Geekissimo

Ispirazioni Geek: 25 opere d’arte create con componenti di computer

 
Andrea Guida (@naqern)
8 Luglio 2012
3 commenti

Il destino dei componenti dei vecchi PC può essere davvero strano. C’è chi li rivende, chi se ne disfa, chi li ricicla in nuovi assemblati e chi, come le persone che incontreremo virtualmente in questo appuntamento con le ispirazioni geek, li usa per creare delle originalissime opere d’arte geek. C’è da rimanere a bocca aperta guardando come vecchi hard disk, schede madri e tastiere possono trasformarsi in allestimenti artistici. Lasciatevi sorprendere anche voi.




Iniziamo con una rappresentazione della Gioconda fatta da Asus con motherboard obsolete.

Questo invece è un cofanetto creato con i circuiti.

E di queste vecchie mobo dipinte che ne pensate?

Brr… un teschio fatto con quel che resta di vecchie tastiere.

Un’installazione artistica composta da 65.000 CD, creata dall’archietto Clémence Eliard e dall’artista Elise Morin. Altamente suggestiva.

Scarpe Pentium Blazer, e il nome dice tutto.

Un allestimento artistico composto da tanti monitor colorati. È stato creato dall’artista Sandy Smith per l’esibizione Great Artspectations all’Embassy di Edimburgo.

Maschere Sci-Fi.

Un trono composto da 4.000 CD e luci a LED.

Arriva mousezilla!

Un mega-uovo composto da componenti di computer esposto a Palo Alto.

WEEE Man, uno spaventoso robot alto 7 metri realizzato nel Regno Unito. Il suo scopo è sensibilizzare le persone sulle tematiche ambientali e l’eccessiva produzione di rifiuti tecnologici.

Un elefante fatto con vecchi televisori.

Un’illustrazione realizzata dalla Companhia Athletica Gyms in Brasile usando parti di computer.

Una riproduzione dell’AT-AT di Star Wars. Lo si può acquistare online alla non troppo modica cifra di 450 dollari.

Ecco cosa succede ai componenti di PC e Mac quando si uniscono!

Un anello di matrimonio fatto con il tasto Canc. Sottile ironia.

La Mac Head di Steve Jurston è un teschio gigantesco realizzato con i componenti di vari PC e Mac. Spaventosa!

L’Enterprise fatta di cartucce usate.

Dopo Mousezilla, ecco Hard-Disk Robot!

Il modellino di una moto realizzato con vecchi hard disk.

Un gufo hi-tech realizzato con mouse e parti di hard disk e tastiere.

La stanza dei PC di Marek Tomasik. A metà strada fra il super-geek e l’inquietante!

Un tavolo da caffè composto da modem, parti di vecchi Intergraph 6000 e luci a LED.

Ammettetelo: a parte il gigante fatto di spazzatura hi-tech, quante di queste opere d’arte vi portereste a casa? Noi molte.

[Via | Maximum PC]

Potrebbe interessarti anche
Articoli Correlati
5 possibili riutilizzi artistici e creativi dei floppy disk

5 possibili riutilizzi artistici e creativi dei floppy disk

Più volte in passato ci siamo occupati di come riciclare i floppy disk in maniera simpatica, il post di oggi non si discosta troppo da quello spirito ma questa volta […]

Ispirazioni Geek: disegni fatti con Excel

Ispirazioni Geek: disegni fatti con Excel

Excel lo conosciamo tutti come un eccellente software per la realizzazione di fogli di calcolo, ma se vi dicessimo che può essere usato anche per creare dei disegni? Proprio così! […]

Ispirazioni Geek: Photoshop nella vita reale

Ispirazioni Geek: Photoshop nella vita reale

Avete mai pensato a cosa si potrebbe fare avendo a disposizioni le funzioni di Photoshop nel mondo reale? Se siete sani di mente, probabilmente no. Ma la nostra rubrica con […]

Ispirazioni Geek: Graffiti Geek

Ispirazioni Geek: Graffiti Geek

Graffiti: per qualcuno sono una delle peggiori manifestazioni del degrado urbano, per altri delle vere e proprie forme d’arte. Noi non siamo le persone più indicate per esprimere un giudizio […]

Ispirazioni geek: locandine di film famosi ad 8 bit

Ispirazioni geek: locandine di film famosi ad 8 bit

Da questa settimana, la nostra rubrica dedicata alle icone si trasforma e si apre a nuovi orizzonti. Ispirazioni geek è un nuovo appuntamento settimanale dedicato a Web Designer, artisti del […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento