Geekissimo

La Cina ci ripensa: niente più filtri su tutti i computer

 
Gabriele Falistocco
3 Luglio 2009
3 commenti

Come vi avevamo documentato qualche settimana fa, il primo Luglio sarebbero dovute entrare in vigore le nuove norme a cui tutti i produttori di computer dovevano sottostare per poter vendere i loro pc all’interno del territorio della Repubblica Popolare Cinese. Queste norme prevedevano, in estrema sintesi, l’installazione Green Dam-Youth Escort, un software che avrebbe agito come filtro preventivo (in grado di autoaggiornarsi) su qualsiasi tipo di contenuto questo avrebbe potuto vedere tramite la rete Internet.

Sarebbero dovute entrare, poichè, in realtà, non sono più entrate in vigore: la norma è stata completamente cancellata con un clamoroso dietrofront, di sicuro non linea con la classica compattezza che contraddistingue questo regime.


Questo è un segno di come questo progetto di norma non fosse condiviso da tutta la leadership cinese, contraddizione tra due anime attualmente al potere: la prima che spinge verso un classico autoritarismo, la seconda verso la modernizzazione (ed Internet, in questo caso, ne rappresenta un ottimo volano dal punto di vista della dirigenza politica cinese e gli incentivi per spingere la popolazione cittadina a connettersi non sono mai stati lesinati nel corso degli anni, censura a parte)

Qualche giorno fa, in ogni caso, era stato lanciato anche un appello congiunto da parte di tutti i produttori mondiali di informatica, impossibilitati a recepire in un così stretto lasso di tempo queste norme, soprattutto in relazione verso le stesse aziende cinesi che, a loro dire, avrebbero avuto più tempo per poter studiare ed integrare questo software.

Categorie: Censura, Internet
Tags: Censura,  censura web,  Cina,  filtro, 
Potrebbe interessarti anche
Articoli Correlati
Last.fm e MySpace bloccati in Turchia?

Last.fm e MySpace bloccati in Turchia?

Ultimamente gli atti di censura da parte dei governi non totalmente aperti verso il web stanno aumentando, sulla scia dei pesanti comportamenti antidemocratici attuati dai cinesi, i quali ogni giorno […]

In Australia la rete sarà off-limits per tutti i giochi violenti

In Australia la rete sarà off-limits per tutti i giochi violenti

Spesso su Geekissimo si parla di censura sul web, anche tramite articoli anche molto approfonditi, poichè il tema è quanto mai attuale ed escono molte notizie su queste tematiche ogni […]

La Cina non garantisce che internet sarà “completamente aperta” durante i giorni delle Olimpiadi

La Cina non garantisce che internet sarà “completamente aperta” durante i giorni delle Olimpiadi

Ci ritroviamo spesso a parlare di Cina, diritti umani e connessioni a internet. Come sapete in Cina è in azione una forte repressione nei confronti di blog e servizi “social” […]

In aumento la censura in Internet

In aumento la censura in Internet

Che la rete cinese venga puntualmente monitorata e censurata dalle autorità competenti non è certo un mistero. Ma ovviamente da qualche settimana le maglie della censura sono ancora più strette, […]

La censura cinese sferra il colpo più duro contro i video online

La censura cinese sferra il colpo più duro contro i video online

La Cina, purtroppo, torna a far parlare di sé sull’argomento della censura online e sul diritto di parola. Una nuova legge emanata dal ministero dell’Informazione che entrerà in vigore il […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

  • #1murray

    non è che hanno magari capito che sarebbe stato pressochè inutile, e sarebbero finiti solamente con il creare più problemi di quanti già ne abbiano?

    3 Lug 2009, 4:57 pm Rispondi|Quota
  • #2Picchio

    si sono accorti dell’immensa cazzata che stavano facendo, il problema è adesso se ne accorgerà pure il caro Sarkozy ?

    4 Lug 2009, 12:49 am Rispondi|Quota
  • #3Filmissimo.it: Community Cinema

    Questi cinesi fanno solo [email protected]

    4 Lug 2009, 7:01 pm Rispondi|Quota
Trackbacks & Pingback
  1. diggita.it