Geekissimo

ADSL italiana: più lenta di quanto dichiarato

 
Martina Oliva
23 Novembre 2011
18 commenti

Le effettive performance dell'ADSL italiana

In Italia di certo non scarseggiano le offerte dei gestori relativamente agli abbonamenti ADSL consentendo, a seconda delle diverse esigenze, di poter scegliere tra linee sino a 7, 8, 10 e 20 Mbit o, almeno, così dovrebbe essere.

Infatti, stando ai recenti dati forniti da SOS Tariffe la banda larga italiana non risulta essere effettivamente prestante così come promesso.

La conclusione si basa su di uno speed test effettuato su oltre 200 mila rilevamenti su 6.412 comuni con lo scopo, appunto, di evidenziare le effettive prestazioni delle linee a banda larga italiane.

Ad essere prese in esame per il test sono state le linee ADSL da 7 Mbit e da 20 Mbit e per entrambi i rilevamenti i risultati ottenuti sono stati complessivamente negativi.

Nello specifico, per quanto concerne le linee ADSL a 7 Mega le prestazioni reali sono risultate inferiori del 50% rispetto a quanto dichiarato e pubblicizzato dai vari gestori, per quanto riguarda invece le linee ADSL a 20 Mega la percentuale delle prestazioni è risultata inferiore al 30% circa.


Questo starebbe quindi a significare, così come dichiarato da Alberto Mazzetti, amministratore delegato di SOS Tariffe, che per quanto concerne le connessioni a 7 Mega la velocità effettiva va ad attestarsi intorno ai 3.75 Mbps presentando performance che, complessivamente, risultano peggiori rispetto allo scorso 2010.

Riguardo le connessioni a 20 Mega, invece, la velocità effettiva andrebbe ad attestarsi intorno ai 7 Mbps  presentando performance altalenanti e comunque ben poco soddisfacenti.

Nel dettaglio, la linea da 7 mega della Valle d’Aosta risulta quella più rapida (4,294 Mbps) seguita poi dalla Sardegna (4,223 Mbps) e dalla Liguria (4,119 Mbps) contro la pessima situazione dell’Abruzzo (3,663 Mbps) e del Trentino Alto Adige (3,452 Mbps).

Riguardo invece la linea da 20 Mega sono risultate particolarmente convincenti Imperia (8,299 Mbps), Verona (7,939 Mbps), Massa (8,823 Mbps), Arezzo (8,589 Mbps), Carbonia-Iglesias (8,462 Mbps) e Torino (7,904 Mbps), molto meno invece Ferrara (5,760 Mbps), Macerata (5,451 Mbps), Mantova (4,558 Mbps), Ragusa (5,464 Mbps), e Perugia (5,028 Mbps).

La media nazionale risulta quindi abbastanza bassa anche se alcune regioni, così com’è possibile notare, offrono ADSL più rapide rispetto ad altre.

Nonostante ciò sono però da apprezzare gli investimenti e la cablatura in fibra di Fastweb e Telcom Italia per quanto concerne alcune città e le offerte e le promozioni di Tiscali ed Infostrada.

Potrebbe interessarti anche
Articoli Correlati
Gli italiani sono sempre più tecnologici ma non è ancora abbastanza

Gli italiani sono sempre più tecnologici ma non è ancora abbastanza

Le famiglie del Bel paese sono sempre più all’avanguardia cercando di stare al passo con il progresso e con le innumerevoli innovazioni tecnologiche ma, nonostante ciò, l’Italia, allo stato attuale […]

Unione Europea: la banda larga non è un servizio universale

Unione Europea: la banda larga non è un servizio universale

Per l’Unione Europea, così come reso noto nelle ultime ore, la banda larga, almeno allo stato attuale delle cose, non va a configurarsi come un servizio universale, ovvero non risulta […]

Nel maxi-emendamento anticrisi c’è speranza per la banda larga, forse

Nel maxi-emendamento anticrisi c’è speranza per la banda larga, forse

Il Consiglio dei Ministri italiano ha recentemente provveduto ad approvare un maxi-emendamento contenente i correttivi mediante cui si spera di riuscire a meter fine alla situazione italiana di grave crisi […]

Rapporto Akamai, rete italiana in lento progresso

Rapporto Akamai, rete italiana in lento progresso

Akamai, la società specializzata nella movimentazione di grandi quantità di dati telematici, ha pubblicato la nuova ed ultima analisi relativa allo stato della banda larga nel mondo e, a quanto […]

“Dal prossimo anno pagelle solo online”. Ci sembra un po’ azzardato… e tra l’altro in Italia già si fa

“Dal prossimo anno pagelle solo online”. Ci sembra un po’ azzardato… e tra l’altro in Italia già si fa

Sta facendo molto parlare di sé, in questi ultimi giorni, l’annuncio del neo-ministro della Funziona pubblica, Renato Brunetta, secondo cui entro un anno, un anno e mezzo anche le pagelle […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

  • #1LoGnomo

    Questo si sapeva, bastava guardarsi intorno. Comunque un resoconto ufficiale fa sempre piace. Peccato che i gestori sono furbi e scrivono "Fino a…" e quindi non puoi nemmeno appellarti contro, o forse si?

    L' unica azienda che sta facendo qualcosa di veramente concreto, ci ho lavorato, è appunto Fastweb con i suoi grandiinvestimenti per la fibra ottica.

    23 Nov 2011, 9:47 am Rispondi|Quota
    • #2Bong

      Sì,ma i prezzi Fastweb sono improponibili!

      23 Nov 2011, 10:09 pm Rispondi|Quota
      • #3lordchaotic

        falso se guardi bene i prezzi sono allineati come gli altri gestori.. la linea a 20 mb di solito te la fanno apgare con un sovrapprezzo in piu, il modem è in comodato a qualche euro al mese.. se sommi tutot vedi che i prezzi son quelli

        23 Nov 2011, 11:37 pm Rispondi|Quota
  • #4Sergio Donato

    Al di là di ogni valutazione, ci arriverebbe anche un profano: se la domanda continua ad aumentare e l'infrastruttura non cambia, le velocità continueranno ad abbassarsi.

    23 Nov 2011, 10:51 am Rispondi|Quota
  • #5Alberto Paolucci

    Si certo, cablatura in fibra ottica, anche sulla via dove abito io l'hanno messa, ma chissà quando entrerà in funzione. Invidio a morte che può almeno dire di avere la linea a 20 Mbps e nonostante tutto gli va a "solo" 7 Mbps, cosa dovrei dire io che con la scandalosa offerta tiscali mi dovrei trovare una linea da 800 kbps ed è un miracolo se mi arriva ad un decimo di quanto detto in download…
    Siamo superati pure dalla Romania, anzi no, la Romania è il secondo paese con la banda larga più veloce del mondo, il primo è la Corea del Sud, e non sto scherzando!!!

    23 Nov 2011, 11:16 am Rispondi|Quota
    • #6lordchaotic

      dipende se il tuo condominio ha messo il catalister in cantina.. senza quello puoi avere tutti i fili in fibra ottica sotto la strada ma tu nn avrai mai la connessione in fibra

      23 Nov 2011, 11:38 pm Rispondi|Quota
  • #7Stefano

    A Spregamore (COMUNE DI ROMA) l'ADSL via cavo non passa proprio, e con questo credo di aver detto tutto!

    23 Nov 2011, 11:18 am Rispondi|Quota
  • #8Stefano

    A Spregamore (COMUNE DI ROMA) l'ADSL via cavo non passa proprio, con questo credo di aver detto tutto!

    23 Nov 2011, 11:21 am Rispondi|Quota
  • #9theQ.

    Giocando a Vindictus ci si rende conto che nel resto di europa viaggiano tutti con upload nettamente superiori rispetto ai nostri, doppio o quadruplo.
    In effetti manca un servizio che differenzi le flat per un minore scarto fra download ed upload. Un 30% di dornload infatti fa differenza non in tutte le attività internet (trasferimento dati, non su semplice navigazione web).
    Inoltre in Italia manca un sistema che blocchi la truffa delle compagnie di cellulari (una connessione internet via voip costa molto meno che una telefonata od una videochiamata).
    Infine manca una tariffa flat a canone mensile con le prestazioni di una flat, attiva nei mesi di vacanza (3 a cavallo di dicembre e 3 per l'estate = 6 mesi), ma solo contratti di 12 mesi per 2 anni anche se per mesi in vacanza non si sfrutta il contratto o da una parte o dall'altra.

    23 Nov 2011, 11:58 am Rispondi|Quota
    • #10lordchaotic

      col decreto bersani nn ci sono piu vincoli temporali.. sei vincolato se prendi un terminale

      23 Nov 2011, 11:40 pm Rispondi|Quota
  • #11marco

    Come se dice a Roma: "Avemo riscoperto l'acqua calla!!"

    23 Nov 2011, 2:16 pm Rispondi|Quota
  • #12zoro_86

    Quando faccio uno speedtest (sul sito più famoso e conosciuto da tutti) e confronto i risultati con la media mondiale…beh…mi viene davvero da piangere…provare per credere… 🙁

    23 Nov 2011, 3:11 pm Rispondi|Quota
  • #13Daniel Mally

    la fregatura nei contratti sta nel: vi garantiamo una banda di DW e UP minima, se poi a voi va a manda minima e non va a 7/8/20mega, cazzi vostri. -.-

    23 Nov 2011, 4:17 pm Rispondi|Quota
  • #14daxydus

    8,299Mbps su una potenziale 20Mbps è un risultato "convincente"?!! Io ho la 20Mb di Tiscali e abito a Pisa, ho come media 13-14Mbps durante gli speedtest, mi devo ritenere un fortunato allora….

    23 Nov 2011, 4:22 pm Rispondi|Quota
  • #16frank

    Forse io sono uno dei pochissimi fortunati che pur pagando per 8 Mega ne usufruisco di più:
    https://www.speedtest.net/result/1608636897.png

    23 Nov 2011, 6:32 pm Rispondi|Quota
  • #17Giacomo

    Io in un paesino al sud del sud della Sicilia ho la 7 mega e arriva a 7 mega, raramente che non ci arriva.

    23 Nov 2011, 7:10 pm Rispondi|Quota
  • #18Enzo

    Carissimi,
    l'AGCOM ha messo su un sistema per testare e "certificare" la velocità della propria connessione.
    andate su Misurainternet.it, registratevi, installate il software (per vari OS) e lancioate il TEST.
    Dura 24h e durante le quali non dovete usare la connessione x nessun motivo. Si accettano solo connessioni cablate.
    Effettua 15-20 minuti di test (down/up) per ogni fascia oraria, dalle 01:00 alle 24:00.
    Poi fa una media ed il risultato è "CERTIFICATO" ed è valido per contestare i minimi ontrattuali dei provider.
    Nel mio caso, a Taranto, con Infostrada ho ottenuto una media di 3.2Mb in download ben superiori al minimo garantito di 1Mb e quindi non posso contestare nulla nonostante pago per una 7Mb!
    W L'ITALIA del XXI secolo!!! 🙁

    24 Nov 2011, 2:18 pm Rispondi|Quota