Geekissimo

Microsoft: “Congratulazioni, hai vinto” è la truffa online più diffusa

 
Martina Oliva
17 ottobre 2012
0 commenti

Truffe online più diffuse

A tutti o comunque a molti sarà capitato, navigando online, di ritrovarsi dinanzi il fatidico messaggio Congratulazioni, hai vinto ed eventuali varianti.

I più accorti avranno senz’altro evitato di cliccarci su consapevoli, appunto, della non veridicità della dichiarazione e delle conseguenti perdite di tempo alle quali è possibile andare incontro.

Per i meno acuti, invece, la situazione potrebbe essere andata in maniera differente o almeno così pare stando a quelli che sono i dati recentemente forniti da Microsoft e facenti riferimento a quelle che sono le truffe online più popolari.

Così come segnalato dalla redmondiana, infatti, la fatidica visualizzazione del messaggio “Congratulazioni, hai vinto” corrisponde, nella maggior parte dei casi, ad una tra le più diffuse truffe online che da anni continua a mietere vittime in rete, specie tra gli utenti meno accorti e tra quelli più creduloni.

A rivelare tale dato è il sondaggio condotto da Microsoft in occasione del National Cyber Security Awareness Month o, per dirla all’italiana, Il mese della consapevolezza circa la sicurezza online.

Stando a quanto emerso dal sondaggio circa il 44% degli intervistati ha dichiarato di essersi imbattuto almeno una volta nel messaggio in questione.

Il 40% degli intervistati, invece, ha dichiarato di aver avuto a che fare con falsi allarmi di virus replicanti software per PC effettivamente esistenti mentre il 39% degli utenti ha fatto sapere di essere incappato nella classica trappola della mail proveniente da un presunto mittente attendibile che invita a liccare su un link che conduce ad un sito web infetto.

Secondo il sondaggio, inoltre, al quarto ed al quinto posto in classica tra le truffe online maggiormente diffuse sono presenti quella che mediante l’invio di uno o più messaggi di posta elettronica l’utente viene invitato a trasferire del denaro ad un altro utente (39%) e quella relativa alla proposta di un lavoro da svolgere direttamente e comodamente da casa facendo soldi senza far nulla (38%).

In occasione del National Cyber Security Awareness Month Microsoft ha poi provveduto a fornire alcuni pratici consigli da seguire al fine di evitare di incappare in questo tipo di turffe online come (di tanto in tanto è bene ribadirli!) evitare di fornire informazioni sensibili a terzi, non chiamare i numeri telefonici proposti ed evitare di cliccare sui collegamenti contenuti nei messaggi, accertarsi sempre che una data pagina web sia sicura e, sopratutto, attendibile ed evitare di sbandierare il proprio indirizzo di posta elettronica e sfruttare un buon filtro antispam.

Photo Credits | FreeDigitalPhotos

Via | Neowin

Potrebbe interessarti anche
Articoli Correlati
Steve Ballmer, Dropbox è soltanto una piccola startup

Steve Ballmer, Dropbox è soltanto una piccola startup

Dopo il lancio di Office 2013 avvenuto il 29 gennaio, Steve Ballmer, il CEO di Microsoft, è stato intervistato da Businessweek in merito alla nuova strategia adottata per la rinnovata […]

Kaspersky, i prodotti Microsoft sono più sicuri

Kaspersky, i prodotti Microsoft sono più sicuri

Stando a quanto reso noto dai tecnici di Kaspersky, la celebre azienda russa specializzata in soluzioni per la sicurezza informatica, diversamente da quanto accadeva sino a qualche tempo addietro tra i […]

Microsoft, i keygen sono il principale veicolo per la distribuzione dei malware

Microsoft, i keygen sono il principale veicolo per la distribuzione dei malware

Così come avviene ogni 6 mesi, o giù di lì, Microsoft ha pubblicato il tredicesimo volume del Security Intelligence Report, o per dirla in breve SIRv13, ovvero un documento costituito […]

Microsoft acquisisce PhoneFactor e punta all’identificazione sicura

Microsoft acquisisce PhoneFactor e punta all’identificazione sicura

Durante gli ultimi giorni Microsoft ha annunciato di aver effettuato una nuova ed importante acquisizione mirante all’aggiunta di ulteriori funzioni di sicurezza ai propri prodotti. Trattasi, nello specifico, dell’acquisizione di […]

Tutte le alternative per Linux ai migliori software per Windows

Tutte le alternative per Linux ai migliori software per Windows

Ormai anche chi non è un vero geek incallito conosce (almeno per sentito dire) Linux ed il mondo del software libero. Il passare degli anni e la sempre più larga […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento