Geekissimo

Ubuntu Linux: come avere le icone di cestino, computer, home e rete sul desktop

 
Andrea Guida (@naqern)
22 Giugno 2009
7 commenti

ubuntu icone

Semplice, ordinato e vuoto, troppo vuoto. Soprattutto quando si viene da diversi anni di utilizzo dei sistemi Windows, è proprio così che si rischia di vedere il desktop di una distro come Ubuntu Linux.

Se con Vista e Seven la situazione è cambiata drasticamente, chi è abituato agli altri OS “made in Redmond” non può fare assolutamente a meno di avere sulla propria scrivania virtuale i fatidici Cestino, Risorse del computer, Risorse di rete e Documenti.

Eccovi quindi servito un metodo pratico e veloce per portare queste icone, nella loro controparte linuxiana, sul desktop di Ubuntu. Divertitevi!


  1. Premere la combinazione di tasti Alt+F2;
  2. Digitare il comando gconf-editor nella finestra che si apre e premere il tasto Invio;
  3. Utilizzare l’elenco presente nella parte sinistra della finestra che si apre per recarsi nella cartella Apps > Nautilus > Desktop;
  4. Mettere il segno di spunta accanto alle voci computer_icon_visible (per l’icona “Computer), home_icon_visible (per l’icona della cartella “Home”), trash_icon_visible (per l’icona del cestino) e network_icon_visible (per l’icona della rete);
  5. Per cambiare il nome delle icone, fare doppio click sulle voci a loro inerenti e modificare il valore Value.

Ed è tutto, adesso avete tutte le icone che desiderate sulla vostra scrivania virtuale. Per tornare indietro e rimuoverle basta seguire il medesimo procedimento togliendo il segno di spunta dalle quattro voci sopra elencate, mentre se volete compiere più in fretta entrambe le operazioni ed amate le interfacce user-friendly, scaricate l’ottimo Ubuntu Tweak.

Via | MakeUseOf
Categorie: Tips/Trick, ubuntu
Tags: guida,  Icone,  Linux,  tip/tricks,  ubuntu, 
Potrebbe interessarti anche
Articoli Correlati
Google Chrome: come abilitare Flash Player su Ubuntu

Google Chrome: come abilitare Flash Player su Ubuntu

Nonostante la creazione di collegamenti ad hoc e la re-installazione continuata del plugin Flash, la versione di Google Chrome installata sulla vostra Ubuntu non ne vuole assolutamente sapere di far […]

Installare ed utilizzare Ubuntu su un EEE Pc

Installare ed utilizzare Ubuntu su un EEE Pc

L’Asus EEE è senza dubbio uno del laptot che più hanno rivoluzionato il mondo dei computer. Anche dalla scelta del sistema operativo, una distribuzione Linux chiamata Xandros. Quest’ultima però viene […]

Video di Youtube direttamente da Totem

Video di Youtube direttamente da Totem

Oggi vedremo come cercare e visualizzare video direttamente dal media player Totem di Ubuntu. Con questo procedimento potremo anche visualizzare i video in alta qualità recentemente introdotti su Youtube. Per […]

Ubuntu, come abilitare la riproduzione dei DVD video commerciali con soli 2 comandi

Ubuntu, come abilitare la riproduzione dei DVD video commerciali con soli 2 comandi

Ubuntu Linux è senza ombra di dubbio un buon sistema operativo, ma ci sono dei piccoli problemi che rendono troppo complicate anche le operazioni più semplici, un esempio per tutti […]

Come riparare il MBR di Windows utilizzando Ubuntu

Come riparare il MBR di Windows utilizzando Ubuntu

Soprattutto i più geek, conoscono bene il piccolo/grande dramma che può rappresentare il danneggiamento del MBR (Master Boot Record) di Windows, ovvero, l’impossibilità di accedere ai propri sistemi operativi senza […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

  • #1matty

    Scusate ma volevo fare una richiesta non centra con questo post…
    ne vale la pena che io lo installi?

    22 Giu 2009, 1:36 pm Rispondi|Quota
  • #2Neff

    Non è un vero trucco e inoltre va specificato che questo funziona solo in ambiente GNOME.
    In realtà entrando nell’editor dei menù Alacarte (tasto destro sul menu Applicazioni > “modifica menù”) e navigando in “Strumenti di sistema” si può vistare l’opzione “Editor di configurazione” per accedere in modo più semplice a gconf-editor, senza dunque doverlo ogni volta avviare da terminale.

    A chi non piace questo sistema certamente ubuntu tweak è un ottimo consiglio. In alternativa, io consiglio di usare direttamente la distribuzione Linux Mint (www.linuxmint.com), una versione di ubuntu lievemente remixata (ma compatibile) e già perfettamente pronta da usare.

    Enjoy

    22 Giu 2009, 2:16 pm Rispondi|Quota
  • #3derma

    matty dice:

    Scusate ma volevo fare una richiesta non centra con questo post…
    ne vale la pena che io lo installi?

    Intendi Ubuntu ?

    …se sì, allora la risposta non può essere che “sì”… definitely!!!

    Neff dice:

    Non è un vero trucco e inoltre va specificato che questo funziona solo in ambiente GNOME.
    In realtà entrando nell’editor dei menù Alacarte (tasto destro sul menu Applicazioni > “modifica menù”) e navigando in “Strumenti di sistema” si può vistare l’opzione “Editor di configurazione” per accedere in modo più semplice a gconf-editor, senza dunque doverlo ogni volta avviare da terminale.
    A chi non piace questo sistema certamente ubuntu tweak è un ottimo consiglio. In alternativa, io consiglio di usare direttamente la distribuzione Linux Mint (www.linuxmint.com), una versione di ubuntu lievemente remixata (ma compatibile) e già perfettamente pronta da usare.
    Enjoy

    La soluzione da te suggerita vale tanto
    quanto il procedimento indicato nell’articolo…
    prendere confidenza col Terminale non è cosa malvagia.

    22 Giu 2009, 3:13 pm Rispondi|Quota
  • #4Neff

    @ matty:
    che tu installi cosa di preciso?

    22 Giu 2009, 3:58 pm Rispondi|Quota
  • #5sara

    @ matty:
    installi cosa..?? ubuntu ? puoi anche provarlo in versione live cd, anzi prima di installarlo e consigliato farlo, per mint e disponibile la versione dvd con i pacchetti lingue,la versione cd (gloria) e solo in inglese….ma e stupanda e velocissima.

    22 Giu 2009, 5:20 pm Rispondi|Quota
  • #6someone

    Kernel: Linux
    Tema: Mac
    Stile: Windows

    …mha…

    22 Giu 2009, 6:49 pm Rispondi|Quota
  • #7Picchio

    ma perché ? quando si cambia OS si deve imparare anche a cambiare logica di utilizzo che uno vuole la cartella documenti o Risorse del computer basta che clicca su pannello risorse (in alto a sinistra) e trova tutto li, più semplice di cosi

    22 Giu 2009, 7:48 pm Rispondi|Quota
Trackbacks & Pingback
  1. Ubuntu Linux: come avere le icone di cestino, computer, home e …