Geekissimo

Julian Assange, respinto il secondo ricorso

 
Martina Oliva
16 Giugno 2012
1 commento

La Corte Suprema britannica si è pronunciata ancora una volta in merito al caso sull’estradizione in Svezia di Julian Assange, il fondatore di WikiLeaks, respingendo la nuova richiesta di riesame della difesa poiché ritenuta “senza merito”.

Quella in questione rappresentava l’ultima possibile mossa per i legali di Assange nel Regno Unito puntando, al contempo, a cercare di far riconoscere alla Corte Suprema un’interpretazione differente della vicenda che l’avrebbe costretta, almeno teoricamente, a riaprire il caso.

Ad Assange è stato però accordato un rinvio di 14 giorni per l’esecuzione dell’estradizione ed entro tale limite di tempo il fondatore di WikiLeaks accusato di violenza sessuale portà portare avanti la propria causa con un ultimo ricorso dinanzi la Corte europea dei Diritti dell’Uomo.


Infatti, dopo il giudizio di primo grado e dopo quello di appello la Corte Suprema britannica, sul finire di maggio, aveva respinto il ricorso di Assange considerando valida la richiesta fatta dalla magistratura svedese.

Successivamente era poi stato individuato un possibile errore tecnico ragion per cui la Corte Suprema aveva concesso alla difesa due settimane di tempo massimo per presentare il nuovo ricorso basato, appunto, su tale dato.

L’estradizione di Assange è ora rimandata di due settimane dopo le quali sarà poi possibile conoscere il suo effettivo destino.

Ciò che è più temuto da Assange è però il fatto che dopo aver fatto i conti con la giustizia svedese potrebbe poi ritrovarsi a dover affrontare anche quella statunitense dove verrebbe incriminato per violazione di segreti di Stato e per spionaggio e, in tal caso, sia l’ergastolo sia la pena di morte costituiscono un’ipotesi tutt’altro che remota.

Photo Credits | Flickr

Via | La Repubblica.it

Potrebbe interessarti anche
Articoli Correlati
Julian Assange ha chiesto asilo politico all’ambasciata dell’Ecuador

Julian Assange ha chiesto asilo politico all’ambasciata dell’Ecuador

Il ministero degli Esteri dell’Ecuador ha fatto sapere che Julian Assange, il fondatore di WikiLeaks, si è rifugiato presso la sede londinese dell’ambasciata del paese sudamericano chiedendo asilo politico. È […]

Julian Assange può essere estradato in Svezia

Julian Assange può essere estradato in Svezia

Secondo quanto stabilito dalla Corte Suprema inglese Julian Assange potrà essere estradato in Svezia, un dato questo che va a configurarsi come un brutto colpo per la lunga battaglia legale […]

Wikileaks, confermata libertà su cauzione per Julian Assange

Wikileaks, confermata libertà su cauzione per Julian Assange

Stavolta è vero, Julian Assange è stato rilasciato su cauzione. Al termine di 12 interminabili giorni di prigionia, il fondatore di Wikileaks ha visto respinta la richiesta d’appello da parte […]

Che fine ha fatto Wikileaks?

Che fine ha fatto Wikileaks?

Wikileaks è il sito più visitato e attaccato degli ultimi anni. In questi giorni è un sito che non riesce a trovare pace in rete. molti di voi sicuramente, stanno […]

Wikileaks Italia, ecco tutti i documenti segreti!

Wikileaks Italia, ecco tutti i documenti segreti!

Wikileaks Italia, facciamo il punto

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

  • #1Daneel

    Lo avete disegnato come un perseguitato polito di proposito eliminando con attenzione la parte cruciale della notizia, il Motivo per cui è stata chiesta l’estradizione cioè l’accusa di aver Stuprato due donne. Se domani facessero un referendum in Italia dove si chiedesse la pena di morte per gli stupratori lo firmerei immediatamente senza nessun remora, neanche la più piccola infatti, secondo me, stuprare è peggio che uccidere visto che almeno dopo la morte la persona non soffre più mentre lo stupro è una tortura che ti viene inflitta per tutta la vita sempre che non ti suicidi prima.
    Poi non fatemi ridere con l’esagerazione delle accuse Americane perchè questo tizio non mi pare proprio sia americano perciò è quasi impossibile che venga concessa l’estradizione negli Usa proprio da un paese europeo visto che c’è la possibilità della pena di morte.
    Non capisco proprio perchè lo difendiate così tanto, se vi avesse stuprato vostra sorella o vostra moglie non vorreste che fosse giudicato da un tribunale della vostra nazione? Non vorreste vederlo dritto neglio occhi dietro il tavolo degli imputati? Le vittime hanno il diritto di un processo ed è un dovere di tutta l’umanità concederglielo. Se poi è innocente come dice di affermare (non ci credono neanche i giudici Britannici) si fa un viaggeto a casa, dimostra che è innocente e se ne va lindo come un bimbo dove gli pare, di cosa ha paura?
    O questo tipo ha acquisito il superpotere di Che Guevara e Mao che cancella ogni crimine dalla memoria di tutti e del 90% di internet?(Compresa questa notizia) Il primo sulle orme di Hitler ha aperto una nuova serie di campi di concetramento (dimostrando che gli uomini non imparano neanche difronte al massimo degli orrori) ed il secondo invece è riuscito in quello che Hitler non era stato in grado di fare, sterminando un popolo intero più, in omaggio, una grande serie di crimini di ogni tipo. Ci dobbiamo aspettare da domani anche per lui magliette, quaderni, spille e altri ammenicoli che vengono portati con fierezza da tanta gente Ignorante e che non dovrebbe acere il coraggio di mettere la faccia fuori di casa o possiamo esimere questa volta l’umanità di un altro oltraggio alle vittime dei relativi crimini?

    che che fa scomparire i crimini e mitizza la persona

    16 Giu 2012, 11:34 am Rispondi|Quota