Geekissimo

Le grandi insieme per riordinare il web

 
Marina Mazzoni (Jazia)
16 febbraio 2009
5 commenti

Tre delle maggiori aziende nel settore informatico hanno siglato un importante accordo che segnerà la fine della spazzatura in rete. Google, Microsoft e Yahoo
s’impegneranno a eliminare dalla rete le ridondanza che rendono le nostre ricerche lente e poco proficue.

L’impresa, ardua, mira in particolare all’eliminazione delle pagine ridondanti e delle informazioni obsolete presenti in rete che sviano gli sforzi degli spider nella ricerca dei risultati richiesti dai motori di ricerca.


Gli analisti hanno stimato che grazie allo standard sviluppato dal magico trio, i risultati delle ricerche si velocizzeranno sensibilmente, infatti il 20% dei link nel web non sono altro che la ridondanza di altri link che, elaborati dagli spider, sporcano le nostre ricerche.

Google, che ha dato il via al progetto, ha elaborato un sistema che riesce ad analizzare gli indici del proprio motore e distinguere quei link che, se pur con percorsi diversi, puntano alle medesime pagine, questi link vengono poi catalogati in modo da non comparire contemporaneamente nel risultato di una ricerca.

A quanto pare le collaborazioni, se ben organizzate, portano ottimi frutti. Il progetto, con buoni risultati in fase sperimentale, verrà esteso sul web pubblico il prima possibile, non appena le tre grandi avranno completato gli ultimi dettagli.

Potrebbe interessarti anche
Articoli Correlati
Web semantico, Yahoo!, e il miraggio del Web 3.0

Web semantico, Yahoo!, e il miraggio del Web 3.0

Fino ad ora abbiamo parlato continuamente di Web 2.0, di quell’insieme di tecnologie che hanno reso il web il frutto della completa interazione tra utente e contenuti, una rivoluzione che […]

Come migliorare le ricerche in Google con Customize Google

Come migliorare le ricerche in Google con Customize Google

Firefox e Google: un’accoppiata vincente. E se anche voi siete tra quelli che utilizzano il miglior motore di ricerca all’interno del miglior browser in circolazione, allora dovete assolutamente provare Customize […]

10 ottimi strumenti per sincronizzare qualsiasi tipo di informazione tra diversi dispositivi

10 ottimi strumenti per sincronizzare qualsiasi tipo di informazione tra diversi dispositivi

Anche chi non è propriamente geek conosce l’importanza e l’utilità di avere i propri dati sincronizzati tra diversi dispositivi. Dal PC di casa al portatile che si usa al lavoro, […]

Yahoo! ora ci prova con AOL

Yahoo! ora ci prova con AOL

Yahoo! sta cercando di riattivare le trattative con Aol, l’anima Internet del colosso Time Warner, per evitare di finire nelle mani di Microsoft. La compagnia di Bill Gates aveva offerto, […]

Yahoo! ora ci si mette anche Google

Yahoo! ora ci si mette anche Google

Yahoo, Yahoo ed ancora Yahoo nella rete ormai è qualche giorno che non si parla d’altro, ovvero dell’acquisto da parte di Microsoft dell’ex colosso della ricerca. Avevo scritto qualche giorno […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

  • #1Nicola

    come la maggiorparte degli articoli di questo blog, anche questo è un “riadattamento” di articoli trovati su punto-informatico, downloadblog e affini…

    Un po di originalità… 😉

    16 Feb 2009, 11:14 am Rispondi|Quota
  • #2Carlo

    Grande magico Trio!
    Grande Microsoft!!!

    16 Feb 2009, 1:45 pm Rispondi|Quota
  • #3Red

    @ Carlo:
    goole… + tosto…

    16 Feb 2009, 2:27 pm Rispondi|Quota
  • #4Red

    google*

    16 Feb 2009, 2:28 pm Rispondi|Quota
  • #5Pietro

    si ma tutte le apgine dei blog con scritta la fonte in fondo e il link che andrà a fare riferiemento saranno catalogate così, come pagine rindondanti opure no?

    21 Feb 2009, 11:45 am Rispondi|Quota