Geekissimo

Il governo cinese installerà un filtro web su ogni pc

 
Gabriele Falistocco
9 Giugno 2009
13 commenti

2009-06-08_181540

Solo da pochi giorni era emerso l’ennesimo atto di censura della rete da parte del governo cinese, che The Wall Street Journal ha pubblicato una notizia secondo cui la dirigenza del partito comunista cinese ha silenziosamente ordinato ai produttori di PC di installare preventivamente un software di controllo dell’accesso ad Internet su tutti i computer venduti all’interno della nazione. Il software, che sembra essere stato sviluppato solo per Windows, sembra avere la possibilità di filtrare i contenuti al volo e, cosa molto più importante, sembra sia in grado di aggiornare da remoto delle whitelist e blacklist di siti web in modo del tutto automatico.

Il nome di questo software è Green Dam-Youth Escort ed è sviluppato da Jinhui Computer System Engineering. Il nome del software denota il suo primario obiettivo, è cioè quello di proteggere i giovani dai contenuti web considerati pericolosi, in primis il porno. Anche se l’attenzione che negli ultimi tempi il governo cinese sta dando al controllo della diffusione della pornografia attraverso le nuove tecnologie ha raggiunto livelli veramente elevati, nulla vieta, però, che una simile tecnologia possa essere utilizzata per fini squisitamente politici.


Le caratteristiche di questo software non sono, comunque, del tutto chiare poichè esponenti della Jinhui si sono contraddetti a seconda delle dichiarazioni rilasciate ai media occidentali e il ministro dell’Industria cinese non ha ancora rilasciato alcun commento in merito a questa notizia del giornale statunitense. Non è palese, infatti, se il software abbia sia la funzionalità di blacklist aggiornate da remoto, sia la funzionalità di filtrare i contenuti in modo automatico.

Questa direttiva del governo cinese entrerà in vigore a partire dal prossimo 1° Luglio 2009, ma diversi produttori potrebbero non riuscire ad arrivare pronti per questo nuovo diktat. Molto probabile che nelle prime fasi questo software venga rilasciato all’interno di un supporto fisico, lasciando all’utente finale il compito di installarlo. Sembra, in ogni caso, che questo software stia già iniziando ad essere installato all’interno dei computer presenti nelle scuole cinesi.

Al di là delle specifiche finali, ancora non note e che potrebbero rimanere nascoste per molto tempo, questo sembra essere un passo decisamente in avanti della censura tecnologica che viene oggi applicata in Cina. Senza entrare nel merito di discussioni politiche, che cosa ne pensate di un simile software installato preventivamente, in grado di controllare qualsiasi attività venga effettuata all’interno del computer?

Potrebbe interessarti anche
Articoli Correlati
SkyDrive implementa SkyDrive Explorer

SkyDrive implementa SkyDrive Explorer

Avere un hosting non è certo impresa da tutti, soprattutto quando si parla di backup dei propri dati. Chiaramente esisono hosting e hosting. Come nel caso di Gmail, permettono di […]

La Cina chiude le connessioni ad altri siti, addio a Twitter, Blogger e Bing

La Cina chiude le connessioni ad altri siti, addio a Twitter, Blogger e Bing

La Cina si sta dimostrando un paese alquanto poco tollerante alla diffusione delle idee. Gli ultimi “Bannati di lusso” infatti sono Twitter, Blogger e Bing. Non ci sono molte spiegazioni […]

AppRemover, disinstallare in modo corretto le suites antivirus

AppRemover, disinstallare in modo corretto le suites antivirus

Il processo di disinstallazione di un’applicazione è sempre un’azione delicata, da eseguire con cognizione, perizia e precisione. Spesso le applicazioni sono corredate di un proprio eseguibile Uninstaller, programmato per eliminare […]

In aumento la censura in Internet

In aumento la censura in Internet

Che la rete cinese venga puntualmente monitorata e censurata dalle autorità competenti non è certo un mistero. Ma ovviamente da qualche settimana le maglie della censura sono ancora più strette, […]

Ridurre drasticamente il peso di Mozilla Firefox sulla RAM con Firefox Ultimate Optimizer, o no?

Ridurre drasticamente il peso di Mozilla Firefox sulla RAM con Firefox Ultimate Optimizer, o no?

Sono molti a sostenere che Mozilla Firefox sia il browser migliore del mondo, fatto sta che però, nonostante qualche piccolo miglioramento graduale, c’è un problema che affligge questo ottimo software […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

  • #1Vincent

    Governo cinese made in china , si credono che riescono a fermarli con un normale software basta una formattazione o qualche mod e si e risolto tutto

    9 Giu 2009, 12:49 pm Rispondi|Quota
  • #2Carlo

    Non esiste software o espediente hardware che possa arrestare la sete di libertà del popolo cinese. E’ solo questione di tempo e arriverà il giorno in cui l’attuale governo pagherà molto caro tutto questo.

    9 Giu 2009, 1:28 pm Rispondi|Quota
  • #3Picchio

    la microzoz ci impone il suo OS da 20 anni ormai e noi ci lamentiamo per la censura cinese, apriamo gli occhi abbiamo delle imposizioni e limitazioni maggiori nel mondo occidentale che in cina

    9 Giu 2009, 3:01 pm Rispondi|Quota
  • #4@nonimo

    E’ solo una questione di tempo…tra qualche settimana i pirati avranno già trovato il modo per disinstallarlo…

    9 Giu 2009, 3:47 pm Rispondi|Quota
  • #5Cristian

    Hahaha guardate il titolo del post precedente a questo, la dice davvero tutta =)

    9 Giu 2009, 5:34 pm Rispondi|Quota
  • #6murray

    (cinese che compra pc con limitazioni)
    torna a casa—->installa il pc—->accende il pc—->apre qualsivoglia browser web—->cerca: “limitazioni cinesi remover crack”—->scarica—->installa—->LIMITAZIONE ELIMINATAA!!! la libertà di informazione vince ancora!!!

    (se non funzionasse il crack trovato, cerca: “limitazioni cinesi remover crack ver 2.0” ed ecco fatto 😉 )

    9 Giu 2009, 7:54 pm Rispondi|Quota
  • #7Gabriele Falistocco

    Penso che a qualcuno sfugga il senso completo della questione, perchè:

    1) non è detto che tutti abbiano voglia/competenze di fare quei procedimenti di rimozione…
    2) se la cosa è leggermente studiata, come penso che sia, immagino che verranno bloccati anche i siti che spiegano come rimuovere il tutto… esattamente come fanno alcuni worm in circolazione. Potrebbe anche essere studiata un’ulteriore direttiva per tutti gli ISP di controllare che il simile tool sia installato all’interno del computer di chi si collega alla rete, pena l’impossibilità di navigare…

    9 Giu 2009, 8:02 pm Rispondi|Quota
  • #8win-news

    Che cavolata uno accede con administrator e toglie quel prog
    oppure se fosse bloccato formatta
    o se anche fosse bloccata la formattazione accede con una qualsiasi distro linux e cancella le chiavi di registro del prog e le sue cartelle…

    9 Giu 2009, 8:54 pm Rispondi|Quota
  • #9Guru Meditation

    Picchio dice:

    la microzoz ci impone il suo OS da 20 anni ormai e noi ci lamentiamo per la censura cinese, apriamo gli occhi abbiamo delle imposizioni e limitazioni maggiori nel mondo occidentale che in cina

    La Microzoz, come la chiami te, non impone un bel niente a nessuno.
    Se fai come me e ti assembli un pc sei liberissimo di scegliere quale OS installare, se prendi un preassemblato c’è la possibilità di avere il rimborso della licenza.
    Ricorda: Se lo sai puoi farlo 😀
    Poi quali sarebbero queste limitazioni come le chiami tu nel nostro mondo rispetto a quello cinese? Scherzi vero?
    Ciao.

    10 Giu 2009, 1:08 am Rispondi|Quota
  • #10@nonimo

    @ Gabriele Falistocco:
    Non è come dici tu.

    Ricordi quando stava per uscire Windows Vista?
    La Microsoft disse: “Sarà una botta ai pirati, impossibile da craccare!”
    Il risultato: Ci sono milioni di crack per Vista in Internet…

    Ricordi alcuni anni fa Emule?
    Incominciarono le prime multe e i primi controlli…subito uscì la rete BitTorrent.
    Ora, che si stanno verificando anche lì controlli e multe sta nascendo un altro tipo di condivisione: quella direttamente su internet sui siti di hosting come Rapidshare, Megaupload, e così via…

    Ricorda una cosa: i pirati non verranno sconfitti mai!!! Lo stato li ferma in un modo, loro ne scoprono un altro…è inutile…

    10 Giu 2009, 9:03 am Rispondi|Quota
  • #11murray

    questa volta calza proprio a pennello… quanto mi piace citare questo testo…. 😉 è piu forte di me….

    +++The Mentor+++ dice:

    La coscienza di un Hacker

    Un altro è stato preso oggi, è su tutti i giornali. “Adolescente arrestato nello scandalo del crimine informatico”, “Hacker arrestato dopo aver tentato di manomettere una banca”…
    Maledetti ragazzi. Sono tutti uguali.

    Ma avete mai, nelle vostra psicologia da tre soldi e nel vostro tecnocervello del 1950, guardato oltre gli occhi dell’hacker? Vi siete mai chiesti cosa lo fa spuntare, quali forze lo condizionano, cosa ha potuto formarlo?
    Io sono un Hacker, entrate nel mio mondo…
    Il mio è un mondo che inizia con la scuola… sono più intelligente della maggior parte degli altri ragazzi, questa merda che ci insegnano mi annoia…
    Dannati sottosviluppati. Sono tutti uguali.

    Sono alla scuola superiore. Ho ascoltato insegnanti che spiegavano per la quindicesima volta come ridurre una frazione. L’ho capito. “No, Mr. Smith, non mostro il mio lavoro. L’ho nella mia testa…”
    Maledetti ragazzi. Probabilmente l’ha copiato. Sono tutti uguali.

    Ho fatto una scoperta oggi. Ho trovato un computer. Aspetta un momento, questo è incredibile! Fa esattamente quello che voglio. Se commetto un errore, è perchè io ho sbagliato, non perchè io non gli piaccio… O perchè si senta minacciato da me… O perchè pensi che io sia un coglione… O perchè non gli piace insegnare e vorrebbe essere da un’altra parte…
    Dannati ragazzi. Tutto quello che fa è far funzionare i giochi. Sono tutti uguali.

    E poi è successo… si è aperta una porta su un mondo… correndo sulle linee del telefono come l’eroina nelle vene di un drogato, un impulso elettronico viene spedito, cerco un rifugio dalle incompetenze quotidiane… trovo una BBS.
    “Questo è il luogo a cui appartengo…”
    Conosco tutti qui… anche se non li ho mai incontrati, non ho mai parlato con loro, e forse non li sentirò più… Vi conosco tutti…
    Dannati Ragazzi. Ancora attaccato alla linea telefonica. Sono tutti uguali.

    Puoi scommetterci il culo che siamo tutti uguali… Siamo stati bambini nutriti con un cucchiaio a scuola quando noi desideravamo ardentemente una bistecca… i pezzi di carne che avete lasciato cadere erano pre-masticati e senza sapore. Siamo stati dominati da sadici, o ignorati dagli apatici. I pochi che avevavo qualcosa da insegnarci ci hanno visto come alunni volenterosi, ma questi pochi sono come gocce d’acqua in deserto.

    Questo ora è il nostro mondo… il mondo dell’elettrone e del commutatore, la bellezza del baud. Noi facciamo uso di un servizio già esistente che non costerebbe nulla se non fosse controllato da approfittatori ingordi, e voi ci chiamate criminali. Noi esploriamo… e voi ci chiamate criminali. Noi cerchiamo la conoscenza… e voi ci chiamate criminali. Noi esistiamo senza colore della pelle, senza nazionalità, senza pregiudizi religiosi… e voi ci chiamate criminali. Voi costruite bombe atomiche, voi fate la guerra, voi uccidete, spergiurate, e ci mentite e tentate di farci credere che è per il nostro bene, eppure siamo noi i criminali.

    Si, sono un criminale. Il mio crimine è la curiosità. Il mio crimine è quello di giudicare la gente in base a quello che pensa e dice, non per come appare. La mia colpa è quella di essere più furbo di voi e, per questo, non potrete perdonarmi.

    Io sono un hacker, e questo è il mio manifesto. Voi potete fermare questo individuo, ma non potete fermarci tutti… dopotutto, siamo tutti uguali.

    +++The Mentor+++

    10 Giu 2009, 5:24 pm Rispondi|Quota
  • #12Picchio

    @ Guru Meditation:
    rimborsi di diritto ma dove ?? devi intentare un causa civile a tue spese e non è detto che la vinci, le limitazioni puoi stanno in tutti i provider che filtrano il traffico P2P rallentando anche la navigazione normale, quindi la situazione da qui alla Cina non cambia di molto

    11 Giu 2009, 2:51 pm Rispondi|Quota
  • #13masterX

    @ Picchio:
    Ma X piacere a questi dittatori del cazzo non bastava uccidere monaci e studenti che si battevano X la libertà ma adesso, colpire il CUORE della VERITA’ che a loro fà molto scomodo, internet rende il popolo unito e loro lo sanno perciò colpiscono proprio su ciò che ci TIENE UNITI!!!!, non ti lamentare di winzoz, lento e con i difetti che ha ci lascia la libertà di pensare, questa gente invece cercano solo il controllo della popolazione!

    23 Giu 2009, 1:42 am Rispondi|Quota
Trackbacks & Pingback
  1. La Cina ci ripensa: niente più filtri su tutti i computer - Geekissimo