Geekissimo

Twitter ufficializza i ReTweet

 
Fulvio Minichini
29 Settembre 2009
0 commenti

twitter-retweets

Twitter si è presentato alla rete come l’elogio alla semplicità; 140 caratteri al massimo, Direct Message e @replies. Nonostante questa sia stata molto probabilmente la chiave del successo di Twitter, la comunità ha iniziato a generare nuove sintassi e per così dire, nuovi concetti.

Uno di questi è il ReTweet, in parole povere il buzz di un tweet. Per come funziona la rete Twitter infatti, i tweets di un utente sono visibili a tutti gli utenti che lo seguono, ovvero che sono suoi follower. In questo modo dunque non ci sono scambi di contatti fra network. Per riparare a questo limite la comunità ha inventato il ReTweet; postando il tweet di uno degli utenti che seguiamo, comunichiamo quei 140 caratteri a coloro che ci seguono e che non necessariamente siano followers dell’autore del primo post.

La sintassi nata intorno questa pratica è RT (indica che è un ReTweet) e @autoretweet, in questo modocon il tweet viaggia il collegamento ed è così che i network si intrecciano e crescono. Finora questa funzione non è mai stata ufficiale, come la maggior parte delle funzioni di Twitter del resto, ma Twitter ha ufficializzato i RetTweets e ha già introdotto le API per sfruttare questa sintassi.


Il riconoscimento dei ReTweets non ha una funzione puramente nominale, ma sarà accompagnato da un vero e proprio cambiamento della struttura di Twitter. I ReTweets infatti saranno aggregati per: ReTweets by others (i ReTweet degli utenti che seguite), ReTweet by you, Your Tweets ReTweeted. Questa innovazione dovrebbe creare più mobilità intra-network e di conseguenza una maggiore attività sul social network.

Il pericolo come sempre quando si introduce una innovazione fra decine di milioni di utenti è che la maggior parte di essi non la accolga ed in qualche modo la accantoni, vanificando gli investimenti e gli sforzi degli sviluppatori. Nel caso di Twitter la cosa è ancora più pericolosa, Twitter infatti ha il merito decoro di avere due anime. Una popolare derivata dalla sua semplicità, che lo ha reso uno dei social network col maggior numeor di utenti al mondo, l’altra geek, con i suoi grovigli di API e l’odore di ancora nuovo che tanto sa stuzzicare la comunità geek. Questa situazione peculiare rende più semplice fraintendere una funzione popolare fra gli utenti più attivi con una funzione popolare per la maggior parte degli utenti.

In ogni caso una ventata di aria fresca fa sempre piacere e presto sapremo dirvi di più in merito a questa.

Potrebbe interessarti anche
Articoli Correlati
Come tradurre i tweet in più lingue utilizzando gli hashtags

Come tradurre i tweet in più lingue utilizzando gli hashtags

Molto probabilmente nessuno di voi avrà mai cercato, o pensato, di tradurre i propri tweet in altre lingue, tuttavia potrebbe risultare molto utile per comunicare con conoscenti di altri stati; […]

7 interessanti add-ons di Firefox per Twitter

7 interessanti add-ons di Firefox per Twitter

La popolarità di Twitter cresce di giorno in giorno, ad oggi esistono moltissime applicazioni per controllare ed aggiornare il proprio account. La maggior parte di queste, sono utility desktop basate […]

I CEO delle grandi aziende ed Internet

I CEO delle grandi aziende ed Internet

Uberceo ha pubblicato una interessante ricerca riguardante il rapporto con il web dei CEO delle prime 100 aziende dell’edizione 2009 della famosa listai di Fortune. I risultati sono stati abbastanza […]

Geekissimo vi offre 5000 inviti per Digsby, nuovo servizio per gestire client di posta, IM e Social Network

Geekissimo vi offre 5000 inviti per Digsby, nuovo servizio per gestire client di posta, IM e Social Network

Oggi noi di Geekissimo vogliamo darvi l’opportunità di provare un nuovo ed interessantissimo servizio, Digsby, che permette di gestire contemporaneamente i nostri account di Instant Messaging, e-mail e dei maggiori […]

Sincronizzare il messaggio personale di Windows Live Messenger con l’ultimo update su Twitter con Twessenger

Sincronizzare il messaggio personale di Windows Live Messenger con l’ultimo update su Twitter con Twessenger

Ieri vi abbiamo presentato Twitter 100, un servizio per non perdere mai di vista ciò che accade su Twitter, ed oggi voglio parlarvi di Twessenger, un leggero add-on per Windows […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento