Geekissimo

Google introduce l’OCR per i Docs

 
Fulvio Minichini
30 Settembre 2009
4 commenti

OCR-Google

Google ha introdotto una funzione a lungo attesa per una delle sue apps più diffuse, Google Docs.

La funzione OCR ancora non è stata integrata all’interno di Google Docs, ma è accessibile attraverso questo link. Garantendo l’accesso ai vostri Docs sarete in grado di uplodare immagini in formato JPG, GIF e PNG fino ad un massimo di 10 MB.

L’immagine caricata e sottoposta al filtro OCR di Google si tradurrà in un Google Doc; il filtro dovrebbe essere in grado di analizzare con successo anche immagini “sporche”, anche se con la nostra prova, la foto con la camera di un iPhone 3GS di un foglio A4 con un semplice testo stampato, ha fallito del tutto.


Sono già disponibili le API per gli sviluppatori che potranno iniziare ad integrare la funzione OCR di Google nei propri progetti. Dunque sviluppatori o semplicemente curiosi, smanettiamo un po’ con questo nuovo giocattolo marcato Google e fateci sapere cosa ne pensate.

Categorie: Google, Google-Docs
Tags: API,  app,  docs,  Google,  OCR,  webapp, 
Potrebbe interessarti anche
Articoli Correlati
Google tentato da DocVerse, un altro servizio di collaborazione di gruppo

Google tentato da DocVerse, un altro servizio di collaborazione di gruppo

Dopo aver acquistato Etherpad, Google sta posando il suo sguardo su un altro servizio, DocVerse. Entrambi i servizi hanno un elemento in comune, sono una piattaforma online di collaborazione per […]

GoogleDocs sempre più completo: Arrivano i templates

GoogleDocs sempre più completo: Arrivano i templates

E’ sempre difficile iniziare a scrivere partendo da un documento vuoto, specialmente quando questo deve avere un formato standard. Ora possiamo utilizzare uno dei 309 templates dalla nuova Google Docs […]

Google Spreadsheets aggiunge l’opzione Share

Google Spreadsheets aggiunge l’opzione Share

Proprio qualche giorno vi segnalavo un tricks che rendeva pubbliche le presentazione di Google Docs, ovvero non ci dovevamo loggare per accedere alla presentazione. Oggi vi voglio segnalare che Google […]

Google Docs: ora è possibile esportare le presentazioni su PowerPoint

Google Docs: ora è possibile esportare le presentazioni su PowerPoint

Che ci siano ancora diversi formati per i file mi sembra semplicemente pazzesco oggi come oggi, mi spiego, il fatto che per i documenti di testo, presentazioni, fogli di calcolo, […]

Creare temi personalizzati per iGoogle con igThemer

Creare temi personalizzati per iGoogle con igThemer

Proprio di recente vi avevo segnalato l’apertura di una directory con tutti i temi di iGoogle, ed il rilascio delle API per chiunque si volesse cimentare nella creazione del proprio […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

  • #1Gennaro

    A me Avira mi segnala come pericoloso il collegamento a questo sito

    30 Set 2009, 2:30 pm Rispondi|Quota
  • #2Stefano

    Dovete fare tutti voi un corso di punteggiatura… Scrivete da cani, alcune frasi vanno rilette per capire il significato.

    Fatevi insegnare dai colleghi di downloadblog che mi sembrano piu’ professionali

    30 Set 2009, 2:43 pm Rispondi|Quota
  • #3cianoz

    Stefano dice:

    Fatevi insegnare dai colleghi di downloadblog che mi sembrano piu’ professionali

    E’ una battuta vero???!!!!

    30 Set 2009, 7:39 pm Rispondi|Quota
  • #4Stefano

    cianoz dice:
    E’ una battuta vero???!!!!

    Mi pare piu’ immediato e professionale come linguaggio quello di downloadblog. Appena leggi, capisci subito, senza inutili giri di parole, atti a “gonfiare” gli articoli. Che d’impatto, appaiono meno immediati. Non ché io sia un giornalista o un professore, ben lungi dall’esserlo. Ma, per esempio oggi, che mi son detto -Leggo 2 cose tanto per…- Mi sono dovuto impegnare per capire, a decrittare il linguaggio. Ovviamente e’ una critica costruttiva; e’ quello che un vostro lettore pensa. Poi, se questo e’ il linguaggio dei ragazzini smanettoni, ed e’ quello e’ il vostro target, continuate cosi.

    30 Set 2009, 7:50 pm Rispondi|Quota
Trackbacks & Pingback
  1. pligg.com
  2. diggita.it