Geekissimo

Qualcuno usa ancora Second Life? Sembra proprio di si

 
Superkick
5 Luglio 2009
17 commenti

Qualcuno sta ancora usando Second Life? Sembra proprio di si

Chi di voi non ricorda il boom di Second Life? Il realistico mondo virtuale creato da Linden Lab, capace di tenerci incollati al monitor per ore ed ore, era in continua crescita e valutato tra i $658 e $700 milioni, cifre da capogiro che rendono bene l’idea delle dimensioni che aveva assunto il fenomeno.

Ora che Linden Lab sta per celebrare i 10 anni di attività, dall’alto dei 6 anni di Second Life (lanciato nel giugno 2003), non si comincia a vedere il minimo segno di crisi e/o perdita, anzi: secondo una ricerca di NextUp Research, ad oggi il valore di Second Life è stimato tra $500 milioni e $1 miliardo, rendendolo ancora un business estremamente redditizio.

Inoltre, la community di utenti è tuttora attivissima. Le statistiche di Second Life dicono il vero, confermate da ulteriori ricerche indipendenti: nello scorso mese, oltre 1 milione di utenti si sono collegati alla realtà virtuale più famosa del mondo, capace ancora di rimanere avanti a MMORPGs intramontabili come World of Warcraft e Civilization IV.

Nello specifico, ecco la classifica attuale delle realtà virtuali più utilizzate dagli utenti:

  1. Second Life: Linden Lab
  2. Civilization IV – Beyond the Sword: 2k Games
  3. World of Warcraft: Blizzard Entertainment
  4. Dark Messiah of Might & Magic: Ubisoft
  5. StarCraft: Blizzard Entertainment
  6. Civilization IV: 2k Games
  7. Half-Life 2: Vivendi Games
  8. Warcraft III: Reign of Chaos: Blizzard Entertainment
  9. Bookworm: PopCap Games
  10. Chessmaster Challenge: PlayFirst

Con così tanta scelta, siamo sorpresi che Second Life sia riuscita a mantenere la sua leadership così a lungo. Cosa ne pensate, per quanto ancora a lungo riusciranno a reggere? Aspettiamo le vostre opinioni nei commenti.

Via | TechCrunch

Potrebbe interessarti anche
Articoli Correlati
Il risultato dell’unione di Twitter e World of Warcraft? TweetCraft!

Il risultato dell’unione di Twitter e World of Warcraft? TweetCraft!

Proprio ieri parlavamo di Second Life e del fatto che riesce ancora a tener testa a World Of Warcraft, anche se quest’ultimo continua a rimanere il MMORPG su cui gli […]

O3D: Google prova a portare il 3D dentro il browser

O3D: Google prova a portare il 3D dentro il browser

Da tempo si specula su cosa sia veramente il Web 2.0 e, più o meno dallo stesso numero di anni si specula anche su quale possa essere il Web 3.0. […]

Lively, Google fa un passo indietro

Lively, Google fa un passo indietro

Dall’avvento di internet ci siamo abituati ai più svariati modi di comunicare e non ci siamo stupiti più di tanto quando ci siamo accorti del furioso successo delle chat virtuali, […]

Lively, la seconda vita by Google (Beta)

Lively, la seconda vita by Google (Beta)

Nella vostra vita (reale) avrete sicuramente provato o sentito parlare di Second Life, ma come, no ? Bene, Second Life è un mondo virtuale creato, abitato e popolato dagli stessi […]

I “patiti” dell’informatica, i cosiddetti “early-adopters”, spendono molto più tempo con Microsoft che non con Google, Facebook, Skype…

I “patiti” dell’informatica, i cosiddetti “early-adopters”, spendono molto più tempo con Microsoft che non con Google, Facebook, Skype…

Quando i patiti dell’informatica si siedono al computer quali software utilizzano? E di quali appicazioni Web o siti si servono? Stando a una nuova ricerca, tutte applicazioni Microsoft: Outlook, Office […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

  • #1lewlzor

    ç_ç lineage 2 nemmeno è in classifica

    5 Lug 2009, 11:38 am Rispondi|Quota
  • #2murray

    lewlzor dice:

    ç_ç lineage 2 nemmeno è in classifica

    quoto.. Y_Y

    5 Lug 2009, 12:50 pm Rispondi|Quota
  • #3io78

    tra tutte le realtà virtuali indicate SecondLife è l’unica utilizzabile per qualcosa di professionale e il cui limite è solo la fantasia/capacità del utente.

    5 Lug 2009, 1:32 pm Rispondi|Quota
  • #4Free

    Bah, ho sempre trovato Second Life una perdita di tempo, è pure noioso .-.

    5 Lug 2009, 2:27 pm Rispondi|Quota
  • #5Manuel88

    murray dice:

    lewlzor dice:
    ç_ç lineage 2 nemmeno è in classifica

    quoto.. Y_Y

    riquoto u.u

    5 Lug 2009, 4:47 pm Rispondi|Quota
  • #6grispo

    cioè che cavolo è vero lineage non viene nemmeno menzionato! c’ho perso un bel po di tempo fino a 1 e mezzo fa! CHE FIGATA CHE ERA! altro che wow spazzatura, per non parlare di second life veramente penoso… magari queste classifiche sono stilate in base al numero di utenti creati e che poi siano giocanti o no, chissenefrega ….

    5 Lug 2009, 5:16 pm Rispondi|Quota
  • #7murray

    @ Valerio Caruana (Superkick):

    grispo dice:

    magari queste classifiche sono stilate in base al numero di utenti creati e che poi siano giocanti o no, chissenefrega ….

    Può essere?

    5 Lug 2009, 9:31 pm Rispondi|Quota
  • #8utente soddisfatto

    vorrei chiedere a chi dice che “secondlife è penoso” tre cose: 1) quanto ci hanno passato del tempo 2) come 3) perchè. molto probabilmente ci siete entrati per 1) max cinque giorni 2) cercando gli obiettivi del “gioco” 3) perchè era di moda, e ci siete entrati pure disinformati o pieni di aspettative diverse da quello che secondlife è: una piattaforma di sviluppo. Non è un gioco, chi ci entra per giocare deve prima trovare le aree dove si gioca, non è solo una chat, non è vero che per godere di secondlife vanno spesi soldi. Io l’ho studiato e “ci vivo” da oltre un anno, ho imparato un sacco di cose, dinamiche sociali, di marketing, di microeconomia, ho sempre girato gratis senza mai spendere nulla, tante sono le cose gratis e di qualità che si possono trovare col tempo. Poi ho imparato a programmare a vendere quello che creo. La differenza sostanziale fra voi giocatori di WOW e Lineage e me utente di SL è che voi per giocare spendete una quota mensile (15/20 euro? pi+ quelli dell’ADSL ovviamente, altri 20 euro = 35 euro al mese fissi minimo), io con un anno e mezzo di secondlife mi ci sono già pagato 3 anni di ADSL a 20 euro al mese, fatevi i conti e poi ditemi se è ancora penoso. Per me sta diventando un hobby redditizio. La “pena” molto spesso dipende dall’utente, non dal software. Magari prima di sparare giudizi a caso, informarsi meglio, please. O ammettere di non essere stati in grado di capire, invece di dire solo “fa pena”.. giudizio dato con che basi?

    5 Lug 2009, 11:23 pm Rispondi|Quota
  • #9Valerio Caruana (Superkick)

    murray dice:

    @ Valerio Caruana (Superkick):
    grispo dice:
    magari queste classifiche sono stilate in base al numero di utenti creati e che poi siano giocanti o no, chissenefrega ….

    Può essere?

    No, in quanto era riportata anche la media dei minuti di gioco giornalieri.

    6 Lug 2009, 9:33 am Rispondi|Quota
  • #10murray

    @ Valerio Caruana (Superkick):
    ok, tnks.

    6 Lug 2009, 12:03 pm Rispondi|Quota
  • #11Andrea

    Ma perchè non avete inserito War Rock della Gamersfirst / K2 Network?
    E’ un gioco gratuito on line di guerra, molto popolato. Pieno di italiani, ma anche di player di altre nazioni. Ogni nazione ha un server, il nostro quello italiano si chiama Italy.

    7 Lug 2009, 1:28 pm Rispondi|Quota
  • #12Stefano

    Mondo virtuale Second Life? Ridicolo. Ci entravo per rilassarmi, divertirmi e lasciare libera l’immaginazione. Era – un tempo – un metaverso decente per il libero flusso delle personalità. Da molti mesi ormai quasi tutti vogliono, cercano, chiedono vita reale. Sono banali chattaroli da imbrocco o msn. E i più dementi credono anche di poterci ‘guadagnare’…
    Ergo: perché mai dovrei tornarci se là mi ritrovo immerso nel peggio di ciò che mi circonda quotidianamente?

    26 Lug 2009, 8:01 pm Rispondi|Quota
  • #13Stefano

    Ah scusate, una precisazione: i dati forniti dai LL sono conclamatamente fasulli. Viene calcolato infatti il numero di ‘logins’ – connessioni – e non di IP.
    Quindi se io entro 1000 volte figuro come 1000 utenti diversi (e immaginatevi quanti solerti impiegati all’opera…).
    Inoltre è risaputo che l’80% degli utenti ha uno o più ‘alt’ – accounts alternativi.
    Fatevi i vostri conti…

    26 Lug 2009, 8:07 pm Rispondi|Quota
  • #14utente soddisfatto (e due)

    “Ergo: perché mai dovrei tornarci se là mi ritrovo immerso nel peggio di ciò che mi circonda quotidianamente?”

    E che ne so, è un problema tuo, mica di Secondlife. Se ti trovi in mezzo a chattaroli di msn è colpa tua che frequenti certa gente, mica di Secondlife. Se non ti interessa nulla di quello che SL può offrire puoi starne benissimo fuori, ma almeno non sparare a caso contro ancora chi ci sta dentro e ne sa più di te.

    Occupati di costruzioni in 3d multiutenza, vedi SL come piattaforma di sviluppo, studiati le modalità di comunicazione che può offrire (non parlo di chat, parlo di scambio dati da SL al web e viceversa, integrazione PHP, e altre cosette a te forse oscure)

    Il libero flusso di personalità c’è ancora, vai a Vulcano, a Indire, frequenta sim serie, frequenta corsi di programmazione/building/scripting/comunicazione, fai lavori per le università, collabora, condividi. Hai fatto nulla di tutto cio? Forse no, io sì. E sono anche uno di quei dementi che ci ha guadagnato, ho l’account gratis, ho sempre usato SL come strumento hobbistico dalle migliaia di possibilità e il conto paypal alla prossima conversione supererà i mille dollari. Ho fatto sistemi modulari per chi crea oggetti e mi hanno dato molte soddisfazioni irraggiungibili per me nella vita “reale” (dove abito io) ..in quasi 2 anni, ok, ma nessuno mi ha messo fretta.

    Quindi le prossime volte quando parlerai male di Secondlife, rivolgiti a qualcuno, non a tutti, perchè qualcunaltro che non ricade nei tuoi canoni di “utente demente di SecondLife” lo troverai di sicuro, e sarà pronto a farti fare figuracce assurde.

    Per esempio, dalla tua “precisazione”.. hai prove? o è solo l’ennesimo IMHO detto con la solita saccenza da “ex utente che ha aperto gli occhi” che mi tocca leggere su decine di blog? Hai frequentato sim e utenti solo italiani (magari sbuffando e imprecando perchè non avevi il client in italiano) o hai condiviso le tue esperienze con svedesi, americani, inglesi, australiani, eccetera, eccetera, eccetera? No, perchè è importante pure questo. Sei stato solo nei posti più blasonati o hai esplorato a fondo, trovando “tesori” in “nicchie” di livello amatoriale? QUANTO sei stato in SL? DOVE? CHE FACEVI? sai, è importante pure questo. CHE ASPETTATIVE avevi quando sei entrato? ti sei fatto fregare dalle riviste in edicola (che parlano solo di sesso soldi e rockenroll) oppure hai acceso la testolina e hai imparato da solo cosa sia SecondLife?

    Conosci OpenSim, OSGrid e le altre decine di grid indipendenti dalla maingrid della LindenLab? conosci i progetti paralleli derivati dal rilascio di LibOpenMV e dal rilascio del codice sorgente di client e server? Sei stato su cyberlandia? conosci RealXtend? ti sei fatto una sim in localhost e provato a invitarci amici?

    Scusa eh, ma Secondlife offre troppe possibilità per essere liquidato come “chat”, segno sintomatico di chi l’ha usato 5 minuti e non ha capito (scusami) un’emerito niente dello strumento che ha in mano.

    “Ergo: perché mai dovrei tornarci se là mi ritrovo immerso nel peggio di ciò che mi circonda quotidianamente?”
    ti quoto ancora. Faccio domandina a caso.. sei su Facebook?
    se sì, perchè? e cosa ci fai? e lì c’è di meglio che in secondlife, scommetto.

    Se vuoi attaccare secondlife offri argomentazioni serie, sennò passiamo pure al prossimo utente che posterà qui sotto. Mi sembrate quelli che attaccavano Internet quando nacque.. ma aprite gli occhi suvvia… saluti.

    26 Lug 2009, 10:19 pm Rispondi|Quota
  • #15Stefano

    @ utente soddisfatto (e due):
    Santo cielo….Apro la posta stamattina e mi ritrovo questo spurgo libidico e per giunta appena dopo colazione…
    Francamente, “utente soddisfatto”, mi viene da sorridere (senza offesa sia chiaro). Vediamo di risponderti in breve e in sintesi.
    In primo luogo, mio giovane amico, al tuo posto eviterei sentenziosità e saccenze maestrinali che suonano un po’ patetiche non potendo tu conoscere l’identità dell’interlocutore.
    3D, piattaforme di sviluppo, scambio dati, php, programmazione etc. etc. sono tutte appunto cosette magari interessanti (e che conosco essendo fra l’altro utente da fine 2005 e avendo fatto parte dell’edu prog dei LL), ma che nulla hanno a che vedere con quello che era lo spirito originale di SL. Nella tua foga non hai capito che a quello spirito mi riferivo – diciamo a ciò che di un mondo virtuale può interessare umanisticamente e sociopsicologicamente parlando. In sintesi, tu parli di nuova (sic) economia, io di cervello limbico.
    E – scusa se sorrido ancora – parafrasando la mia domanda precedente: perché dovrebbe “lavorare per le università” in SL uno che ha lavorato in quelle vere per 25 anni prima come ricercatore poi come docente?…
    Preferisco di gran lunga chiacchierare con un pinguino in Caledonia, cosa che trovo rilassante e che, soprattutto, non potrei fare in RL. Non so se afferri….Ti prendi troppo sul serio, amico mio, rischiando oltretutto così la credibilità.
    E passo quindi, per concludere, alla parte più comica del tuo post.
    Allora…la mia “testolina”, che non “apre gli occhi” e si fa fregare da “sesso soldi e rockenroll” (dico pischellino..un po’ di rispetto non guasterebbe vero?) lasciò l’edu prog quando si accorse – anche discutendone con vari Lindens (e no, non solo in italiano amichetto mio) – che l’orientamento era: “increase population”. Ad ogni costo: unverified accounts, giornalisti tedeschi invitati per ‘sorprendere’ ageplayers, insomma ogni mezzo e mezzuccio. Proposi, per amor d’onestà, che fossero contati gli indirizzi IP connessi e non i semplici contatti, logins. Nada. Venne invece ipocritamente inventata la spietta indicante quanti pc si connettevano. Questo bluff – tutt’altro che un IMHO – fu smascherato da molte autorevoli riviste di settore e non. Fu stimato un dato, piuttosto attendibile, per il quale SL si avvarebbe di circa 350.000 utenze reali.
    Potrei continuare, ma mi è del tutto inusuale perdere tempo sia in un blog che in stronzatucole à la Facebook. E’ che sentirsi insultati di prima mattina non è gradevole, specialmente da presuntuosetti sentenziosi.
    Goditi le tue carabattole ma cerca – prima di rispondere – di leggere (se non di capire) ciò che altri scrivono. La parola-chiave del tuo post è “demente”. Evidentemente quella mia (inopportuna lo ammetto) definizione ha colto qualche nervo scoperto.
    Non risponderò ad eventuale replica. Neppure mi sarà notificata.

    27 Lug 2009, 11:31 am Rispondi|Quota
  • #16Stefano

    Mio giovane amico…da dove cotanta spocchiosità ed insultante arroganza?
    E questo tuo tempestivo rispondere (sic) ad uno sconosciuto interlocutore avendo sì letto ma forse non capito.
    Mi diverte la tua ‘fede’ nell’e-learning e nel cumulo di carabattole molto new economy. Ma devo ringraziarti per il buon umore che mi hai procurato. Consigliare le ‘università’ di SL ad uno che è stato prima ricercatore e poi docente per 25 anni è semplicemente classe pura…
    Vedi, mio giovane amico, per farla breve: entrai in SL nel 2005 e presi parte all’edu prog. Si era 150000 e i famigerati ‘niubbi’ ti chiedevano come fare a procurarsi amici. Poi, di mese in mese, iniziai a sentirmi chiedere sempre più spesso come fare a procurarsi soldi. Ovvio. La parola d’ordine dei LL era “increase population”, ad ogni costo, anche usando giornalisti tedeschi che ‘sorprendevano’ ageplayers…Era quello che tu – correttamente – chiami farsi “fregare” dal sesso soldi e rockenroll. Il problema è che erano i Lindens a volerlo. Gli unverified accounts ne sono eclatante esempio.
    La conseguente ondata migratoria di omini col pene all’aria è un fatto, non una mia opinione. E in ogni caso tutto quello che tu esalti di SL non è che conferma di quanto da me scritto in precedenza: la virtualità – intesa sociopsicologicamente nelle varie combinatorie e dinamiche fra avatar e avatar e avatar e ambiente – fa parte di una SL oggi morta e sepolta.
    Popolazione = commercio e commercio = ‘links’ sempre più frequenti ed invasivi alla RL. A comportamenti tutt’altro che ‘virtuali’. Chiamiamola FL2 e facciamola finita…
    Indipercui il bluff dei dati non è mia perversa opinione, ma fatto ampiamente denunciato da autorevoli riviste del settore e non. Ripeto che vengono contati i logins e non gli indirizzi IP. Tant’è che quando – credo nel 2006 giugno – i Lindens inventarono l’ipocrita spietta indicante il numero di pc connessi la popolazione risultò ridotta di un buon terzo.
    Per concludere, mio giovane ed impetuoso amico, meno insulti e più rispetto per chi ha della virtualità considerazioni profondamente diverse dalle tue.
    Continua a prenderti sul serio a piacere e a prendere sul serio tutti i citati ammennicoli, dal 3D multiutenza al php, ma lascia che un poveruomo si lamenti se non ha più un pinguino con cui chiacchierare in Caledonia.

    27 Lug 2009, 1:41 pm Rispondi|Quota
  • #17hexaae

    4.Dark Messiah of Might & Magic: Ubisoft

    Notevole, per un gioco action-RPG dannatamente bello e innovativo (nonché sconosciuto a molti) e ancora sorprendentemente giocato!
    Putroppo gli autori non hanno mai realizzato un seguito. Grave errore.

    Mi ha colpito questo, altro che 2L….

    10 Gen 2011, 4:51 pm Rispondi|Quota
Trackbacks & Pingback
  1. Il risultato dell’unione di Twitter e World of Warcraft? TweetCraft! - Geekissimo