Geekissimo

Rilasciato VirtualBox 2.0

 
Davide Falanga
5 Settembre 2008
12 commenti

VirtualBox, la celebre applicazione Open Source realizzata da Sun Microsystems, è giunta finalmente alla sua edizione numero 2.0, come annunciato anche dagli sviluppatori, evidentemente entusiasti di tale release a cifra tonda, nella press release sul sito ufficiale.

Gli utenti erano in attesa di alcune importanti novità, ed il team che duramente ha lavorato per migliorare tale strumento non ha deluso. Il changelog ufficiale, infatti, elenca alcuni importanti cambiamenti, oltre che l’introduzione di nuove feature che non possono far altro che giovare alla completezza e alla funzionalità di questo già ottimo software di virtualizzazione. Vediamo insieme quelli che sono stati gli aggiornamenti più importanti.


  • Supporto guest per le architetture a 64bit;
  • conversione dell’interfaccia grafica alla versione 4 delle librerie Qt;
  • introduzione di un sistema di notifica per le nuove versioni disponibili;
  • supporto per dischi VHD.

Ovviamente, le novità non sono solo queste, e l’elenco completo è disponibile online. E’ possibile, inoltre, scaricare i pacchetti relativi a questa ultima release, ed installarli dalla propria macchina: solo in questo modo è possibile avere bene in vista quelli che sono stati i miglioramenti apportati dal team di sviluppo.

Potrebbe interessarti anche
Articoli Correlati
NEWS – RSS Ticker, visualizzare i feed RSS d’interesse in modo originale e direttamente sul proprio desktop

NEWS – RSS Ticker, visualizzare i feed RSS d’interesse in modo originale e direttamente sul proprio desktop

L’utilizzo dei fedd RSS è molto importante al fine di restare sempre aggiornati circa gli argomenti d’interesse ma altrettanto importante è anche la scelta del lettore più adatto da impiegare […]

VirtualBox 4.0 disponibile: arrivano anche le estensioni!

VirtualBox 4.0 disponibile: arrivano anche le estensioni!

Avete pianificato di passare le feste di Natale testando programmi e sistemi operativi che non avete avuto il tempo (o la voglia) di testare in altre occasioni? Ci sono buone […]

Wally, ecco come cambiare gli sfondi del desktop in modo automatico

Wally, ecco come cambiare gli sfondi del desktop in modo automatico

La maggior parte degli utenti ama personalizzare al meglio il proprio PC, e nello specifico il desktop, al fine di conferirgli un tocco molto più personale ed accattivante, ovviamente in […]

Geekux, edizione numero 2

Geekux, edizione numero 2

Salve a tutti cari lettori di Geekissimo, finalmente è arrivata la seconda edizione di Geekux. Per chi non lo sapesse o frequentasse questo blog da poco, Geekux è una rubrica […]

Dopo due anni è disponibile la beta di OpenOffice 3. Ecco la nostra recensione

Dopo due anni è disponibile la beta di OpenOffice 3. Ecco la nostra recensione

Sono passati ormai due anni dalla prima relase di OpenOffice 2; oggi la suite da ufficio gratuita più famosa che ci sia ritorna con la beta della versione 3 e […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

  • #1Gianluca

    ottima notizia, come sempre d’altronde…

    DOMANDA:
    secondo voi qual’e’ meglio Virtual Box o Virtual PC di Microsoft?
    L’obiettivo e’ quello di installarlo sul mio desktop munito di Windows Vista Premium e farci girare Win XP Pro SP3 e – eventualmente – Ubuntu.

    5 Set 2008, 5:22 pm Rispondi|Quota
  • #2mario

    Quindi ora è possibile virtualizzare leopard??

    5 Set 2008, 6:39 pm Rispondi|Quota
  • #3Fulgidus

    Già, buona domanda, nessuno ha la risposta??????

    5 Set 2008, 7:35 pm Rispondi|Quota
  • #4Diablos

    no, si parla di host, non guest

    5 Set 2008, 7:38 pm Rispondi|Quota
  • #5Nemo

    La mia modesta opinione è quella di installare Virtual Box (o un qualunque software di virtualizzazione) su un sistema per sua natura ‘robusto’ e parco di risorse. Ovvero: Linux o Mac OS X. Installare Ubuntu all’interno di Windows, secondo me, renderebbe inutili tutti i lati positivi di Linux.
    Poi, i gusti (o le esigenze) sono soggettivi. 🙂

    6 Set 2008, 10:41 am Rispondi|Quota
  • #6FrancescO

    Qualcuno ha provato a virtualizzare vista su ubuntu (o qualche altra linux, che credo sia lo stesso)?
    No, non sono pazzo, volevo solo “imparare” un po’ vista, e vedere se può andare per levarmi in futuro il dual boot.

    6 Set 2008, 8:51 pm Rispondi|Quota
  • #7Nemo

    @FrancescO:
    Beh, io ho provato a virtualizzare Windows 2000. Dal momento che le prestazioni diminuiscono parecchio rispetto al sistema operativo non virtualizzato, virtualizzando Vista avresti problemi con l’uso della memoria (a Vista ne serve parecchia) ecc.
    Con Windows 2000, per quella che è la mia esperienza personale, la memoria usata è davvero poca (al sistema virtualizzato bastano 256 MB dedicati) e puoi usare tutto il ‘parco software’ di Windows senza problemi (a meno di bug di Virtual Box).
    P.S.: in genere si cerca di imparare Linux, non Vista eheheh 🙂

    7 Set 2008, 10:19 am Rispondi|Quota
  • #8Adriano

    @ Gianluca:
    VIRTUAL PC non funziona se provi a virtualizzare Ubuntu o MAC OS X.
    Io spero che con la nuova versione di VirtualBox si possa virtualizzare MAC OS X Leopard.

    7 Set 2008, 12:06 pm Rispondi|Quota
  • #9Nemo

    @Adriano:
    da quel che leggo sulla home page di Virtual Box, è possibile virtualizzare qualunque distribuzione GNU/Linux.
    Non è ancora prevista, come dici tu, la virtualizzazione di Max OS X.

    7 Set 2008, 12:36 pm Rispondi|Quota
  • #10FrancescO

    Ce l’ho fatta, ho messo anche il sp1 (4 volte ho dovuto reinstallarlo!!! m$ non si smentisce mai). E’ x me una questione di principio: è da un anno che sparlo di vista senza averlo mai usato veramente, quindi voglio provarlo x un po’. Finora devo dire che ho sparlato giustamente, eheh. E’ la prima volta che creo e uso una macchina virtuale, e devo ammettere di essere rimasto molto stupito per la semplicità di tutte le operazioni. Straconsiglio a tutti di provare.
    Per quanto riguarda le prestazioni sono rimasto piacevolmente sorpreso, pensavo calassero molto di più. Per questo gli avevo dedicato metà ram, 1,5 gb, e così va molto bene, pur essendo su un portatile di 2 anni.

    7 Set 2008, 5:32 pm Rispondi|Quota
  • #11Nemo

    1,5 GB di ram in un portatile di 2 anni fa? Caspita! Non oso immaginare come sarà il tuo prossimo pc 🙂
    Comunque, dal lato prestazioni devi anche considerare che Virtual Box non gestisce i sistemi multiprocessore: Windows (virtuale) vedrà solo un processore (quindi un Core 2 Duo diventa monoprocessore).
    Per il resto, non sarà responsivo (per ora) come VMWare, ma se consideri che è nato da molto poco e che è open source, beh… è un signor software 🙂

    8 Set 2008, 1:33 am Rispondi|Quota
  • #12MARCELLO

    @ FrancescO:
    SI SI INSTALLA SENZA PROBLEMI SULLA VMWARE

    18 Feb 2009, 12:53 pm Rispondi|Quota
Trackbacks & Pingback
  1. MobaLiveCD: come eseguire un LiveCD Linux direttamente da Windows - Geekissimo