Geekissimo

RobinFilm chiude i battenti

 
Andrea Guida (@naqern)
20 Febbraio 2012
7 commenti

Dopo un periodo di relativa spensieratezza, sono cominciati tempi duri per gli amanti del download e dello streaming. Tutto è cominciato dalla chiusura di MegaUpload e MegaVideo da parte dell’FBI ma le ripercussioni di quell’evento sono state molteplici e abbastanza importanti. Hanno iniziato a vacillare tutti i principali servizi di hosting, cancellando link a materiale illegale e talvolta chiudendo i rubinetti dello sharing, e poi arrivando in Italia c’è stata la chiusura di Scaricolibero e FilmGratis.tv da parte della Guardia di Finanza.

Nelle ultime ore, però, a fare notizie è la chiusura di RobinFilm, un altro sito molto popolare che offriva link ad opere cinematografiche protette da diritto d’autore. In realtà, non si è trattata di una chiusura forzata come quella degli altri due siti ma di una “autocensura” dovuta all’attenzione che in questo periodo stanno avendo siti del genere da parte delle autorità. Lo abbiamo saputo da una fonte fidata, la quale ci ha anche segnalato la nascita di molti siti “eredi” di RobinFilm che però non hanno nulla a che fare con quello che è stato chiuso.


Siti nati di recente e che si presentano con il nome di RobinFilm, ci avverte la nostra fonte, non sono gestiti dalle stesse persone del RobinFilm che ha chiuso i battenti ma probabilmente, come spesso accade in questi casi, da individui in cerca di visitatori che sfruttano il momento per appropriarsi di un nome conosciuto fra gli utenti. Una cosa che ci sembrava giusto segnalare per fare un po’ di luce in questo marasma che si è creato nel Web mondiale, ed italiano, nell’era post-MegaUpload.

Detto ciò, la situazione dei cyberlocker rimane ancora ondeggiante. Almeno per il momento si è scongiurata la chiusura di massa che temevano in molti ma le attuali alternative a MegaUpload sembrano vivere costantemente su una corda che sta lì lì per spezzarsi. Vi terremo informati su ogni eventuale “sfilacciamento”.

[Photo Credits | DanielVF]

Categorie: Pirateria
Tags: cyberlocker,  film streaming, 
Potrebbe interessarti anche
Articoli Correlati
AGCOM ordina il “blocco” del primo sito

AGCOM ordina il “blocco” del primo sito

Il 31 marzo sono entrate in vigore le nuove norme sul copyright che consentono ad AGCOM (l’autorità garante per le comunicazioni) di ordinare l’oscuramento dei siti Internet considerati “pirata” a […]

Rapidshare rimuove i limiti di velocità in download per gli utenti free

Rapidshare rimuove i limiti di velocità in download per gli utenti free

Già dall’inizio dell’anno corrente, conseguenzialmente alla chiusura di MegaUpload e a quella di MegaVideo, i responsabili di RapidShare, uno tra i più conosciuti ed utilizzati servizi di file hosting, avevano […]

RapidShare diminuisce la velocità di download per gli utenti free

RapidShare diminuisce la velocità di download per gli utenti free

La stretta sui cyberlocker cominciata con la chiusura di MegaUpload e MegaVideo colpisce anche un servizio che fino ad ora era sembrato stranamente immune a tutto il caos scatenato dall’operazione […]

Yahoo! condannata per aver linkato siti di film in streaming: si combatte così la pirateria?

Yahoo! condannata per aver linkato siti di film in streaming: si combatte così la pirateria?

Ecco un fulgido esempio di come uno stesso argomento può essere trattato in due modi: uno superficiale, censorio e per nulla al passo con i tempi; un altro forse troppo […]

La RIAA spera nell’educazione dei bambini per combattere la Pirateria

La RIAA spera nell’educazione dei bambini per combattere la Pirateria

Sicuramente tutti voi conoscerete la RIAA, Record Industry Association of America, probabilmente la più famosa società il cui scopo è la tutela dei diritti digitali delle maggiori etichette discografiche, un […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

  • #1TheQ.

    Prima o poi chi vuole offrire link a materiale streaming protetto si sposterà su piattaforme condivise: Osiris e Keyforum.

    Altri magari si daranno al cloud feed o hub feed che automaticamente raccolgono feed di film in internet ed automaticamente distribuiscono contenuti nella rete.

    Invece apprezzo molto che alcuni abbiano deciso di annullare gli archivi (pieni di inutili link megavideo) passando alla pubblicizzazione di servizi legali.
    E qui sorge il problema. Servizi legali sono TVDream (che raccoglie alcune realtà interessanti come popcorn tv), youtube/movie che per ora distribuisce solo il film “l’uomo del sud” in italiano. ed il portale gratuito di film review che è divenuto uno spot per posti vacanza tropicali.
    Se si escludono le trasmissioni offerte sul portale da RAI, La7 e Mediaset sui relativi portali, l’offerta è scarsa. Manca un servizio gratuito con pubblicità com’è stato per 40 anni la televisione, prima che il presidente del consiglio italiano decidesse di passare alla pay per view con il digitale terrestre (+ pubblicità).

    20 Feb 2012, 12:16 pm Rispondi|Quota
  • #2Elio

    ma che chiuso i battenti?!? Cercate su google un po’ prima di scrivere un articolo….il sito si è semplicemente spostato all’indirizzo: http://www.robin-film.org/

    20 Feb 2012, 12:16 pm Rispondi|Quota
  • #3@naqern (Andrea Guida)

    @Elio: mi sa che ti è sfuggita la seconda parte del post. 😉

    20 Feb 2012, 12:58 pm Rispondi|Quota
  • #4Andrea

    Mi spiace per il vecchio robinfilm (che seguivo ogni giorno), ma quello nuovo mi sembra 100 volte migliore. Basta vedere la grafica e l’assenza (non totale) della pubblicità.. finalmente!

    20 Feb 2012, 7:33 pm Rispondi|Quota
  • #5RobinFilm

    Robinfilm non chiude sono l’admin ed eccovi dove siamo
    http://robin-film9.blogspot.com/
    Venite e vedete la prova che http://www.robin-film.org/ è un fake
    mi raccomando fate girare

    21 Feb 2012, 5:14 pm Rispondi|Quota
  • #6ugo

    ciao gekissimo, onestamente robinfilm era solo un sito che copiava link di qua e di la ed era pieno di spam tanto che non sapeva piu dove inserire altri pop up di pubblicità…

    22 Feb 2012, 10:00 am Rispondi|Quota
  • #7InformatoVERO

    Il sito si è semplicemente spostato! E lo dico io!

    22 Feb 2012, 7:35 pm Rispondi|Quota