Geekissimo

Sicurezza Informatica: Apple é dieci anni dietro Microsoft per Kaspersky

 
Andrea Guida (@naqern)
26 Aprile 2012
24 commenti

Eugene Kaspersky, fondatore e CEO dell’omonima azienda di sicurezza informatica, ha gettato una lunga ombra su Apple e il suo Mac OS X.

Intervenendo alla conferenza Info Security 2012, Kaspersky ha asserito che Apple è 10 anni dietro Microsoft in termini di sicurezza informatica. Attacchi come quelli del trojan Flashback hanno dimostrato che i sistemi della mela non sono invulnerabili e che la loro crescente popolarità li sta portando ad affrontare quello che Microsoft, e quindi Windows, affrontano da oltre 12 anni: un sacco di minacce informatiche.


Windows continua ad essere l’obiettivo prediletto dagli hacker”, ha detto l’informatico russo ma presto Apple sarà costretta a comportarsi come Microsoft investendo molto di più sull’aspetto sicurezza dei suoi sistemi e imparando dagli errori commessi fino ad ora.

Questo significa che il ciclo di aggiornamenti di OS X dovrà subire una pesante revisione e che – aggiungiamo noi con un pizzico di malizia – molto probabilmente gli utenti Mac dovranno accarezzare l’idea di usare stabilmente un antivirus. Magari proprio quello prodotto da Kaspersky.

Pensierini sospettosi a parte, i concetti espressi da Mr. Kaspersky sono ampiamente condivisibili. Al momento, il pericolo virus su Mac rimane qualcosa di insignificante rispetto ai rischi che si corrono su Windows. Tuttavia, il successo dei sistemi Apple impone una seria presa di coscienza da parte dell’azienda di Cupertino e degli utenti che decidono di usare i suoi prodotti.

Forse la frase “Welcome to Microsoft’s world, Mac. It’s full of malware” pronunciata da Kaspersky in conclusione del suo pensiero è un tantino esagerata. Anzi, prematura. Ma il problema si pone ed Apple non può far finta di niente. D’altronde, con 11,6 miliardi di profitti nell’ultimo trimestre un po’ di dindini da investire nella sicurezza informatica ci sono.

[Via | Neowin] [Photo Credits | Andrew*]

Categorie: Apple, Microsoft
Tags: kaspersky,  Mac vs PC, 
Potrebbe interessarti anche
Articoli Correlati
Valore mediatico: Microsoft sale, Apple scende

Valore mediatico: Microsoft sale, Apple scende

Apple vale più di Microsoft in borsa ma sta perdendo parte del suo appeal sui media. Questo è il verdetto dato dalla società di ricerca newyorchese General Sentiment, che nel […]

Le 10 principali occasioni di collaborazione fra Microsoft e Apple

Le 10 principali occasioni di collaborazione fra Microsoft e Apple

Anche se a volte facciamo finta di non ricordarcelo, in realtà tutti noi geek sappiamo che, in realtà, Apple e Microsoft sono reciprocamente l’una la miglior nemica dell’altra. Dagli anni […]

Apple vale davvero più di Microsoft?

Apple vale davvero più di Microsoft?

Da qualche giorno a questa parte, in borsa Apple vale più di Microsoft, ormai lo sappiamo tutti. Ma l’azienda di Cupertino è davvero così solida e stabile come i mercati […]

Apple: è lei la nuova “cattiva” del reame informatico?

Apple: è lei la nuova “cattiva” del reame informatico?

Il mondo informatico vive anche di favole, suggestioni, lo si sa. Una di queste, fra le più diffuse, vede Microsoft ed Apple impersonare, rispettivamente, i ruoli di strega cattiva e […]

Cosa accadrebbe se Microsoft adottasse le stesse politiche restrittive di Apple?

Cosa accadrebbe se Microsoft adottasse le stesse politiche restrittive di Apple?

Da quando Apple, la settimana scorsa, l’ha presentato, l’iPhone OS 4.0 non ha fatto altro che attirare dure critiche su di sé. Secondo molti, il nuovo sistema operativo per iPhone, […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

  • #1–__–

    Il bello, per l’utenza e chi ha gestito la sicurezza
    di continuare a dire all’utenza che Mac OS X
    rende invulnerabili ai virus…

    come si dice in questi casi???

    LE BUGIE HANNO LE GAMBE CORTE.
    (e fanno danni cospicui)

    in barba agli utenti che insultano un windowsiano
    perchè ha aggiornamenti di sicurezza giornalieri
    noi almeno veniamo protetti giorno per giorno
    man mano che escono le minacce, non aspettiamo di alzarci la mattina
    e sentirci dire che di punto in bianco il nostro sistema potrebbe
    essere stato bucato e che siamo entrati a far parte di una botnet
    di 700.000 Mac Zombie

    Non tutte le minacce vengono per nuocere.

    26 Apr 2012, 11:50 am Rispondi|Quota
  • #2Anima

    Non mi pare una gran novità.
    Tutti lo sapevano che l’assenza di virus dai sistemi Mac era dovuto un buona parte alla minor fetta di mercato di riferimento.
    Mi pare solo strano che in Apple abbiano fatto finta di stupirsi quando la situazione è cambiata(anche se di poco).
    Se e quando Apple supererà MS in termini numerici, vedremo molto probabilmente che la situazione sarà opposta a quella attuale.

    26 Apr 2012, 11:52 am Rispondi|Quota
  • #3Geekone

    Quanto ci godo GODO! 😀
    niente più fanboy del *** pronti a vantarsi del loro mac!

    26 Apr 2012, 11:56 am Rispondi|Quota
  • #4Ropasblog

    giudizio del tutto irrilevante: non dice nulla se non che una software produttrice di antivirus vorrebbe entrare in un mercato che deve ancora aver ragione di esistere…. stiamo parlando di ipotesi: la vulnerabilità sui sistemi windows, invece, è realtà da sempre

    26 Apr 2012, 12:17 pm Rispondi|Quota
  • #5simone

    In anni di mac non ho mai beccato virus&co facendo anche sporadiche scansioni per sicurezza…onestamente dato il pulpito dell’affermazione sembra solo una gicantesca trovata commerciale…lui vende antivurus ha tutto l’interesse ad aumentare il suo bacino di utenza

    26 Apr 2012, 12:27 pm Rispondi|Quota
  • #6Arch Stanton

    Non a caso questa dichiarazione arriva da chi ha come scopo ultimo vendere i suoi prodotti. Quali migliore occasione di fare un po’ di propaganda ?

    26 Apr 2012, 1:01 pm Rispondi|Quota
  • #7Arch Stanton

    …Non a caso l’attacco è partito da un doc. Microsoft Word sfruttando un vulnerabilità di Java, componente questo che Apple ha in programma di rimuovere dal sistema, anche per questioni legate alla sicurezza…

    Chi vivrà, vedrà l’annunciata ecatombe dei sistemi Apple ?

    26 Apr 2012, 1:04 pm Rispondi|Quota
  • Mi pare eccessiva come affermazione. Sembra tanto che si facciano pubblicità

    26 Apr 2012, 1:36 pm Rispondi|Quota
  • #9FraPla

    Non bisogna mai cullarsi quando tutto sembra andare bene! La Apple ha sempre commesso questo errore, pecca molto di arroganza… quando poi quello che ti offre, è quello che è…

    26 Apr 2012, 3:12 pm Rispondi|Quota
  • #10ferrarista10

    La scoperta dell’acqua calda… per via della scarsa diffusione era normale che non ci fossero virus per Mac… E di conseguenza Apple se n’è sempre fregata… Questo è il prezzo da pagare in cambio di una maggiore diffusione del sistema… Microsoft ne sa qualcosa e come dimostrato, non è un male lavorare perennemente sulla sicurezza… Impara Apple impara…

    26 Apr 2012, 3:12 pm Rispondi|Quota
  • #11Aureon

    Da quando windows 7 ha introdotto un sistema per emulare le autorizzazioni da SU/Root di Unix (che comunque Mac bypassa spesso e volentieri), ogni vantaggio intrinseco del sistema UNIX-based su quello MS-DOS based è andato a farsi benedire.
    Mac è messo malissimo, e si vede.

    26 Apr 2012, 3:35 pm Rispondi|Quota
  • #12Xmod

    Mamma quanto vi rode utenti Winzoz! Sono solo chiacchere, OsX è sempre stato più sicuro di Winzoz. Osx accoppiato con un firewall configurato decentemente è molto ma moolto difficile da penetrare è per questo che ci sono pochissimi virus o trojan efficaci. Se verificate correttamente anche il Flashback usa una falla dei componenti esterni Java, non una falla del sistema in se. E poi vuoi mettere i problemi e le casistiche, il tempo perso a risolvere stupidate con winzoz? Con OsX non si hanno nemmeno 1/5 dei problemi, in tutti i settori!

    26 Apr 2012, 4:19 pm Rispondi|Quota
  • #13Krokko

    Beh, sono d’accordo che è quantomeno ingenuo pernsare che i Mac siano invulnerabili, e che la stessa Apple dovrà un po’ cambiare l’atteggiamento soprattutto per quanto riguarda le tempistiche di certi aggiornamenti (di solito è abbastanza rapida, ma con Flashback ha un po’ troppo dormito).
    Invito però ad un minimo di senso della misura. Non tanto l’autore dell’articolo, che secondo me è stato equilibrato, quanto chi sogghigna pensando “mal comune mezzo gaudio”. Ho letto (ma non metto certo la mano sul fuoco) che a fronte dei due (2) malware per Mac scoperti, ne sono nel frattempo nati 5.000 per Android e 28.000 per Win. Probabilmente le cifre non saranno precise al 100%, ma l’ordine di grandezza è quello, se è vero che le definizioni degli antivirus contengono oltre 500.000 riferimenti.
    Quello che non si vuole capire è che la diffusione conta, ma mica poi tanto: Mac e Linux occupano il 10% dei computer, diciamo, ma non mi pare la diffusione dei malware sia proporzionale. Il fatto è che la base Unix è molto meno vulnerabile, mentre i PC Win al confronto sono un colabrodo. Riconosco che sulla questione la Microsoft è molto più esperta (e vorrei vedere il contrario!), ha fatto passi avanti anche con Win7, ma se consideriamo che circa la metà degli utilizzatori Win ha ancora XP e fino a poco tempo fa usavano ancora Explorer 6…
    Insomma, dire a un utente Mac che ha bisogno dell’antivirus (fra l’altro Flashback viene risolto con un semplice aggiornamento software di Java) è un po’ come uno che ha vissuto sempre in zattera che cerca di convincere un montanaro della necessità di imparare a pescare e a nuotare…
    Voi continuate pure a ridere: io intanto dormo tranquillo alla facciaccia vostra, visto che dal ’95 uso Mac e di virus ne ho soltanto sentito parlare…

    26 Apr 2012, 5:21 pm Rispondi|Quota
  • #14TheQ.

    Si preannuncia un nuovo film sugli Zombie.

    Un’orda di 700 mila MAC-Zombie tentano di divorare la CPU dei PC Windows

    ^_^

    (adobe reader o flash fa hahare…società primatista in bug e malware dedicati)

    26 Apr 2012, 5:43 pm Rispondi|Quota
  • #15TheQ.

    PS: ora non c’è più ragione di pagare 1,2/1,5 volte di più per avere un MAC rispetto ad un PC Windows o Linux di medesime prestazioni.

    26 Apr 2012, 5:45 pm Rispondi|Quota
  • #16Anima

    @TheQ.: Non c’era neanche prima la ragione, ma la moda non si basa su ragioni tecniche o pratiche.

    26 Apr 2012, 5:51 pm Rispondi|Quota
  • #17Endrius

    Premetto che sono un utente GNU/Linux e che le mie conoscenze su mac sono poche (non ho mai avuto e spero di non avere mai un mac).
    Per prima cosa vorrei dire che quoto krokko!
    Poi vorrei dire un paio di cosette riguardo ai virus e a ciò che è stato scritto nell’articolo (Non sono dirette all’autore dell’articolo, che invece ringrazio per aver condiviso la notizia!):

    1) il malware per mac è un trojan, non è un virus e, per quel che ne so, non sono mai esistiti virus per mac (così come per GNU/Linux, perché basati su unix). Cosa cambia tra trojan, virus e altri malware?
    Il virus è un programma che si appoggia a programmi esterni, del sistema, per infettare il computer (un po’ come fanno i virus reali), quindi sfrutta una vulnerabilità del software per eseguire codice maligno.
    Il trojan invece si cammuffa per un programma utile per il sistema (in questo caso: flash), quando invece è dannoso, e, dopo essersi fatto concedere DALL’UTENTE i privilegi, fa quel che vuole.
    La differenza è abissale!! Per un virus possono esistere antivirus, per un trojan NO: è l’utente che gli permette di fare quel che vuole. Non puoi fermare l’utente!!
    Il trojan è una minaccia che esiste su qualsiasi sistema: anche su GNU/Linux (non confondiamolo con android) sono stati creati dei trojan (ne conosco 2, evitabili con un minimo di buonsenso).
    Per quanto detto prima: l’esistenza di un trojan non è ASSOLUTAMENTE collegato all’esistenza di virus per quella piattaforma!!

    2) La quantità di virus esistenti su un SO non è direttamente proporzionale alla sua diffusione. GNU/Linux è indubbiamente il sistema più usato nei server di tutto il mondo, soprattutto su macchine che devono eseguire azioni “delicate”. Bucare un server con un virus farebbe guadagnare tantissimo un cracker, molto più che bucare il desktop di una normalissima persona (bucate il server di una banca, guadagnate MOOOLTO più che bucare il computer di un normale utente windows). Perché allora non esistono così tanti virus per GNU/linux? Perché è difficilissimo (non impossibile) da bucare!! In tutta la storia di GNU/Linux non è mai stato creato un virus!

    3) Microsoft ha lavorato molto sulla sicurezza!! Dopo aver sentito questa non mi meraviglio che gli americani abbiano creduto che fossero arrivati gli alieni, quando lo sentirono alla radio… Cosa avrebbe fatto microsoft per arginare i virus? UAC?!? La stessa microsoft ha affermato che è soltanto per comodità!! inoltre ha il funzionamento opposto di su/sudo su GNU/Linux: UAC ti DISATTIVA i privilegi di amministratore e, quando sono richiesti, te li riattiva (non sempre chiedendo conferma). In GNU/Linux tu non hai i privilegi di amministratore, se ne hai bisogno li chiedi!

    26 Apr 2012, 9:28 pm Rispondi|Quota
  • #18Krokko

    Cari TheQ e Anima, liberi di pensarla così, ma si capisce benissimo che non avete mai usato un Mac.
    Come tutti quelli che hanno usato solo Win, continuate a dire che i Mac vengono presi solo per moda o per il design, quando chi ha un Mac parla invece dell’esperienza d’uso (ma ovviamente solo chi ha usato Mac può sapere di cosa si sta parlando).
    Non sembrate aver compreso che le prestazioni non sono (solo) la frequenza del processore e/o la quantità di ram.
    E comunque non mi pare che, per esempio, gli ultimi cosiddetti ultrabook siano su un piano diverso dal MacBook Air, come prezzi e quant’altro. Ah, e non c’è l’obbligo di prendere un antivirus…

    Poi potrei aggiungere che non esistono ragioni nemmeno per usare Win, allora, se non perché te lo ritrovi sul computer che hai acquistato al supermarket (pagato a caro prezzo, anche se non lo sai) oppure sei costretto ad adottarlo perché il lavoro o altro ti obbligano ad usare un certo programma. Va bene, eh, ma non mi sembrano motivi per cui lo si possa definire “migliore” di OSX… Che, ricordiamoci, è un altro “valore aggiunto” per i Mac.

    PS: cmq l’idea del film Mac-Zombie-Attack! è davvero stupenda!! 😀

    26 Apr 2012, 9:39 pm Rispondi|Quota
  • #19Flavio

    A quelli che dicono che è un bug di java o microsoft office… Benvenuti nel mondo della concorrenza informatica, esistono anche prodotti non apple che si possono installare sul pc i quali hanno anche loro problemi di vulnerabilità come tutti i software esistenti (ed è anche per questo che si usano antivirus).
    A quelli che dicono che non hanno mai preso virus con un mac in settordicimila anni… Bene avete ragione, fino a che campate allora non prenderete mai un virus perchè così è sempre stato -.-“.
    A quellli che dicono “eh sì ma è un piccolo piccolo virus risolto con un piccolo piccolo aggiornamento” (riguardo Flashback)… sì, e intanto un virus così cretino ha infettato circa 600.000 pc.

    Detto questo, secondo me la malizia del patron di Kaspersky ci sta tutta dato che determinati user apple continuano a pensare e dire le cose che ho scritto sopra.

    26 Apr 2012, 11:11 pm Rispondi|Quota
  • #20Geekone

    per chi pensa che mac non abbia virus e che non li avrà mai è un beneamato C*****e e che non ne capisce un intera S**a sapete cosa sono i virus? sapete come vengono fatti? suppongo di no. e questo è perché i mac user sanno solo vantarsi della loro macchinetta del pippo che credono una perla caduta dal cielo che adesso sprofonderà nella merd*
    una macchina non sarà mai perfetta se no quelli della apple (e qualsiasi altra società) non rilascerebbe release del proprio software.
    e se una macchina non è perfetta è perchè ci sono falle su falle (è inevitabile).
    e dove ci sono falle c’è sempre la possibilità di incappare in codice malevolo (detto anche virus)
    un virus è solo un programma che fa cose illecite e contro la volontà dell’utente..

    27 Apr 2012, 11:42 am Rispondi|Quota
  • #21Mauro

    Sinceramente non importa chi ha più virus. importa il buonsenso dell’ utente. Io possedevo un mac fino a 3 anni fa e l’ ho regalato dopo 2 anni e sono passato con un bellissimo Asus serie X53 e sono 2 anni con Windows 7. Il pc mi serve completo e Win7 è il massimo in questi termini: videogiochi, editing, grafica avanzata, programmazione ad oggetti e via dicendo. In tutti questi anni avrò si e no preso 3 trojan beccati tra l’ altro dal mio semplice ma comodissimo Security Essential. Con questo Asus da cui scrivo non mi ha mai dato problemi di surriscaldamento o altro (a differenza dei notebook HP che non prenderò mai più) ed è sempre lo stesso mai formattato e mai dato peso alla sicurezza o pulizie di sistema. Questo perchè negli anni mi sono informato su come usarlo al meglio sia un notebook sia il sistema Win7 e appunto da quel momento ho ri-scoperto un sistema operativo che con Xp mi dava filo da torcere. Quanto ho pagato? 460€ contro i 1000 e + del Mac.

    27 Apr 2012, 4:28 pm Rispondi|Quota
  • #22Xmod

    Premetto che rispetto il Vostro punto di vista ma non lo condivido assolutamente. Precisazioni tecniche a parte, i dati parlano chiaro. Le macchine con sistemi Unix based come OsX sono molto MENO vulnerabili di Win, e su questo non ci piove. Poi ovvio anche loro hanno le loro falle!
    Però ragazzi

    27 Apr 2012, 6:37 pm Rispondi|Quota
  • #23Xmod

    non è mica un caso che la maggior parte delle workstation utilizzate a livello professionale sono Mac! Non è solo design! Gli utenti apple lo sanno. Bisogna anche ammettere che Win ha fatto i suoi bei progressi sopratutto nelle versioni per serventi, però dire che OsX è dieci anni indietro a win è un’eresia. In caso 10 anni avanti!

    27 Apr 2012, 6:42 pm Rispondi|Quota
  • #24Dilosystem

    Indubbiamente la maggior diffusione dei sistemi targati Microsoft è anche causa della proliferazione di virus dedicati a windows. Però bisogna essere imparziali nei giudizi, prima di criticare un mac bisogna provarlo, è un altro mondo ragazzi, io uso comunque sistemi microsoft e non voglio criticarli, però lasciatevelo dire, non sempre la estrema diffusione di un prodotto è dovuta alla qualità dello stesso, usate windows 7 ma se potete installate in dual boot una distribuzione Linux (magari Ubuntu) e provatela. Non creiamo tifoserie avverse, lasciamoci andare alla più costruttiva curiosità, io auspico una cultura informatica più aperta, meno monolitica, in cui chi usa un mac aiuti chi usa windows a comprendere in cosa un mac è migliore, e tutti insieme magari si lascino incuriosire da un sistema open source che non gonfia le tasche di pochi ma che da possibilità di ricerca scambio e lavoro a tutta una grande comunità mondiale.
    Ciao

    3 Mag 2012, 9:58 pm Rispondi|Quota