Geekissimo

Come condividere cartelle tra Windows 7 e Ubuntu 10.10 in VirtualBox facilmente [Guida]

 
Andrea Guida (@naqern)
13 ottobre 2010
5 commenti

Prima di installarlo in dual boot con Windows 7, avete deciso di provare Ubuntu 10.10 su una macchina virtuale di VirtualBox? Perfetto. Qui abbiamo una guida che fa proprio al caso vostro.

Come avrete sicuramente intuito leggendo il titolo del post, stiamo per scoprire insieme come condividere cartelle tra Windows 7 e Ubuntu 10.10 in VirtualBox facilmente. Il metodo ideale per sveltire il lavoro sul PC quando si ha la necessità di operare sugli stessi file sia da Windows che dal sistema del pinguino.

Ecco la procedura da seguire passo passo: sembra lunga, ma in realtà si attua in non più di cinque minuti. Divertitevi!

1. Avviare la virtual machine con Ubuntu;

2. Installare le Guest Additions dando i seguenti comandi dal terminale di Ubuntu:

sudo apt-get update
sudo apt-get install build-essential linux-headers-$(uname -r)
sudo apt-get install virtualbox-ose-guest-x11

3. Riavviare la virtual machine;


4. Recarsi nel menu Dispositivi > Cartelle condivise;

5. Cliccare sull’icona a forma di cartella blu, selezionare altro dal menu a tendina e indicare la cartella da condividere;

6. Mettere la spunta su Rendi permanente, digitare il nome che si desidera assegnare alla cartella (nel nostro esempio win7share) e cliccare su OK per completare l’operazione;

7. Lanciare il comando sudo mkdir win7share dal terminale di Ubuntu per creare una cartella denominata “windows7share” in “home”;

8. Lanciare il comando sudo mount -t vboxsf [nome assegnato alla cartella condivisa] [cartella creata] (nel nostro caso “sudo mount -t vboxsf win7share win7share”) dal terminale di Ubuntu per avviare la condivisione della cartella.

È tutto. Adesso, recandovi nella cartella creata all’interno della home di Ubuntu (win7share) troverete tutti i file presenti nella cartella originaria di Windows 7. Sarete liberi di modificarli, crearne di nuovi e dar vita ad ulteriori cartelle: tutte le modifiche effettuate verranno visualizzate sia nella macchina virtuale che nel sistema host.

Per montare la cartella condivisa automaticamente ad ogni accesso alla virtual machine, modificate il file /etc/init.d/rc.local (sudo gedit /etc/init.d/rc.local) e aggiungete a quest’ultimo il comando illustrato nell’ultimo passaggio della nostra guida (quello per avviare la condivisione della cartella).

[Via | Sysprobs]
Categorie: Guide, ubuntu
Tags: Ubuntu 10.10,  VirtualBox, 
Potrebbe interessarti anche
Articoli Correlati
Guida: installare, rimuovere o aggiornare programmi da terminale in Ubuntu

Guida: installare, rimuovere o aggiornare programmi da terminale in Ubuntu

Ubuntu, soprattutto con la nuova release, ha sicuramente migliorato l’interfaccia grafica, facilitando l’utilizzo del sistema anche ai meno esperti. Nonostante questo, i più geek preferiscono utilizzare ancora la riga di […]

Guida: aggiungere i font di Windows in Ubuntu

Guida: aggiungere i font di Windows in Ubuntu

Ubuntu offre una serie di font creati ad hoc per il sistema operativo; nonostante questo, alcuni utenti, potrebbero voler integrare nel famoso pinguino, una parte di Windows, in particolare i […]

Ubuntu 11.04 beta disponibile, ecco come installarlo su VirtualBox con Unity

Ubuntu 11.04 beta disponibile, ecco come installarlo su VirtualBox con Unity

Canonical ha rilasciato la prima beta di Ubuntu 11.04 Natty Narwhal (download qui). Fra le principali novità di questa versione della distro Linux più conosciuta del mondo troviamo l’adozione dell’interfaccia […]

Ubuntu cambia volto: Unity anche sui desktop

Ubuntu cambia volto: Unity anche sui desktop

Clamoroso annuncio all’Ubuntu Developers Summit di Orlando, dove il fondatore di Canonical Mark Shuttleworth ha svelato ai numerosi sviluppatori presenti all’evento che Unity diventerà la shell predefinita di Ubuntu 11.04, […]

Come riparare il MBR di Windows utilizzando Ubuntu

Come riparare il MBR di Windows utilizzando Ubuntu

Soprattutto i più geek, conoscono bene il piccolo/grande dramma che può rappresentare il danneggiamento del MBR (Master Boot Record) di Windows, ovvero, l’impossibilità di accedere ai propri sistemi operativi senza […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

  • #1fabrizio

    ma il contrario?
    – su una macchina con ubuntu (10.04)
    – XP in virtualbox

    come si condividono le cartelle?
    e poi
    come si utilizzano le porte usb sul WinXP virtuale?

    prevedete di scrivere una guida anche su questi due temi?
    grazie
    🙂

    14 Ott 2010, 3:20 am Rispondi|Quota
    • #2Pascal

      è molto più semplice:
      basta impostare la cartella da condividere attraverso l'iconcina della cartella nella finestra di "windows-in-virtualbox" in basso a destra, vicino alle icone di rete e di cdrom.

      poi da dentro windows, basta fare start -> esegui -> vboxsvr e vedrai gli share condivisi, da li puoi fare la connessione a un disco di rete (e dargli una lettera del tipo V: ) o semplicemente un collegamento sul desktop.

      19 Ott 2010, 10:57 am Rispondi|Quota
  • #3marco

    E con Wm Ware Player??

    Tnx

    14 Ott 2010, 12:13 pm Rispondi|Quota
  • #4Pascal

    Sarebbe decisamente MOLTO meglio mettere le informazioni per montare in automatico la cartella condivisa in /etc/fstab invece di andare a "sporcare" rc.local

    19 Ott 2010, 10:55 am Rispondi|Quota
  • #5Redog666

    GRAZIE! molto utile

    29 Ott 2010, 12:35 pm Rispondi|Quota