Geekissimo

Fuori da Google Play le applicazioni che bloccano i banner pubblicitari

 
Desiree Catani
14 Marzo 2013
2 commenti

La pubblicità viene vista come il primo nemico per il navigatore che non vuole essere tempestato da messaggi invasivi. In realtà, quando i portali rispettano i parametri imposti, gli annunci potrebbero finanche essere utili.

I banner pubblicitari, se coerenti con il resto della pagina, non danno molto fastidio e permettono a molti siti web interessanti di sostenersi. Il discorso è un po’ diverso per quanto riguarda le applicazioni mobili che includono le pubblicità. In questo caso, la loro presenza è davvero molti invasiva.


Nella maggior parte dei casi basta disattivare la connessione per vederla sparire, ma come per il web anche per queste esistono dei metodi per eliminarle del tutto.

Bypassare gli annunci pubblicitari non ha sempre un esito positivo, soprattutto in campo mobile. Su Google Play ci sono moltissimi titoli che possono essere offerti a prezzo zero proprio grazie ai banner presenti in essi, ma molti utenti decidono di fare i furbetti istallando qualche programma che li elimina.

Google non condivide questo comportamento per questo ha iniziato la sua crociata contro le applicazioni che bloccano/cancellano gli annunci pubblicitari. Abbiamo, dunque, dovuto dire addio a titoli come AdFree e AdBlock Plus e piano piano verranno rimosse tutti quelli che offrono questo tipo di servizio.

La causa principale, che ha scaturito l’espulsione dei titoli, riguarda il loro comportamento che viola l’articolo 4.4 del Developer Distribution Agreement. Quest’ultimo dichiara che le altre applicazioni non possono interferire con le altre, a meno che non abbiano dei permessi diretti.

Google non solo le ha rimosse da Google Play, ma ha anche sospeso gli account degli sviluppatori che le avevano inserite sullo store.

[ Via | Android Police ]

 

Potrebbe interessarti anche
Articoli Correlati
Beautiful Design, Google evidenzia le App più Belle del Play Store

Beautiful Design, Google evidenzia le App più Belle del Play Store

Sullo store del robottino verde troviamo ogni tipo di applicazione, non solo funzionali ma meritevoli anche dal punto di vista grafico. Mountain View spesso ha stilato delle classifiche per evidenziare […]

Le Gift Card per Google Play debuttano in Europa

Le Gift Card per Google Play debuttano in Europa

Pur non essendo ancora accessibili per gli utenti italiani alcune sezioni presenti su Google Play, il marketplace specifico per device Android, qualcosa, a quanto pare, ha cominciato a muoversi o […]

Google Reader fuori da Google Play: la fine è definitiva

Google Reader fuori da Google Play: la fine è definitiva

E’ ormai nota la chiusura di Google Reader, il primo luglio dovrete dire addio al vostro amato aggregatore web-based. Gli utenti sono rimasti a dir poco sconvolti dall’improvvisa decisione di […]

Come disinstallare applicazioni Android online

Come disinstallare applicazioni Android online

Uno dei principali aspetti sotto i quali Android batte iOS senza speranza d’appello è la gestione delle applicazioni online. Chiunque, collegandosi con il proprio computer al Google Play Store (la […]

Arriva Google Play, il nuovo mega store di big G

Arriva Google Play, il nuovo mega store di big G

A sorpresa di tutti, Google, nel corso delle ultime ore, ha annunciato e reso disponibile un riferimento remoto unico nel quale, d’ora in avanti, risultano riuniti l’Android Market, Google eBook […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

  • #1Mozzie

    Vergognoso il gesto di rimuoverle e bloccare gli sviluppatori. Credo che in questo modo Chrome perderà una notevole utenza che passerà a firefox. Capisco che le pubblicità siano necessarie per alcuni siti. Ma a volte sono troppo invasive partendo da Google che con le pubblicità ad ogni schifosissimo video di YouTube

    14 Mar 2013, 2:48 pm Rispondi|Quota
  • #2andrea fava

    io non credo di essere un “furbetto” come dici tu.Semplicemente la pubblicità mi rompe le palpebre e cerco di eliminarla.Piuttosto che essere tempestato da pubblicità preferisco spendere dieci euro e comprarmi le app ADfree, ma quando l’alternativa non c’è l’unico modo per rimanere sereno e non farsi rovinare l’esistenza è installare i programmi che la eliminano.Con buona pace di quelli come te che mi danno del furbetto e magari cercano di fare i furbi più di me

    31 Mar 2013, 9:29 pm Rispondi|Quota