Geekissimo

Itsme: se la rivoluzione degli OS passa per l’Italia [progetti]

 
Andrea Guida (@naqern)
5 Agosto 2010
6 commenti

Alla faccia di chi dipinge i giovani italiani come una banda di bamboccioni e fannulloni buoni a nulla, da uno spin-off dell’Università di Milano-Bicocca arriva un interessante progetto open source teso a rivoluzionare il mondo dei sistemi operativi e a ridefinire il modo in cui gli utenti si interfacciano con i loro computer.

Si tratta di Itsme, un concetto di sistema operativo che si prefigge come obiettivo principale quello di rendere obsoleta la metafora del desktop e sostituirla con quella delle storie e delle venues, vale a dire degli spazi personali in cui ogni utente può gestire comodamente il proprio flusso di dati – composto da e-mail, documenti, segnalibri e molto altro ancora – in base a dei progetti e delle esigenze differenti, senza passare, come si suole fare negli OS odierni, per i programmi “settoriali” (es. il client di posta, il browser Web, ecc.).


Per dirla con parole ufficiali, un po’ più “difficili” ma decisamente più pertinenti di quelle che abbiamo usato finora, Itsme è “un’idea di computer come sistema spaziale, agerarchico, fatto di luoghi e di relazioni tra questi, oltre che di abitudini consolidate” realizzata per ottenere “un PC il cui potenziale sia definito dalle azioni e dall’interazione dell’utente”.

Un video-prototipo del sistema in azione

Il progetto è stato selezionato tra le oltre 200 innovazioni che l’Italia presenta all’Expo di Shangai ed è entrato anche in lizza per la vincita dl titolo di “migliore innovazione” sul sito Italian Valley, dove sono stati gli utenti a votare le loro invenzioni preferite.

Un primo prototipo del sistema operativo è atteso a breve, mentre sul sito ufficiale di Itsme è già possibile provare un emulatore che riproduce alcuni dei concetti su cui l’OS sarà basato.

Che dire? Non sappiamo se questi ragazzi riusciranno davvero nel loro intento e, un giorno, chissà, a dare del “tu” a Steve Jobs e Bill Gates. Ma se è vero che chi ben comincia è già a metà dell’opera, possiamo dirci già orgogliosi di loro e della loro voglia di fare.
Potrebbe interessarti anche
Articoli Correlati
GiMESpace, estendere orizzontalmente lo spazio del proprio desktop

GiMESpace, estendere orizzontalmente lo spazio del proprio desktop

Spesse volte accade che, al fine di una migliore gestione del proprio PC, si decide di ricorrere all’impiego di appositi strumenti mediante cui ottenere tutta una serie di desktop virtuali, […]

Le migliori 100 applicazioni open source per Linux

Le migliori 100 applicazioni open source per Linux

Una delle scuse più ricorrenti che gli utenti più pigri utilizzano quando non hanno voglia di testare, anche solo una volta, un sistema come Linux è quella che per il […]

Disponibile per il Download Ubuntu 8.04 “Hardy Heron”

Disponibile per il Download Ubuntu 8.04 “Hardy Heron”

Ebbene, come da titolo, non c’è da dire molto; oppure no?Tutto ebbe inizio il 29 Agosto di quel felice anno , il 2006, quando venne rilasciata per la prima volta […]

Software News: rilasciata la prima beta di Ubuntu 8.04

Software News: rilasciata la prima beta di Ubuntu 8.04

Solo sta mattina stamattina vi abbiamo segnalato l’ uscita della beta 1 di Open Office 3.0, mentre adesso, vogliamo segnalarvi l’uscita della prima beta di Ubuntu 8.04, OS molto conosciuto […]

Ennesimo OS online: EyeOS, giunto alla versione 1.5, ci regala molte novità

Ennesimo OS online: EyeOS, giunto alla versione 1.5, ci regala molte novità

Sebbene il mondo dei Sistemi Operativi sia così in crescita, EyeOS, non è il primo e neanche l’ ultimo degli OS online. Proprio così, online; infatti questo servizio, giunto alla […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

  • #1Mauro Cerbai

    era alla smau 3-4 anni fa

    5 Ago 2010, 9:34 am Rispondi|Quota
  • #2feon

    hahaa hahahhahahaa ahhaa
    è questo è un sistema operativo???
    gli italiano non possono combinare niente di buono…

    5 Ago 2010, 8:59 am Rispondi|Quota
  • #3Stefano_93

    in effetti anche io non ci trovo nulla di rivoluzionario..
    dov'è la rivoluzione di cui si parla??

    5 Ago 2010, 9:03 am Rispondi|Quota
  • #4Mauro

    Beh se vi basate su quel video..
    andate sul sito e leggetevi un po del progetto, l'idea è molto innovativa.

    @feon gli italiani forse non combineranno niente di buono, ma qualcuno ci prova.
    Altri preferiscono deridere gli sforzi altrui, è questione di scelte.

    5 Ago 2010, 11:31 am Rispondi|Quota
  • #5TAGAZIN

    almeno ci hanno provato a fare qualcosa di innovativo, anche se sono d'accordo con gli altri, apprezzo il tentativo senza sputarci sopra.

    5 Ago 2010, 4:48 pm Rispondi|Quota
  • #6Dani

    Ma per loro la gente nasce già sapiente, possono programmare un OS nuovo in due giorni, e pure rivoluzionario. (:

    Invece che deridere gli sforzi altrui, tra l'altro pure italiani, meglio tacere. D:

    6 Ago 2010, 8:29 pm Rispondi|Quota