Geekissimo

Anomos, client torrent anomimo

 
Paolo De Michele ( k3asd )
19 Agosto 2009
7 commenti

home anomos

Oramai i client torrent sono talmente utilizzati che si cerca di trovare sempre varianti, utilità, miglioramenti e quantaltro. In questa giornata d’estate però vorrei presentarvi qualcosa di diverso.

E precisamente un client torrent anonimo. Anomos, questo il suo nome. Compatibile con sistemi Windows e Linux, anche se in fase beta, questo software sfrutta un sistema di P2P derivato dalle rete di file sharing Bittorent, che garantisce, grazie ad un complesso sistema di rete e alla crittografia avanzata dei dati, la privacy degli utenti.

Continuando a parlare di Anomos bisogna dire che è un client davvero leggero e versatile, che non mostra nemmeno i dati relativi ai seed/peer dei torrent che vengono scaricati: solo il tracker centrale ne è a conoscenza, e solo esso può avere informazioni su cosa stiamo scaricando, rendendo appunto il download molto più sicuro rispetto a bittorrent classici e più utilizzati dalla maggior parte delle persone.

Vediamo il funzionamento:

1. Anzitutto possiamo preleverlo da questo link oppure tramite repository della nostra distribuzione linux. Una volta scaricato, avviamolo. La sua forma si presenta in maniera molto classica:

anomos


2. Prima però di mettere in coda i file più disparati, è necessario avere cura di modificare determinate impostazioni. Quindi sezione ViewSettings:

settings anomos

  • selezionare la velocità della propria connessione;
  • settare il numero di porta in TCP ed impostarla successivamente sul router adattandola all’indirizzo IP della LAN;
  • selezionare il percorso in cui si intendono salvare i download;
  • premere il pulsante Close.

3. Ora che abbiamo modificato le impostazioni secondo le nostre esigenze andiamo a prelevare il torrent che ci interessa e selezioniamolo tramite la voce o il pulsante apposito:

open torrent anomos

4. Attendiamo che il download sia completato.

Conclusioni: In definitiva, Anomos è un client bittorrent che svolge in maniera corretta il compito per cui è stato sviluppato, e cerca di garantire l’anonimato sui file che condividiamo via P2P, ma intato protegge qunto più possibile la nostra privacy. Gli sviluppatori stanno lavorando constantemente per migliorarlo ulteriormente. Ora i commenti spettano a voi, cari lettori. Che ne pensate?

Categorie: Freeware, Internet, P2P, Torrent
Tags: Freeware,  Linux,  P2P,  Windows, 
Potrebbe interessarti anche
Articoli Correlati
Torrent2Exe, scaricare file torrent senza installare alcun client sul nostro PC

Torrent2Exe, scaricare file torrent senza installare alcun client sul nostro PC

Se da sempre utilizzate il vostro PC per scaricare e condividere file online ma, per un motivo o per un altro necessitate di cambiare metodo per il download di ciò […]

10 software gratuiti per creare screencast

10 software gratuiti per creare screencast

Da bravi geek, o aspiranti tali, saprete sicuramente qual è l’importanza e l’utilità che possono avere gli screencast nelle presentazioni e/o nelle guide di vario genere. Da semplici a complicatissimi […]

10 strumenti utili e trucchetti per BitTorrent

10 strumenti utili e trucchetti per BitTorrent

Ormai la tecnologia di P2P chiamata BitTorrent non ha davvero più bisogno di alcuna presentazione: grazie alla sua elasticità, velocità e facilità di utilizzo è diventato un mezzo molto diffuso […]

I migliori 10 download manager per ogni esigenza

I migliori 10 download manager per ogni esigenza

Senza dei download manager di fiducia, la vita di ogni geek, degno di tale definizione, non sarebbe più la stessa. Sì, ma cosa fare se non si ha ancora una […]

Tutte le alternative per Linux ai migliori software per Windows

Tutte le alternative per Linux ai migliori software per Windows

Ormai anche chi non è un vero geek incallito conosce (almeno per sentito dire) Linux ed il mondo del software libero. Il passare degli anni e la sempre più larga […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

  • #1Mr_Nick

    “Anzitutto possiamo preleverlo”…Sindrome da Lino Banfi? 😀

    Bella segnalazione! Di certo questo Anomos merita attenzioni e sviluppi futuri.

    19 Ago 2009, 11:47 am Rispondi|Quota
  • #2CC

    non so come abbiate fatto a testarlo perchè a me non ha mai voluto saperne di funzionare su win xp!?
    ho provato a dargli in pasto un semplice torrent di ubuntu e non fa che crashare. i torrent anonimi poi, quelli su cui si ha realmente la protezione dei propri dati, praticamente non esistono quindi, imho, si tratta di un progetto ‘apripista’ che mette in evidenza le possibilità disponibili per il nuovo P2P anonimo, ma di qui a considerarlo all’altezza di vuze, transmission o µtorrent ce ne passa…

    19 Ago 2009, 12:08 pm Rispondi|Quota
  • #3Arkay_Infernal

    Io penso che mi tengo stretto il mio Utorrent xD.

    19 Ago 2009, 12:12 pm Rispondi|Quota
  • #4@nonimo

    L’autore di questo programma ha fatto un enorme sforzo a disegnare l’interfaccia grafica…

    19 Ago 2009, 2:51 pm Rispondi|Quota
  • #5Doozer

    1) La versione per Win è la 0.1 anche se il file zip che viene scaricato riporta la 0.5
    2) si pianta appena gli dai un file.torrent

    19 Ago 2009, 4:48 pm Rispondi|Quota
  • #6Manuel88

    “Continuando a parlare di Anomos bisogna dire che è un client davvero leggero e versatile”
    io dico 14 mb != leggero

    19 Ago 2009, 6:02 pm Rispondi|Quota
  • #7luca ud

    L’avevo gia scaricato per windows ma a me non funziona

    19 Ago 2009, 6:08 pm Rispondi|Quota
Trackbacks & Pingback
  1. diggita.it