Geekissimo

Oxite: Microsoft sfida WordPress

 
Andrea Guida (@naqern)
10 Dicembre 2008
18 commenti

Quando un prodotto informatico ha successo è inevitabile che, come funghi, spuntino agguerriti concorrenti da ogni angolo. Uno dei maggiori esempi di ciò è WordPress, il CMS (content management system) open source più amato dai geek che gestiscono un blog, che adesso si ritroverà a fare i conti con un competitor alquanto “blasonato“: Microsoft.

Il gruppo di Redmond, infatti, ha appena reso disponibile la prima versione alpha di Oxite: un prodotto libero (sì, avete letto proprio bene!) pensato per la gestione dei contenuti di blog e/o siti web complessi. Una maniera “elegante” per dire che ci troviamo al cospetto di un interessante progetto che potrebbe presto tramutarsi in uno dei più insidiosi rivali di WordPress.


Come prevedibile, si tratta di una piattaforma estendibile e rispettosa degli standard (il che, parlando di Steve Ballmer e soci, non è da sottovalutare). Insomma, anche se Microsoft continua a dichiarare che si tratta solo di una dimostrazione della potenza di ASP.NET MVC destinata più agli sviluppatori che agli utenti comuni, questo CMS pare avere proprio tutte le carte in regola per “sfondare” laddove l’azienda di Bill Gates non ha pubblicamente annunciato di voler competere a pieno titolo (anche perché, di solito, quando lo fa le cose non finiscono mai nel migliore dei modi).

In fondo, basta “sfogliare” le FAQ relative al progetto per “smascherare” il basso profilo di quest’ultimo: “Qualora la community decidesse di sviluppare comodi strumenti per gli utenti finali basati su Oxite, non saremo certo noi ad opporci“. Tradotto in un linguaggio leggermente meno diplomatico, il tutto suona un po’ come: “WordPress preparati perché stiamo arrivando!“.

A questo punto, non ci rimane che attendere per scoprire il destino di questo nuovo progetto: boom improvviso nel settore aziendale o lento declino dovuto alla non ottima fama di cui gode Microsoft in molti ambienti geek?

Diteci la vostra!
Categorie: cms, Microsoft
Tags: Blog,  cms,  Microsoft,  oxite,  Wordpress, 
Potrebbe interessarti anche
Articoli Correlati
Windows Live Space si unisce con WordPress.com

Windows Live Space si unisce con WordPress.com

Con un email, inviata ieri notte alle 3,02, Microsoft ha annunciato a tutti i suoi utenti di Hotmail, l’abbandono definitivo della piattaforma Windows Live Space. Molti di voi, sicuramente avranno […]

WordPress 3.1 RC 1 disponibile in download

WordPress 3.1 RC 1 disponibile in download

WordPress è uno dei CMS più utilizzato per creare siti web, tra cui blog ma anche siti più complessi. E’ stato rilasciato nei giorni scorsi, un nuovo aggiornamento alla versione […]

Flooha: creare versioni modificate dei propri cms preferiti e installarle sul proprio sito gratis!

Flooha: creare versioni modificate dei propri cms preferiti e installarle sul proprio sito gratis!

Delle tante risorse che io abbia mai presentato da quando sono blogger (e ne ho viste davvero tante, credetemi!), poche mi hanno entusiasmato come quella che vi stiamo per presentare […]

WordPress.tv, nuovo portale guida per i gestori di blog!

WordPress.tv, nuovo portale guida per i gestori di blog!

Al giorno d’oggi, complice il progresso tecnologico, tutti coloro che apprezzano il mondo dei computer e di internet hanno un blog personale o magari scrivono per un blog multiautore o […]

WordPress 2.7, finalmente disponibile il pacchetto d’installazione

WordPress 2.7, finalmente disponibile il pacchetto d’installazione

Il nome in codice di questa versione omaggia uno dei più grandi jazzisti di tutti i tempi (e, personalmente, uno dei miei preferiti). John Coltrane oggi sarebbe ben lieto di […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

  • #1Alessandro

    Ne ho letti di articoli di utenti “contro Microsoft” ma questo è veramente uno dei migliori. Almeno un pò di m… in ogni paragrafo.

    Per non parlare del fatto che la maggior parte del post è fatto di considerazioni personali e non oggettive. Shor ti prego, fai tornare Geekissimo agli alti livelli di cui godeva tempo addietro.

    10 Dic 2008, 10:44 am Rispondi|Quota
  • #2Luca Bernardi

    “System Requirements
    You can run Oxite on any version of Windows XP, Server 2003, Vista or Server 2008 (32 or 64-bit)
    There are three pieces of software you need to get started:

    1. Some version of Visual Studio or Visual Web Developer Express (VWD Express),
    2. ASP.NET MVC, and
    3. SQL Express 2005 or 2008

    …insomma requisiti che si trovano su un qualunque hosting!
    Ma secondo microsoft io mi compro un hosting con asp.net e sql server per mettere su un blog??

    10 Dic 2008, 11:00 am Rispondi|Quota
  • #3permissiondenied

    libero?? ma non opensource vabè ineffetti già è un passo avanti xD

    10 Dic 2008, 11:32 am Rispondi|Quota
  • #4Shu

    Non è libero, è solo open source, e nemmeno tanto.
    La licenza non obbliga a fornire il sorgente, se fornisci solo l’eseguibile.

    10 Dic 2008, 11:33 am Rispondi|Quota
  • #5yuri

    vorrò vedere chi molla wordpress, una piattaforma con età alle spalle personalizzabile al 100% per oxite, di nuovo una mossa di microsoft per sfondare nel mercato server,

    alla fine lo so che geekissimo mollerà wordpress per oxite

    hahahahaha

    10 Dic 2008, 11:37 am Rispondi|Quota
  • #6franco

    Ha un tallone d’Achille già insito in sè : supporta solo gli hosting windows e già vuol dire che non si rivolge certo a tutti gli utenti , cosa già accaduta con WordPress !

    10 Dic 2008, 12:24 pm Rispondi|Quota
  • #7Carlo

    Naqern di solito non sbagli mai una parola, e tutto il discorso fila che è una bellezza, stavolta però non posso non segnalarti l’errore nello scrivere “Microsoft” nell’ultimo rigo del post.
    Se sbagliavi a scrivere Apple non me ne fregava, ma Microsoft non si tocca… XDXDXD

    Ciao!

    10 Dic 2008, 12:26 pm Rispondi|Quota
  • #8ziosteve

    Ma il CMS, è stato realizzato in php o asp???

    10 Dic 2008, 3:50 pm Rispondi|Quota
  • #9Alessandro

    @Luca Bernardi:

    …insomma requisiti che si trovano su un qualunque hosting!

    Se parliamo di hosting Windows sì. Dovresti infatti considerare che:
    1) Visual Studio Express (gratuito) serve solo per compilare la piattaforma Oxite (od eventualmente continuare lo sviluppo), se preferisci puoi usare la riga di comando per compilare. Non è necessario che Visual Studio sia installato su server.
    2) ASP.NET MVC è una libreria e non è necessario che sia preinstallata su server nella GAC ma puoi semplicemente copiare le DLL.
    3) SQL Server Express è un database server free ed è normalmente installato in qualsiasi hosting Windows. Con .NET non è nemmeno necessario provvedere alla configurazione del database perchè è sufficiente copiare il file nella directory giusta…

    @permissiondenied e Shu: Oxite è OpenSource con licenza Microsoft Public License (Ms-PL) la quale dice:
    “(D) If you distribute any portion of the software in source code form, you may do so only under this license by including a complete copy of this license with your distribution. If you distribute any portion of the software in compiled or object code form, you may only do so under a license that complies with this license.”

    @yuri: Il problema di fondo secondo me è proprio questo post che confonde la gente dicendo che Microsoft vuole sfidare WordPress. Microsoft non ha mai dichiarato questo. Dico semplicemente che questa traduzione mi sembra… un pò troppo libera…

    In fondo, basta “sfogliare” le FAQ relative al progetto per “smascherare” il basso profilo di quest’ultimo: “Qualora la community decidesse di sviluppare comodi strumenti per gli utenti finali basati su Oxite, non saremo certo noi ad opporci“. Tradotto in un linguaggio leggermente meno diplomatico, il tutto suona un po’ come: “WordPress preparati perché stiamo arrivando!“.

    @franco: Attenzione, esistono gli hosting Windows che costano esattamente come gli hosting Linux. Esistono una infinità di progetti opensource che girano su piattaforma Windows e non Linux. Il fatto che WordPress (un ottimo prodotto, lo uso pure io per il mio blog) sia la piattaforma più utilizzata per i blog non vuol dire che tutti vogliano a tutti i costi un hosting linux…

    10 Dic 2008, 3:55 pm Rispondi|Quota
  • #10permissiondenied

    @ Shu:
    allora non è un opensource perchè non puoi avere il codice!! 😉

    10 Dic 2008, 5:05 pm Rispondi|Quota
  • #11Andrea Guida (Naqern)

    @ Alessandro: non è mio costume essere “anti-qualcosa”. Posso fare delle analisi personali su cui ognuno può dire la sua, ma sempre in assoluta libertà. Quindi, questo articolo non è assolutamente anti-Microsoft, così come quelli in cui prevedo un ottimo Windows 7 o elogio lo stile grafico di Vista non sono anti-Apple o anti-Linux.

    @ Carlo: hahaha corretto. Grazie per la segnalazione 🙂

    ciao 😉

    10 Dic 2008, 5:41 pm Rispondi|Quota
  • #12permissiondenied

    @ Alessandro:
    vabè è libero ma non sempre opensource come una GPL

    10 Dic 2008, 5:43 pm Rispondi|Quota
  • #13Shu

    @permissiondenied
    La GPL è una licenza libera e anche opensource. La MS-PL è “solo opensource” ma non libera.
    Una licenza libera (secondo la definizione di software libero della free software foundation) deve prevedere che tu devi avere sempre e comunque accesso al codice sorgente dei programmi di cui entri in possesso, perciò…

    @Alessandro
    …ho letto cosa dice la MS-PL. Hai il diritto di avere il sorgente SOLO se hai già avuto il sorgente. Se hai avuto il binario, nessun punto della licenza dice che hai diritto ad avere anche il sorgente. Per questo dicevo che era un open source “neanche tanto”.
    E’ ispirata alla licenza BSD, ma con alcune varianti (quelle sui brevetti, per esempio, e quella che obbliga ad usare la stessa licenza se li redistribuisci, mentre con la BSD puoi cambiare licenza mantenendo il copyright), ma non può essere considerata libera (sempre secondo a FSF).

    Alla MS piace la BSD proprio perché in qualsiasi momento puoi chiudere il codice e non distribuirlo più. A me non piace per lo stesso motivo.

    Bye.

    10 Dic 2008, 6:09 pm Rispondi|Quota
  • #14Daniele

    @Shu

    Ti sbagli: la licenza MS-PL è solo a sorgente aperto, ma non è open source.
    Dal punto di vista delle licenze, free software e open source si equivalgono.
    Una licenza open source deve necessariamente prevedere non solo l’accessibilità al sorgente, ma anche la libertà di copiare, modificare e distribuire il software, anche per scopi commerciali. Cosa che la MS-PL

    vedi
    http://www.opensource.org/docs/osd

    10 Dic 2008, 11:08 pm Rispondi|Quota
  • #15Massimo

    ma dai asp.net…..

    11 Dic 2008, 12:19 am Rispondi|Quota
  • #16Alessandro

    @Andrea Guida (Naqern): Seguo i tuoi articoli su geekissimo e non te ne ho mai contestato uno. Ma non puoi dirmi che questo articolo non è anti-microsoft. Ti riporto solo alcuni passaggi:

    Il gruppo di Redmond, infatti, ha appena reso disponibile la prima versione alpha di Oxite: un prodotto libero (sì, avete letto proprio bene!)

    Non è il primo nè l’ultimo, prova a controllare su Codeplex ce ne sono migliaia.

    l’azienda di Bill Gates non ha pubblicamente annunciato di voler competere a pieno titolo (anche perché, di solito, quando lo fa le cose non finiscono mai nel migliore dei modi)

    Mi sembra un tuo parere personalissimo.

    …o lento declino dovuto alla non ottima fama di cui gode Microsoft in molti ambienti geek?

    Se parliamo di ambienti “geek” pro-linux o pro-apple sono sicuro che non gode di ottima fama, ma lo stesso discorso vale per qualunque società informatica, i fan boy ci sono dovunque.

    Per il resto, d’accordissimo che la licenza Microsoft è abbastanza strana, conesente l’opensource e il closed source contemporaneamente.

    11 Dic 2008, 10:18 am Rispondi|Quota
  • #17Shu

    @Daniele
    ti sbagli. 🙂
    Vai a dirlo a Richard Stallman che free software e open source si equivalgono. Ma un consiglio: fallo da lontano.

    E la MS-PL, purtroppo, è considerata opensource:

    http://www.opensource.org/licenses/ms-pl.html

    Dico purtroppo proprio perché in nessun punto della MS-PL è scritto chiaramente che se vieni in possesso del binario hai il diritto di avere anche il sorgente. L’unica clausola che nomina i binari nella MS-PL dice, tradotto “Se distribuisci una qualsiasi parte del software in forma binaria o compilata, puoi farlo solo con una licenza compatibile con questa”.
    Secondo questa clausola, io posso distribuire i binari di un software MS-PL, a cui ho apportato delle modifiche, senza necessità di distribuire anche i sorgenti.

    Col software libero questo non è possibile, perché ogni software derivato porta la clausola che i sorgenti devono essere sempre disponibili dietro richiesta a un prezzo nullo o ragionevole in base al mezzo di trasmissione.

    Non per niente c’è stata una mezza rivolta quando è stata accettata la MS-PL come licenza opensource, e anche adesso c’è gente che non è d’accordo. Il problema è che appunto bisognerebbe dichiarare non opensource anche la BSD, per lo stesso motivo.

    Bye.

    11 Dic 2008, 10:21 am Rispondi|Quota
  • #18neutro

    Ho letto questo post con molta attenzione.
    Non sono d’accordo su chi “sputa sentenze” e considera quello che usa lui migliore degli altri.
    Io penso che ognuno sia libero di sviluppare come vuole:
    c’e’ chi usa linux, joomla, wordpress e php,
    e chi userà windows, oxite e dot.net.
    saluti

    11 Dic 2008, 5:23 pm Rispondi|Quota