter ottenere prestazioni performanti. Questa situazione è stata compresa molto bene dagli sviluppatori di LXDE, un ambiente desktop che si propone l’obiettivo di essere veloce e leggero.

Realizzato per essere semplice da utilizzare e privo di tutto ciò che non è indispensabile ad un utilizzo completo del desktop, e rilasciato con licenza GNU GPL, presenta già nel nome la sua vera essenza: l’acronimo LXDE, infatti, sta per Lightweight X11 Desktop Environment, ovvero un ambiente desktop leggero per il server grafico X11.


LXDE, come GNOME, è basato sul toolkit grafico GTK+, e per tanto riesce ad essere anche gradevole esteticamente, a differenza di altri ambienti desktop minimali. Le sue prestazioni riescono ad essere ottime anche su macchine con poche risorse: i requisiti minimi, infatti, risultano veramente bassi in confronto a tante altre alternative.

Inoltre, insieme all’ambiente desktop, vengono fornite una serie di applicazioni fondamentali, tra cui un gestore di finestre, un editor di testo, un emulatore di terminale, un visualizzatore di immagini e tanti altri. LXDE è disponibile per il download gratuito attraverso i mirror ufficiali: è inoltre possibile installarlo attraverso i gestori di pacchetti di diverse distribuzioni, purchè sia presente nei relativi repository.

Potrebbe interessarti anche
Articoli Correlati
Ubuntu parla anche l’italiano con OpenGEU

Ubuntu parla anche l’italiano con OpenGEU

Prendete Ubuntu, con la sua semplicità e robustezza, aggiungeteci la leggerezza e la funzionalità di Enlightenment, spruzzateci un tocco di GNOME, e fate mescolare il tutto da un artista italiano: […]

Un desktop pulito e leggero con XFCE

Un desktop pulito e leggero con XFCE

Continuiamo il nostro viaggio nel mondo degli ambienti desktop alternativi per Linux, prendendo in analisi uno dei più celebri e sicuramente più completi dell’intero panorama Open Source: XFCE. Nato anch’esso […]

Linux Mint, il pinguino con eleganza e semplicità

Linux Mint, il pinguino con eleganza e semplicità

Oltre ad essere la distribuzione più diffusa, col tempo Ubuntu è diventata anche la base di numerose altre distro Linux. Di queste, sono relativamente poche quelle che riescono a raggiungere […]

Epiphany, il browser web leggero e semplice per GNOME

Epiphany, il browser web leggero e semplice per GNOME

Insieme all’ambiente desktop, il team di sviluppo di GNOME, come del resto quelli di tanti altri desktop, ha ben pensato di fornire una serie di applicazioni ufficiali, perfettamente integrate sia […]

AfterStep, un ambiente desktop alternativo molto leggero

AfterStep, un ambiente desktop alternativo molto leggero

Senza ombra di dubbio, a farla da padroni nel settore degli ambienti desktop per sistemi operativi GNU/Linux sono GNOME e KDE. Ricchi di feature e strumenti di ogni genere, godono […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

  • #1Giuliano

    Interssante articolo Davide, grazie.
    Posso farti una richiesta? La faresti una recensione di Linux Mint Elyssa?

    3 Set 2008, 3:12 pm Rispondi|Quota
  • #2Re Riccardo

    L’ho installato da poco e il mio computer è rinato! Credemi è fantastico! Ho un Sempron 2600+ ma con LXDE posso tenere moltissimi programmi in esecuzione senza notare il minimo rallentamento, cosa assolutamente impensabile con l’XP. Pensate che ha gli stessi requisiti di Windows 98!
    Inoltre LXDE è anche molto comodo da usare. Dopo averlo provato non riuscirete a farne a meno! 😀

    3 Set 2008, 4:05 pm Rispondi|Quota
  • #3Gabriel

    si … una versione leggera di PCLinuxOS, mi sembra che si chiami TinyOS (è da qualche parte tra quell’infinità di Live CD che ho) lo utilizza di default … direi che è più bello di Gnome, anche se poco originale (ma come sappiamo i desktop environment per BSD e Linux non brillano per originalità)… però provandolo su TinyOS non mi è piaciuto molto … resta però un’ottima alternativa ai desktop environment più conosciuti …

    complimenti per l’articolo Davide

    3 Set 2008, 5:03 pm Rispondi|Quota
  • #4Nemo

    Purtroppo, sotto Debian stable (almeno fino a qualche settimana fa) l’installazione dei pacchetti di LXDE presentavano problemi con le dipendenze e l’unica era passare a Debian testing.
    Di sicuro è leggerissimo. Ma ancora gli preferisco WindowMaker. Il vantaggio di LXDE è che, a differenza di WindowMaker, consente l’utilizzo di Compiz.

    3 Set 2008, 5:35 pm Rispondi|Quota
  • #5toketin

    Io preferisco una sessione con solo un windows manager attivo piuttosto che un desktop manager, di lxde non ho capito una cosa, il menu del pannello lxpanel a quali file fa riferimento?

    3 Set 2008, 5:56 pm Rispondi|Quota
  • #6kayowas

    ma ne avevamo veramente bisogno? in fondo bastano Gnome, KDE, Xfce, Enlightment …

    3 Set 2008, 6:13 pm Rispondi|Quota
  • #7Gabriel

    ma scusate …ci sarebbe un mio commento da approvare

    3 Set 2008, 6:21 pm Rispondi|Quota
  • #8Re Riccardo

    anche il mio commento è da approvare..,

    3 Set 2008, 8:22 pm Rispondi|Quota
  • #9Davide Falanga

    @ Giuliano:
    La terrò in considerazione per la rubrica di sabato sulle distribuzioni Linux 🙂

    3 Set 2008, 8:53 pm Rispondi|Quota
Trackbacks & Pingback
  1. Ubuntu 9.10 server: abilitare il login automatico senza GDM - Geekissimo