Geekissimo

Qustodio, monitorare e limitare le attività online dei propri figli

 
Martina Oliva
7 Ottobre 2011
1 commento

Considerando la sempre maggiore diffusione di internet avvenuta negli ultimi anni e tenendo ben presente il fatto che, così come gli adulti, anche i bambini hanno iniziato a servirsi della grande rete per accedere ad informazioni di varia tipologia, condividere contenuti, entrare in contatto con gli amici ed eseguire svariate altre attività risulta senz’altro utilissimo disporre di un apposito strumento mediante cui preservarne la loro incolumità online.

Infatti, parallelamente all’accrescere della presenza dei bambini online risultano notevolmente aumentati gli episodi di cyber-bullismo, unitamente alla presenza dei malintenzionati e dei contenuti inappropriati.

Proprio per questo una risorsa quale Qustodio può rivelarsi utilissima.

Qustodio, infatti, è un software freeware per OS Windows che aiuta gli adulti e, in maniera particolare, i genitori, a proteggere i bambini che si servono di internet evitando l’accesso a specifiche categorie di siti web e monitorando il loro operato in rete.


Per poter utilizzare Qustodio sarà necessario scaricare il software, installarlo ed effettuarne la configurazione mediante la pratica procedura guidata durante la quale verrà richiesta la creazione di un apposito account Qustodio.

L’account permette di selezionare i gruppi di siti web a cui si desidera bloccare l’accesso e di visualizzare le attività eseguite in rete servendosi di quel dato PC.

Qustodio, unitamene a quanto appena accennato, consente anche di impostare dei limiti di tempo massimo di utilizzo di internet.

Il software, di default, risulta accessibile dalla system tray di Windows ma, eventualmente, potrà anche essere impiegato in modalità nascosta.

Da notare che Qustodio è perfettamente compatibile con tutte le applicazioni che si servono di internet e con tutti i browser web e, inoltre, il suo utilizzo è a prova di manomissione risultando quindi efficace anche sui “piccoli geek”.

Download | Qustodio

Potrebbe interessarti anche
Articoli Correlati
DNS Angel, bloccare i siti web poco attendibili e non sicuri per i bambini

DNS Angel, bloccare i siti web poco attendibili e non sicuri per i bambini

Chi tra voi lettori di Geekissimo si ritrova a dover condividere l’utilizzo della propria postazione multimediale con altri utenti e, sopratutto, con dei bambini avere a portata di mano dei […]

SterJo NetStalker, un ottimo firewall gratuito per Windows

SterJo NetStalker, un ottimo firewall gratuito per Windows

Diverse delle applicazioni che ogni giorno vengono impiegate sulla propria postazione multimediale hanno a che fare, in un modo o nell’altro, con internet. Basti pensare, ad esempio, a Dropbox, per […]

WiFi Guard, uno scanner di rete che individua i device collegati senza consenso

WiFi Guard, uno scanner di rete che individua i device collegati senza consenso

Sfruttare una connessione Wi-Fi è sicuramente il miglior modo mediante cui collegare uno o più device ad internet. Per quanto comode possano essere le connessioni Wi-Fi possono però rivelarsi poco […]

Care4Teen, un’applicazione di parental control utilizzabile e gestibile anche da remoto

Care4Teen, un’applicazione di parental control utilizzabile e gestibile anche da remoto

Internet, lo abbiamo già ribadito molteplici altre volte, costituisce senza alcun dubbio uno strumento mediante cui accedere facilmente ad uno straordinario quantitativo di informazioni d’ogni genere ma ciò non esclude […]

Weblock for kids, un browser web specifico per bambini e con funzioni di parental control

Weblock for kids, un browser web specifico per bambini e con funzioni di parental control

Al fine di una maggiore sicurezza durante la navigazione online e, sopratutto, tenendo conto delle numerose insidie che internet, in linea generale, può riservare ai meno accorti potrebbe rivelarsi molto […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

  • #1Anto

    Software ancora immaturo. Sensibile rallentamento nella navigazione, anche quando è disabilitato. Blocca anche siti innocui che potenzialmente potrebbero contenere informazioni innappropriate, cioè quasi tutto (Wikipedia ad esempio). A volte problemi di disinstallazione che è comunque lunga e non sempre va a buon fine. Se avete dimenticato la password poi la disinstallazione può diventare veramente problematica.

    27 Set 2013, 10:04 am Rispondi|Quota