Geekissimo

Intervista con Matteo Gualano di Seac02

 
Fulvio Minichini
22 Giugno 2010
1 commento

Seac02 è un orgoglio italiano che purtroppo passa inosservato dal momento che l’attenzione dei media, quando si tratta di impresa italiana, si concentra principalmente sulle 3 effe (Fashion, Food e Ferrari). Da circa 18 mesi a questa parte si sente sempre più spesso parlare di Augmented Reality, soprattutto grazie alle sue applicazioni mobile, ma c’è qualcuno che ci lavora già da un po’.

Seac02 è attiva nel settore sin dal 2003, anche se non ha mai lavorato sul mobile, ma si è principalmente riferita al B2B. Se in Italia c’è qualcuno che vende i propri prodotti o i prodotti della propria azienda utilizzando la realtà aumentata, dietro c’è Seac02.

Dai dati fornitici da Seac02, una suo grande cliente, non solo utilizza la realtà aumentata per aiutare i commerciali nell’esposizione dei propri prodotti, ma la utilizza fin dalla fase di packaging migliorando le prestazioni della produzione fino a sei mesi.


Matteo Gualano ci ha spiegato il modello offerto ai clienti da Seac02. Come Apple fa con gli sviluppatori anche Seac02 offre un SDK, un’assistenza e diversi pacchetti a prezzi diversi. Un’offerta scalabile che le permette di farsi conoscere (il pacchetto base costa 25$), un prezzo abbordabile a chiunque voglia provare in prima persona queste tecnololgie.

Inoltre se volete provarlo personalmente potete gratuitamente scaricare un pacchetto software per creare un embed compatibile con qualunque presentazione PowerPoint, un ottimo modo per stupire la vostra platea e mantenere l’attenzione viva durante le vostre presentazioni.

Secondo un’indiscrezione Seac02 starebbe per lanciare il proprio App Store, cosa che la renderà probabilmente più nota al consumatore finale di quanto non lo sia adesso.

Seac02 è un esempio di eccellenza italiana nel campo dell’hi-tech. Nata grazie al politecnico di Torino si è sviluppata fra venture capitals e passione dei suoi collaboratori. Già vincitrice del premio Miglior Start-Up italiana per ben due anni, Seac02 ha tutti i numeri per giocare fra i papaveri. La sua lungimiranza e i modelli di sviluppo scalabili le permetteranno di adattarsi di volta in volta alle variazioni del mercato senza per questo perdere la propria identità, requisito fondamentale per potersi distinguere efficacemente in un mercato tanto inflazionato quanto quello dell’hi-tech.

I nostri migliori auguri a Seac02 per un futuro sempre più prospero. Cercheremo nelle prossime settimane di farvi conoscere meglio i progetti di questa azienda che ci ha tanto colpito.

Categorie: Società
Tags: realtà aumentata, 
Potrebbe interessarti anche
Articoli Correlati
I Google Glass arrivano anche sui campi di Wimbledon 2013

I Google Glass arrivano anche sui campi di Wimbledon 2013

I Google Glass, gli occhiali per la realtà aumentata di big G, oltre ad essere stati impiegati in sala operatoria sono giunti anche sui campi di Wimbledon 2013, la 127esima […]

Google Glass, un aggiornamento per scattare foto migliori

Google Glass, un aggiornamento per scattare foto migliori

Nel corso delle ultime ore big G ha provveduto a rilasciare l’aggiornamento mensile per il software alla base dei Google Glass. Tale aggiornamento, scaricato ed installato in maniera completamente automatica, […]

Foxconn è il problema dei suicidi

Foxconn è il problema dei suicidi

Foxconn, ne abbiamo già parlato, è la fabbrica con sede in Cina in cui vengono sviluppati alcuni dei più avanzati prodotti tecnologici per la distribuzione di massa. Nokia, HP e […]

Social Ads e pubblicità interattiva, una nuova era?

Social Ads e pubblicità interattiva, una nuova era?

L’indiscusso successo della rete in termini di partecipazione ha una preoccupante ombra su di esso. Dopo l’euforia della New Economy e la catastrofe delle dotcom che ne venne di li […]

Discussione: quanto è importante mediaticamente internet?

Discussione: quanto è importante mediaticamente internet?

Un pensiero va sicuramente alle elezioni americane, vero principale argomento di questi ultimi tempi. Lo premettiamo per spiegare la motivazione della questione che affronteremo nell’articolo. Non sappiamo chi vincerà le […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

  • #1Fede

    Queste sono le belle notizie di cui essere fieri di essere italiani!!

    23 Giu 2010, 6:05 pm Rispondi|Quota