Geekissimo

Pope2you: quando il messaggio del Papa passa anche per la rete!

 
Ferdinando Toscano
27 Maggio 2009
21 commenti

Pope2you

Una premessa d’obbligo e poi passiamo al sodo: malgrado chi vi scrive sia fermamente convinto della sua fede verso la Religione Cattolica (e la posizione è strettamente personale, non rappresenta per forza quella di chi amministra questo blog), questo pezzo non vuole essere nè un articolo di parte, nè, tantomeno, un pretesto per iniziare con le solite polemiche tra religiosi e atei o tra credenti in religioni diverse. Detto questo, si può partire.

In un’era dove chi non comunica con i mezzi più moderni viene escluso dalla società e dal pensiero delle persone, anche Santa Romana Chiesa, in occasione della 43^ Giornata Mondiale delle Comunicazioni Sociali, tenutasi tre giorni fa, ha deciso di rendersi più vicina all’utenza di internet. E in particolare, dunque, ai giovani, rivolgendo loro messaggi di evangelizzazione e comunicazione fraterna grazie al sito Pope2you.

Pope2you è un portale che mette in collegamento la Chiesa Cattolica Romana con i fedeli, presentando i più moderni mezzi di comunicazione attraverso i quali il Papa in persona, Benedetto XVI, si mette in contatto con i credenti di tutto il mondo.


Cinque lingue disponibili (ossia Italiano, Inglese, Francese, Tedesco e Spagnolo) e quattro grandi e diversi sistemi per comunicare: questa la forza fatta scendere in campo dal Pontificio Consiglio delle Comunicazioni Sociali.

Dal sito potremo scegliere di ricevere i nostri aggiornamenti attraverso più canali: Facebook, grazie ad un’apposita applicazione, WikiCath, un portale nel portale in stile Wiki, l’iPhone, grazie ad aggiornamenti periodici che arrivano anch’essi medianti un piccolo programmino e, forse il più popolare dei mezzi, grazie a YouTube, mediante il canale ufficiale del Vaticano.

Una risorsa efficace per i cattolici, per coloro che, recandosi in rete, trovano in questo strumento un mezzo attraverso il quale avvicinarsi a questa religione per convertirsi, rivedere le proprie opinioni più intime o rafforzare la propria fede.

In termini più consoni ad internet, invece, un esempio di quanto la rete stia giocando un ruolo sempre più importante nella nostra vita e in quella di masse intere di persone, di menti pensanti, di cuori.

Potrebbe interessarti anche
Articoli Correlati
Costruzione virtuale di reti logiche con Logicly

Costruzione virtuale di reti logiche con Logicly

Procediamo con rapidità, oggi, cari lettori, nell’illustrare un’applicazione online molto utile, ma riservata ad una nicchia d’utenza non troppo limitata, considerata la sua specificità. Con Logicly, infatti, sarà possibile simulare […]

Tip of My Tongue, servizio Web per trovare parole che non si ricordano perfettamente

Tip of My Tongue, servizio Web per trovare parole che non si ricordano perfettamente

Cari lettori, quante volte ci capita di scrivere, per compito scolastico, per lavoro, per capire i contenuti di un documento sul Web o per qualsivoglia motivo un testo in inglese […]

“Dal prossimo anno pagelle solo online”. Ci sembra un po’ azzardato… e tra l’altro in Italia già si fa

“Dal prossimo anno pagelle solo online”. Ci sembra un po’ azzardato… e tra l’altro in Italia già si fa

Sta facendo molto parlare di sé, in questi ultimi giorni, l’annuncio del neo-ministro della Funziona pubblica, Renato Brunetta, secondo cui entro un anno, un anno e mezzo anche le pagelle […]

Nerd e patiti di computer? Le donne stanno per superare gli uomini

Nerd e patiti di computer? Le donne stanno per superare gli uomini

Chi l’ha detto che i “patiti” di computer e di internet, i “nerd” o “geek”, come spesso scherzosamente vengono chiamati in inglese, debbano essere per forza maschietti? Secondo uno studio […]

Le reliquie di San Vincenzo, la spazzatura di Napoli e i vostri acquisti più “pazzi” su eBay

Le reliquie di San Vincenzo, la spazzatura di Napoli e i vostri acquisti più “pazzi” su eBay

Avete mai acquistato un oggetto particolarmente strano su eBay? La domanda potrebbe sembrare abbastanza banale, ma leggendo certe notizie probabilmente non lo è. L’Osservatorio di Telefono Antiplagio ha infatti denunciato […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

  • #1rer

    mi rompo

    27 Mag 2009, 2:06 pm Rispondi|Quota
  • #2lion

    quell’homepage fa venire i brividi…

    27 Mag 2009, 2:42 pm Rispondi|Quota
  • #3Diego

    Oh … finalmente un invito a d aprirsi verso nuovi canali: sono profondamente cattolico e ho 25 anni e molto spesso, troppo spesso, mi rendo conto che cercando materiale si finisce col trovare testimonianze di gente molto più matura. E spesso mi trovo ad attingere dal mondo protestante che, per quello che riguarda i giovani, è molto più aperto alle nuove tecnologie.

    PS… come ci si fa a mettere in contatto con gli autori degli articoli?

    27 Mag 2009, 3:17 pm Rispondi|Quota
  • #4ciao

    @ Diego:

    27 Mag 2009, 3:42 pm Rispondi|Quota
  • #5TheMaker

    La chiesa si apre al web, ma non alle cellule staminali, al sesso sicuro, alla lotta all’aids, all’aborto come metodo non contraccettivo ma preventivo, al salvataggio dei paesi assediati da guerre, al sostentamento economico dell’africa e quant’altro..

    27 Mag 2009, 5:19 pm Rispondi|Quota
  • #6Hyper

    @ TheMaker:
    “La chiesa si apre al web, ma non alle cellule staminali,” veramente si, ma non all’uccisione degli embrioni per ottenerle
    “al sesso sicuro,” si, ma non all’uso degli anticoncezionali non naturali se non necessari
    ” alla lotta all’aids,” se tieni conto che circa un terzo degli ospedali che combattono l’aids (praticamente tutti nel terzo mondo) sono finanziati dalla Chiesa Cattolica…
    ” all’aborto come metodo non contraccettivo ma preventivo,” preventivo di cosa, delle nascite indesiderate?
    ” al salvataggio dei paesi assediati da guerre” ??? non sembra proprio, con le iniziative che fa per la pace nel mondo
    “al sostentamento economico dell’africa” e tutti i lavori fatti per il miglioramento dei paesi del terzo mondo dove li metti (considerando anche quanto fa contro lo sfruttamento delle multinazionali)
    ” e quant’altro..”
    Scusa, non per essere polemico, ma se prima di postare ti informassi un po’ di piu’ non sarebbe meglio?

    27 Mag 2009, 5:50 pm Rispondi|Quota
  • #7Hyper

    “In termini più consoni ad internet, invece, un esempio di quanto la rete stia giocando un ruolo sempre più importante nella nostra vita e in quella di masse intere di persone, di menti pensanti, di cuori.”
    Concordo. Questo sito e’ uno delle tante possibilita’ presenti in rete, anche se dedicato alla religione.

    27 Mag 2009, 5:57 pm Rispondi|Quota
  • #8dark0

    dio non esiste, il papa esiste purtroppo, per cortesia evitate certi scempi di articoli. senno come utente appassionato non vi seguirò più.

    grazie

    27 Mag 2009, 6:10 pm Rispondi|Quota
  • #9Ferdinando Toscano

    Diego dice:

    Oh … finalmente un invito a d aprirsi verso nuovi canali: sono profondamente cattolico e ho 25 anni e molto spesso, troppo spesso, mi rendo conto che cercando materiale si finisce col trovare testimonianze di gente molto più matura. E spesso mi trovo ad attingere dal mondo protestante che, per quello che riguarda i giovani, è molto più aperto alle nuove tecnologie.
    PS… come ci si fa a mettere in contatto con gli autori degli articoli?

    Concordo abbastanza, compiaciuto del commento. Non posso invece concordare molto sulla questione del mondo protestante. Non ti saprei dire… 🙂 .

    Comunque per rintracciarci, e in particolar modo se vuoi rintracciare me, non ti fare problemi a cercarmi su Facebook! 😉

    Hyper dice:

    “In termini più consoni ad internet, invece, un esempio di quanto la rete stia giocando un ruolo sempre più importante nella nostra vita e in quella di masse intere di persone, di menti pensanti, di cuori.”

    Concordo. Questo sito e’ uno delle tante possibilita’ presenti in rete, anche se dedicato alla religione.

    Si, grazie per il commento 🙂 .

    dark0 dice:

    dio non esiste, il papa esiste purtroppo, per cortesia evitate certi scempi di articoli. senno come utente appassionato non vi seguirò più.
    grazie

    Opinioni non per forza accettabili, ma rispettate.. Come si conviene da ogni fronte per argomenti del genere.. 🙂 .

    Mi dispiace che l’abbia presa così, ma non vedo nulla di strano in quest’articolo. L’ho scritto con le dovute premesse proprio per non creare situazioni come questa.. 🙂 .

    In ogni caso grazie per il commento 😀 .

    27 Mag 2009, 9:42 pm Rispondi|Quota
  • #10FrancescO

    Dovevate, all’apertura dell’articolo, far partire la musica di Star Wars (quella dei cattivi), per accogliere Darth Sidious.
    A parte gli scherzi, la Chiesa Cattolica è avantissimo, ha capito che internet è un ottimo mezzo per abbindolare ulteriori creduloni.
    @hyper: come lo chiami l’ultima bravata del papa di andare a dire in Africa che il preservativo non serve a niente contro l’HIV?
    Quanti soldi ha investito il papa per cercare una cura? A no, è vero, la Chiesa ci sguazza dove la gente muore, nella disperazione, molto meglio andare là a “curare” lo spirito della gente che muore piuttosto che dare una speranza di vita.
    L’aborto è un diritto della donna.
    L’unico contraccettivo che protegge dalle malattie sessualmente trasmissibili è il preservativo.
    Le staminali embrionali sono molto più facilmente utilizzabili per una più vasta gamma di scopi.
    Io rispetto e ammiro i missionari, mi fa schifo il Signore dei Sith che dal suo balcone sventola un anello che a venderlo ci sfami il Congo, e dice cavolate contro la scienza, e comanda in Italia, col risultato che l’Italia è sempre ultima in tutto ciò che riguarda la ricerca e il sociale.

    Le premesse non rendono l’argomento meno scottante.

    27 Mag 2009, 11:11 pm Rispondi|Quota
  • #11Usaikarts

    Povero mondo… io sono uno di quelli, che come Daniele Luttazzi, prova una sorta di pena mista a compassione per tutti i cattolici nel mondo… adesso avete anche il papa on-line… il mio pensiero al riguardo è che il degrado culturale che attraversa il nostro tempo, in particolare questo paese, dopo questa uscita rischia veramente di sprofondare in un abisso dal quale non si possa più riemergere… comunque spero vivamente che si riveli un flop clamoroso… anche se “non ci credo” neanche un pò…

    28 Mag 2009, 7:17 am Rispondi|Quota
  • #12Usaikarts

    Ahhh… questo è l’unico articolo dove è richiesta l’approvazione di “qualcuno” per pubblicare un commendo… lo ritengo quasi una cosa vergognosa, sotto diversi aspetti… e dopo questo bel gesto la reputazione di Geekissimo, per quanto mi riguarda, è scivolata ben al di sotto delle mie infradito…

    very compliments

    28 Mag 2009, 7:23 am Rispondi|Quota
  • #13Diego

    dark0 dice:

    dio non esiste, il papa esiste purtroppo, per cortesia evitate certi scempi di articoli. senno come utente appassionato non vi seguirò più.
    grazie

    Se abbandoni una passione per divergenze di pensiero che non vanno ad influire sulla tua vita non è una passione. Non capisco perchè io ogni volta mi ritrovi a parlare con degli atei sto li a preoccuparmi di non offenderli e di rispettare il loro pensiero pur però portando la mia testimonianza (cosa dalla quale non ci si può astenere) mentre poi loro si rivoltano sempre in malo modo, senza rispetto, propinando la loro sapienza… ma perchè? Confrontiamoci piuttosto senza farci infuocare dalla difesa della nostra posizione, con la serenità del cuore… cosa ci sarebbe di male

    Ferdinando Toscano dice:

    Concordo abbastanza, compiaciuto del commento. Non posso invece concordare molto sulla questione del mondo protestante. Non ti saprei dire… .
    Comunque per rintracciarci, e in particolar modo se vuoi rintracciare me, non ti fare problemi a cercarmi su Facebook!

    Io non mi faccio molti problemi, ricordiamoci che Gesù è sempre lo stesso e che per gran parte la sostanza non cambia… io sono molto appassionato delle diversità tra le varie chiese cristiane e sono profondamente convinto che dovremmo sforzarci molto di più per trovare un unità… Ovviamente si possono usare anche “materiale” protestante, perchè no, prima di usare qualsiasi roba pescata da internet io chiedo consiglio al mio parroco spiegandogli dove l’ho presa e chiedendogli cosa ne pensa… le risposte sono varie: dal “non esiste proprio” al “è evidente che il Signore ha agito su questa persona”. Dobbiamo ricordarci che Dio è sempre lo stesso e che sia che siamo Ortodossi, Cattolici, Protestanti o Evangelisti il “Padre Nostro” lo recitiamo in modo identico.

    PS… Facebook… questo sconosciuto… ho cancellato l’account dopo meno di una settimana

    28 Mag 2009, 10:47 am Rispondi|Quota
  • #14Usaikarts

    Ma che dite…. per ferragosto riuscite ad approvare (o meno) i miei commenti?

    28 Mag 2009, 10:48 am Rispondi|Quota
  • #15Diego

    dark0 dice:

    dio non esiste, il papa esiste purtroppo, per cortesia evitate certi scempi di articoli. senno come utente appassionato non vi seguirò più.
    grazie

    Se abbandoni una passione per divergenze di pensiero che non vanno ad influire sulla tua vita non è una passione. Non capisco perchè io ogni volta mi ritrovi a parlare con degli atei sto li a preoccuparmi di non offenderli e di rispettare il loro pensiero pur però portando la mia testimonianza (cosa dalla quale non ci si può astenere) mentre poi loro si rivoltano sempre in malo modo, senza rispetto, propinando la loro sapienza… ma perchè? Confrontiamoci piuttosto senza farci infuocare dalla difesa della nostra posizione, con la serenità del cuore… cosa ci sarebbe di male

    Ferdinando Toscano dice:

    Concordo abbastanza, compiaciuto del commento. Non posso invece concordare molto sulla questione del mondo protestante. Non ti saprei dire… .
    Comunque per rintracciarci, e in particolar modo se vuoi rintracciare me, non ti fare problemi a cercarmi su Facebook!

    Io non mi faccio molti problemi, ricordiamoci che Gesù è sempre lo stesso e che per gran parte la sostanza non cambia… io sono molto appassionato delle diversità tra le varie chiese cristiane e sono profondamente convinto che dovremmo sforzarci molto di più per trovare un unità… Ovviamente si possono usare anche “materiale” protestante, perchè no, prima di usare qualsiasi roba pescata da internet io chiedo consiglio al mio parroco spiegandogli dove l’ho presa e chiedendogli cosa ne pensa… le risposte sono varie: dal “non esiste proprio” al “è evidente che il Signore ha agito su questa persona”. Dobbiamo ricordarci che Dio è sempre lo stesso e che sia che siamo Ortodossi, Cattolici, Protestanti o Evangelisti il “Padre Nostro” lo recitiamo in modo identico. Ovviamente poi ci sono delle cose che per noi o per loro “non vanno” di cui si deve tenere conto… ma sono sempre nostri “cugini”

    PS… Facebook… questo sconosciuto… ho cancellato l’account dopo meno di una settimana

    28 Mag 2009, 10:50 am Rispondi|Quota
  • #16Diego

    dark0 dice:

    dio non esiste, il papa esiste purtroppo, per cortesia evitate certi scempi di articoli. senno come utente appassionato non vi seguirò più.
    grazie

    Se abbandoni una passione per divergenze di pensiero che non vanno ad influire sulla tua vita non è una passione. Non capisco perchè io ogni volta mi ritrovi a parlare con degli atei sto li a preoccuparmi di non offenderli e di rispettare il loro pensiero pur però portando la mia testimonianza (cosa dalla quale non ci si può astenere) mentre poi loro si rivoltano sempre in malo modo, senza rispetto, propinando la loro sapienza… ma perchè? Confrontiamoci piuttosto senza farci infuocare dalla difesa della nostra posizione, con la serenità del cuore… cosa ci sarebbe di male

    28 Mag 2009, 10:51 am Rispondi|Quota
  • #17Ferdinando Toscano

    @ Usaikarts:
    Ciao,

    non so a cosa tu ti stia riferendo in particolare perché non sono io colui che approva i commenti, ma ti volevo dire che ogni articolo ha i commenti prima in moderazione e poi pubblici. I tempi di pubblicazione derivano solo ed esclusivamente dal tempo impiegato per la moderazione (es. se non si connette chi addetto, come si fa ad approvare il commento?).

    Questo non è un articolo diverso dagli altri su questo punto di vista.. 🙂 .

    @ tutti:
    Ognuno la può pensare come vuole, l’importante è non tentare di far passare per vera in senso assoluto una verità che in realtà, in questi casi, è sempre e sarà sempre soggettiva (Dio per me esiste, per un altro no.. Io dico la mia, l’altro dice la sua. Punto..).

    Saluti

    28 Mag 2009, 8:35 pm Rispondi|Quota
  • #18dark0

    volevo solo precisare una cosa:
    questo è un blog di informatica e che il papa si sia fatto un sito non può fregare di meno, se pubblicizzate questo evento dovreste farlo per chiunque se lo sia aperto un blog o un sito.
    secondo io mi rifiuto di discutere di un’associazione religiosa che predica bene (è il caso di dirlo!) e razzola malissimo, non sto a elencare su cosa dove e quando, che si arroga il diritto di giudicare lei stessa chi è in difetto o no.
    questo articolo mi sembra poi un misero tentativo di dire che “la chiesa è avanti”
    ma fatemi il piacere! spero che vi abbiano pagato per farlo, almeno così posso tentare di capire le ragioni di questo articoletto.
    buonasera

    28 Mag 2009, 11:33 pm Rispondi|Quota
  • #19Ferdinando Toscano

    @ dark0:

    Ciao,

    mi spiace che tu la veda così, ma in realtà quest’articolo – per il quale nè io, nè chi amministra Geekissimo è stato pagato dal Vaticano o da chi per esso – altro non è che una testimonianza per indicare che anche i più tradizionalisti tra i tradizionalisti (in questo caso Santa Romana Chiesa) si stanno adattando a percorre una “vita” in rete, oltre che nella real life. Questo il principio primo per quest’articolo.

    Il resto è considerazione soggettiva (ce ne sono anche di mie, ma restano tali anche per me), e mi dispiace che qualcuno abbia compreso un messaggio diverso da quello che voleva essere espresso.

    28 Mag 2009, 11:46 pm Rispondi|Quota
  • #20Leonardo

    Fa sorridere vedere come un’istituzione che è rimasta al medioevo si “pubblicizzi” utilizzando tecniche attuali.
    Sarebbe piuttosto preferibile che si vergognassero per tutte le porcherie che hanno fatto durante i secoli, nel nome di un dio “di amore” che non sanno neanche da che parte stia.
    Sarebbe troppo sperare che usino questi moderni mezzi per chiedere scusa alle “streghe”, ai protestanti, ai seguaci di Fra Dolcino, Catari e dintorni, agli ebrei, ai nativi centroamericani, ecc.. Ci hanno messo poco meno di 400 anni per dare ragione a quel poveraccio di Galileo….
    Ricordiamocelo, questi fanatici ipocriti e bigotti hanno le mani sporche di sangue!
    Credere in dio è una questione di carattere personale, ritenersi parte della chiesa cattolica significa essere complici e mallevadori di questi millenari assassini. (ciò vale ovviamente anche per tante religioni – soprattutto quelle monoteiste, che sono, per questa loro stessa definizione, intolleranti – ma oggi si parla del Papa)

    29 Mag 2009, 8:49 am Rispondi|Quota
  • #21TheMaker

    FrancescO dice:

    Dovevate, all’apertura dell’articolo, far partire la musica di Star Wars (quella dei cattivi), per accogliere Darth Sidious.
    A parte gli scherzi, la Chiesa Cattolica è avantissimo, ha capito che internet è un ottimo mezzo per abbindolare ulteriori creduloni.
    @hyper: come lo chiami l’ultima bravata del papa di andare a dire in Africa che il preservativo non serve a niente contro l’HIV?
    Quanti soldi ha investito il papa per cercare una cura? A no, è vero, la Chiesa ci sguazza dove la gente muore, nella disperazione, molto meglio andare là a “curare” lo spirito della gente che muore piuttosto che dare una speranza di vita.
    L’aborto è un diritto della donna.
    L’unico contraccettivo che protegge dalle malattie sessualmente trasmissibili è il preservativo.
    Le staminali embrionali sono molto più facilmente utilizzabili per una più vasta gamma di scopi.
    Io rispetto e ammiro i missionari, mi fa schifo il Signore dei Sith che dal suo balcone sventola un anello che a venderlo ci sfami il Congo, e dice cavolate contro la scienza, e comanda in Italia, col risultato che l’Italia è sempre ultima in tutto ciò che riguarda la ricerca e il sociale.
    Le premesse non rendono l’argomento meno scottante.

    CONCORDO A PIENO!
    Poi si dice che l’Italia non è sviluppata e non fa passi avanti, grazie, con la chiesa che abbindola, gestisce ed influenza non c’è molto da andare avanti.
    Il Vaticano è pieno di soldi e il carissimo papa chiede alle grandi nazioni di incentivare lo sviluppo dell’Africa quando loro, oltre a qualche bella parola, non hanno mai fatto un c***o se non dire di riporre tutta la fiducia in questa figura (soprannaturale/aliena?) che è dio.

    29 Mag 2009, 10:39 am Rispondi|Quota